Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

1 Perché sono necessari la revisione e l’editing

-è facile scrivere frasi che possono essere fraintese

-È facile dimenticarsi del target del lettore

- si potrebbe non rispettare le regole grammaticali del testo di arrivo

- conflitto tra cosa si è scritto e ciò che si pubblica.

Gli editors e i revisori possono correggere e migliorare.

1.1 la difficoltà del writing

- no immediato feedback dei lettori

- le traduzioni tendono ad essere lunghe

- È facile dimenticare di compensare la mancanza di intonazione o gestualità

Per compensare, si potrebbe pensare all’errore prima di iniziare a digitare. Poco self-editing dopo

la bozza ( architetto). I bricklayers invece molta revisione durante la bozza. I watercolourists e gli

oilpainters pensano mentre stanno scrivendo. I primi svolgono un mino lavoro di self-editing.

Alcuni traduttori uniscono le strategie e ne formano una loro.

1.2 Regole

I testi sono scritti in un linguaggio standard che è soggetto a grammatiche e dizionari. Inoltre ci

sono vincoli legati alla prassi formale. Inoltre il lavoro di scrittura è spesso commissionato: il

committente ha dei target che bisogna rispettare e raggiungere.5

1.3 Interessi

Ci sono richieste che vanno rispettate e standard da mantenere. Si devono porgere le seguenti

domande:

- Chi sono i lettori?

- Perché leggono il testo?

1.4 qualità

nasce dal lavoro del revisore e dell’editors. La qualità è sempre relativa alla richiesta.

1.5 Limiti dell’editing e della revisione

Alcuni testi non hanno bisogno di essere revisionati in quanto sono scritti talmente male che

ricorrerebbe troppo tempo. La revisione non è un lavoro di riscrittura e nemmeno di ritraduzione.

2. il lavoro di un Editor

Prepara e adatta in modo da rendere pubblicabile qualcosa; prepara una edizione facendo una

ricerca; ha diversi compiti in base alla tipologia del giornale. Ci sono molti compiti da svolgere che

possono essere riassunti in quattro:

-copyediting: correggere un manoscritto in modo da rispettare delle regole prestabilite.

-stylisting editing: creare un documento leggibile, migliorando il vocabolario ed eliminando le

inconsistenze.

- structural editing: riorganizzare il testo in modo da renderlo formalmente accettabile.

- content editing: aggiungere o togliere parti per migliorare il contenuto.

In una grande agenzia o compagnia, sussiste una suddivisione di lavoro in base al ruolo: senior

editor, assignment editor, editorialassistant, copyeditor, production editor, fact-checker of

proofreader,

senior editors = controlla il progetto, si interfaccia con gli autori e i reviewers e suggerisce un

cambiamento al livello macro nel testo. Devono assicurarsi che la versione finale sia coerentee si

potrebbe trovare nella posizione di negoziare per vedere accettare le idee di un autore.

Subject-matterreviewers: nel campo della traduzione specializzata, si ricorre alla figura di uno

specialista.

Proofreaders: si ocupa di rendere la versione del manoscritto stampabile.

2.2 editing,rewriting and adapting

Editing: si inizia da un testo esistente e si cambia la sua scrittura. Quando il testo è talmente mal

scritto e si deve ricorrere ad un cambiamento totale, si parla di rewriting. Entrambe mirano a

scrivere uno testo che sia adatto per il pubblico. Quando utilizziamo un vecchio documento per

crearne uno nuovo e adattarlo ad un nuovo pubblico, si chiama adaption.

Spesso si legge facilmente un ta che un tpperchè il traduttore tende a migliorare il primo. Si tende

in questo modo ad operare una azione di editing mentre si sta traducendo.

Gli editor personali non applicano la stessa dose di sforzo a tutti i testi. Dal momento che devono

svolgere molti compiti contemporaneamente, devono valutare cosa richiede più attenzione.

Bisogna inoltre distinguere il diverso tipo di editing: leggere, medio e pesante.

3.Copyediting

Consiste nel controllo e nella correzione di un documento con lo scopo di conformarlo a delle

regole prestabilite. Richiede attenzione ai piccoli dettagli. È un lavoro che si svolge al livelo

microscopico e linea per linea. Si svolge dopo che l’editore e l’autore hanno svolto il macrolivello.

Devono anche valutare il layout per la coerenza.

House-style = gli editors, talvolta, forniscono i writers con 2-3 pagine di istruzioni. Inoltre

suggeriscono l’utilizzo di un manuale di stile.

Gli errori di spelling creano sgomento nel lettore.Potrebbero pensare che l’autore e l’editor non

hanno per nulla cura del testo. Essi creano anche distrazione e rallentano la lettura. Lo spellcheck

aiuta a trovare gli errori ma possono anche avere delle falle.

Syntax and idiom = errori frequenti, anche con il copia ed incolla. Non sono eterni, cambiano a

seconda delle generazioni. Bisogna tenere in considerazione la moda. Frasi potrebbero non

suonare naturali. La sintassi deve anche rispettare il genere. Per controllare la idioma city, bisogna

consultare in combinazione diversi dizionari.

Punteggiatura = oltre alla punteggiatura comune, include anche una varietà di indicatori guida ai

lettori: lettera maiuscola, spazio tra due parole.etc. La virgola può essere utilizzata per indicareuna

pausa, per separare dei costituenti che non sono sintatticamente legati, dare enfasi.

Usage = i copyeditors devono creare dei testi che siano confermi a quello che viene chiamato

good English, proper English. Bisogna essere sicuri che il testo corrisponda a certe regole che

vigono sul testo parlato. Argomento di grande dibattito alcuni pensano che le varianti debbano

essere tenute in considerazione, mentre altri sostengono che debbano essere eliminati perchè più

varianti possono essere fraintese.

4. Stylisting editing

tailoring language to readers = l'autore immagina un certo tipo di lettori e l'editor si assicura ce il

testo sia adatto a quel tipo di lettori; oppure esso è davvero indirizzato ad un certo tipo di pubblico .

Se io lettori sono motivati alla lettura del libro, essi saranno tolleranti verso piccoli errori. Nel caso

non siano motivati, allora il compito dell'editor è quello di rendere l'esperienza più gradevole e

rendere il testo più leggibile. Nel caso in cui un testo sia scritto per degli specialisti del settore,

bisogna utilizzare delle hard works, altrimenti non sono consapevoli che il testo sia proprio per

loro. La ridondanza: è importante ripetere i concetti se il testo è indirizzato ad un pubblico non

introdotto nell'argomento, mentre iruslta essere ripetitivo per gli esperti. Educazione = i lettori

senza una licenza liceale troveranno difficile leggere testi con parole derivanti dal latino e dal

greco. Questo fattore si deve distinguere dalla conoscenza sopracitata. Persone con alta

educazione anche se affrontano un testo non nel loro settore, riesconoa comprendere il testo. Nel

caso in cui un testo sia indirizzato ad un pubblico di massa, l'editore deve assicurarsi che esso sia

di grande leggibilità,conferendo un punteggio per il numero di parole in una frase e il numero di

sillabe. La posizione geografica del lettore può differire da quella dell'autore e quindi appare

necessario eliminare i regionalismi. Potrebbe accadere che lo scrittore utilizzi un vecchio stile, a

volte deliberatamente, ma questo potrebbe far in modo che susciti nel lettore l'idea che quel testo,

a causa del vecchio stile, sia noioso. È anche importante tenere in considerazine dove, perchè e in

che modo un testo viene letto. È importante che il testo sia di facile comprensione e che non

susciti una reazione di disorientamento nel lettore. Quindi è molto importante: a) che si chiaro la

struttura della frase ( chi va con chi), b) il soggetto e il verbo di una frase sino facilmente

rintracciabili e che siano vicini tra loro, c) ogni frase sia connessa in maniera adeguata con la frase

che la precede in termini di informazioni, d)che i connettivi non siano fuorvianti, d) le idee parallele

siano espresse attraverso forme parallele, e) i pronomi e a chi si riferiscono siano chiari. f) la

corretta interpretazione delle sequenze di nomi e altre strutture ambigue sia chiara.

La leggibilità deve essere distinta dalla chiarezza. La chiarezza è una caratteristica del significato

del teso piuttosto che della formulazione delle parole. Un testo risulta non chiaro quando manca di

coerenza e di logica. La chiarezza non deve essere confusa con la semplicità o la familiarità. A

volte prorpio le idee più semplici sembrano essere quellle fuorvianti.

Quando si traduce è importante compiere una attenta opera di taglio e cucito; cercare di

aggiungere dettagli quando si pensa che un determinato argomento non possano essere capito a

pieno nella cultura di arrivo o, al contrario, eliminare ogni verbosità.

5 structural editing

i testi hanno due tipi di struttura: concettuale ( presentazione di un problema, tentativo di trovare

una soluzione)e fisica( titolo, sommario..) il compito dell'erditote è quello di aggiustare la struttura

fisica del testo in modo tale che il lettore comprenda al meglio la struttura concettuale.

Struttura fisica di un testo:

1- Prosa: una sequenza continua di frasi e paragrafi( problemi: marcatori mancanti, sentenze non

complete, riferimenti che cadono nel vuoto, acronimi non spiegati, accenni alle tabelle e ai grafici

possono rallentare ed interferire con la lettura, scarso paragrafaggio)

2- titoli( problemi: titoli che non veicolano il contenuto del testo, sistema di titoli confuso,

mancanza di sottotitoli)

3- liste

4- grafici

5-oggetti isolati7

è possibile che un traduttore si trovi a cambaire la struttura del testo e dei paragrafi come

conseguenza dello scarso writing del testo di partenza.

6. content editing

consiste nel correggere e controllare un testo per le sue idee. Si svolge sia al microlivello che al

macro. I traduttori vengono coinvolti nel microlivello, ossia nella correzione degli errori logici,

fattuali e matematici.

Macrolivello= sono larghi cambiamenti che includono aggiunte o sottrazioni spesso legate allo

sviluppo di un dato soggetto. Gli editori sono coinvolti in questo passaggio e spesso fanno parte ad

una scuola di pensiero che determina la censura di alcune parti. L'etica dell'editore consiste nel

voler pubblicare sempre il vero, pubblicando in questo modo solo cose appurate e non affermando

mai che la sua è l'unica verità.

Errori fattuali = nei testi specialistici, è necessario che ci sia uno specialista per rendersi conto

degli errori; ma possono capitare anche in testi non specialistici e non è sempre facile notarli.

Possono includere riferimenti, nomi di organizzazioni, nomi di strade non corrette. Quando non si

riesce ad arrivare alla fonte per una determinata affermazione, quella citaione dovrebbe essere

rimossa.

Errori concettuali = errori dovuti alla non consocenza dell'argomento. Bisognerebbe evitare di

scrivere ciò che è una credenza ma solo ciò che è storicamente vero o altrimenti bisognerebbe

scriverlo. Pososno esserci anche dei passaggi oscuri dovuti alla scarsa qualità della scrittura.

Errori logici = include cintraddizioni, frasi nonsense, confusione di causa ed effetto. Alcune volte è

meglio chiedere direttamente all'autore, altre volte si deve ricavare dal testo.

Errori matematici = spesso è dovuta dalla mancanza di attenzione. Formato non corretto o

assenza di punto.

Quando si riscontrano degli errori, sarebbe opportuno correggerli e scrivere una nota all'autore.

Bisogna comunque indicare che l'errore sia dovuto all'autore e non al traduttore.

7 checking for consistency

è un compito completamente meccanico che richiede un po' di intuito. Bisgona per prima cosa

tenere oin considerazione se il testo verrà poi rivisto nuovamente. Assicurarsi del layout utilizzando

i mezzi informatici e guadagnando iin questo modo anche del tempo.( pre-arranging consistency).


ACQUISTATO

5 volte

PAGINE

10

PESO

29.98 KB

AUTORE

vevy9090

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Redazione e revisione in lingua italiana della professoressa Pizzoli, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente Revising and editing for translators, Mossop . Gli argomenti trattati sono i seguenti: perché sono necessari la revisione e l’editing, la difficoltà del writing, i limiti dell’editing e della revisione.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue per l'interpretariato e la traduzione
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher vevy9090 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Redazione e revisione in lingua italiana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT Luspio o del prof Pizzoli Lucilla.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in lingue per l'interpretariato e la traduzione

Riassunto esame Cultura e società dei paesi anglofoni, prof. Vizzaccaro, libro consigliato British Civilization: An Introduction, Oakland
Appunto
Riassunto esame Cultura dei Paesi anglofoni, prof. Vizzaccaro, libro consigliato American Civilization: An Introduction, Mauk, Oakland
Appunto
Riassunto esame teoria della traduzione, libro consigliato Introducing translation studies, Jeremy Munday
Appunto
Riassunto esame Linguistica, prof. Mori, libro consigliato Fonetica dell'Italiano L2
Appunto