Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

paradigma: prima schema dall’alto in basso, manifestazione di forza; le costituzioni odierne

sono il prodotto di un lavoro orizzontale, corale, accordo di numerose forze. Le costituzioni

precedenti nascono da un ordine, come comando e come ordine dato; le costituzioni moderne

nascono dal disordine per dare un ordine.

Statuto Albertino atto unilaterale dall’alto al basso; oggi noi abbiamo la costituzione che

promana dal basso. Che poi noi nella gerarchia delle fonti lo mettiamo in alto, è un altro

discorso, ma Zagrebelsky dice che dovrebbe partire dal basso, come norma base,

fondamentale.

Non è indifferente dire legge sovrana e legge “sottana”; invece di “sottana” si dice

fondamentale.

Essendo la costituzione frutto di un accordo, noi troviamo come nei contratti, le parti che si

scambiano qualcosa, “do ut des”, e si fa quando si trova un compromesso.

Mentre la vecchia costituzione può essere senza compromessi, come una legge, viceversa la

attuale costituzione è necessariamente di compromesso, altrimenti ci sarebbe la guerra civile.

Quindi, quali sono i compromessi, qual è la materia dei compromessi?

Le costituzioni che hanno una vitalità compromettono i valori sociali e politici cercando il

modo di farli convivere tra loro, convivenza di valori e principi diversi.

Tornando al titolo del libro, vuol dire che il diritto costituzionale è il diritto della convivenza,

dove ci sia posto per il maggior numero possibile di posizioni: potremmo dire che la

costituzione vecchia era escludente ( comando che diceva chi stava dentro e chi fuori; sotto lo

Statuto Albertino è dall’alto in basso, escludente; potessimo rivivere le giornate che hanno

portato allo Statuto Albertino, ci potremmo rendere conto di quello che diceva Cavour in una

lettera a Cesare Balbo dicendo “ Caro amico, se tu fossi qui ti renderesti conto che la

concessione dello statuto è indispensabile, altrimenti scoppia la rivoluzione”; il senso dello0

statuto era questo, statuto per mettere fuori gioco i socialisti e i democratici. Quello statuto

era escludente; compito fondamentale era organizzare chi stava dentro (monarchia e

borghesia) per escludere gli altri. Ora il compito è includere, principi pluralistici. Il diritto

costituzionale mite è il diritto costituzionale pluralistico: ma una costituzione non puo’

includere tutto, altrimenti non costruirebbe nulla: ogni opera di costituzione è un opera di

distinzione, dalla costituzione precedente, cioè distinguere le forza politiche e sociali vecchie

dalle nuove, almeno in parte.

Per quanto vogliano essere inclusive, c’è pur sempre un limite: nella costituzione italiana c’è

un limite esplicito, la condanna del Fascismo, poi c’è un altro elemento implicito: essendo la

costituzione un testo che vuole includere, esclude tutti coloro che vogliono eliminare

l’inclusione, le forze politiche nemiche del pluralismo che vogliono un progetto unico,

anticostituzionale. Difesa dai nemici della costituzione. Le nostre costituzioni sono

costituzioni liberali, che recepiscono molto, ma non possono recepire i nostri nemici; sono

tolleranti ( 2 modi di concepire la tolleranza: la tolleranza dei Gesuiti è legata al’idea del male

minore; la situazione è quello che è, non posso fare a meno di tolleranza, altrimenti il male

diventerebbe maggiore: Visione dogmatica. Qualora le circostanze storiche cambiassero, non

tollererebbero più; la visione illuminista dice che è una ricchezza per tutti, per il fatto che ci

siano tante idee e posizioni che si confrontano: relativismo dei valori basato sul confronto.

Queste costituzioni possono, o devono essere tolleranti nei confronti degli intolleranti? La

libertà di pensiero può essere sospesa per i nemici della costituzione? 3


PAGINE

4

PESO

160.75 KB

AUTORE

Moses

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in giurisprudenza
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Moses di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto costituzionale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Zagrebelsky Gustavo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto costituzionale

Diritto costituzionale italiano - nozioni generali
Appunto
Riassunto esame diritto costituzionale, prof. Grosso, libro Diritto costituzionale, Bin, Pitruzzella
Appunto
Diritto Costituzionale regionale - commento alla legge La Loggia di RIforma del titolo V
Appunto
Appunti di Diritto Costituzionale II
Appunto