Che materia stai cercando?

Germania nel Diritto Comparato Appunti scolastici Premium

Appunti molto precisi sull'evoluzione dalla Germania di Weimar del 1919 alla Costituzione di Bonn basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Caravale dell’università degli Studi La Sapienza - Uniroma1, Facoltà di Scienze politiche. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Diritto costituzionale comparato docente Prof. G. Caravale

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Elementi di Razionalizzazione:

 Il Sistema elettorale non risulta inserito in Costituzione, ma è previsto da una legge che introduce un

“proporzionale personalizzato” con soglia di sbarramento del 5% a livello nazionale. Questo sistema

ha di fatto impedito l’ingresso in Parlamento dei partiti più piccoli garantendo la governabilità.

 L’articolo 21.2 prevede che sono incostituzionali tutti i partiti che, per obiettivi o comportamenti

degli aderenti, sono giudicati antisistema.

 E’ previsto un Parlamento bicamerale composto dal Bundestag, eletto dai cittadini, e il Bundesrat,

non elettivo.

 E’ il Cancelliere, non l’intero governo, ad essere responsabile nei confronti del Bundestag.

 Il Bundesrat può mettere i veto sulle leggi federali.

Il Presidente della Repubblica è eletto in seduta comune per 5 anni, può essere rieletto solo una volta. I suoi

atti sono controfirmati dal Cancelliere tranne per i due poteri previsti dall’articolo 58 in materia di revoca e

nomina del Cancelliere e scioglimento del Bundestag.

Riguardano il governo tutti gli articoli dal 62 in poi.

L’articolo 63 disciplina la formazione del governo, sono stati introdotti notevoli elementi di razionalizzazione

per dare stabilità al governo ed evitare di reiterare, almeno dal 1949 in poi, i c.d. “governi presidenziali”.

Il meccanismo prevede che il Presidente Federale designi un candidato Cancelliere che si presenta al

Bundestag per ottenere la fiducia in entrata a maggioranza assoluta. Il Cancelliere è eletto senza dibattito.

Se ottiene la maggioranza assoluta il Presidente lo nomina per valutare poi i nomi dei ministri che il

Cancelliere gli propone. Se il Cancelliere designato non ottiene la maggioranza assoluta il Presidente è escluso

dai giochi politici lasciando spazio al Bundestag al cui spetta la designazione di un secondo candidato

Cancelliere che, nel naso in cui ottenga la fiducia, sarà nominato dal Presidente. Se anche in questo caso non

dovesse esserci la fumata bianca, il Presidente della Repubblica rientra in gioco e può fare due scelte:decidere

di nominare in ogni caso il secondo candidato benché questi non abbia ottenuto la maggioranza assoluta o

sciogliere il Bundestag (“Scioglimento Presidenziale”). Lo scioglimento è previsto solo in un altro caso, quello

di voto negativo alla questione di fiducia posta su un provvedimento dal Cancelliere (vedi in seguito).

Altro elemento di razionalizzazione è quello che disciplina la fiducia in uscita: anche in Germania occorre

distinguere tra “questione di fiducia” e “mozione di censura”.

 Per quanto riguarda la questione di fiducia, l’articolo 68 prevede che “qualora una richiesta del

Cancelliere federale di esprimergli la fiducia non abbia l'approvazione della maggioranza dei membri

del Bundestag, il Presidente federale può, su proposta del Cancelliere federale, entro ventuno giorni,

sciogliere il Bundestag. Il potere di scioglimento viene meno appena il Bundestag elegge, a

maggioranza dei suoi membri, un altro Cancelliere federale”.

 La mozione di censura si opera secondo il meccanismo della “sfiducia costruttiva”:il Bundestag può

sfidare un Cancelliere solo se elegge contemporaneamente un nuovo Cancelliere a maggioranza

assoluta.

L’articolo 81 prevede un ulteriore strada: il Cancelliere sfiduciato può rimanere in carica per altri 6 mesi nei

casi in cui via sia uno “stato di emergenza legislativo”. In questi sei mesi il governo approva i provvedimenti

urgenti insieme al Bundesrat.

Il Tribunale Costituzionale Federale è la Corte Costituzionale tedesca. E’ composta da 16 membri: 8 sono

eletti dal Bundestag e altri 8 dal Bundesrat e hanno un mandat di 12 anni.. La formazione della Corte tiene

conto dell’assetto federale dello Stato. Può intervenire su una legge che è stata applicata per dirimere una

controversia, dirimere le controversie tra Stati o quelle tra Regioni.

Si pronuncia inoltre sulla messa in stato d’accusa del Presidente della repubblica.

Ma anche tre competenze che le Corti degli altri Paesi non hanno:


PAGINE

3

PESO

288.60 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione
SSD:
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher boldrinit di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto costituzionale comparato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Caravale Giulia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto costituzionale comparato

Francia nel Diritto Comparato
Appunto
Regno Unito nel Diritto Comparato
Appunto
Stati Uniti nel Diritto Comparato
Appunto
Lezioni, Diritto Sindacale
Appunto