Che materia stai cercando?

Modelli di Governance - Assetto Organizzativo

Appunti di Modelli di Governance sulla progettazione dell'Assetto Organizzativo. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Il principio guida, La teoria delle contingenze strutturali - Il pensiero del Mintzberg, Il sistema della progettazione, ecc.

Esame di Modelli di Governance docente Prof. A. Consorti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il sistema della progettazione

Le parti fondamentali dell'organizzazione: nozione

« ... i ruoli che esauriscono la struttura aziendale ... »

Le parti fondamentali dell'organizzazione: tipologie

La visione del Mintzberg

Il vertice strategico: ratio ...

« ... l'organo responsabile del governo economico d'azienda ...

che individua la mission e gli obiettivi aziendali e che definisce

le strategie da attuare per raggiungerli ... »

... (segue): funzioni

La linea intermedia: ratio ...

« ... costituita dalla catena di manager che si sviluppa dal

vertice strategico ai capi di prima linea ... (autorità formale) »

... (segue): funzioni

Il nucleo operativo: ratio ...

« ... costituito dagli operatori che svolgono le attività direttamente connesse

all'ottenimento dei prodotti e/o all'erogazione di servizi ... »

... (segue): funzioni

La tecnostruttura: ratio ...

« ... costituito dagli analisti ... che non sono direttamente coinvolti nel flusso

operativo ma affiancano il management mettendo a sua disposizione specifici

strumenti di programmazione e controllo ... »

... (segue): funzioni

Lo staff di supporto: ratio ...

« ... costituito da unità specializzate ... che forniscono all'azienda

un sostegno esterno al proprio flusso di lavoro operativo ... »

... (segue): funzioni

I meccanismi di coordinamento: ratio ...

« ... modalità fondamentali attraverso le quali poter assicurare il

coordinamento ... la comunicazione ... e il controllo ...

dei diversi momenti del lavoro ... »

I meccanismi di coordinamento: tipologie

Adattamento reciproco ...

« ... il coordinamento del lavoro è basato sul semplice meccanismo della

comunicazione informale ... l'accertamento del lavoro spetta a chi lo esegue ... »

... (segue): graficamente

Supervisione diretta ...

« ... il coordinamento è effettuato da una persona che assume la responsabilità

del lavoro di altri, impartendo loro ordini e verificandone le azioni ... »

... (segue): graficamente

La standardizzazione: nozione ...

« ... il coordinamento del lavoro avviene mediante la preventiva specificazione

di norme e livelli ... (standard) ... ad opera della tecnostruttura ... »

... (segue): tipologie

La standardizzazione degli input ...

« ... preventiva specificazione di standard relativi alle capacità e alle

conoscenze richieste per eseguire il lavoro ... (formazione) »

... (segue): graficamente

La standardizzazione dei processi di lavoro ...

« ... preventiva specificazione di standard relativi

ai contenuti o programmi di lavoro ... »

...(segue): graficamente

La standardizzazione degli output ...

« ... preventiva specificazione di standard relativi ai risultati di lavoro ... quali

obiettivi che i vari centri di responsabilità devono raggiungere ... »

... (segue): graficamente

Henry Mintzberg

« ... una persona che lavora da sola non ha bisogno di alcun meccanismo di

coordinamento, esegue e controlla il suo lavoro attraverso il proprio cervello,

quando le persone diventano due o più -- piccolo gruppo -- la situazione

cambia poiché bisogna coordinare più cervelli; questo avviene attraverso

l'adattamento reciproco, ovvero le persone che lavorano fianco a fianco si

adattano l'uno all'altro. A mano a mano che si allarga, tuttavia, il gruppo

diventa meno capace di coordinarsi informalmente; emerge un bisogno di

leadership, e quindi attraverso la supervisione diretta, si passa ad una

situazione in cui un individuo controlla il lavoro di un gruppo. A mano a mano

che il lavoro diviene più interconnesso, tende a manifestarsi un'altra

importante modificazione e cioè lo spostamento verso la standardizzazione.

Quando le attività sono semplici e ripetitive, l'organizzazione può ricorrere alla

standardizzazione dei processi di lavoro; per attività più complesse che non

permettono la standardizzazione dei processi di lavoro obbligando a passare

alla standardizzazione degli output. Al crescere della complessità delle attività,

si è obbligati a passare, dapprima, alla standardizzazione degli input, nel caso

in cui questo non fosse possibile si è costretti a tornare all'adattamento

reciproco ... »

Incidenza della complessità dell'attività

I parametri di progettazione: nozione

« ... le leve che influenzano la divisione del lavoro e i meccanismi di

coordinamento, incidendo quindi sulle modalità di funzionamento

dell'organizzazione e contribuendo così a determinare il ruolo assunto dalle

diverse parti dell'organizzazione stessa »

I parametri di progettazione: tipologie

La progettazione della microstruttura ...

« ... progettazione delle posizioni individuali ... attraverso la definizione delle

mansioni aziendali ... quanto a specializzazione, formalizzazione del

comportamento, formazione e indottrinamento necessari »

... (segue): parametri costitutivi


PAGINE

19

PESO

303.53 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in economia e amministrazione delle imprese
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Modelli di Governance e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Gabriele D'Annunzio - Unich o del prof Consorti Augusta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Modelli di governance

Modelli di Governance – Modelli organizzativi
Appunto