Che materia stai cercando?

Macroeconomia - Autunno caldo Appunti scolastici Premium

Appunti di Macroeconomia sull'Autunno caldo. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: il significato espressione "autunno caldo", l'origine dell'avvenimento, i contenuti e le motivazioni delle richieste sindacali e delle riforme, lo svolgimento del confronto e i risultati.

Esame di Macroeconomia docente Prof. A. Simonazzi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

III C

ONTENUTI E MOTIVAZIONI DELLE RICHIESTE SINDACALI E DELLE RIFORME

Fin dal 1962 i metalmeccanici (FIOM – CGIL , FIM – CISL, UILM) avevano ottenuto nel rinnovo

del contratto di lavoro, il riconoscimento della legittimità dell’azione aziendale (premi di

produzione, superminimi, cottimo, ecc.). Tale conquista era stata ribadita nel rinnovo del contratto

del 1966.

Prima del settembre 1969 l’azione aziendale era stata esercitata con successo crescente dalla

Federazione industriali e agricole (metalmeccanici, chimici, edili, tessili, alimentaristi, tipografici e

braccianti) col risultato di migliaia di accordi.

Agli inizi del 1962 con scioperi generali effettuati dalle Confederazioni CGIL, CISL, UIL, si era

conseguita una buona riforma delle pensioni ed erano state abolite le “gabbie salariali” cioè le

differenze salariali fra Nord e Sud.

La tensione era forte ovunque.

In questo quadro si andava alla scadenza dei contratti prevista nell’autunno delle più importanti

categorie dell’industria fra le quali i metalmeccanici organizzati in FIOM – CGIL, FIM – CISL,

UILM. Per la prima volta, dalla scissione sindacale del 1948, l’elaborazione delle rivendicazioni era

avvenuta in assemblea unitarie nelle quali si erano particolarmente distinti i giovani meridionali.

Era presentata agli imprenditori Confindustria e Intersind (che riuniva allora l’industria pubblica,

siderurgia, meccanica, cantieristica, automobile) una piattaforma rivendicativa di 5 punti principali:

a) un aumento salariale di £ 75 orarie eguali per tutti operai e impiegati. Per la prima volta era

prevalsa nelle assemblea questa linea egualitaria espressione anche essa del forte impegno di

cambiamento.

b) Riduzione dell’orario settimanale di lavoro a 40 ore pagate 48

c) Parità normativa operai impiegati (malattia, ferie, infortuni)

d) Revisione norme malattia e infortuni

e) Diritti sindacali (assemblee, sede, affissione, disciplina, ecc.)

Obbiettivo di questa impostazione contrattuale: un forte miglioramento economico e normativo

quale lo consentiva il buon andamento economico del Paese e la scarsa disoccupazione.

IV S VOLGIMENTO DEL CONFRONTO E RISULTATI

Iniziale e imprevista offensiva imprenditoriale dal 2 settembre 1969 basata su due elementi:

sospensioni alla FIAT e pregiudiziale sulla contrattazione aziendale (abolizione). Pronta e generale

reazione dei lavoratori attraverso:

a) scioperi generali e grandi manifestazioni a Torino, Milano, Genova, Roma e Napoli. 2


PAGINE

4

PESO

17.41 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Macroeconomia
Corso di laurea: Corso di laurea in economia
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Macroeconomia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Simonazzi Annamaria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Macroeconomia

Macroeconomia - politiche economiche di lungo periodo
Appunto
Ragioneria - domande di teoria
Appunto
Ragioneria - domande di teoria
Esercitazione
Modelli autoregressivi vettoriali
Dispensa