Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

IMMUNITÀ ADATTATIVA

Immunità Adattativa, Acquisita o Specifica a differenza dell’immunità innata non è

L’ , ,

genera nel corso della vita quando l’individuo entra in contatto

preesistente all’infezione , ma si

con un agente patogeno intervento dei linfociti

con .

adatta all’infezione sviluppa dopo il contatto

Viene detta adattativa perché si , acquisita perché si

con l’Ag attivata una risposta immunitaria Ag-specifica

e specifica perché viene che consente anche

sviluppo della memoria immunologica

lo .

espressione di recettori specifici per l’Ag sui linfociti T

all’

La si deve sia (TCR) e sui

specificità

linfociti B capacità delle plasmacellule di produrre numerosi Ab Ag-specifici

(BCR), sia alla .

meccanismi di riarrangiamento o

Il repertorio recettoriale e il repertorio anticorpale derivano da

ricombinazione genica nelle cellule somatiche capacità dei

, a cui si deve la diversificazione, cioè la

linfociti e degli Ab di riconoscere Ag diversi .

recettori TCR e BCR derivano da meccanismi di ricombinazione genica

In pratica, i che avviene

cellule somatiche vasto repertorio recettoriale

nelle , attraverso cui viene generato un che

7

consente ai linfociti di riconoscere più di 10 Ag diversi espressi nello stesso microrganismo o

microrganismi diversi appartenenti alla stessa classe

da .

linfociti e gli Ab sono capaci di discriminare gli Ag self, autologhi, presenti

Grazie alla specificità i

nei tessuti sani Ag non-self, estranei, patologici evitando di causare danni ai tessuti sani

dagli , e

comparsa di malattie autoimmuni

la , per cui si parla di tolleranza al self o non reattività verso

fenomeni di cross-reattività Ab reagiscono sia contro l’Ag

il self, anche se sono possibili in cui gli

specifico contro Ag strutturalmente correlati o autologhi

che .

linfociti attivati dall’Ag

Inoltre, i vanno incontro a iperproliferazione o espansione clonale, in cui

linfociti appartenenti allo stesso clone esprimono tutti lo stesso recettore Ag-specifico si

i che

differenzia da quello espresso dai linfociti di un altro clone .

sviluppa subito dopo la differenziazione dei linfociti attivati

La si

memoria immunologica

durante la risposta immunitaria primaria , da cui originano i linfociti effettori e i linfociti di

memoria.

cellule effettrici linfociti attivati in seguito all’incontro con l’Ag aspettativa

Le , cioè i , hanno una

non appena l’Ag viene rimosso dall’organismo

di vita limitata , infatti, , la maggior parte delle

sistema immunitario ritorna

cellule effettrici va incontro a morte per apoptosi , per cui il

progressivamente verso uno stato di riposo , detto risoluzione o omeostasi.

linfociti di memoria continuano a circolare nell’organismo riesposizione

Invece, i e in caso di

allo stesso Ag risposta secondaria più rapida ed efficace rispetto alla risposta

forniscono una infezioni

primaria protezione immunitaria di lunga durata

, conferendo una , molto utile in caso di

croniche o ricorrenti memoria immunologica risposta anticorpale

. Per cui la determina una

secondaria sviluppa dopo un periodo di latenza più breve raggiunge un livello

che si ,

anticorpale più alto produce Ab con un’affinità o forza di legame più elevata

e .

immunità umorale immunità cellulare o cellulo-mediata

L’immunità comprende l’ e l’

adattativa .

mediata dai linfociti B e dagli Ab secreti dalle plasmacellule

L’ è e rappresenta il

Immunità Umorale

principale meccanismo di difesa contro i microbi extracellulari e le loro tossine , che possono

spazi interstiziali sangue linfa superfici epiteliali

infettare gli , , e .

mediata dai linfociti T e dalle citochine da essi secreti

L’ è

Immunità Cellulare o Cellulo-mediata

principale meccanismo di difesa contro i microrganismi intracellulari

e rappresenta il che possono

sopravvivere nei fagociti infettare le cellule nucleate

o .

Inoltre, l’immunità acquisita viene distinta in immunità attiva che si sviluppa in seguito

esposizione dell’organismo ad un Ag estraneo

all’ , e in immunità passiva indotta da:

somministrazione di vaccini stimolare il sistema immunitario verso un Ag

− che consentono di

prima ancora che il soggetto entri in contatto con quell’Ag vaccini dell’età

, come nel caso dei

pediatrica vaccino antiinfluenzale

e del .

trasferimento di Ab da madre a feto attraverso la placenta madre a neonato durante

− o da

l’allattamento al seno .


PAGINE

2

PESO

201.71 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto