Che materia stai cercando?

I diritti reali

Appunti di diritto privato sui diritti reali che sono basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Putti dell’università degli Studi del Politecnico delle Marche - Univpm, facoltà di Economia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Istituzioni di diritto privato docente Prof. P. Putti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

I DIRITTI REALI

Sono diritti assoluti che hanno per oggetto una cosa, infatti, il termine "reali" deriva dal latino res che significa

proprio cosa. Essendo diritti assoluti hanno delle fondamentali caratteristiche:

 Assolutezza, poiché possono essere fatti valere nei confronti di tutti.

 Immediatezza, poiché il titolare realizza il diritto direttamente senza che sia necessaria la collaborazione di

altri soggetti.

 Tipicità, poiché sono solo quelli previsti dalla legge. Costituiscono, quindi, una categoria di diritti composta

da un numero chiuso

Tra le prime cose che il diritto romano ha deciso di stabilire troviamo cosa sono i beni, quali sono i diritti su questi

beni e come si acquistano i diritti sui beni. Questo perché la prima cosa che si verifica nella nostra vita quotidiana

che quella di sentirsi proprietario di un bene e non dell’altro perciò questa “distinzione” venne fatta allo scopo di

identificare chi sia il proprietario di una cosa.

Capire di chi sia una determinata cosa è importante per 2 motivi:

1. Perché sulla cosa si costruisce un valore economico.

2. Per la responsabilità, poiché se si è proprietari se ne risponde

Nel nostro sistema giuridico, i diritti reali sono un valore attraverso cui il legislatore si propone l’obiettivo di

contemperare una pluralità d’interessi. Il primo interesse è quello secondo cui se io ho un bene posso disporne e

ciò comporterebbe la facoltà di lederlo, valorizzarlo, venderlo. Il secondo è di identificare la responsabilità poiché

attraverso un bene s’identifica anche il centro d’imputazione della responsabilitภovvero il soggetto che

risponde di quel bene. La cosa più delicata in questo sistema è di capire il modo attraverso il quale un soggetto può

affermare di essere proprietario di un bene.

I diritti reali si distinguono in:

 Diritti su cosa propria dove l'unico diritto di tal genere è il diritto di proprietà che attribuisce al sui titolare

le più ampie facoltà sul bene (diritto più forte). Il problema principale per far valere il diritto di proprietà è di

dimostrare di essere il proprietario (probatio diabolica)

 Diritti su cosa altrui che si distinguono in:

 Diritti reali di godimento

 Diritti reali di garanzia

DIRITTI REALI DI GODIMENTO

Sono diritti che comprimono il diritto di proprietà con una intensità diversa a seconda del tipo. Essi si distinguono

in: proprietario può costituire il diritto di fare e mantenere al

 Superficie. Secondo l’art 952 “il

disopra del suolo una costruzione a favore di altri, che ne acquista la proprietà. Del pari

può alienare la proprietà della costruzione già esistente, separatamente dalla proprietà

del suolo”. Con questo diritto il proprietario del suolo perde la possibilità di costruire e non può godere o

usare lo stesso e il sottosuolo con modalità lesive per il superficiario.

 Uso è un diritto reale secondo cui chi ha il diritto d’uso di una cosa può servirsi di essa e, se è fruttifera, può

I bisogni si devono valutare

raccogliere i frutti per quanto occorre ai bisogni suoi e della sua famiglia.

secondo la condizione sociale del titolare del diritto art 1021

è un diritto reale che attribuisce all'enfiteuta il diritto di godimento di un

 Enfiteusi

immobile dietro l'obbligo di pagare un canone e di migliorare il bene.

 Usufrutto è il diritto reale che permette all'usufruttuario di godere della cosa e di trarne ogni

utilità rispettando, però, la destinazione economica del bene. L'usufrutto è un altro diritto reale che limita in

maniera quasi completa le facoltà del proprietario sul bene e da questo punto di vista è simile all'enfiteusi.

L’usufruttuario può anche cedere il diritto, quindi è un diritto cedibile. Inoltre a esso viene imposto un limite

poiché se tale diritto non fosse limitato il proprietario è come se non avesse più il bene, perciò la cessione è

possibile entro i limiti della morte del primo usufruttuari. Questo accade perché quando muore il primo

usufruttuario, il bene oggetto di tale diritto deve tornare in possesso del proprietario perché il diritto viene

1


PAGINE

2

PESO

22.50 KB

AUTORE

Cogni12

PUBBLICATO

8 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Cogni12 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istituzioni di diritto privato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico delle Marche - Univpm o del prof Putti Pietro Maria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Istituzioni di diritto privato

Riassunto esame Istituzioni di Diritto Privato, prof. Putti, libro consigliato Manuale di Diritto Privato, Alpa
Appunto
Appunti per esame di Diritto Privato
Appunto
Riassunto esame diritto Privato, prof. Mantucci, libro consigliato Istituzioni di diritto civile, Pietro Perlingeri
Appunto
Diritto privato - Obbligazione
Appunto