Che materia stai cercando?

Diritto romano - la Legge delle 12 tavole

Appunti di Diritto romano che descrive la Legge delle 12 tavole per l'esame del professor Garofalo. Gli argomenti che vengono trattati sono i seguenti: le Dodici tavole: perché sono nate, cosa ha comportato per la società umana, aspirazione iniziali e risultato finale.

Esame di Istituzioni di diritto romano docente Prof. L. Garofalo

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO

PROF. GAROFALO

“ Le 12 tavole: perché sono nate, cosa ha comportato per la società umana, aspirazione iniziali e risultato

finale” .

Come sappiamo a Roma la lex era l’ultima fonte in materia di creazione delle norme. La fonte principale del

ius civile è rappresentata dai mores che risalgono all’ottavo secolo a.C. e che poi vennero aggiornati dal

pretore che comparve a roma nel 367 a.C. .

La legge delle 12 tavolo fu una lex data: cioè quando è il popolo ad incaricare un magistrato di formulare

una legge, che poi verrà letta al popolo entrando subito in vigore. Le 12 tavole furono una conquista per i

plebei: l’interpretazione del diritto prima della comparsa di esse era affidato unicamente ai pontefici, che

facevano parte dei patrizi. Occore precisare comunque che i plebei non erano poveri come da sempre ci è

stato detto; anzi, rappresentavano la classe ricca di Roma, poiché a loro erano affidati i traffici commerciali.

Durante il periodo imperiale i posti di comando spettavano ai plebei. Con la caduta del regime imperiale e

lo spodestamento dell’imperatore, i plebei persero il loro posto privilegiato a vantaggio dei patrizi, dando

così il via a tutta una serie di ostilità che durerà per circa 150 anni. I patrizi in questo periodo cercarono di

soppiantare quanto possibile i plebei; la plebe allora, forte della sua condizione sociale, sapendo che Roma

dipendesse da lei e che da sola poteva paralizzare l’impero, decise di manifestare il proprio dissenso con

una singolare protesta: si rifugiò sul colle Aventino chiedendo che venisse messo tutto nero su bianco; soli

così sarebbe terminata la protesta.

Allora nel 451-450 a.C. il collegio dei decemviri costituito da 10 patrizi su 10 nel primo anno e da 7 patrizi e

3 plebei nel secondo, stese le 12 tavole, dove paradossalmente figuravano norme a svantaggio dei plebei,

come per esempio l’illegittimità del matrimonio misto e quindi la rinuncia all’estensione del connubio al

matrimonio misto, lasciando ai patrizi il diritto esclusivo di accedere alle cariche pubbliche. Altro paradosso

riguardo la persistenza nelle 12 tavole della schiavitù per debiti.


PAGINE

2

PESO

178.14 KB

AUTORE

Giuripd

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (PADOVA, TREVISO)
SSD:
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Giuripd di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istituzioni di diritto romano e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Garofalo Luigi.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Istituzioni di diritto romano

Diritto romano - Vincenti
Appunto
Categorie vincenti del diritto romano, Diritto romano
Appunto
Riassunto Istituzioni Diritto Romano (corso AK)
Appunto
Riassunto esame Istituzioni di Diritto Pubblico, prof. Leondini, libro consigliato Lineamenti di Diritto Pubblico, Falcon
Appunto