Che materia stai cercando?

Patologie della laringe e dell'ipofaringe

Appunti di otorinolaringoiatria: lezione frontale integrata con studio autonomo dal libro di testo di riferimento, dell’Harrison e con articoli di PUB MED.

Ottimo per: preparare l’esame; preparare il test di abilitazione; preparare il concorso nazionale di specializzazione.

Esame di Otorinolaringoiatria docente Prof. F. Salvinelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Esame obiettivo: nelle paralisi unilaterali la corda vocale appare fissa in posizione paramediana, intermedia

fra adduzione e abduzione o, raramente, sulla linea mediana. Per la paralisi la corda diventa sottile della

controlaterale e con bordo concavo. La corda sana tenta di compensare il difetto superando la linea

mediana

Nelle paralisi bilaterali (diplegia laringea) riconosciamo:

- sindrome di Ziemssen: corde vocali fisse in abduzione

- sindrome di Riegel: corde vocali fisse in adduzione sulla linea mediana

- Sindrome Di Gerhardt: paralisi incompleta che interessa solo i m crico aritenoidei posteriori

(paralisi dei postici), spesso secondaria a tabe dorsale o precede una forma completa in

adduzione. Le due corde sono in posizione paramediana separate da uno spazio di 1-2mm.

Durante la fonazione le due corde vocali si accollano mentre in inspirazione vengono aspirate e

portate in basso e in dentro (restringimento). In espirazione si allontanano passivamente

Diagnosi: cercare la malattia alla base

- Endoscopia

- TC per mediastino e tiroide, stazioni linfonodali cervicali, encefalo

- RX esofageo o esofagoscopia

- RM

Terapia: curare la malattia di base. Negli altri casi terapia corticosteroidea endovena o intramuscolo

Se dispnea acuta da paralisi bilaterale:

- Intubazione per 72h

- Estubazione e ev reintubazione per altre 48h.

- Tracheotomia se persistente

Al fine di chiudere la tracheostomia sono stati porposti interventi chirurgici di aritenoidectomia (Resezione

unilaterale dell’aritenoide) o resezione parziale di una corda voale (cordectomia) mediante laser a CO2. In

alternativa interventi di aritenoidectomia chirurgica secondo Kelly.

Nelle paralisi unilaterali, per migliorare la voce e evitare aspirazione, si può ridurre lo spazio glottico

mediante innesto sottopericondriale interno di frammenti di cartilagine auricolare o resina acrilica o

iniettando idrossilapatite nella corda vocale.

Di fondamentale importanza la rieducazione logopedica.

Paralisi del nervo laringeo superiore: in genere conseguenza di chirurgia tiroidea. Ne consegue paralisi del

m cricotiroideo, con deficit di tensione della corda vocale e un certo grado di abduzione. Ne segue

alterazione del timbro, estensione e intensità e affaticabilità vocale. Voce debole e soffiata che si esaurisce

facilmente., difficoltà nel canto. La corda interessata appare ondulata per ipotonia e routazione della

porzione anteriore della glottide verso il lato controlaterale per prevalenza del m cricotiroideo intatto.

causa anche ipoestesia

PATOLOGIE FLOGISTICHE

1. Laringite acuta: infiammazione della mucosa della laringe.

Eziologia:

- Infezioni virali: causa più comune

- Infezioni batteriche: pneumococco, stafilococco, haemofilus, in genere conseguenti a infezioni

delle alte vie aeree (riniti e faringiti) e meno frequentemente delle basse

- Reflusso gastroesofageo (disfonia, disfagia anche tosse cronica)

- Laringite postattinica

- Assunzione di preparati a base di iodio

- Inalazione di gas o vapori tossici

- IR

- Edema da stasi

- Edema angioneurotico secondario a processi di tipo disergico-iperergico

Anatomia patologia: si distinguono forme:

- Catarrali

- Edematose

Laringite acuta ipoglottica Infantile: semplice, soffocante, soffocante complicata. Detta

o anche pseudo-crup.

è una forma acuta o addirittura iperacuta, colpisce nei mesi invernali nei primi 4 anni. Si

ritiene sia di natura virale con sovrapposizione microbica. La dispnea laringea insorge

prevalentemente nelle ore notturne può poortare ad exitus.

Edemi laringei:

o Infiammatori:m esantematiche, m infettive, traumi, per conitiguità)

§ Non infiammatori: inalazione di sostanze tossiche, RT, IR, stasi,

§ angioneurotiche)

- Suppurative

Laringite flemmonosa

o Laringite ascessuale

o Pericondrite

o Condro-pericondrite

o

- Pseudomembranose (crup), è la Laringite difterica

Sintomatologia: sempre disfonia di durata inferiore alle 3 settimane più:

- Senso di secchezza

- Tosse secca e stizzosa

- Espettorazione catarrale, mucosa o purulenta, emoftoe

- Dispnea.

Terapia:

- Laringite catarrale: trattamento sintomatico: riposo e mucolitici

- Forme edematose: corticosteroidi (antiedemigeni) per via endovenosa e a dosi elevate. Se non

si risolve in pochi minuti, intubazione orotracheale e tracheotomia

- Infezione batterica: terapia antibiotica.

2. Laringite cronica. Disfonia oltre 3 settimane

Eziologia: tra le cause che possono determinare una laringite cronica ricordiamo

In età pediatrica: sovrapposizione ad una laringite acuta di adenoiditi e malattie esantematiche. Anche

sforzi vocali.


PAGINE

6

PESO

63.14 KB

PUBBLICATO

4 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia
SSD:
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Gabriel_strife di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Otorinolaringoiatria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Campus biomedico - Unicampus o del prof Salvinelli Fabrizio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Otorinolaringoiatria

Anatomia e fisiologia del sistema vestibolare
Appunto
Anatomia di ipofaringe e laringe
Appunto
Anatomia e fisiologia dell'orecchio
Appunto
Semeiotica clinica e strumentale dell'udito
Appunto