Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

I – UN MONDO IN FORMAZIONE

Una nuova potenza in un vecchio

1- mondo

Il mondo in cui sopraggiunsero gli Arabi

Era un mondo che sottostava all’Impero Romano.

Grandi commerci.

Era partecipe della cultura greca e latina.

IV sec d.C. il centro di potenza imperiale si sposta ad Oriente: da Roma a

Costantinopoli (esercitava controllo su Italia meridionale, Sicilia, Nord Africa,

Egitto, Anatolia e Grecia).

L’imperatore governava attraverso funzionari statali greci.

L’impero era diventato Cristiano -> i templi vennero trasformati in Chiese

451 Concilio di Calcedonia sulla natura di Cristo: Cristo due nature, quella

divina e quella umana.

MONOFISITI: Cristo unica natura (Chiesa Armena)

NESTORIANI: Cristo umano (Iraq)

VII sec MONOTELETI: Cristo due nature, ma una sola volontà

Impero Sassanide (Iran, Iraq e Asia centrale)

Religione Zoroastrismo -> universo come campo di battaglia: buoni vs cattivi

Capitale a Ctesifonte (zona fertile)

Vi erano anche Nestoriani ed Ebrei.

Lingua Pahlavi.

Etiopia: religione Cristianesimo, lingua Copto

Yemen: lingua particolare e religione propria

Penisola Araba: vi vivevano NOMADI e SEDENTARI, tra di loro equilibrio

precario.

Erano guidati da capi famiglia che esercitavano potere nelle oasi.

Pregavano divinità locali incorporate in entità naturali.

Gli dèi vivevano in un haram cioè una città fuori da conflitti tribali, come

centro di pellegrinaggio e custodito in genere dalla tribù più vicina.

Lakhmidi: capitale Hira (centro cristiano)

Ghassanidi

La lingua della poesia

Identità culturale: lingua poetica

Forma poetica QASIDAH (ode) fino a 100 versi -> ogni verso formato da due

emistichi

Veniva recitata in pubblico dall’autore o da un rawi (recitatore):

improvvisavano.

La poesia era come un diwan cioè un registro delle gesta dei poeti.

Maometto e la comparsa dell’Islam

Gli Arabi instaurano nuovo ordine e Dio fa scendere la rivelazione su

Muhammad sotto forma di qur’an -> nasce una nuova religione: l’ISLAM

Primi anni di Muhammad -> parte più oscura

Nacque a La Mecca nel 570 circa; apparteneva ai Quraysh, commercianti.

Muhammad sposa Khadija, vedova commerciante.

Si ritira sui monti e un giorno un angelo gli rivela che è il Profeta.

Muhammad comunica messaggi divini e poco a poco aumentano i credenti.

Distacco dai Quraysh -> lo vedevano come una minaccia

622 trasferimento a Yathrib (poi Medina) -> hijra

Rottura con gli Ebrei -> non potevano ammettere che Muhammad fosse

Profeta; alcun clan ebrei espulsi o soppressi; cambio di direzione durante la

preghiera da Gerusalemme a Mecca.

629 ottengono il permesso di pellegrinaggio a Mecca

632 ultimo pellegrinaggio di Muhammad, poi muore

La formazione di un impero

2-

La successione a Maometto: la conquista di un impero

Alla morte di Muhammad vennero identificati tre gruppi di seguaci:

I primi compagni, della Hijra

- I notabili di Medina

- Le famiglie più importanti della Mecca

-

4 Califfi Ben Guidati (Rashidun)

Abu Bakr , uno dei primi compagni, era cognato di Muhammad, fratello

1- di Aisha.

Compì azioni militari per imporre la sua autorità.

Umar ibn al-Khattab 634-644

2- Conquistò l’Impero Sassanide, la Siria e l’Egitto.

Nacquero nuovi insediamenti: Basra e Kufa.

Ricompense per chi combatte per l’Islam.

Uthman ibn Affan 644-656

3- Nominò dei governatori per le province, erano membri del suo clan. Ci

furono ribellioni.

656 venne ucciso e ci fu una guerra civile.

Ali ibn Abi Talib 656-661

4- Cugino di Muhammad e marito di Fatima.

Si insediò a Kufa e sconfisse i dissidenti.

Poi Muawiya, governatore della Siria e parente di Uthman gli si oppose

e si scontrarono a Siffin.

Poi fecero un accordo -> i sostenitori di Ali lo abbandonarono e venne in

seguito assassinato a Kufa.

Califfi Ommayyadi

Muawiya 661-680

Si proclama Califfo.

La carica diventa ereditaria.

La capitale fu spostata a Damasco, dove poteva esercitare controllo

maggiore.

Prima la base era a Qayrawan (Tunisia) poi vanno in Marocco, Spagna e

infine India.

Abd al-Malik 685-705

Conia nuova moneta.

Creazione di edifici monumentali: Cupola della Roccia a Gerusalemme

Moschea anche per assemblee.

Il Califfato di Baghdad

Califfi Abbasidi

Abu-l-Abbas 749-754

Sposta la capitale a Baghdad.

Uccise coloro grazie ai quali era arrivato al potere.

Al-Monsur 754-775

Accolse molti non arabi musulmani a corte.

Questo finì per alienare agli Abbasidi molti dei loro sostenitori arabi, in

particolare gli arabi Khorasanian che li avevano sostenuti nelle battaglie

contro gli Omayyadi.

Harun al-Rashid 786-809

Nasce la carica di wazir cioè il consigliere del Califfo.

Il governo viene diviso in ministeri.

Nasce il sistema coranico di tassazione:

Kharaj su terra e prodotti

- Jizya sui non-musulmani

-

Quando Harun morì ci fu una guerra civil tra i figli al-Amin e al-Mamun.

Al-Amin divenne Califfo. 809-813

Acquisizione di schiavi: reclutamento soldati turchi.

Al-Mutasim 833-842

Sposta la capitale a Samarra per tenere i soldati lontani da popolazione di

Baghdad che divenne ostile al califfato.

868-883 rivolta degli zans : rivolta schiavi negri

al-Mutadid 892-902

Ritorna a Baghdad.

La formazione di una società

3-

La fine dell’unità politica

Nacquero dinastie locali:

Saffaridi (Iran)

- Samanidi (Khurasan)

- Tulunidi (Egitto)

- Aghlabidi (Tunisia) : conquistano la Sicilia (fino al XI sec)

-

945 i Buyidi (famiglia di comandanti militari) si impadronirono di Baghdad,

assunsero titolo di shahanshah = Re dei Re

Nacquero politiche sparate.

Kharigismo: imam persona più degna. Nel VIII sec uno di questi arrivò in

Oman e nel IX sec venne soppresso dagli Abbasidi (sciiti).

Ismailiti:appoggiano l’imamato di Ismail (6° imam per gli Sciiti); sostenevano il

ritorno di Muhammad.

910 Ubaydullah si proclama Califfo (sosteneva discendenza da Ali e Fatima)

-> nasce la dinastia fatimide

Occupa l’Egitto e poi la Siria.

Nasce il Cairo.

Nel frattempo uno dei pochi membri superstiti della famiglia reale degli

Omayyadi, che era stata quasi annientata, Abd ar-Rahman I, portate le sue

truppe verso la Spagna, costituì qui un emirato indipendente nel 756.

Tale emirato prosperò al punto che, nel 929, Abd ar-Rahman III assunse il

titolo di califfo, costituendo il regno di Al Andalus con capitale Córdoba che

divenne così importante da rivaleggiare con Baghdad come capitale legittima

dell'impero islamico.

Una società unificata: le basi economiche

Molti centri di potere e cultura, grandi commerci (via mare).

Nacquero grandi città. Ciò comportò la modifica dell’organizzazione del

commercio a lunga distanza. Trasporto via mare -> necessità di una città di

trovarsi lungo le coste o un fiume navigabile.

Unità di fede e di lingua

VIII sec i Musulmani erano -10% della popolazione.

I convertiti abitavano vicino ai maggiori centri urbani.

X sec il numero di Musulmani era maggiore -> differenza netta con i non-

convertiti.

In Iran si mantenne il persiano come lingua parlata.

La lingua scritta era l’arabo in tutto il mondo musulmano.

VIII dalla Cina arriva la carta (si abbandona il Papiro).

Ibn Qutayba primo teorico della letteratura: descrive la QASIDAH-tipo:

Invocazione luogo perduto e amore perduto

- Descrizione viaggio

- Elegia/panegirico

-

ADAB: nuovo genere

Es “Khalifa wa Dimna” raccolta di favole moralistiche sulla vita degli animali.

Il mondo islamico

IX-X sec aveva preso forma il Mondo Islamico.

Il tipico edificio era la Moschea, oppure il Santuario (luogo di pellegrinaggio) o

le opere di pubblica utilità.

Il Mondo era diviso in dar al-islam e dar al-harb (guerra).

Il tempo era scandito da 5 preghiere giornaliere, dal digiuno nel mese di

Ramadan e dal pellegrinaggio annuale.

L’elaborazione dell’Islam

4-

La questione dell’autorità

Iraq diventa il più importante.

Gli studiosi si dedicano al Corano e al ricordo del Profeta.

Studiosi musulmani, diverse linee di pensiero.

A chi spettava l’autorità? Musulmani, compagni di Muhammad o ai suoi

discendenti?

Sunniti: importante vivere in pace; legittimità dei Califfi Rashidun; i califfi

devono essere Quraysh.

Ibaditi: ogni musulmano può diventare imam, viene scelto dalla comunità.

Sciiti: contro i primi tre califfi; l’unico legittimo è l’imam Ali.

Zayditi: chiunque discenda da Fatima può essere imam; imam autorità

sovraumana.

Ismailiti: imam interprete della verità; la serie di imam visibili era terminata

con il 7° Muhammad ibn Ismail.

Il potere e la giustizia di Dio

VIII sec nasce scuola dei MUTAZILITI: convinti che la verità sia raggiungibile

ragionando su ciò che dice il Corano.

L’unicità di Dio (taw īd), da una parte, e la giustizia divina, dall’altra.

AL-ASHARI si è sempre opposto alla visione religiosa della scuola mutazilita

a causa della eccessiva enfasi posta da questa ultima alla ragione.

ʿ

La Shari a

Esortazione nel Corano a combattere per estendere i confini dell’Islam.

ʿ

Nel significato metafisico, la sharī ah è la Legge di Dio e, in quanto tale,

rimane sconosciuta agli uomini.

All’epoca dei primi Califfi si analizzarono il Corano, la Sunna e gli Hadith per

elaborare un sistema ideale di comportamento degli uomini.

Sotto gli Abbasidi il qadi (funzionario) divenne un giudice indipendente dal

potere esecutivo.

ʿ

Shafi i sostenne che il Corano e la Sunna erano infallibili allo stesso modo.

La Sunna non poteva abrogare il Corano e viceversa.

Nacquero poi scuole di giurisprudenza (madhhab) che presero il nome dai

primi autori ai quali facevano risalire la propria origine:

Hanafiti da Abu Hanifa

- Malikiti da Malik

- ʿ ʿ

Shafi iti da al-Shafi i

- Hanabaliti da Ibn Hanbal

-

Esse differivano non solo su punti essenziali della giurisprudenza, ma anche

sulle fonti del diritto.

Tutte rientravano nella comunità SUNNITA.

Per gli SCIITI il consenso della comunità era valido solo se in esso era

compreso l’imam.

Le tradizioni del Profeta

Nacque la scienza della critica degli hadith, per l’autenticità delle fonti.

VIII-IX sec si estese il numero dei detti attribuiti al Profeta.

Si sviluppa pratica di viaggiare per cerare testimoni per far risalire la

tradizione al Profeta.

Gli hadith assumono la forma: testo + catena di testimoni.

Le raccolte più grandi:

Al-Bukhari

- Muslim

-

La strada della mistica

Corrente di pensiero e pratica MISTICISMO-tasawwuf (sufismo).

Ha preso la sua ispirazione dal Corano.

La strada della ragione

VIII-X sec opera di traduzione sotto il patrocinio di Califfi Abbasidi.

I Cristiani traducevano dal siriaco all’arabo e dal greco all’arabo.

Il più importante fra loro fu Hunayn ibn Ishaq.

Dal IX sec al-Khwarazmi (matematico) scriveva sull’uso delle cifre indiane

(cifre arabe) nei calcoli matematici.

II-LE SOCIETA’ ARABO-MUSULMANE

(XI-XV)

Il mondo arabo musulmano

5-

Stati e dinastie

Alla fine del X sec c’era un mondo islamico unificato da comune cultura

religiosa espressa in arabo.

Vi erano tre sovrani che reclamavano il titolo di khalifa:

A Baghdad

- Al Cairo

- A Cordova

-

Il mondo musulmano era diviso in tre vaste aree:

Iran; territori al di là dell’Oxo; sud Iraq

1- Il centro di potere era a Baghdad.

Nel XI-XII sec quest’area fu governata dai Selgiuchidi (dinastia turca

sunnita).

1055 si installarono a Baghdad.

“sultan” era il detentore del potere.

Nel XIII sec quest’area fu turbata da una dinastia mongola non-

musulmana che conquistò Iran e Iraq e nel 1258 provocò la fine del

califfato Abbaside di Baghdad.

Nel XV-XVI sec in Anatolia sorse la dinastia turca degli Ottomani che si

espanse in Europa e Costantinopoli (Istanbul) che divenne capitale

ottomana.

Egitto; Siria; Arabia occidentale

2- Centro di potere al Cairo (costruita dai Fatimidi).

Fino al 1171 i Fatimidi governarono l’area, poi arrivò Salah al-Din

comandante curdo sunnita.

Succedette la dinastia degli Ayyubidi in Egitto 1169-1252; in Siria fino al

1260 e in Arabia occidentale fino al 1229.

La dinastia mongola nel XIII sec in Siria fu bloccata da un esercito

egiziano formao da schiavi guerrieri (mamluk).

Nacque la casta militare dei Mamelucchi che governò l’Egitto dal 1250-

1517 (poi governò la Siria).

Nel XVI sec gli Ottomani sconfissero i Mamelucchi e assorbirono Siria,

Egitto e Arabia Occidentale.

Maghreb; al-Andalus

3- Nel XI secolo il califfato Ommayyade di Cordova si smembrò in piccoli

regni e nacquero dinastie: Almoravidi 1056-1147; Almohadi 1130-1269.

Nel XII sec la dinastia Almohade cedette posto ai Merinidi 1196-1465 e

agli Hafsidi 1228-1574.

Nel XV-XVI il commercio europeo era in espansione.


ACQUISTATO

9 volte

PAGINE

18

PESO

35.22 KB

AUTORE

itscay

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e culture dell'Asia e dell'Africa
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher itscay di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura araba e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Benigni Elisabetta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura araba

Riassunto esame Letteratura Araba, prof. Benigni, libro consigliato La letteratura Araba, Allen
Appunto
Appunti Letteratura Araba
Appunto
Riassunto esame Letteratura Araba, prof. Benigni, libro consigliato La letteratura Araba, Allen
Appunto
Riassunto esame linguistica africana, libro consigliato African Languages
Appunto