Che materia stai cercando?

Diritto amministrativo - Appunti Appunti scolastici Premium

Appunti di Diritto amministrativo. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Dichiarazione di inizio attività, provvedimento amministrativo, nullità del provvedimento (art. 21-septies l. 241/1990), annullabilità del provvedimento (art. 21-opties l. 241/1990).

Esame di Diritto amministrativo docente Prof. F. Pugliese

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

provvedimento non è annullabile se l’amministrazione dimostri che esso non poteva essere diverso

da quello in concreto adottato.

- incompetenza (relativa): violazione di norme d’azione che definisce la competenza

dell’organo. Può essere per materia, grado, valore e territorio;

- violazione di legge: violazione di qualsiasi norma generale e astratta che non attenga alla

competenza;

- eccesso di potere: violazione delle prescrizioni che presiedono allo svolgimento della

funzione che non sono ravvisabili in via preventiva e astratta. Tali regole si sostanziano nel

principio di logicità-congruità applicata al caso concreto e la loro violazione è evidenziata

dal giudice amministrativo. L’eccesso di potere è predicabile solo con riferimento agli atti

discrezionali. Classica forma è lo sviamento (l’amministrazione persegue un fine differente

da quello per il quale il potere le è stato conferito). Figure sintomatiche dell’ecco di potere:

violazione della prassi, manifesta ingiustizia, contraddittorietà tra più parti dello stesso atto o

tra più atti, disparità di trattamento tra situazioni simili, travisamento dei fatti, incompletezza

e difetto dell’istruttoria, inosservanza dei limiti, dei parametri di riferimento, vizi della

motivazione, violazione di circolari e norme interne.

Provvedimenti di secondo grado:

sono espressione di autotutela ed hanno ad oggetto altri e precedenti provvedimenti amministrativi

o fatti equipollenti:

- poteri di riesame: sotto il profilo della validità;

- poteri di revisione: relativi all’efficacia.

Il procedimento di riesame

può avere esiti differenti:

- atto confermativo: è il provvedimento che viene adottato allorché l’amministrazione

verifichi l’insussistenza dei vizi;

- annullamento d’ufficio: provvedimento mediante il quale si elimina un atto invalido e

vengono rimossi ex tunc gli effetti prodotti. Il provvedimento illegittimo può essere

annullato d’ufficio purchè ne sussistano le ragioni di interesse pubblico, entro un termine

ragionevole, tenendo conto degli interessi dei destinatari e dei controinteressati. La

produzione degli effetti retroattivi dell’annullamento potrebbe essere impedita dall’esistenza

di situazioni già consolidate non suscettibili di rimozione o la cui rimozione confliggerebbe

con il principio di buona fede o di affidamento ingenerato in capo a chi, sul presupposto

della legittimità dell’atto, vi abbia dato esecuzione. Gli atti di cui il provvedimento

costituisce il presupposto sono affetti da illegittimità derivata.

- Ove la parte annullata sia sostituita da altro contenuto si ha riforma, con efficacia ex nunc.

Questa è la riforma sostitutiva, ma esiste anche quella aggiuntiva che consiste

nell’introduzione di ulteriori contenuti a quello originario.

- Convalida: ha contenuto conservativo: l’amministrazione ha possibilità di convalida del

provvedimento annullabile, sussistendone le ragioni di interesse pubblico e dentro un

termine ragionevole. L’amministrazione rimuove il vizio e pone in essere una dichiarazione

che espressamente riconosce il vizio ed esprime la volontà di eliminarlo, semprechè tale

vizio sia suscettibile di essere rimosso. Gli effetti della convalida retroagiscono al momento

dell’emanazione del provvedimento convalidato.

Il procedimento di revisione:

può condizionare l’efficacia durevole di un provvedimento:

- sospensione: provvedimento con il quale, a fini cautelari, viene temporaneamente

paralizzata l’efficacia o l’eseguibilità di un provvedimento efficace. L’esecuzione può essere

sospesa per gravi ragioni e per il tempo strettamente necessario;

2


PAGINE

3

PESO

20.11 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto amministrativo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Pugliese Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto amministrativo

Manuale di diritto amministrativo, Casetta - Schemi
Appunto
Diritto amministrativo - processo (schema)
Appunto
Diritto amministrativo - Domande e risposte
Esercitazione
Diritto amministrativo - organizzazione Enti pubblici
Appunto