Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

MODI DI INDIRIZZAMENTO

Come si apprende già dalla definizione, un algoritmo è una sequenza di passi che porta alla risoluzione di una

classe di problemi. Un algoritmo in generale è trasformato in una sequenza di istruzioni, che costituiscono il vero e

proprio programma. Ogni programma che si rispetti opera su dei dati e solitamente questi sono registrati in precise

zone della memoria, sia essa memoria centrale o di massa. In particolare quando parliamo del processore ci si riferisce

o ai o alla in generale, volendo intendere con il primo termine, spazi di memoria che sono interni al

registri memoria,

processore, con il secondo, spazi di memoria che non si trovano all’interno del processore. Dunque se un programma

lavora su dati conservati in memoria, significa che il programma deve avere accesso ad essi e i modi di

indicano come la CPU accede agli operandi utilizzati nelle istruzioni del programma, scritti in registri

indirizzamento

interni o in memoria ed hanno la funzione di fornire un indirizzo effettivo per l’operando di un’istruzione.

I modi di indirizzamento sono molteplici, in particolare quelli messi a disposizione dal 68000 e ai quali daremo

un’occhiata sono:

indirizzamento immediato;

• indirizzamento diretto;

• indirizzamento assoluto;

• indirizzamento indiretto;

• predecremento e postincremento;

• indirizzamento con base.

• ( )

INDIRIZZAMENTO IMMEDIATO IMMEDIATE ADDRESSING

L’indirizzamento immediato si ha quando all’interno di un’istruzione si opera con una costante numerica. È facile

riconoscere questo tipo di indirizzamento, in quanto all’interno del codice la costante è preceduta dal simbolo #

(cancelletto). Questo tipo di indirizzamento è utilizzato unicamente per gli operandi di tipo sorgente. I numeri vengono

automaticamente convertiti da decimale in esadecimale nella fase di memorizzazione. Per specificare una costante

direttamente in esadecimale basta aggiungere il simbolo $ davanti alla costante.

Esempio #12,D0

MOVE.W #12 C D0

Questa istruzione ha dunque come effetto quello di il valore 12, ponendolo all’interno del registro

muovere

D0,

memorizzandone il valore mediante la numerazione esadecimale.

#$12,D0

MOVE.W #$12 12 D0

( )

INDIRIZZAMENTO DIRETTO DIRECT ADDRESSING

L’indirizzamento diretto avviene quando la sorgente e la destinazione di un operando sono ambo registri. Se il registro

funge da sorgente allora il contenuto di questo registro fornisce l’operando sorgente, se invece il registro è un

operando destinazione, esso viene caricato con il valore specificato dall’istruzione.

Esempio D0,D1

MOVE.W 12 12

D0 D0

12

D1 D1

(1) (2)

Questa istruzione di ha lo scopo di prendere il contenuto del registro e di passarlo all’interno del registro

MOVE D0

La differenza sostanziale con il primo esempio è che nel primo caso abbiamo assegnato un valore costante, ad un

D1.

registro, in questo stiamo assegnando un valore numerico contenuto in un registro. In questo secondo caso sarebbe

lecito fare l’operazione all’inverso, diversamente dal primo.

D0,D1

ADD.W D0 D0

5 5

D1 D1

3 8

(1) (2)


PAGINE

4

PESO

79.73 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in ingegneria informatica
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Calcolatori elettronici I e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Canonico Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Calcolatori elettronici i

Quaderno appunti presi a lezione con esercizi esame svolti
Appunto
Calcolatori elettronici I - Esercizi sugli Automi
Esercitazione
Calcolatori Elettronici I - Appunti e esercizi
Appunto
Calcolatori elettronici I - analisi
Appunto