Che materia stai cercando?

Diritto tributario internazionale - adempimenti fiscali del curatore fallimentare Appunti scolastici Premium

Appunti di Diritto tributario internazionale sugli adempimenti fiscali del curatore fallimentare con analisi dei seguenti argomenti: gli adempimenti fiscali iniziali, gli adempimenti fiscali durante la procedura, gli adempimenti fiscali nelle vendite immobiliari, gli adempimenti fiscali in sede di chiusura.

Esame di Diritto tributario internazionale docente Prof. A. Libonati

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI

♦ predisporre i registri IVA

♦ entro 30 giorni dalla notifica, comunicare all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di

(art. 35 DPR 633/72). In caso di presentazione

fallimento con modello di variazione dati

cartacea sarà opportuno allegandore una copia in carta semplice dell’estratto della sentenza

di fallimento. (art. 35 DPR 633/72)

♦ entro 90 giorni dalla nomina e se vi sono beni immobili, presentare al Comune di

ubicazione degli immobili una dichiarazione attestante l’avvio della procedura

♦ entro 4 mesi dalla nomina, provvedere agli obblighi di fatturazione e registrazione

relativi alle operazioni antecedenti al fallimento, se i termini non sono scaduti (art 74/bis

D.P.R. 633/72)

♦ entro 4 mesi dal fallimento, presentare la dichiarazione IVA modello 74 bis per il

periodo 1/1 - data del fallimento (art. 74/bis D.P.R. 633/72 ed art. 8, comma 4, del D.P.R.

322/98) (può essere presentata direttamente all’Agenzia delle Entrate competente mediante

consegna manuale o spedizione per raccomandata oppure trasmessa in via telematica)

♦ presentare la dichiarazione IVA dell’anno solare precedente (Art. 8 - comma 4 –

D.P.R.322/1998) (in pratica:

-se la nomina è compresa tra il 1.1 e il 301.063: la scadenza è quella ordinaria (31.107);

-se la nomina è compresa tra il 1.74 e il 31.107: la scadenza è 4 mesi dalla nomina;

-se la nomina è dopo il 31.107: per il curatore non vi è obbligo di presentare la

dichiarazione in quanto il relativo termine è scaduto.)

♦ Presentare, nei termini previsti, in via telematica gli elenchi clienti – fornitori relativi

all’anno solare precedente (circolare n. 53/E 2007) (si ritiene che questo obbligo sussista

solo se la nomina del curatore avviene prima della scadenza dei termini)

♦ ricordarsi che l’eventuale credito scaturente dalle dichiarazioni IVA modello 74 bis, a

mente della R.M 12.7.1995 n. 181/F VI 12-522, non può essere richiesto a rimborso poiché

il Ministero non considera tali dichiarazioni come dichiarazioni annuali

♦ 107° mese successivo alla nomina, presentare la

entro l’ultimo giorno del

dichiarazione dei redditi, (in base ad apposito bilancio compilato dal curatore) per il

periodo 1/1 - data del fallimento (art. 183 D.P.R. 917/86 ed art. 5, quarto comma, D.P.R.

322/98) nonché la dichiarazione IRAP

♦ in caso di fallimento di un’impresa individuale o di una società di persone, spedire

all’imprenditore o ai soci una copia della dichiarazione dei redditi presentata per il periodo

1/1 - data del fallimento (art. 18 DPR 42/88)

2

♦ accertarsi della presentazione nei termini di legge della dichiarazione dei redditi relativa

all’esercizio precedente (quest’adempimento non è previsto dalla legge a carico del

curatore. Il Ministero, da sempre ed in ultimo con la R.M. 2.2.2007 n. 18 – sostiene invece

il contrario. E’ comunque opportuno che tale dichiarazione sia presentata dal fallito o dal

legale rappresentante)

♦ accertarsi della presentazione nei termini di legge della dichiarazione modello 770

relativa all’esercizio precedente (quest’adempimento non è previsto dalla legge a carico del

curatore. Il Ministero, da sempre ed in ultimo con la R.M. 2.2.2007 n. 18 – sostiene invece

il contrario. E’ comunque opportuno che tale dichiarazione sia presentata dal fallito o dal

legale rappresentante)

ADEMPIMENTI FISCALI DURANTE LA PROCEDURA

♦ entro 30 giorni dalla vendita di beni mobili aziendali, eseguire la fatturazione

♦ annotare sui registri IVA le fatture emesse (comprese quelle emesse per conto del

fallimento dall’Is.Ve.G.) e quelle ricevute nonché gli eventuali versamenti periodici (art.

74/bis DPR 633/72)

♦ mensilmente (o trimestralmente in presenza di opzione) effettuare la liquidazione

dell’IVA (solo se sono state registrate operazioni imponibili)

♦ nei termini ordinari, versare l’eventuale IVA dovuta

♦ in riferimento ai fallimenti in essere al 30/11/1997 il versamento dell’IVA e delle imposte

dirette, anche se effettuato tardivamente, non comporta l’addebito di sanzioni né di

interessi, sempre che venga effettuato entro 30 giorni dal decreto di esecutività del piano di

riparto finale (art. 6-bis D.L. 328/97)

(il D.L. 328/97 fa riferimento a norme sanzionatorie ormai abrogate, ma è da ritenersi

applicabile anche alla più recente disciplina sulle sanzioni amministrative)

♦ Presentare, nei termini previsti, in via telematica gli elenchi clienti – fornitori relativi

all’anno solare precedente (circolare n. 53/E 2007)

♦ ogni anno, entro la data prevista, compilare e presentare la dichiarazione IVA (valutare

in questa sede, se possibile, di richiedere la liquidazione trimestrale) (art. 74/bis DPR

633/72)

(Per l’anno del fallimento, la dichiarazione comprende due moduli: il primo per le

operazioni dal 1° gennaio alla data del fallimento già ricomprese nella dichiarazione

modello 74 bis; il secondo le operazioni dalla data del fallimento al 31.12)

♦ entro il 27.12, versare l’acconto IVA (solo se dovuto) 3


PAGINE

6

PESO

30.44 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher melody_gio di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto tributario internazionale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pegaso - Unipegaso o del prof Libonati Antonio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale a ciclo unico in giurisprudenza

Riassunto esame Filosofia del diritto, prof. Sommaggio, libro consigliato All'origine del diritto al tramonto della legge, Cavalla, Prima parte
Appunto
Riassunto esame Filosofia del diritto, prof. Sommaggio, libro consigliato All'origine del diritto al tramonto della legge, Cavalla (seconda parte)
Appunto
Filosofia del diritto - Kelsen
Appunto
30 Test Storia del Diritto Medievale e Moderno
Esercitazione