Che materia stai cercando?

Corteccia di salice, Biologia vegetale

Appunti di Biologia vegetale e botanica farmaceutica l’esame del professor Espen. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la corteccia di salice, gli usi medicinali e le indicazioni, l'artrosi, la lombalgia, il dosaggio e l'amministrazione, le precauzioni, gli effetti collaterali.

Esame di Biologia vegetale e botanica farmaceutica docente Prof. L. Espen

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

CORTECCIA DI SALICE

Panoramica

L'uso di corteccia di salice risale a migliaia di anni, ai tempi di Ippocrate (400 aC), quando è stato consigliato ai pazienti di masticare sulla corteccia

per ridurre la febbre e l'infiammazione. Corteccia di salice è stato utilizzato nel corso dei secoli in Cina e in Europa, e continua ad essere usato oggi

per il trattamento del dolore (mal di schiena particolarmente basso e artrosi), mal di testa, e le condizioni infiammatorie, come la borsite e tendinite.

La corteccia di salice bianco contiene salicina, che è una sostanza chimica simile a quello dell'aspirina (acido acetilsalicilico). In combinazione con

potenti composti vegetali anti­infiammatori dell'erba (chiamati flavonoidi), salicina è pensato per essere responsabile degli effetti antidolorifici e anti­

infiammatori della pianta. Infatti, nel 1800, salicina state usate per sviluppare aspirina. Il salice bianco sembra portare sollievo dal dolore più

lentamente di aspirina, ma i suoi effetti possono durare più a lungo.

Usi medicinali e indicazioni

Corteccia di salice è usato per alleviare il dolore e ridurre l'infiammazione. I ricercatori ritengono che la salicina chimica, trovato in corteccia di salice,

è responsabile di questi effetti. Tuttavia, gli studi mostrano diversi altri componenti della corteccia di salice, tra cui sostanze chimiche vegetali

chiamati polifenoli e flavonoidi, antiossidanti, hanno la febbre riducendo, antisettiche, e immunitario aumentando le proprietà. Alcuni studi mostrano

salice è efficace come l'aspirina per ridurre il dolore e l'infiammazione (ma non febbre), e ad una dose molto più bassa. Gli scienziati pensano che possa

essere dovuto ad altri composti in erba. Più ricerca è necessaria.

Trattamento:Gli studi suggeriscono che la corteccia di salice può essere utile per le seguenti condizioni:

Mal di testa

Corteccia di salice ha dimostrato di alleviare il mal di testa. Ci sono alcune prove che è meno probabilità di causare effetti indesiderati gastrointestinali

rispetto ad altri antidolorifici, come ibuprofene e altri farmaci anti­infiammatori non steroidei, fare. Tuttavia, gli studi non hanno mostrato questo al

di là di ogni dubbio, e le persone che sono inclini a disturbi di stomaco può essere utile per evitare di corteccia di salice. Studi su larga scala sono

necessari per determinare appieno come sicuro ed efficace corteccia del salice è per il mal di testa cronici o ricorrenti.

Lombalgia

Corteccia di salice sembra essere efficace per il mal di schiena. In uno studio ben progettato di quasi 200 persone con mal di schiena, coloro che hanno

ricevuto la corteccia di salice sperimentato un significativo miglioramento del dolore rispetto a quelli che hanno ricevuto placebo. Le persone che

hanno ricevuto dosi più elevate di corteccia di salice (240 mg salicina) hanno avuto sollievo dal dolore più significativi di quelli che hanno ricevuto

basse dosi (120 mg salicin).

Artrosi

Diversi studi dimostrano che il salice è più efficace nel ridurre il dolore da osteoartrosi rispetto al placebo. In un piccolo studio di persone con artrosi

del collo o della parte bassa della schiena, coloro che hanno ricevuto corteccia del salice sperimentato un significativo miglioramento dei sintomi

rispetto a quelli che hanno ricevuto placebo. Un analogo studio su 78 pazienti ospedalizzati con osteoartrosi del ginocchio o dell'anca trovato che i

pazienti che hanno ricevuto corteccia del salice avevano significativo sollievo dal dolore rispetto a quelli che hanno ricevuto placebo.

Altr i usi: Erboristi professionali possono raccomandare corteccia di salice per le seguenti condizioni, tuttavia, non esistono studi scientifici hanno

dimostrato che funziona:

• crampi mestruali

• febbre

• influenza

• Tendinite

• Borsite


PAGINE

2

PESO

15.57 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie erboristiche
SSD:
Docente: Espen Luca
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Mery94fra di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Biologia vegetale e botanica farmaceutica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Espen Luca.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze e tecnologie erboristiche

Nutrizione applicata - come ragionare per costruire una dieta
Appunto