Che materia stai cercando?

Etnografia Appunti scolastici Premium

Appunti di Genetica sui principali razze di bovini, suini, ovini e carini del panorama italiano con descrizione morfologica, origine, attitudini produttive basato su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof.ssa Sacchi dell’università degli Studi di Torino - Unito. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Genetica docente Prof. P. Sacchi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Peso e altezza: 550-900 kg; 130-145 cm (vacche); 900-1300kg, 138-155 cm (tori).

Mammella:

Saldamente attaccata, vene addominali prominenti e tortuose, vene

mammarie molto ramificate; legamento sospensorio mediano forte

che la divide in due parti uguali.

Piano inferiore parallelo al suolo, non al di sotto del piano dei garretti.

Capezzoli perpendicolari, inseriti al centro di ciascun quarto.

Caratteristiche vitali:

-molto precoce (872gg, 28,6 mesi)

-ridotta fertilità

-lunghezza gravidanza: 287 gg

-intervallo interparto: 12,5 mesilonge

-vitello: 40-50 kg

-longevità: ridotta

Caratteristiche produttive:

-lattazione: 9.190 kg di latte (3,67 % grasso, 3,35

% proteine)

-vitelli a carne bianca (120-150 gg)

-vitelloni leggeri (450-480 kg)

-resa: 56-57%

-meticci

BRUNA ITALIANA

Era la razza preponderante prima della diffusione della Frisona. Ora è rilegata e nicchie

dove la Frisona non potrebbe vivere.

Origine: tipica delle Alpi, deriva da

incroci di bruna svizzera, austriaca e

bavarese con il ceppo americano Brown

Swiss. Allevata in montagna e collina.

Mantello: semplice, variabile dal sorcino

al castano; il vitello è grigio nei primi tre

mesi di vita; il maschio in genere è più

scuro.

Testa: musello color ardesia, circondato da un alone bianco. Corna fini, bianche alla base,

nere in punta. Sincipite ben arrotondato.

Collo: allungato e sottile, ricco di pliche cutanee

Tronco: garrese ben serrato e pronunciato; linea dorsale rettilinea; lombi larghi e forti;

groppa lunga e larga; petto ampio; coda sottile.

Arti: forti in appiombo

Caratteristiche produttive:

-produzione latte: (6,849 kg/ lattazione); grasso 3,9%; proteine

3,5%

-buona attitudine casearia: elevata frequenza dell’allele A della k

–caseina. Rese superiori alla media.

-produzione di carne discreta

Caratteristiche vitali:

-età primo parto: 32 mesi (tardiva)

-interparto: 403 gg

-lattazioni: 4,8

-durata lattazione: 302 gg

-longeva e rustica

PEZZATA ROSSA ITALIANA

Origine: appartiene al gruppo

di p.r. Simmenthal (zona del bernese)

incrociata con la bovina del Friuli. Diffusa

in tutta Italia, tranne la Valle d’Aosta.

Mantello: pezzato rosso, da rosso

mogano a fromentino chiaro; testa,

ventre, estremità distali degli arti e fiocco della coda bianchi; aperture naturali di colore

roseo.

Testa:di media lunghezza, corta e larga nel toro, più allungata nella femmina; orecchie

rosse; collo forte; corna giallognole; musello, lingua, palato, contorno palpebre rosati

(depigmentati).

Groppa: larga,lunga e piena.

Coscia e natica: accentuata muscolosità, profilo convesso evidente.

Arti: solidi.

Peso e altezza: 600 kg, 140 cm (vacca); 1000 kg,150 cm (toro).

Caratteristiche vitali:

-precocità media

-fertilità media

-intervallo interparto (395 gg)

-durata lattazione:301 gg

-longevità ridotta

Caratteristiche produttive:

-6528 kg (3,92% grasso; 3,41% proteine)

-buona attitudine produzione della carne, resa macellazione 58-60%

-buon grado di precocità

VALDOSTANA V. CASTANA

Origine: la p.r. deriva da p.r. del Nord Europa mentre la

p.n. e la castana da gruppi alpini e appartengono allo

stesso libro genealogico.

V. PEZZATA ROSSA

(Origina dalla pezzata europea)

Mantello: pezzato rosso; testa, ventre, estremità degli arti e

fiocco della coda bianchi; corna giallognole; musello, palato,

lingua, contorno delle palpebre e aperture naturali rosei.

Peso e altezza: 450-550 kg, 120-125 cm (vacche); 600-

650kg, 135-140 cm (tori).

RAZZA COMPATTA E BASSA VIVE IN ALPEGGIO!

È L’UNICA CHE NON FA LA BATTAGLIA DELLE REGINE.

Caratteristiche produttive:

-3869 kg latte (3,5% grasso, 3,25%proteine)

-produzioni tipiche: fontina, fromadzo, reblec seras, toma di gressoney

LE CARATTERISTICHE DEL LATTE SONO LEGATE ALL’AMBIENTE IN CUI VIVONO E

SI RIFLETTONO SULLE CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE DELLA FONTINA

DOP.

V. PEZZATA NERA

Mantello: pezzato nero o castano; testa nera con eventuali macchie bianche sulla fronte;

ventre, estremità distali degli arti e fiocco della coda bianchi; orna giallognole; taglia e

statura piccola, armonici; arti forti, più rustica rispetto alla p.r.

Peso e altezza: 450-550 kg, 120-125 cm (vacche); 550-660 kg, 130-135 cm (tori).

Caratteristiche produttive:

-produzione latte: 3002 kg (grasso 3,4%,proteine

3,3%)

-buona attitudine alla produzione della carne (resa:

58-60%)

-buon grado di precocità

-buona attitudine all’accrescimento e all’ingrasso

(spiccata robustezza e rusticità)

-i vitelli nascono piccoli (30-35kg) ma crescono

velocemente (800-1100 g/gg)

-carni pregiate: vitello di due o tre mesi (sanata) o torello di 15-18 mesi

-prodotti tipici: salsicce, boudins, carni salate.

JERSEY

Origine: isola omonima nel canale della Manica.

Nuclei più consistenti in: Europa,U.S.A., Sud Africa.

Mantello: fromentino dal bruno scuro al giallo

chiaro; zone di peli bianchi su fianchi e ventre, il

fiocco è nero, peli neri sulla testa, alone bianco

intorno al musello.

Testa: piccola con arcate sopraorbitali molto

prominenti, collo sottile.

Arti: sottili ma solidi

Tronco: triangolare, è un animale molto

spigoloso, con profili piatti o concavi, elle fine e

scheletro sottile. E’ forse la razza bovina più

piccola.

Peso e altezza: 350 kg, 120 cm (vacche); 450

kg, 130 cm(tori)

Caratteristiche vitali:

-precocità elevata (è molto piccola)

-fertilità media

-intervallo interparto: 399 gg

-durata lattazione: 306 gg

-longevità ridotta: 3,2 lattazioni

Caratteristiche produttive:

-produzione latte: 5788 kg (grasso 5,3-4,0 proteine)

USATA PER INCROCI CON FRISONA PER AUMENTARE IL TITOLO PROTEICO DEL

LATTE.

JERSEY NON è ADATTA A TIPO DI STABULAZIONE DELLA FRISONA.

PIEMONTESE

Origine: Razza autoctona. Deriva dal ceppo podolico. All’ inizio

del ‘900 vi erano 680.000 capi, mentre a inizio 2000 si sono ridotti

a 328.408 capi.

Nel ‘900 nasce ANABORAPI. In origine era a duplice attitudine.

Mantello: il vitello è

fromentino carico, si

schiarisce dopo tre mesi; nella vacca è fromentino

chiaro quasi bianco mentre nel toro troviamo peli neri

e fromentini, con contorno occhi, collo, spalle, regioni

distali degli arti e/o facce laterali grigi. Il musello, la

lingua, il palato, il fiocco del prepuzio, la parte inferiore

dello scroto, la nappa della coda, gli unghioni, gli

unghielli e le aperture naturali sono neri. Il colore è quello tipico della maggior parte delle

razze da carne italiane. PELLE MOLTO SOTTILE.

Testa: ampia, quadrata, proporzionata, con profilo diritto; fronte larga e piana, sincipite

ben pronunciato, le corna sono mediamente sviluppate, portate in avanti e in alto, nere o

nerastre fino ai venti mesi, poi giallastre alla base e nere alla punta; nel toro piuttosto

grosse e brevi. Orecchie medie, mobili e orizzontali, occhi sporgenti e grandi, narici ampie,

musello largo.

Collo: lungo e massiccio, con giogaia sviluppata e pendente.

Tronco: torace ampio e profondo, regione dorsale allungata, regione lombare e groppa

larghe, lunghe e orizzontali; ventre ampio; fianchi allungati; natiche dritte e discese;

mammelle ridotte con pelle fine e untuosa. Coda lunga con fiocco nero. DOPPIA GROPPA

(IPERTROFIA DEL TRENO POSTERIORE) VISIBILE GIà NEL VITELLO.

Altezza e peso: 125-135 cm,500-700 kg (vacche); 135-145 cm, 700-1000 kg (tori). È UNA

RAZZA PIUTTOSTO PICCOLA.

Caratteristiche produttive:

-la carne è la produzione principale, incrementi ponderali giornalieri (1000 g in media)

-resa macellazione elevata perché LE TARE DI MACELLAZIONE NON INFLUISCONO

MOLTO : PELLE SOTTILE, TESTA PICCOLA, IPOSVILUPPO DELLO SCHELETRO E

ARTI CORTI.

-vitelloni leggeri (12-15 mesi, 320-450 kg); vitelloni pesanti (15-16 mesi, 600-650 kg).

-bue grasso: peso vivo fino a 7-8 quintali, consumato a fine anno durante le festività

-una volta si mangiavano anche i sanati e i castrati

USATA ALL’ESTERO X INCROCI X

MIGLIORARE PRODUZIONE

CARNE

Caratteristiche vitali:

-precocità elevata

-frequenti parti distoici

-periodo interparto (413 gg)

-periodo di servizio (123 gg)

-1,5 inseminazioni/gravidanza

-ordine di parto medio: 4

-età alla riforma: 7-10 anni

Carattere ipertrofia muscolare:

PREGI: I vitelli nascono più pesanti, si accrescono velocemente, ipotrofia scheletrica,

scarso t.adiposo, resa alla macellazione alta 70%, pelle sottile, addome moderato, carne

ricca di acqua

DIFETTI: ridotta capacità di adattamento, NO rusticità, problemi correlati come

macroglossia (problemi nella suzione) e artrogrifosi, ridotta fertilità, difficoltà al parto (treno

posteriore troppo grande)

CHIANINA

Origine: originaria della val di Chiana (tra Toscana e

Umbria), incrociata con Podolica. In Italia abbiamo

50.000 vacche. Diffusa nella valle del Tevere.

Mantello: bianco porcellana; musello, lingua, palato, e

aperture naturali pigmentati. Testa: elegante e

leggera, corna brevi e dirette lateralmente e in avanti.

Collo di media lunghezza, scarsa giogaia con

gibbosità nei tori a partire dai due anni.

Arti: più lunghi rispetto alle altre razze.

Altezza e peso: gigantismo somatico. MA ARTI LUNGHI QUINDI RESA ALLA

MACELLASIONE + BASSA. 170 cm, 10 quintali (vacche); 200 cm, 17 quintali

(tori).

Caratteristiche produttive:

-prevalentemente da carne, oggi si punta a ottenere tagli più pregiati

-resa macellazione: 65%

-“bistecca fiorentina” REGIONE DORSO-LOMBARE: vitelloni pesanti macellati

a 15-17 mesi, 700-750 kg.

Caratteristiche vitali:

-precocità media ESSENDO MOLTO GRANDE è PIUTTOSTO TARDIVA

-fertilità media

-facilità al parto buona

-longevità media

ROMAGNOLA

Origine: discende dal ceppo podolico, originaria della Romagna; in

Italia ci sono 16.000 capi.

Mantello: fromentino alla nascita, grigio più scuro nei tori sul treno

anteriore, nelle vacche più chiaro quasi bianco. Musello, lingua,

palato e aperture naturali pigmentati.

Corna: lunghe a semiluna nei tori, a lira nelle femmine.

Collo: di media lunghezza, giogaia notevole.

Caratteristiche vitali:

-precocità, fertilità, longevità e

facilità al parto nella media.

BUONA RUSTICITà

Caratteristiche produttive:

-soprattutto carne

-resa macellazione: 58-63%

MARCHIGIANA

(SI Può CONFONDERE CON CHIANINA)

Origine: derivata da bovini di ceppo podolico

con soggetti chianini e successivamente

Romagnoli, diffusa nelle Marche, abbiamo

49.000 capi BUONA CONSISTENZA.

Razza relativamente recente. DIFFUSA NELLE

MARCHE E IN ITALIA CENTRO-MERIDIONALE

Mantello: fromentino alla nascita, grigio chiaro-bianco nelle femmine, grigio più scuro nei

maschi. Musello, lingua, palato, e aperture pigmentate.

Corna: brevi e dirette lateralmente e in avanti,

giallastre con punta nera.

Collo: di media lunghezza, provvisto di giogaia.

Tronco: lungo e cilindrico, ottimo sviluppo masse

muscolari, soprattutto natica e coscia; dorso lungo,

largo e muscoloso; lombi pieni; groppa molto

muscolosa.

Caratteristiche produttive:

-prima duplice attitudine, oggi da carne

-resa vitelloni: 60-65%

-vitelloni pesanti macellati a 14-16 mesi,

600-700 kg “vitellone bianco

dell’Appennino Centrale”

-obiettivi di selezione: attitudini materne,

accrescimenti, muscolosità, adattabilità al

pascolo, longevità funzionale.

Caratteristiche vitali:

-rusticità elevata

-buona precocità

-fertilità medio elevata

-facilità al parto buona FREQUENTI PARTI GEMELLARI

-longevità media

MAREMMANA Origine: discende da podolica, abbiamo circa 40.000

capi: adatta all’allevamento brado. ZONA MAREMMA

Mantello: fromentino alla nascita, grigio chiaro nelle

femmine, scuro nei maschi. Musello, lingua, palato e

aperture pigmentati.

CORNA CARATTERISTICHE: lunghe a semiluna nei

maschi, a lira nelle femmine.

Caratteristiche vitali:

-precocità ridotta RUSTICA  TARDIVA

-fertilità buona

-facilità al parto ottima

-longevità elevata 15-16 ANNI

Caratteristiche produttive:

RUSICA E BUONE CAPACITà ADATTAMENTO. CONSERVA BUONE CAPACITà

PRODUTTIVE X CARNE E LATTE.

-soprattutto carne ma buona anche per il latte

-vitelloni tardivi: 18 mesi, 350-400 kg

-accrescimenti medi giornalieri

-resa macellazione 56-58%

PODOLICA O PUGLIESE

Origine: discende dal gruppo Podolico, originaria

della Puglia, abbiamo 100.000 vacche allo stato

brado. Diffusione in aumento.

ALLEVATA ALLO STATO BRADO

Mantello: fromentino alla nascita, grigio scuro nei

maschi, nelle femmine più chiaro. Musello, lingua,

palato, aperture pigmentati.

Corna: medie a semiluna.

Sviluppo scheletrico medio, sviluppo muscolare ridotto.

Caratteristiche vitali:

-precocità ridotta TARDIVA

-fertilità buona

-facilità di parto ottima

-longevità elevata

Caratteristiche produttive:

-prima aveva triplice attitudine, oggi soprattutto da

carne ma anche da latte

-“Caciocavallo podolico del Gargano”

CHAROLAIS Origine: originaria della Charolle (Sud

Francia).

VIVONO AL PASCOLO.

I vitelli vengono lasciati al pascolo con

le madri da primavera a novembre. I

“broutards” sono i vitelli leggeri venduti

per essere ingrassati; quelli da

ingrassare in azienda vengono castrati

e portati al pascolo per il secondo anno.

Mantello: bianco crema con mucose

depigmentate.

Corna: piccole e arcuate. Pelo RICCIO

E LANUGGINOSO IN ALCUNE ZONE.

Peso e altezza: 950 kg e 138 cm

(vacche); 1200 kg e 145 cm (tori).

Caratteristiche vitali:

-precocità elevata

-fertilità buona

-facilità parto ottima

-longevità media Caratteristiche produttive:

-ottime caratteristiche “carnaiole”

-sviluppo muscolare rapido

-resa macellazione:65-66%, carni di ottima

qualità

Vitelli macellati a 24-36 mesi danno carni +

grasse e rosse

LIMOUSIN

Origine: massiccio centrale francese

omonimo, deriva dal ceppo delle

“bionde”. ALLEVATI AL PASCOLO


PAGINE

24

PESO

24.92 MB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Genetica
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina veterinaria (vecchio ordinamento - 6 anni)
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher lallinaVet di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Genetica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Sacchi Paola.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in medicina veterinaria (vecchio ordinamento - 6 anni)

Biochimica Applicata - Appunti
Appunto
Biochimica - Appunti
Appunto
Splancnologia
Appunto