Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ANDAMENTO TEMPORALE DI UN’INFEZIONE IN

INDIVIDUI SANI O IMMUNODEPRESSI

L’AMBIENTE CITOCHINICO INFLUENZA LA

DIFFERENZIAZIONE DELLE CELLULE T CD4

La differenziazione delle cellule T CD4 avviene durante la

progressione di un’infezione e dipende dagli effetti di essa

sulle APC.

A loro volta i sottogruppi di cellule T generano una risposta

influenzando l’attivazione macrofagica, il reclutamento dei

neutrofili ed eosinofili e la predominanza della classe di anticorpi.

Il primo sottogruppo di cellule T effettrici generato in risposta

all’infezione è quello delle T 17.

H

In assenza di infezione si sviluppano le cellule T regolatorie.

Le cellule dendritiche secernono

IL-6 (e meno TGF-b), che, in

assenza di IL-4, IFN-g o IL-12,

induce la differenziazione in

cellule T 17.

H

Queste producono IL-17A e IL-17E.

Il recettore per IL-17 è espresso

su fibroblasti, cellule epiteliali e

cheratinociti, le quali cellule vengono

stimolate a produrre IL-6, chemochine

(CXCL8 e CXCL2), G-CSF e

GM-CSF

-> chemiotassi neutrofilica e aumento

della produzione midollare di neutrofili

e macrofagi.

In assenza di infezione, le cellule

dendritiche captano antigeni self e da

batteri commensali in periferia.

Le cellule dendritiche non solo inducono

anergia nei linfociti T naive, ma

inducono attivamente la tolleranza verso

questi antigeni.

La produzione alta di TGF-b e bassa di

IL-6 induce le cellule CD4 a diventare

T regolatorie (acquisite) le quali

inibiscono le cellule T 17, T 1 e T 2.

H H H

DIFFERENZIAZIONE DELLE CELLULE T CD4

VERSO CELLULE T 1 E T 2

H H

Le risposte mediate da cellule T 1 o T 2 insorgono in caso

H H

di infezioni prolungate e croniche, quando la rimozione

completa del patogeno ha bisogno delle attività effettrici

specializzate di queste sottopopolazioni.

Nella progressione della risposta immunitaria, la produzione

di TGF-b e IL-6 si riduce e predominano le citochine che

inducono la differenziazione in T 1 o T 2.

H H

DIFFERENZIAZIONE DELLE CELLULE T CD4

VERSO CELLULE T 1

H

Le risposte mediate da cellule T 1 sono indotte da patogeni

H

virali, e batterici e protozoari che possono sopravvivere all’interno

di vescicole intracellulari del macrofago.

Nel caso dei virus, le cellule T 1 aiutano le cellule T CD8 che

H

potranno così riconoscere le cellule infettate e distruggerle.

Le cellule T 1 inducono anche la produzione di alcune sottoclassi

H

di IgG che possono neutralizzare i virus nel sangue e nei fluidi

extracellulari.

Nel caso di micobatteri e protozoi (come Leishmania e Toxoplasma),

il ruolo delle cellule T 1 è quello di attivare i macrofagi fino a

H

renderli capaci di distruggere i microrganismi.


PAGINE

15

PESO

368.98 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia sui seguenti argomenti: la risposta alle infezioni avviene attraverso alcune fasi, dopo l’ingresso nell’ospite e una prima infezione locale, l’agente patogeno può diffondersi nell’organismo, favorendo l’attivazione di linfociti specifici e la loro differenziazione in cellule effettrici specializzate per la rimozione dell’agente patogeno stesso.


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto