Che materia stai cercando?

DDAI (ADHD), disturbo da deficit di attenzione/iperattività

Appunti di psicologia su DDAI (ADHD), disturbo da deficit di ttenzione/iperattività basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni dell’universitàdegli Studi di Sassari - Uniss, facoltà di Lettere e filosofia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Psicologia docente Prof. P. Scienze Storiche

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

DDAI (ADHD)

Il DDAI o ADHD è un disturbo da defficit di attenzione/iperattività; è

molto comune nei bambini, si può diagnosticare dall'infanzia ma più

facilmente in prima elementare, perchè il bambino deve seguire delle

regole. I bambini affetti da DDAI si distraggono molto facilmente,

hanno difficoltà nella memoria a breve termine, ma sono bambini

molto intelligenti.

Le caratteristice di questo disturbo sono:

Disattenzione;

·0 Iperattività;

·1 Impulsività;

·2

Può essere presente solo il sintomo Disattenzione, solo il sintomo

Iperattività, o contesti: casa e scuola, e devono causare la

compromissione delle attività.

Disattenzione: Il bambino affetto da DDAI non riesce a prestare

attenzione o commette errori di distrazione sia nei compiti scolastici

che in altre attività; non riesce a mantenere l’attenzione sui compiti o

sulle attività di gioco. Il bambino sembra non ascoltare quando gli si

parla. Non segue le istruzioni e non porta a termine le attività. Quando

ci sono impegni che richiedono sforzo mentale protratto, lui li evita.

Perde gli oggetti necessari per i compiti o le attività. Gli stimoli

estrainei lo distraggono facilmente. È sbadato nelle attività quotidiane.

Iperattività: Muove con irrequietezza mani o piedi, si dimena sulla

sedia. Lascia il suo posto a sedere. Corre e salta ovunque in modo

eccessivo. Gli riesce difficile giocare e dedicarsi ad attività divertenti in

modo tranquillo. È “sotto pressione” ed agisce come se fosse

“motorizzato”. Parla troppo.

Impulsività: Risponde a caso prima che le domande siano state

completate. Non sa attendere il proprio turno. Interrompe gli altri o è

invadente nei loro confronti.

Questi individui spesso hanno rezioni esagerate e vengono allontanati

dagli altri, rimangono soli e questo genera angoscia. Nell'adolescenza

molti diventano oppositivi.


PAGINE

2

PESO

343.45 KB

PUBBLICATO

4 mesi fa


DETTAGLI
Esame: Psicologia
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia e scienze dell'educazione
SSD:
Università: Sassari - Uniss
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher angela.fadda.98w di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Sassari - Uniss o del prof Scienze Storiche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in filosofia e scienze dell'educazione

Riassunto esame filosofia della religione, prof. F.P. Ciglia, testo consigliato "Voce di silenzio sottile. Sei studi su Levinas"
Appunto
Storia e metodi della psicologia
Appunto
Fine della Belle Epoque e cause della Prima Guerra Mondiale
Appunto
L'assassinio di Sarajevo, l''inizio della guerra e l'entrata in guerra dell'Italia
Appunto