Che materia stai cercando?

Patologia Clinica – VES Appunti scolastici Premium

Appunti di Patologia ClinicaVES. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: "Reattivi" della fase acuta, Velocita' di eritrosedimentazione (VES), Legge di Stokes, Valori normali della VES, Variazioni della VES, fotometria capillare quantitativa, ecc.

Esame di Patologia clinica docente Prof. C. Orlando

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

VARIAZIONI DELLA VES

- MALATTIE INFETTIVE ACUTE E CRONICHE (no

infezioni virali)

- MALATTIE LINFOPROLIFERATIVE

- MALATTIA ACCOMPAGNATE DA DANNO

TESSUTALE

(ustioni estese, traumi, necrosi ischemiche)

- TUMORI MALIGNI (++ se accompagnati da

metastasi)

- INFARTO DEL MIOCARDIO

- GRAVIDANZA (dal 3. mese)

- USO DI ESTROPROGESTINICI

- IPO E IPERTIROIDISMO

- ANEMIE GRAVI

I valori più elevati si rilevano nelle neoplasie specie

metastatiche, malattie ematologiche (mieloma),

malattie del collageno, malattie renali con

insufficienza renale, infezioni.

La VES non è indicata per monitorare

modificazioni di breve durata del processo

flogistico-necrotico, perché è influenzata da

proteine plasmatiche che sono o proteine

della fase acuta lente (fibrinogeno) o che

non appartengono a questo gruppo

(immunoglobuline).

É un test semplice, economico e presenta

anche facilità di esecuzione.

Tuttavia è lento a rispondere a variazioni

dell’attività infiammatoria ed in presenza,

per esempio, di componenti monoclonali e

immunocomplessi può dare valori fortemente

aumentati, anche in assenza di

infiammazione.

Valori più bassi della norma si hanno in

pazienti che hanno assunto aspirina e in caso

di leucocitosi, iperalbuminemia e shock

anafilattico

Nuovo metodo per la misurazione della

VES:

fotometria capillare quantitativa

-il valore della VES non è più rilevato con

un'unica lettura dopo un intervallo di tempo,

ma risulta dalla misurazione dinamica del

processo di formazione degli agglomerati di

eritrociti. Questo processo risente della

spinta delle proteine, specie della fase

acuta, ma non viene influenzato dal grado di

anemia, dalla poliglobulia, dalla presenza di

crioglobuline o paraproteine

-fra i vantaggi del nuovo metodo, possibilità

di analizzare anche campioni con volume

scarso (bambini) e risultati in tempi brevi.

Valori normali (2.5-97.5 percentile):

Maschi 2-25

Femmine 2-30


PAGINE

9

PESO

142.10 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in infermieristica (BORGO SAN LORENZO, EMPOLI, FIGLINE VALDARNO, FIRENZE, PISTOIA, PRATO)
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Patologia clinica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Orlando Claudio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Patologia clinica

Patologia Clinica – Emocromo
Dispensa
Patologia Clinica – POCT
Dispensa
Patologia Clinica – Emostasi
Dispensa
Patologia Clinica – Rene
Dispensa