Che materia stai cercando?

Fisiopatologia lombare

Appunti di ortopedia e traumatologia sui seguenti argomenti che sono trattati all'interno: Lombalgia - Red Flag - test - sciatalgia - riflessi - radici - innervazione - radicolari - sindromi cauda - stenosi - Bechterew - FANS - Verbiest - Epstein - sensibilità.

Esame di Ortopedia e traumatologia docente Prof. P. Scienze mediche

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Fisiopatologia lombare

Lombalgia: dolore irradiato o meno lungo il decorso del nervo sciatico o del nervo crurale, insorge

tra i 30 e i 50 anni.

Causa: nella maggior parte dei casi si tratta di una causa meccanica (lesioni muscolo-legamentose,

processi degenerativi, fratture, spoindilosi, degenerazioni discali e delle faccette articolari. In

piccolissima parte la causa è viscerale.

Fattori di rischio: lavori pesanti, variabili psicologiche, stile di vita

Caratteristiche: gli osteofiti marginali del corpo vertebrale e l’ipertrofia delle faccette articolari e

del legamento giallo sono il riflesso dello stress biomeccanico. La lombalgia aspecifica è una

diagnosi di esclusione.

Difetto di transizione lombare: nel 20% la L5 sacralizza / S1 lombarizza

Red Flag:

Tumore

• perdita di peso

• frattura

• infezione

• sindrome della cauda

• aneurisma, masse pulsanti addominali

• assenza di miglioramento dopo 4-6 settimane

• dolore ingravescente e continuo anche a riposo e di notte

• sospetto di stenosi midollare (claudicatio neurologica, cioè camminano poche centinaia di

• metri), ritenzione urinaria, incontinenza fecale, anestesia a sella

masse retroperitoneali (dolori crampiformi, compressivi o laceranti e dolori non influenzati

• dalla postura)

entesoartrite (lombalgia infiammatoria idiopatica), esordio <45 anni, durata superiore a 3

• mesi, prevalenza notturna e mattutina, storia familiare di m. Chron, spondiloartriti o uveiti

In assenza di queste red flag non c’è necessità di indagini strumentali nelle prime 4-6 settimane, in

quanto la sintomatologia potrebbe regredire.

Fondamentale è l’anamnesi e considerare età, insorgenza, sede, caratteristica del dolore,

irradiazione, orario, sintomi neurologici e rigidità mattutina.

Sospetto di reazioni non organiche: dolore al coccige senza traumi subiti, perdita della sensibilità

dell’AI, perdita di tutto l’AI senza cadute, ricoveri urgenti in ospedale e quindi in questo caso,

à

dopo aver escluso aree organiche si esegue Test di Waddel, cioè si tenta di riprodurre la

sintomatologia dolorosa. Almeno 3 sezioni su 5 devono essere positive per avere il test positivo e

quindi dimostra che bisogna approfondire la valutazione globale del paziente con metodi e

strumenti meno usuali. Non si tratta di un test medico legale per evidenziare simulatori:

Test distrazionali: distrarre il paziente per vedere se una manovra trovata positiva, risulta

• negativa se il paziente è distratto. Per esempio, Lasegue positivo, e poi il paziente si muove

tranquillamente senza problemi, se inosservato

Test simulati: dare impressione di eseguire una manovra semeiologica che però, in nessun

• caso potrebbe accentuare i sintomi lombalgici. Pressione di pochi kg sul capo o ruotare

corpo del paziente in blocco

Test della dolorabilità: non c’è corrispondenza tra sintomo riferito e dermatomero

• Test di alterazione distrettuale: alterazione di forza e sensibilità di tutto l’arto, senza

• corrispondenza neurofisiologica, o spiegazione anatomica

Test dell’iperattività: paziente con alta verbalizzazione, mimica, la tensione muscolare, il

• tremore, la sudorazione

Se entro 2 settimane, il mal di schiena non regredisce, escludere red flag o cause extraspinali ed

indagare se esistono yellow flag cioè fattori psico-sociali

Criteri di utilizzo dei farmaci: iniziare la terapia con paracetamolo e passare all’ibuprofene se

necessario. Evitare uso contemporaneo di più FANS e l’uso per più di 2 settimane.

Lombalgia pura: la lombalgia discale è l’espressione clinica di un’irritazione o compressione del

nervo seno-vertebrale di Luschka, ramo posteriore del nervo spinale che innerva le superfici

articolari intervertebrali. Se il disco non è degenerato, non può essere la causa del dolore lombare.

Solamente le fibre periferiche dell’anulus fibroso sono innervate, ma ricevono scarse sollecitazioni

meccaniche:

Lombalgia da compressione anulare: il nucleo trasmette direttamente all’anulus, le

• sollecitazioni e quindi il disco protrude nel canale midollare, spostando il leg. long.

posteriore, e va incontro a degenerazione

Lombalgia da distensione anulare: protrusioni anulari o ernie contenute

Diagnosi: la lombalgia inizia spesso in modo acuto, associata ad un blocco del rachide, con

maggiore sintomatologia in stazione eretta e minore a riposo, con scarsa influenza di terapie

mediche e fisiche. La flessione del tronco, il Wasserman, il Lasegue, la tosse e lo starnuto possono

accentuare il dolore lombare e si potrebbero presentare scoliosi e cifosi antalgiche.

Radiografie: spesso negative ma con alcuni segni indiretti di sofferenza discale come diminuzione

dello spazio intersomatico e di pseudospondilolistesi.

Discopatia degenerativa: diminuzione spazio intersomatico, ipertrofia dei processi articolari e

vengono uncinate le radici da parte dei peduncoli della vertebra sovrastante. Talvolta presenti

ernie del disco, nei pazienti giovani.

La discopatia può causare una lombalgia pura e più raramente una lombosciatalgia

Sindrome da compressione radicolare (ernia del disco): il blocco lombare (improvviso lancinante

dolore che obbliga a immobilità temporanea) spesso precede il dolore radicolare.

Lombocruralgia: dolore alla faccia anteriore della coscia, gluteo e parte mediale del ginocchio, a

volte bordo interno del piede. Causata da sofferenza di L2/L3 o L3/L4

Lombosciatalgia: dolore alla faccia posteriore della coscia, parte anteroesterna della gamba +

parte mediale del dorso del piede nella sofferenza di L5 / faccia posteriore della gamba + bordo

esterno del piede con S1. Dovuta a sofferenza di L4/L5 o L5/S1

Ispezione:

Deambulazione non corretta

• Rigidità segmentaria del rachide da contrattura dolorosa dei m. paravertebrali

• Scoliosi omologa (in caso di ernia ascellare, la libero) o eterologa (in caso di ernia laterale,

• la libero)

Dolore radicolare:

Lasegue: il test mostra solo la sofferenza senza dare info sulla sede della lesione e sulla sua

• natura. Da solo l’informazione di una generica sofferenza del nervo sciatico, infatti si può


PAGINE

6

PESO

74.30 KB

AUTORE

fafo8787

PUBBLICATO

5 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso per diventare osteopata
SSD:
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher fafo8787 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ortopedia e traumatologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Istituto di Osteopatia - TCIO o del prof Scienze mediche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso per diventare osteopata

Radiologia
Appunto
Neurologia - plesso cervicale anteriore e plesso brachiale
Appunto
Neurologia - tronco encefalico, cervelletto, encefalo e ipofisi
Appunto