Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

L’uso delle convenzioni epiche nel testo ha un duplice senso due punti se per un verso evidenza la frivolezza

di una società aristocratica che viene ritratta nei suoi aspetti più minuti, per un altro concorre a minare

parodicamente il prestigio dell'epica, costretta a deviare dai suoi binari per rincorrere il presente.

Il caso più emblematico di che tale duplicità troviamo nei Viaggi di Gulliver modellati sulla letteratura di

viaggio empirico. Gulliver è una figura che rinvia istruzioni discorsive e ideologiche diverse. Ora oggetto ora

veicolo di satira, la voce di Gulliver echeggia la propaganda whig, l'empirismo ingenua dei narratore di

viaggio, il tono meditativo dei narratori utopici e molti altri testi generi e stili.

Il problema irlandese risulta fondamentale per comprendere l'opera di Swift il quale fu profondamente

coinvolto nella causa di Irlanda.

Di questi anni va ricordato un episodio In particolare, che vide l'intervento diretto di Swift e si rivela pertanto

essenziale per capire il senso di molti suoi scritti, Inclusi i viaggi di Gulliver.

Il Ministero del Tesoro inglese vendetta La Duchessa di Kendal, amante di Giorgio I, una licenza che

autorizzava il conio di valuta dirham è destinata al mercato irlandese, nel 1722 la duchessa ceretta a

sua volta tale prerogativa a William Wood, un inglese suscitando il malcontento dei protestanti Anglo

irlandesi.

Le ragioni del malcontento erano molteplici senza interpellare il Parlamento di Dublino.

Swift rigetta le pretese dell'Inghilterra e si esprime in modo fervido è coraggioso, innervato sia le satire della

maturità sia poesie, articoli a tema economico e politico. Swift attribuiva la situazione dell'Irlanda a un

radicato abuso di prerogative, del quale era colpevole l'intero Parlamento inglese.

La denuncia nello stato di arretratezza in cui verso l'agricoltura irlandese manifesta l'esigenza di applicare i

basilari principi economici in modo uniforme e nel rispetto degli interessi di ciascuna comunità.

Benché Swift auspicarsi l'indipendenza politica e lo sviluppo economico dell’Irlanda, sarebbe un errore

vedere nella sua lotta un segno di adesione incondizionata alle ragioni della popolazione nativa.

Pur con patendo gli irlandesi Liotti miseria, Swift ne mette in luce la negligenza l'arretratezza e l' inveterata

mancanza di civiltà.

Gli scritti dedicate all’Irlanda hanno implicazioni del respiro ancora più ampio.

I viaggi di Gulliver colgono somiglianze rapporti tra le eurocentrismo tipico di Bonaparte la cultura empirica

razionalista, le odiose ideologie commerciali dei whig e gli ideali del colonialismo nascente. L’immaginario di

Swift riuscì a trascendere le categorie del tempo, rendendo oggettive logiche culturali che sarebbero state

pienamente comprese solo due secoli e mezzo più tardi.

II VIAGGI DI GULLIVER:

I Viaggi di Gulliver sono una delle satire più fortunati al tempo stesso incomprese della tradizione

occidentale. Le disavventure del chirurgo Lemuel Gulliver a Lilliput, Brobdingnag, Balnibardi, Luggnagg,

Glubbdubdrib e nel paese degli Houyhnms sono note per le loro a vincente mescolanza di realistico è

fantastico.

I viaggi di Gulliver sono divenuti un punto di riferimento imprescindibile per ogni successiva autore di satire e

utopie, nonché, è inutile precisarlo, per il genere fantascientifico, codificatosi alla fine dell'800.

La riflessione satirica: nascita dell'ideologia progressiva, il sorgere della nuova scienza, e sempre più

problematico rapporto con l'antichità classica.

Il problema irlandese la gestione della vita politica all'interno della neonata monarchia costituzionale. I

Viaggi di Gulliver possono essere letti come un nuovo, vibrante attacco satirico alla cultura moderna

Gulliver è un whig di origine puritana. È un sostenitore della nuova cultura empirica e dell'espansione

commerciale è un guerrafondaio senza troppi scrupoli, come quei Whig che promuovevano la

partecipazione dell'Inghilterra alla guerra di successione spagnola.

L'individualismo dei Whig si mostra assimilabile a latitudine materialista e all'animazione sfrenata

promosse dalla nuova epistemologia.

Durante il soggiorno a Lilliput, Gulliver, che è il narratore della propria vicenda, assume la funzione di

occhio satirico: è un osservatore e insieme una vittima della politica lillipuziana che evoca la politica

inglese contemporanea.

Gulliver è testimone dei costumi di corte due punti descrive la pratica del salto della fune del bastone,

che vede protagonisti i ministri in cerca dell'approvazione degli imperatori, e la non meno umiliante

danza sulla fune in posta a chi è in cerca di avanzamento.

Gli eventi della storia politica di Lilliput hanno dato spunto a diverse interpretazioni del sottotesto.

1 Gli eventi che segnarono Il regno di Anna e Giorgio I, ponendo al centro dell'allegoria la figura di

Walpole.

2 eventi di Lilliput si riferirà ebbero alla seconda metà del regno di Anna.

In effetti, se il coinvolgimento di Swift nella politica contemporanea sembra per un verso suggerire che

riferimenti allegorici del primo libero siano puntuali, per un altro verso e però innegabile che essi traggano la

propria forza dalla capacità di compendiare convincente chiarezza un'ampia casistica di strutture morali,

riportando tratti dell'esperienza politica di ogni tempo.

Swift voleva infatti evitare che il libro restasse impigliato tra le maglie della censura.

i Tramecksan e gli Slamecksan sono ispirati, rispettivamente, ai Tory e ai Whig, mentre il conflitto è scaturito

dalle dispute sulla rottura delle uova evoca la guerra civile e i conflitti di matrice religiosa che avevano

segnato l'Inghilterra seicentesca.

Dimensione satirica delineata da questo segmento: emerge nel momento in cui Gulliver racconta che te li

leggi costituiscono cosi il fondamento dello stato di Lilliput, Ma che ben altra è la pratica quotidiana dei

Lillipuziani. Esatto, la corruzione di Lilliput esprime anche nell'incapacità di rispettare perpetuare i suoi valori

fondativi.

La lontananza di Lilliput dalle sue leggi utopiche è l'allegoria di una società degenerata, ed evidenze in

rapporto all’Inghilterra, il declino di principi che solo pochi decenni Prima avevano contribuito ad ispirare un

rinnovamento istituzionale ma che si erano presto mutati in vuota retorica.

al suo arrivo a Brobdingnag, Gulliver teme di cadere vittima di usanze barbariche, ed è spaventato dalla mole

di nativi, le sue paure nascono da un preconcetto. Dove varie disavventure Gulliver è portato al cospetto del

re, questi dà prova di umanità e di intelletto e lo interroga per conoscere i costumi del suo paese di origine.

Tuttavia, il re non si lascia incatenare, mette in dubbio il valore dell'aristocrazia, sospetta la presenza

endemica di corruzione e a sentire il racconto della storia di Inghilterra, reagisce con un moto di disgusto

giudicandola un susseguirsi di congiure, ribellioni, assassini, massacri, rivoluzioni, proscrizioni.

La denuncia satirica opera qui su due livelli due punti da un lato, Swift suggerisce che la retorica nutrita Sì dai

principi fondanti della cultura whig possa facilmente essere piegata a una Greta opera di mistificazione.

L’ assestamento politico dei viaggi di Gulliver si intreccia poi una riflessione del carattere è più strettamente

etico ideologico, Tara e riflessione a inevitabili ricadute sul piano politico

Swift temeva che la mobilità sociale legata l'intensificarsi dell'attività commerciale e finanziaria avrebbe finito

con il ledere irreparabilmente istituzioni imperfette ma lì da te, disintegrando l'ordine ereditato dalla

tradizione.

Anche i viaggi di Gulliver sono pervasi da una profonda diffidenza nei confronti della mobilità sociale.

Come Robinson Crusoe, è un figlio cadetto, privo di privilegi e sostanze, e si mette più volte in viaggio alla

ricerca di fortuna. Inoltre, al cospetto dell'imperatore di Lilliput e del re di Brobdingnag fa mostra di umiltà

per poi ritrovarsi in competizioni con altri Cortigiani.

La riflessione di Swift assumono specifico significato anticapitalista. questo avviene, ad esempio, nel

momento in cui Gulliver descrive l'emergere di un sistema consumista che invita i possidenti fondiari a un

uso il responsabile dei propri beni.

Swift vorrebbe una società basata esclusivamente sul merito, ma con rabbia, amarezza e malinconia

evidenzia come questa si è impossibile sia per la rampante avidità dei commoners sia per l'indennità di molti

tra coloro che, occupando i livelli più elevati della gerarchia, avrebbe il dovere di salvaguardarla.

Nel primo libro risalta non solo l'opportunismo dei dignitari di Lilliput, ma anche di responsabilità del

sovrano. Nel terzo libro Gulliver racconta che in Inghilterra è più tremendi i vizi riescono a conquistare

altissimi onori e prodigiosi patrimoni. Nel qua terra i bricconi siano tirati su dalla polvere in alto per virtù dei

loro vizi e i nobili sennò fatti precipitare giù nella polvere a cagione della loro virtù.

Il quarto libro chiama direttamente in causa l'Inghilterra e articola una serie di esplicite preoccupazioni

morali.

Qualcuno si distingue per le proprie virtù, si tratta di Lord Munodi virgola un aristocratico tradizionalista che

eredi Laputa ha allontanato nonostante i servigi resi. È un possidente Fedele ai Principi degli antichi, insieme

a pochi altri aristocratici perpetuando le usanze tradizionali, preservando un legame diretto, è importante da

un forte senso di responsabilità, con i propri fittavoli. È il simbolo di una società patriarcale basata sulla

LANDED PROPERTY che presuppone una piena corrispondenza fra il valore morale di un soggetto e il rango

che gli occupa.

Il rapporto dei viaggi di Gulliver con la nuova scienza si articola su più livelli, il più evidente fra i quali è quello

stilistico, come è stato più volte evidenziato, l'opera di Swift è fortemente legata alla letteratura di viaggio

empirica: Tre modelli dello stile di Gulliver c'è linguaggio del grande Bucaniere e naturalista William Dampier.

I viaggi di Gulliver costituiscono una parodia della nuova scrittura di viaggio.

Gulliver descrive creature inesistenti. Questa soluzione è per un verso l'effetto, Certamente voluto è

senz'altro cruciale nel determinare la presa dei viaggi di Gulliver sui lettori. di conferire realtà ad un

immaginario mitologico e geografico premoderno.

Per un altro verso, però ha l'effetto di evidenziare il potenziale mistificante le linguaggio connesso al sapere

empirico, In accordo con lo scetticismo estremo che caratterizza la sensibilità epistemologica di Swift.

Il fine di Swift e mostrare come, al pari di ogni altra costruzione retorica delle forti pretese di veridicità, il

linguaggio empirico possa essere usato per mentire o per rendere una menzogna credibile.

Gulliver dichiara la sua devozione al pubblico bene e rimarca il fine morale del testo. In questo caso l'ironia

serve a veicolare le ambizioni dell'autore: se da un lato le parole di Gulliver parodia non latte titoli di viaggio,

dall'altro, con un senso e lievemente difforme da quello letterale esprimono il reale intento di Swift, che con

Maggiore acume di Gulliver ha posto mano alla penna per guarire una nazione malata.

Se nel primo libro era il corpo di Gulliver a risultare ingombrante, palesandosi con prepotenza nella scena in

cui spegne l'incendio del palazzo reale con un poderoso getto d'urina, ora è la visita di giganti a rivelarsi

invasiva, mentre a causa delle sue dimensioni Gulliver è costretto a subire sollecitazioni di ogni tipo.

Il Mondo esplorato da Gulliver nel secondo libro è la concentrazione di universo meccanicista virgola e l'altro

suo principale presupposto sembra essere i dibattiti filosofici seicenteschi nei quali si mette in crisi la

certezza e la qualità Divina dell'anima e dell'identità umana.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

8

PESO

579.26 KB

AUTORE

aivlis93

PUBBLICATO

4 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in Lingue e Letterature Moderne
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher aivlis93 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura inglese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Capoferro Riccardo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in lingue e letterature moderne

Filologia e linguistica romanza - Appunti
Appunto
Filologia e linguistica romanza - Appunti
Appunto
Linguistica italiana - introduzione alla dialettologia e alla sociolinguistica Italiana
Appunto
Il tema del viaggio nella letteratura russa - Tesina
Appunto