Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

2T.: si favoreggiamento nel reato permanente

• bisogna riferirsi alla singola lesione al bene giuridico e non c’è incompatibilità tra 378 e

reati permanenti.

• il termine “commesso” ex 378 va inteso nel senso di perfezionato e non come

consumazione

• inoltre gli art. 307 e 418 rispetto ai reati associativi che sono reati permanenti prevedono la

clausola di salvezza “fuori dei casi di concorso e di favoreggiamento”, ciò significa che

durante la permanenza è possibile il favoreggiamento

• così rispetto al reato permanente ex 416bis il soggetto che risponderà di favoreggiamento è

quello che pone una condotta diretta alla salvezza del reo e del tutto priva di rilevanza

causale rispetto al reato

• la differenza tra 378 e 418 sarà nella finalità perseguita: se l’aiuto è finalizzato alla

sottrazione delle ricerche dell’autorità c’è 378; senza tale scopo ci sarà 418

• non aver concorso nel reato presupposto

• 378 e 379:

valutare la volontà dell’agente: se c’è sottrazione di cosa oggetto di furto se il soggetto ha voluto

nascondere c’è 378, se ha voluto distruggere c’è 379

• FAVOREGGIAMENTO OMISSIVO

1T.: il favoreggiamento personale è un reato non solo a forma libera, ma è un reato di pura

condotta, perché per la sua consumazione non è richiesto l’evento costituito dall’effettiva elusione delle

investigazioni. Ciò che rileva è la sola condotta di aiuto

• è reato di mera condotta e non c’è 40 co.2 (no forma omissiva)

2T.: è un reato non solo a forma libera ma anche un reato di evento. La condotta di aiuto realizza un

effettivo mutamento della situazione di fatto e determina un ostacolo alle investigazioni, un ostacolo

anche non insuperabile, anche di breve durata, anche temporaneo, anche di tenue portata, ma pur sempre

un ostacolo alle investigazioni o alle ricerche:

• questo ostacolo costituirebbe l’evento del favoreggiamento

• Se è reato di evento, è convertibile ai sensi del 40 comma 2. Chi ammette che il favoreggiamento possa

consumarsi in forma omissiva, ritiene che il 371 bis sia norma speciale rispetto al 378 c.p. norma generale.

(c’è un rapporto di specialità unilaterale per specificazione che esclude il concorso)

• S.U. 07 sul 384cp.: il 378 cp., è a forma libera, ben può essere realizzato con ogni condotta, anche

omissiva come il silenzio, la reticenza, il rifiuto di fornire notizie

3T.: è reato di evento, ma non è configurabile il favoreggiamento in forma omissiva perché manca la

posizione di garanzia (non c'è l'obbligo giuridico di collaborare) con le forze di polizia al fine di

raggiungere un risultato investigativo

• favoreggiamento del sanitario (del difensore, del sacerdote)

• è irrilevante che il soggetto sia latitante, perché il medico ha obbligo di fornire l’assistenza sanitaria (non

ha la facoltà ma l’obbligo di garantire l’assistenza)

• è irrilevante il rapporto di conoscenza tra medico e il latitante

• la condotta non può esorbitare il limite della diagnosi e terapia

• ogni condotta aggiuntiva, volte ad aiutare il latitante configura il 378

Cass. 01: medico che andava a curare il latitante presso il covo, si accorge che la polizia lo segue e cambia strada,

per non portare la polizia nel covo:

• no 378 recuperando il dibattito sul favoreggiamento omissivo:

• in capo al medico non grava l'obbligo di cooperazione con la polizia e mancando l'obbligo di

cooperazione, non è integrabile il favoreggiamento omissivo. Anzi questo obbligo sarebbe confliggente

con la natura fiduciaria del rapporto tra medico paziente.


PAGINE

3

PESO

75.44 KB

AUTORE

luca d.

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto del capitolo 3 del libro "Diritto penale" di Fiandaca - Musco "Delitti contro l’amministrazione della giustizia" per l'esame di Diritto penale avanzato riguardanti i reati contro l'amministrazione della giustiziain cui si analizzano i seguenti argomenti: delitti contro l'amministrazione della giustizia, favoreggiamento personale, favoreggiamento omissivo, calunnia, simulazione di reato.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher luca d. di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto penale avanzato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Modena e Reggio Emilia - Unimore o del prof Foffani Luigi.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in giurisprudenza

Diritto costituzionale - nozioni preliminari ed interpretazione giuridica
Appunto
Riassunto esame Diritto Canonico, prof. Pacillo, libro consigliato Alle radici della laicità, Jasonni
Appunto
Diritto costituzionale - Stato e Forme di Stato
Appunto
Riassunto esame Diritto Romano, prof. Sanguinetti, libro consigliato Storia del diritto romano, Cerami, Corbino
Appunto