Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

madre, alcune non hanno alcun problema a vivere questa fase,

altre si ostinano a starne fuori, altre non riescono più ad uscirne,

gli estremi portano a conseguenze non indifferenti nella salute

mentale del bambino e della madre.

IL CONCETTO DI INTEGRAZIONE : illustra lo sviluppo come il

3) passaggio da uno stato di non integrazione a uno di integrazione.

Agli inizi il bambino non possiede unità corporea, se ha fame lui è

la fame, ha vissuti di dispersione e frammentazione. Le risposte

materne ai gesti e alle espressioni del bambino gli consentono

progressivamente di attribuire un senso al proprio gesto.

Le funzioni materne possono essere:

L’holding (sostegno, contenimento) che facilita il processo di

integrazione nella direzione dell’Io sono. Passa dal NON IO al IO

SONO.

L’handling, (manipolazione e favorisce la personalizzazione)

permette un insediamento della psiche nel soma perché l’unità

psicosomatica. Nelle malattie se questo processo non avviene si

hanno disturbi psico-somatici, che lasciano scissi la psiche e il

corpo e si ha la depersonalizzazione.

L’object presenting: la mamma presenta il mondo al bambino,

tenendo conto della sua vulnerabilità per non farlo schiacciare dal

mondo esterno.

La mamma non deve accondiscendere, ma deve rispondere ai suoi

bisogni, rendendo tollerabile le difficoltà, mettendolo

gradualmente davanti le situazioni. Se la madre fallisce si hanno

disturbi di adattamento.

Winnicott parla di oggetto soggettivo (che tutto viene dal suo

interno) legato al Se dinamico, che gradualmente diventa oggetto

oggettivo con la funzione della madre dopo il passaggio dalla

dipendenza all’indipendenza…

Dall’oggetto soggettivo si passa all’oggetto oggettivo: il bambino

sviluppa la consapevolezza che “quello è proprio non me”, un

“oggetto oggettivamente percepito” e l’accettazione della

sofferenza psichica attivata dalla sua perdita.

2.2 L’OGGETTO TRANSAZIONALE 3

Uno dei paradossi più noti di Winnicot.

Rappresenta il passaggio dall’oggetto soggettivo a quello oggettivo e

mostra l’importanza dei cambiamenti dalla dipendenza assoluta

all’indipendenza. L’oggetto transazionale può comparire tra i 4-12 mesi

del bambino, transazionale perché rappresenta un ponta tra soggetto

(mondo interno) e oggetto (mondo esterno). Espressione tangibile della

necessità di un ponte (copertina, orsacchiotto), ma anche una parola,

l’importante che ci sia un oggetto che ricordi e rappresenti la madre.

Può diventare una difesa quando la mamma non c’è contro l’angoscia e

la paura.

Lentamente, l’oggetto comincia ad assumere un’importanza vitale per il

bambino specie quando è solo o deve andare a letto, è una difesa

contro l’angoscia depressiva e i genitori devono evitare qualsiasi

rottura con esso.

Nell’ottica del bambino non viene né dall’esterno né dall’interno, è un

“possesso di ciò che è non-me”. Questa situazione può rimanere anche

nell’adulto è questo perché l’unità della persona è una conquista

graduale.

2.3 LA PSICOPATOLOGIA

Disturbi psicologici sono per Winnicot sono una conseguenza di tutti i

processi di sviluppo per la conquista dell’unità della persona, le

tecniche per evidenziare le forme di psicopatologia sono l’Approccio

psichiatrico e psicoanalitico:

L’approccio psichiatrico si basa sull’attuale cioè su una diagnosi

- diretta a circoscrivere il disturbo.

L’approccio psicoanalitico prende in considerazione l’intera vita

- dell’individuo e, soprattutto, il modo in cui il soggetto ha elaborato

la fase della dipendenza assoluta e relativa.

L’approccio psicanalitico si svolge in 2 momenti:

Analisi classica (freudiana) viene condotta solo su pazienti

1. capaci di reggere la relazione con il terapeuta, evitando che

scattino i meccanismi di difesa per favorire il transfert. 4

Il lavoro psicoanalitico è una versione modificata dei dati

2. ottenuti dall’analisi (RUOLO DEL TERAPEUTA), quando il

bambino manifesta paura, tendenze antisociali. Si pone come

sostituto di ciò che la madre non ha saputo fare, per evitare

regressioni. Riprende la Klein, tenendo conto che il bambino è

creativo e ricorre al gioco, dove egli esprime la sua creatività.

Rientra nella tecnica del gioco, lo scarabocchio: come luogo di incontro

tra paziente e terapeuta, tecnica che consiste nel tracciare a turno,

bambino e analista, un segno su un foglio col fine di creare uno spazio

transazionale che permette di lavorare.

• Nosografia (descrizione di tutti i tipi di psicologia)

In termini nosografici, Winnicott ritiene che tutte le psicopatologie

derivino da una carenza ambientale e che si manifestano in quadri

patologici diversi.

La prima carenza dipende dalla madre-oggetto che non è presente

nell’ambiente del bambino, per tanto si configura la madre-oggetto e la

madre-ambiente.

Madre-oggetto: riguarda la capacità di una madre di far fronte ai

- bisogni fisici, urgenti

Madre-ambiente: definisce una madre capace di dare al figlio tutto

- ciò di cui lui ha bisogno, affetto compreso, di essere madre

invisibile.

-

Winnicott, in sintonia con Freud, afferma che è impossibile tracciare

una linea di confine tra patologia e stato di salute e distingue 3 forme di

disturbi mentali.

Psicosi. Se il bambino, nel periodo della dipendenza assoluta, va

1) incontro ad una carenza di attenzione, può manifestarsi

un’angoscia primaria catastrofica, il bambino non riesce a

percepire un senso di continuità.

Può sperimentare sentimenti di vuoto che possono sfociare in

disturbi gravi come autismo, schizofrenia, depersonalizzazione. Si

possono presentare casi in cui il bambino psicotico si difende con

5


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

7

PESO

26.48 KB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Scienze e tecniche psicologiche
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Chicca0308 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Fondamenti di psicologia dinamica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Kore Enna - Unikore o del prof Scienze Storiche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Fondamenti di psicologia dinamica

Riassunto esame Psicologia dinamica, Kernberg, libro consigliato Manuale di psicologia dinamica, Zavattini
Appunto
Riassunto esame Psicologia dinamica, prof. Klein, libro consigliato Manuale di psicologia dinamica, Zavattini
Appunto
I gruppi - conformismo e minoranze; leadership definizioni - psicologia sociale
Appunto
Riassunto esame psicologia del lavoro, prof Magnano, libro consigliato Psicologia del lavoro, Argentero, Cortese, Piccardo (2008)
Appunto