Che materia stai cercando?

Diritto amministrativo - il procedimento ad evidenza pubblica

Appunti per l'esame di Diritto amministrativo del professor Pugliese relativi alla parte sul procedimento ad evidenza pubblica. Si apre con la determinazione di contrattare o con la predisposizione di un progetto di contratto: tali atti predeterminano il contenuto del contratto e la spesa prevista e individuano altresì le modalità di... Vedi di più

Esame di Diritto amministrativo docente Prof. F. Pugliese

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

SINGOLI PARAGRAFI DEL CAPITOLO VIII

Il procedimento ad evidenza pubblica:

è volto ad assicurare l’imparzialità e la trasparenza della pubblica amministrazione nella scelta del

miglior contraente.

1. prima fase: Si apre con la determinazione di contrattare o con la predisposizione di un

progetto di contratto: tali atti predeterminano il contenuto del contratto e la spesa prevista,

ed individuano altresì le modalità di scelta del contraente. La determinazione a contrattare e

il progetto possono essere soggetti a controlli e pareri. Sono considerati atti amministrativi

interni, non rilevanti per i terzi, e come tali non impugnabili e non revocabili

dall’amministrazione.

2. scelta del contraente: attraverso l’asta pubblica, la licitazione privata, la trattativa privata e

l’appalto-concorso. L’asta pubblica è il pubblico incanto aperto a tutti gli interessati che

posseggano i requisiti fissati nel bando mentre la licitazione privata è la gara caratterizzata

dal fatto che ad essa sono invitate a partecipare solo le ditte che in base ad una valutazione

preliminare sono ritenute idonee a concludere il contratto. In entrambe l’amministrazione

predefinisce compiutamente lo schema negoziale lasciando in bianco solo il nome del

contraente e il prezzo, senza che il privato possa negoziare i contenuti del contratto. La

struttura della gara, simile nelle tue ipotesi, è caratterizzata dalla presenza del bando di gara

nell’asta pubblica e dall’invito nella licitazione provata. Tali atti debbono indicare le

caratteristiche del contratto, il tipo di procedura seguita per l’aggiudicazione, i requisiti per

essere ammessi, i termini e le modalità da seguire per la presentazione delle offerte. Con

riferimento ai contratti più rilevanti la legge ha introdotto una fase di preselezione nelle

procedure ristrette: l’amministrazione non procede direttamente all’invito ma pubblica un

bando indicando i requisiti di qualificazione; le imprese interessate, purchè in possesso dei

requisiti, possono fare richiesta di essere invitate alla licitazione; a questo punto

l’amministrazione procede con l’invito. I sistemi d’asta sono il metodo delle candele

vergini, quello delle offerte segrete in busta chiusa, infine il mezzo del pubblico banditore.

Le operazioni di gara volte a prendere cognizione delle offerte ed a compararle sono

verbalizzate dall’ufficio rogante e si concludono con l’aggiudicazione. L’aggiudicazione è

atto amministrativo con cui viene accertato e proclamato il vincitore. I processi verbali di

aggiudicazione definitiva equivalgono per ogni effetto legale al contratto, di conseguenza la

stipulazione ha solo valore riproduttivo del contratto. Ove disposto che l’aggiudicazione sia

soggetta ad offerte in aumento o in diminuzione, essa ha carattere provvisorio e sarà seguita

dalla definitiva dopo l’esperimento di miglioria. Può accadere che l’amministrazione, non

essendo in grado di predefinire unilateralmente lo schema di contratto, richieda la

collaborazione dei privati anche al fine di redigere il progetto dell’opera che intenda

realizzare. Il privato non è dunque chiamato semplicemente ad offrire il presso ma concorre

a determinare il contenuto del contratto. Questo è l’appalto-concorso, che viene utilizzato

solo nei casi tassativamente indicati dalla legge. Esso consta di una gara relativa al progetto,

cui segue una sorta di trattativa privata con il soggetto di cui sia stato prescelto il progetto

tecnico. Il vincolo contrattuale sorge solo con la stipulazione. La trattativa privata è

impiegabile solo in caso di gara andata deserta, ipotesi di urgenza, quando sul mercato c’è

un unico soggetto in grado di stipulare il contratto. L’amministrazione dispone di una

maggiore discrezionalità nella scelta del privato contraente, il procedimento amministrativo

risulta molto più snello, vi p una fase di negoziazione diretta tra amministrazione privato e

manca l’aggiudicazione. La semplicità e l’informalità della procedura comportano minori

garanzie per il privato.

3. stipulazione: i contratti della pubblica amministrazione devono sempre essere conclusi per

iscritto. La stipulazione non è necessaria se vi è stata aggiudicazione, che tiene luogo del

contratto. 1


PAGINE

3

PESO

75.59 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti per l'esame di Diritto amministrativo del professor Pugliese relativi alla parte sul procedimento ad evidenza pubblica. Si apre con la determinazione di contrattare o con la predisposizione di un progetto di contratto: tali atti predeterminano il contenuto del contratto e la spesa prevista e individuano altresì le modalità di scelta del contraente.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto amministrativo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Pugliese Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto amministrativo

Manuale di diritto amministrativo, Casetta - Schemi
Appunto
Diritto amministrativo - processo (schema)
Appunto
Diritto amministrativo - Domande e risposte
Esercitazione
Diritto amministrativo - organizzazione Enti pubblici
Appunto