Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

FISIOLOGIA (15/12/2006) prof. Brizzi Massaro Pasquale

Ventiduesima lezione: “I reni”

La respirazione aiuta a regolare l’omeostasi del corpo?

Oltre che scambiare gas con la respirazione si elimina vapore acqueo.

Noi abbiamo oltre all’apparato renale che regola gli equilibri idro-salini eliminando 1,5 litri di urina al

giorno.

Iperventilando si elimina anche una certa quantità di acqua che stava nelle cellule e con l’aumento della

temperatura corporea è diventata vapore.

La regolazione idrico-salina è molto complessa.

Tanta acqua entra ed esce tramite i reni, la respirazione e la traspirazione

Perché sudiamo? Sudiamo per mantenere entro un certo limite la temperatura corporea. La regolazione

della temperatura corporea si ha a livello ipotalamico. L’ipotalamo pur essendo pochi millimetri ha

molte funzioni (produce anche ormoni).

Gli ormoni vengono prodotti dalle ghiandole endocrine. Nel 1960 si è iniziati a conoscere gli ormoni

ipotalamici. Esistono quindi ormoni prodotti da cellule non ghiandolari.

Non tutti gli ormoni sono prodotti dalle ghiandole endocrini. È stato scoperto un ormone prodotto dalle

cellule atriali (fattore natriuretico atriale) e dalle cellule del tessuto adiposo (leptina).

Omeostasi significa mantenere un equilibrio, mantenere dei rapporti. Omeostasi glicemica ad esempio è

il mantenimento di una certa quantità di glucosio del sangue. La glicemia varia semplicemente

mangiando (inserendo glucosio). Queste variazioni non sono patologiche perché si ha la correzione delle

varazione (manosi).

A che serve il rene?

Non è vero che il rene elimina le cose che non servono. Non ha la funzione di formare l’urina ma

ha la funzione di mantenere l’omeostasi dei liquidi corporei (la formazione dell’urina è una

conseguenza).

È come un motore che produce fumo. Il fumo non è altro che una conseguenza del movimento del

motore.

In condizioni normali non vi è eliminazione di glucosio. Anche se si mangia comunque non si ha

glicosuria (eliminazione del glucosio nelle urine). La glicosuria si ha in condizioni patologiche come il

diabete.

Perché in condizioni normali non si ha glicosuria?

Se il pancreas produce insulina normalmente, la aumentata glicemia dopo un pranzo (da 80-90 diventa

120-130) stimola la produzione di insulina che permette al glucosio di essere messo sottoforma di

riserva nei muscoli o trasformato in grasso di deposito negli adipociti.

Non è vero che gli zuccheri fanno ingrassare. L’eccesso di zuccheri non è uguale per tutte le persone ma

deve essere riferito a quello che una persona consuma.

Se il muscolo lavora richiede energia e perciò le cellule attuano anche il ciclo di Krebs. Se non vi è

movimento c’è meno richiesta energetica da parte delle cellule. Quindi i muscoli a riposo consumano

molto poco. In questo caso il glucosio che è presente in circolo viene utilizzato solo per la prima fase

della glicolisi ma non si ha ciclo di Krebs (non si ha fase aerobia). Si forma quindi il glicerol-fosfato che

è una sostanza che può portare alla formazione di trigliceridi. Se si effettuano pochi movimenti e si

mangia molto quindi, la glicolisi non si continua con il ciclo di Krebs e si ha formazione di trigliceridi.

Per evitare di ingrassare è consigliabile dividere le calorie giornaliere in 4-5 volte al giorno. In questo

modo il carico glicemico in una giornata è minore e si ha una minore possibilità di sintetizzare i grassi.

Se invece si assumono tutte le calorie in una sola volta, si ha un maggiore carico glicemico che

comporta una maggiore possibilità di sintesi di trigliceridi. 1


PAGINE

4

PESO

29.09 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - durata 6 anni) (CASERTA, NAPOLI)
SSD:
Docente: Brizzi G.
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Fisiologia e Biofisica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Brizzi G..

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Fisiologia e biofisica

Fisiologia e biofisica - la memoria
Appunto
Fisiologia e biofisica - vasi sanguigni
Appunto
Fisiologia e biofisica - circolazione sanguigna
Appunto
Fisiologia  e biofisica - recettori tattili, termici, dolorifici
Appunto