Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Respirazione: Processo attraverso il quale avviene lo scambio gassoso di ossigeno a

livello cellulare

Tachicardia: Frequenza rapida del cuore

Tachipnea: Frequenza respiratoria superiore alla norma

Toni di Korotkoff: Serie di toni che corrispondono al cambiamento del flusso

sanguigno attraverso un’arteria mentre si sgonfia il manicotto

Età Temperatura Pulsazioni Respirazioni Pressione

(°C) (bpm) (atti arteriosa

respiratori/min) (mmHg)

Neonato 36,8 80-180 30-60 73/55

(ascellare)

1-3 anni 37,7 (rettale) 80-140 20-40 90/55

6-8 anni 37 (orale) 75-120 15-25 95/75

10 anni 37 (orale) 75-110 15-25 102/62

Adolescenti 37 (orale) 60-100 15-20 102/80

Adulti 37 (orale) 60-100 15-20 120/80

>70 36 (orale) 60-100 15-20 120-80

MISURARE LA TEMPERATURA CORPOREA

La temperatura corporea indica la differenza tra la produzione di calore e la sua

perdita. Il calore è generato da processi metabolici cellulari del corpo, trasferito

alla cute dalla circolazione sanguigna e poi disperso nell’ambiente. La

temperatura corporea è sempre compresa tra i 36°C e i 37,5 °C. La

temperatura è più bassa durante la mattina rispetto a quella del pomeriggio. La

temperatura interna risulta più alta rispetto a quella della superficie corporea.

La temperatura interna viene rilevata a livello timpanico e rettale. La

temperatura superficiale può essere rilevata a livello orale(sublinguale) o a

livello ascellare.

Se il paziente ha dolore all’orecchio non usare l’orecchio interessato per

misurare la temperatura timpanica. La temperatura può essere aumentata dal

lato che era appoggiato sul cuscino. Non inserire un termometro rettale se il

paziente ha le piastrine basse. Il termometro rettale potrebbe causare

sanguinamento.

La rilevazione dei segni vitali ad intervalli appropriati fornisce dati importanti

sullo stato di salute del paziente. Per il termometro rettale inserire una sonda

per una lunghezza di 3,5 cm nell’ adulto e di 2,5 cm nel bambino ricoperto da

un dispositivo di protezione.

Registrare la temperatura su carta. Riportare le alterazioni accertate

sulla persona. Identificare il sito di rilevamento.

Generalmente la temperatura ascellare è un grado inferiore rispetto a quella

orale.


PAGINE

3

PESO

701.11 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in infermieristica
SSD:
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Nurse1995 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Infermieristica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Scienze mediche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Infermieristica

Tesi di Laurea sulla Sclerosi Multipla
Tesi
Patologia clinica e fisiopatologia - fisiopatologia dell apparato digerente
Appunto
Bendaggio e gessatura
Appunto
Cardiologia - Appunti
Appunto