Che materia stai cercando?

Le ossa del cranio Appunti scolastici Premium

Appunti di Neuroanatomia sulle ossa del cranio basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Morroni dell’università degli Studi Politecnico delle Marche - Univpm, Facoltà di Medicina e Chirurgia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Neuroanatomia docente Prof. M. Morroni

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

TESTA

La parte più craniale dello scheletro, connessa al tronco per mezzo del collo. Nel cranio si

distinguono il neurocranio e lo splancnocranio (o massiccio frontale). Il neurocranio è la parte che

circonda e protegge l’encefalo, mentre lo splancnocranio delimita le cavità della testa. Le

articolazioni delle ossa dello splancnocranio sono tutte sinartrosi (per la maggior parte suture). C’è

una diartrosi (di tipo mobile), quella fra mandibola e temporale.

Neurocranio

È distinto in base cranica e volta. È composto prevalentemente da ossa piatte e brevi: l’osso

occipitale, sfenoide, temporale, etmoide, frontale e parietale.

Occipitale: impari e mediano, costituisce la base del cranio e presenta una faccia esocranica ed

una endocranica. Ha forma di losanga L’occipitale ha forma di losanga in cui possiamo considerare

2 facce (interna ed esterna), 4 margini (2 superiori e 2 inferiori) e 4 angoli (superiore, inferiore e

due laterali). Se si considera la modalità di formazione di quest’osso, possiamo distinguere una

squama, due porzioni laterali e una parte basilare (comprende il clivo) che si trovano

rispettivamente dietro, lateralmente e anteriormente rispetto al grande foro occipitale (permette

l’entrata dell’arteria vertebrale e del MS). La squama internamente presenta dei solchi, uno

sagittale ed uno trasverso oltre aduna cresta occipitale, che formano una struttura a croce al

centro del quale si trova una protuberanza. Tali solchi dividono l’occipitale in 4 fosse, le due

superiori cerebrali e quelle inferiori cerebellari. Nei solchi endocranici, riposano i seni venosi. La

squama esternamente presenta una protuberanza, dal quale si diparte la cresta occipitale, e due

linee nucali. Le due porzioni laterali sono formate da due masse ellissoidali, i condili occipitali (che

si articolano con l’atlante).

Sfenoide: impari mediano, partecipa alla formazione delle fosse craniche e delle cavità orbitarie e

nasali. Ha un corpo cuboidale, 6 facce, di cui 2 laterali ed una superiore endocraniche, una

anteriore ed una inferiore esocraniche; la posteriore si articola con il clivo dell’occipitale.

Internamente presenta i seni sfenoidali, cavità comunicanti con quelle nasali. La faccia superiore

presenta la sella turcica dove riposa l’ipofisi, anteriormente ad essa il solco del chiasma ottico che

continua lateralmente con il foro ottico. Dalle facce laterali si dipartono die lamine orizzontali ed

appiattite, la grande e la piccola ala che delimitano la fessura orbitaria superiore (dove passa la

vena oftalmica oltre al IV,V e VI nervo cranico). La grande ala presenta un foro rotondo (branca

mascellare), uno ovale (branca midollare) ed uno spinoso. Dalla faccia inferiore si allungano verso

il basso, i processi pterigoridei (pari).

Temporale: è un osso pari, situato anteriormente all’occipitale, posteriormente alle grandi ali dello

sfenoide ed inferiormente all’osso parietale. È costituito da una parte laterale inferiore, che si

compone a sua volta di una parte interna, la piramide dell’osso temporale, ed una esterna, la parte

mastoidea (diretta verso il basso). Presenta una squama che partecipa alla formazione della volta

laterale del cranio. Nella parte esterna della piramide troviamo il meato acustico esterno (per i

nervi VII e VIII) e sulla faccia inferiore il cosiddetto processo stiloideo. La faccia esocranica della

squama risulta convessa e presenta alcuni solchi vascolari. Dalla squama si stacca il processo

zigomatico (si articola con il processo temporale dell’osso zigomatico). Davanti al meato acustico

si nota un solco (mandibolare) che riceve il condilo della mandibola. La faccia endocranica

presenta dei rilievi dovuti al rapporto con il telencefalo. La parte della piramide del temporale che si

articola con l’occipitale, forma con quest’ultimo il foro giugulare. Nella faccia posteriore della


PAGINE

3

PESO

369.53 KB

AUTORE

Feds.92

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Neuroanatomia
Corso di laurea: Corso di laurea in fisioterapia (ANCONA)
SSD:
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Feds.92 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Neuroanatomia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico delle Marche - Univpm o del prof Morroni Manrico.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Neuroanatomia

Midollo spinale
Appunto
Tronco encefalico
Appunto
Diencefalo
Appunto
Cervelletto
Appunto