Che materia stai cercando?

Diritto privato - Appunti prima parte

Appunti di Diritto privato in cui vengono affrontati gli argomenti riguardanti: norme giuridiche, le tre fasi dello Stato e interpretazione della Legge.
Nelle norme giuridiche viene spiegato il significato di fattispecie con tutti i suoi vari collegamenti e viene fatta vedere la struttura piramidale delle norme giuridiche. Invece nell'argomento dell'interpretazione della legge si parla del concetto... Vedi di più

Esame di Diritto privato docente Prof. M. Ticozzi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

per l’aggiunta di nuove esigenze. Si affianca l’affermazione di

II. La SECONDA FASE si caratterizza 2 c.c.). Si afferma l’esigenza anche di migliori

un nuovo principio: il principio di solidarietà(art.

uguaglianze, una più equa distribuzione delle risorse economiche. Il mercato non riesce da solo a

soddisfare tutti i bisogni e di conseguenza interviene lo Stato nelle dinamiche economiche.

In questa fase si affiancano altre regole di diritto sostanziale. Sono regole che riguardano specifici

soggetti individuati dal legislatore come soggetti bisognosi. Es.: contratto di lavoro subordinato.

Vengono varate le prime norme del diritto del lavoro della persona e del lavoratore. Si pensa di

realizzare degli immobili pubblici costruiti dallo Stato per assegnarli su una base extraeconomica a

soggetti bisognosi tramite leggi/assegnazione pubblica(esempio di norme non di diritto formale ma

di diritto sostanziale). Tutto questo per far funzionare il mercato.

Vengono create norme per il credito agevolato ma solo per le categorie bisognose.

Lo Stato interviene nell’economia come attore economico, dove vengono creati grandi enti

pubblici(ENI, ENEL). Lo Stato opera non solo nel profilo del profitto, ma finanzia anche le opere

pubbliche (stazioni, autostrade, aereoporti), si fa carico della fornitura di alcuni servizi essenziali che

il mercato non riesce ad offrire in modo sufficiente (istruzione pubblica, sanità secondo una logica

extraeconomica dove tutti si possono curare).

III. Nella TERZA FASE emerge che lo Stato non riesce a far fronte a tutti i bisogni della comunità. La

spesa pubblica raggiunge livelli intollerabili e deve tornare sottocontrollo.

L’economia assume un confine globale, i meccanismi di distribuzione sono globali. Si rivaluta il

mercato e c’è benessere sociale.

Si ritiene necessario regolare il mercato, ma le regole devono essere finalizzate per far funzionare il

mercato in modo ordinario e la concorrenza non deve essere bloccata, perché la concorrenza crea

risorse migliori e benessere sociale e di conseguenza se non ci fosse ci sarebbero delle disfunzioni

del mercato.

I protagonisti sono: lo Stato Regolatore, il quale crea nuovi soggetti pubblici, le Autorità

Indipendenti non rispondono ad indirizzi del Governo ed esercitano il controllo di vari settori

Nasce quindi l’Antitrust,

economici. garante della concorrenza.

Il diritto comunitario ha rilievo sempre più importante nel nostro ordinamento, soprattutto in quello

privato. Accanto al codice civile diventano numerosi i codici di settore per i vari settori di mercato.

Esiste un diritto speciale per indirizzare gli atti, i comportamenti degli operatori di un singolo settore

economico. Cresce il numero delle norme non scritte, cui alcuni privati fanno riferimento ai loro

rapporti. Inoltre i rapporti economici per collocarsi in una dimensione extra o super territoriale

rispetto alla quale soltanto quella fonte di regole, simbolicamente e operativamente denominate lex

mercatoria, può offrire un valido strumento di disciplina, su base consuetudinaria o di mera prassi.

Infine nella giurisprudenza alle Corti nazionali si affiancano le Corti Europee da una parte e le

dall’altra.

Camere Arbitrali internazionali

DIRITTO COMUNITARIO

Sono regolamenti e direttive divenute fonti del diritto nel nostro ordinamento, perché l’art. 11 Cost. prevede

che il nostro Stato accetta le limitazioni di sovranità. Con questo articolo si è affermato il primato del diritto

comunitario sul diritto interno. c’è un

I regolamenti comunitari sono fonti normative sovraordinate anche alla legge nazionale. Se

contrasto prevalgono i regolamenti comunitari.

Le direttive comunitarie esprimono indirizzi per il legislatore nazionale nella materia da regolare in modo

omogeneo. Non sono subito vincolanti, ma c’è un termine stabilito dal legislatore comunitario. Però se non

adempie il legislatore nazionale la direttiva ha efficacia nei rapporti verticali, cioè tra Stato e cittadini.

L’INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE

L’interpretazione della legge è un procedimento cognitivo attraverso il quale l’interprete(il giudice) applica

una norma ad un caso concreto. Cioè, svolge un procedimento complesso consistente in un doppio ordine di

valutazioni:

 quella intesa ad inquadrare il problema che le parti gli sottopongono;

 e quella intesa a selezionare la norma adeguata a risolvere il problema.

Questo procedimento viene espresso attraverso il concetto di sussunzione, mediante il quale si evoca

l’attività di qualificazione del fatto concreto in uno schema giuridico rappresentato da una certa norma, che è

selezionata per essere applicata a quel caso. “se è A, allora è

In questo modo, il giudice renderebbe concreta e operativa la sequenza logica-ipotetica,

B”, dove A sarebbe il fatto concreto e B la conseguenza.

Gli ordinamenti moderni sono costituiti da molteplici norme astratte e generali, formulate cioè per un

numero indefinito di casi e rivolte alla generalità indistinta dei soggetti. Questa circostanza determina la

prima difficoltà al giudice: infatti al giudice spetta il compito di rendere la legge astratta adeguata al caso

concreto, di colmare cioè il vuoto esistente tra l’unicità della fattispecie astratta e la molteplicità delle

fattispecie concrete.

A tale difficoltà se ne affianca una seconda. Le norme astratte poste dalla legge scritta, rappresentano una

situazione tipizzata e prescrivono una conseguenza ovvero una regola di comportamento per quella

fattispecie: le norme sono enunciati linguistici aventi carattere prescrittivo, esprimono il precetto e la sua

forza vincolante attraverso un linguaggio; il problema della loro interpretazione è quello di chiarire il senso

di quella prescrizione.

Ma questo procedimento presuppone che il giudice mentre ricostruisce il senso della norma astratta,

ricostruisca anche il senso della controversia concreta sottoposta al suo giudizio, perché solo così può

selezionare la norma adeguata al caso, cioè riferire il caso ad una norma.

Dunque l’interpretazione non è mera sussunzione, ma è un processo circolare di conoscenza del fatto

concreto e della norma astratta.

All’esito di un tale processo, che implica un passaggio continuo dall’astratto al concreto e viceversa, il

giudice finisce per elaborare una sentenza, che essendo destinata a vincolare le parti che litigano, deve

essere giustificata, argomentata e motivata. Infatti le sentenze dei giudici sono estese attraverso la

narrazione dei fatti e poi attraverso l’esposizione di “motivazioni”, inoltre sono sottoposte ad un secondo

controllo da parte di un altro giudice e poi ancora da parte del giudice di ultima istanza(Corte di

Cassazione), il cui compito è quello di verificare la coerenza delle argomentazioni.

Quindi il sistema giuridico deve determinare dei vincoli cui deve attenersi l’interprete nelle proprie

Infatti l’art.

operazioni, perché non può essere lasciato libero di procedere come meglio crede. 12 delle

è una norma che detta al giudice le norme per l’interpretazione e le tappe lungo le quali articolare

preleggi,

il procedimento di applicazione della legge ai casi concreti, anche a quelli non previsti da una norma.

per l’interpretazione

Questo articolo stabilisce dei criteri/modalità delle norme:

Il primo criterio è l’interpretazione ovvero la deduzione dei significati, secondo l’analisi

1) letterale,

lessicale e sintattica. Questa operazione si esaurisce esclusivamente sul testo;

secondo criterio è l’interpretazione in cui l’interprete è autorizzato

2) Il teleologica,

all’oltrepassamento del testo, alla ricerca della ratio legis, ossia alla ricostruzione delle ragioni e

degli obiettivi che il legislatore ha voluto perseguire con la norma. Ed è qui il nocciolo della

questione interpretativa, in cui il legislatore può apprestare soluzioni differenziate allo stesso

problema. Spesso più norme, più principi sono posti a disciplina di un certo settore di rapporti e il

compito del giudice diventa quello di selezionare volta per volta la norma e/o il principio che meglio

si addicono al caso concreto;


PAGINE

6

PESO

207.50 KB

AUTORE

ema5

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Diritto privato in cui vengono affrontati gli argomenti riguardanti: norme giuridiche, le tre fasi dello Stato e interpretazione della Legge.
Nelle norme giuridiche viene spiegato il significato di fattispecie con tutti i suoi vari collegamenti e viene fatta vedere la struttura piramidale delle norme giuridiche. Invece nell'argomento dell'interpretazione della legge si parla del concetto di sussunzione, processo circolare e dell'art.12 delle preleggi con la differenza tra interpretazione letterale, interpretazione teleologica, interpretazione sistematica, estensiva e analogica.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia aziendale
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ema5 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto privato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Ca' Foscari Venezia - Unive o del prof Ticozzi Marco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto privato

Diritto privato - Appunti
Appunto
Diritto privato - Appunti
Appunto
Diritto Commerciale, Domande e Risposte, Lorenzo De Angelis
Appunto
Diritto privato - Appunti
Appunto