Che materia stai cercando?

Infarto intestinale, Infermieristica clinica in area critica Appunti scolastici Premium

Appunti di Infermieristica clinica in area critica per l'esame del professor Romano. Gli argomenti trattati sono i seguenti: infarto intestinale, la classificazione ischemia intestinale, l’infarto che spesso rappresenta la complicanza di altri stati morbosi.

Esame di Infermieristica clinica in area critica docente Prof. F. Romano

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LESIONI VASCOLARI MESENTERICHE Fabrizio Romano

2 lezione del 24.01.14

Acute: infarto intestinale (Patologia addominale acuta) Disturbi circolatori acuti che evolvono in necrosi più o meno estesa

dell’intestino per ostruzioni arteriose o venose della rete mesenterica

Un ischemia estesa dell’ intestino tenue è spesso a prognosi infausta

Croniche: angina abdominis

(Spesso completamente asintomatica per l’instaurarsi di circoli di compenso. A volte paucisintomatica con quadro più o

meno conclamato di angina abdominis (dolore post-prandiale, dimagramento, diarrea)

Solitamente di natura aterosclerotica’intestino è sede di ripetute crisi ischemiche che non evolvono immediatamente

all’infarto ma che, se non trattate, hanno in esso la naturale conclusione

Classificazione ischemia intestinale

• Occlusione ARTERIOSA: è la più frequente

• NON OCCLUSIVA: da spasmo

• Occlusione VENOSA

L’evoluzione è spesso rapida e insidiosa.

• La diagnosi precoce è difficile.

• La prognosi è infausta nel 50-80% dei casi.

• ISCHEMIA MESENTERICA

ACUTA

1-2% della patologia addominale acuta.

 1 caso ogni 1000 ricoveri ospedalieri.

 Incidenza in aumento negli ultimi 20 anni.

 Raramente si manifesta prima dei 50 anni.

 Incidenza maggiore tra la 6° e la 8° decade.

 Maggior correlazione tra occlusione trombotica ed età avanzata.

 Distribuzione più uniforme tra 5° ed 8° decade per le forme emboliche e non occlusive.

 Nelle trombosi venose la correlazione con l’età è meno definita a causa dell’eziologia che riconosce varie cause

 spesso indipendenti dall’età .

Spesso l’infarto rappresenta la complicanza di altri stati morbosi:

affezioni cardiache emboligene (infarto miocardico, aritmie cardiache)

• Shock (ipovolemico, cardiogeno, settico, anafilattico)

• arteriosclerosi polidistrettuale

• processi infettivi addominali

• stati di ipercoagulabilità

• pregressi interventi chirurgici addominali (condizioni intra e post operatorie di precaria ossigenazione tissutale)

• PAZIENTI A RISCHIO

Anziani emodinamicamente instabili

• Pazienti ricoverati in terapia intensiva

• Pazienti nella fase postoperatoria

• Pazienti con complicanze tromboemboliche

• Pazienti polivasculopatici

• ANATOMIA

La normale vascolarizzazione arteriosa dell’intestino è assicurata da tre sistemi arteriosi:

Tripode celiaco (circa il 20% dell’apporto arterioso splancnico)

• Arteria mesenterica superiore (circa il 70%)

• Arteria mesenterica inferiore ( circa il 10%).

• ESISTONO IN OLTRE DELLE VIE COLLATERALI DA CUI PASSA IL SANGUE PER EVITARE LA NECROSI

DELLA PARTE D’ INTESTINO :

• Tra Triode Celiaco e A. Mesenterica Sup 

arteria pancreatico duodenale superiore (TC) e inferiore (AMS)

• A costituire l’arcata pancreatico duodenale

• Tra A. Mesenterica Sup e A. Mesenterica Inf 

Arteria marginale di Drummond

• Arteria anastomotica centrale

• Arcata di Riolano

Circolo di Riolano

Anastomosi naturale tra rami arteriosi della mesenterica superiore ed inferiore

Segmento critico di Reiner

Tratto dell’a. mesenterica superiore compreso tra origine a. ileo-colica

colica dx e colica media: se un trombo si ferma a questa altezza ho INFARTO DI TUTTO INTESTINO TENUE

ad eccezione prima ansa digiunale

Organi ben vascolarizzati:stomaco, duodeno retto.

• Raramente subiscono danno ischemico

Organi meno vascolarizzati:digiuno-ileo, flessura splenica del colon e sigma .Risentono maggiormente di un ridotto apporto

di sangue

Eziopatogenesi i. intestinale:

l’infarto ha due cause principali:

l’evento EMBOLICO:di solito l’embolo proviene dal cuore e i pazienti hanno già avuto problemi ischemici in altri distretti corporei. A seconda

di dove si arresta l’embolo avrò eventi diversi con prognosi diverse

L’evento TROMBOTICO: la trombosi si instaura nel tempo , ciò permette la formazione di circoli collaterali che evitala necrosi dell’intestino

Ostruzione arteriosa Eziologia Embolica

Cardiopatie embolizzanti

Stenosi mitralica,

• Fibrillazione atriale ( cardioversioni)

• Infarto miocardico,

• Cardiomiopatia dilatativa,

• Endocardite,

• Protesi valvolari

L’embolo dal cuore arriva all’arteria mesenterica superiore nella maggior parte dei casi

Eziologia Trombotica

Stenosi arteriosclerotica ostio art. mesenterica

• Aneurismi o dissecazioni aortiche

• Complicanze chirurgiche, soprattutto dopo CEC

• Contropulsazione aortica

• Compressione da neoplasie o traumi

• Eziologia Non occlusiva

Diminuzione gittata cardiaca per:

Shock

• Miocardiopatie,

• Stenoinsufficienza aortica severa

• Infarto miocardico

• Gravi aritmie con bassa gittata

• Emorragie etc.che comporta intenso e prolungato vasospasmo splancnico

• Ischemia acuta

Ischemia Arteriosa ~60%

 Embolia 40-50%

 Trombosi 10-20%

Ischemia Non Occlusiva 20-30%

 Ischemia Venosa 5-10%

 Embolia e Trombosi arteria mesenterica superiore

L’embolia è responsabile di ischemia intestinale acuta più grave di quella prodotta dalla trombosi perché, a

differenza della malattia ateromasica non concede il tempo per la formazione di circoli collaterali.

INFARTO INTESTINALE

Tipi di occlusione

La gravità dipende dal Calibro del vaso ostruito

• Dallo sviluppo di circoli collaterali

• Dall’estensione del tratto intestinale coinvolto

Gli emboli partono da: atrio di sinistra

• trombi murali ventricolari

• ISCHEMIA MESENTERICA ACUTA

Eziopatogenesi OCCLUSIVA VENOSA

10-15%

CAUSE LOCALI:

TROMBOFLEBITE TRONCULARE DISCENDENTE: TROMBOSI PORTALE (Cirrosi epatica, coagulopatie);

SPLENOMEGALIE CRONICHE; SPLENOMEGALIE TROMBOFLEBITICHE; M. DI BANTI; S. DI BUDD-CHIARI

TROMBOFLEBITE RADICOLARE ASCENDENTE : PERITONITI DA PROCESSI INFETTIVI DI ORGANI

ENDOADDOMINALI (appendicite acuta, diverticolite); TUMORI INTESTINALI ULCERATI (trombosi neoplastiche);

IBD; AFFEZZIONI INFIAMMATORIE DI VIE BILIARI E PANCREAS; TRAUMI CHIRURGICI (splenectomia);

CAUSE SISTEMICHE:

SEPSI; POLMONITI; FLEBITI DI ALTRI DISTRETTI E TROMBOFLEBITI MIGRANTI; IPERCOAGUABILITA’ (policitemia-

piastrinosi-drepanocitosi-iperomocistinemia-deficit AT-III e prot C ed S-paraneoplastica-malattia cardiaca a basso

flusso)

Ischemia acuta d’origine VENOSA

Trombosi vene mesenteriche 5-10%

Trombosi venosa mesenterica (TVM) Acuta

 Subacuta

 Cronica

Più frequente nei maschi in età giovanile

Eziologia

• Stati di ipercoagulabilità congenita o acquisita

– Deficit proteina C o S

– Presenza di fattore di Leyden (V modificato)

– Anomalia genetica del fattore II

– Sindromi mieloproliferative

– Uso contraccettivi

• Condizioni paraneoplastiche

• Ipertensione portale

• Traumi

• Interventi sull’addome

• Processi infiammatori acuti o cronici

Sepsi addominali (appendicite, diverticolite, ascesso

pelvico, pancreatiti acute o croniche etc.)

• Trombosi segmentaria VOLVOLO

 DIAGNOSI

Rx addome diretto: non utile se non nelle forme conclamate con distensione anse.

 Angiografia


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

10

PESO

98.00 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in infermieristica
SSD:
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher alineisabeldebiase.92 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Infermieristica clinica in area critica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano Bicocca - Unimib o del prof Romano Fabrizio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Infermieristica clinica in area critica

Risposte, Infermieristica clinica
Appunto
Emorragie digestive, Infermieristica clinica in area critica
Appunto
Chirurgia d'urgenza, Infermieristica clinica
Appunto
Medicina e chirurgia d'urgenza, anestesiologia, infermieristica in area critica
Appunto