Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Un quesito interessante al quale la ricerca ha tentato rispondere è il carattere

ereditario dell’intelligenza. Un modo per valutare quale sia il peso dei geni è la

misurazione del quoziente intellettivo nelle coppie di gemelli monozigoti

separati dalla nascita e cresciuti in contesti ambientali differenti. Il codice

genetico dei gemelli monozigoti è identico per cui se il QI coincide nonostante

la separazione vuol dire che l’intelligenza è una caratteristica trasmessa

geneticamente. Se invece su di essa influiscono fattori ambientali sociali e

culturali il QI dei gemelli sarà significativamente differente. E’ molto

complesso condurre esperimenti di questo tipo poiché il numero di gemelli

separati alla nascita è comunque limitato ma soprattutto perché spesso vengono

affidati a parenti e famiglie che hanno caratteristiche socioculturali molto simili.

Gli studi condotti hanno dimostrato comunque che , l’int. è trasmessa

geneticamente con una percentuale compresa tra il 20-50% ma modificata dalle

caratteristiche ambientali in cui l’individuo è inserito. Per quanto riguarda

l’ambiente ci si riferisce ad esso come l’insieme e la quantità di stimoli ,

l’educazione ricevuta, il contesto affettivo ma anche l’immagine che l’individuo

ha di sé, la stima e la fiducia nelle proprie capacità e la qualità di esperienze

positive o negative sperimentate : queste sono tutte caratteristiche che

influenzano la curiosità, la motivazione al successo e alla riuscita. Per quanto

riguarda invece lo sviluppo delle capacità intellettive durante l’arco della vita

esse hanno uno sviluppo molto rapido durante tutta l’infanzia mentre subisce un

rallentamento nella seconda adolescenza. A partire dalla pubertà iniziano a

manifestarsi differenze tra sessi . Le femmine hanno prestazioni superiori nei

compiti che impiegano abilità verbali mentre i maschi hanno punteggi più

elevati nei compiti di abilità matematiche e spaziali.

Questa diversità di punteggi tra i sessi non possono essere attribuite a

differenze biologiche e neurologiche ma piuttosto alle influenze sociali e

culturali. L’ipotesi del declino intellettuale globale riteneva che durante la

seconda adolescenza, intorno ai 20 anni, ci fosse un picco delle facoltà mentali

al quale successivamente seguiva un inesorabile declino provocato da

modificazioni biologiche e neurologiche. La teoria oggi ritenuta più valida

sullo sviluppo dell’intelligenza è quella che si basa sulla distinzione di Cattell

tra intell. Fluida e int. Cristallizzata.

L’Int. Fluida è definita come la disponibilità adattiva e modificativa degli

schemi logici mentre l’ int. Cristallizzata è definita come l’uso ottimale degli

schemi logici incamerati e quindi la capacità di sfruttare le risorse già acquisite

con l’esperienza. Ciò che si modifica non è la quantità di intelligenza bensì la


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

4

PESO

34.00 KB

AUTORE

ma.ra80

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti utili per la preparazione dell'esame di Psicologia generale del professor Nicola Mammarella, università di Chieti, corso di laurea in Psicologia, sui seguenti argomenti:
L'Intelligenza: appartiene alla categoria delle funzioni mentali superiori, ovvero quelle funzioni che caratterizzano l’ominazione e che cioè distinguono in modo netto gli esseri umani da ogni altra specie vivente.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in psicologia
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ma.ra80 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Gabriele D'Annunzio - Unich o del prof Mammarella Nicola.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicologia generale

Psicologia generale - Apprendimento
Appunto
Psicologia generale - Emozione
Appunto
Psicologia generale - Frustrazione
Appunto
Psicologia generale - Linguaggio
Appunto