Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

- Corteccia Parietale

L’area somestetica primaria corrisponde alla circonvoluzione postcentrale (aree 1, 2, 3) con

estensione nel lobulo paracentrale. Essa è l’area per la sensibilità tattile discriminativa o epicritica,

nonché per la sensibilità propriocettiva del corpo. Riceve afferenze dal nucleo ventrale posteriore

del talamo, mentre invia efferenze all’area motoria precentrale. Il talamo, a sua volta, raccoglie dal

lemnisco mediale, dal lemnisco trigeminale, dalla sostanza reticolare e dal midollo spinale (fasci

spino-talamici). La rappresentazione corticale del corpo è detta homunculus. L’estensione corticale

di una determinata parte del corpo è direttamente proporzionale alla densità di recettori in quella

stessa parte del corpo. Pertanto, le aree corticali di labbra e mani sono particolarmente estese. Le

aree 5 e 7, poste sul lobulo parietale superiore, rappresentano la corteccia somestetica associativa,

che riceve fibre dalla area somestetica primaria. Qui sono integrati gli impulsi, rendendo possibile la

comprensione del significato dell’imput sensoriale senza l’aiuto della vista. La lesione di tale aree

comporta “agnosia tattile”, ossia incapacità di riconoscere al tatto un oggetto abituale, ad occhi

chiusi. Oltre l’area somestetica primaria, è dimostrata l’esistenza dell’area somestetica secondaria,

posta sotto la circonvoluzione postcentrale e sulla parte superiore della scissura di Silvio. Si ipotizza

che essa sia coinvolta nella sensibilità protopatica, cioè lo stimolo è avvertito, ma non localizzato.

- Corteccia Frontale

Se stimolata, determina contrazione dei muscoli scheletrici controlaterali.

Vi sono almeno 3 aree motorie:

• area supplementare o area 4s, posta in area 6, sulla faccia mediale di emisfero. Essa programma

l’inizio del movimento volontario e, quindi, invia efferenze all’area 4, che provvede alla

esecuzione del movimento stesso. In caso di lesione i movimenti non possono essere iniziati. Il

professore ricorda che anche le aree associative parietali (esaminate in scorsa lezione) con le

loro efferenze su area 4 hanno ruolo fondamentale nella programmazione del movimento.

• area premotoria o area 6, sulla faccia laterale di emisfero, avanti all’area 4. Controlla i muscoli

che operano sulle articolazioni prossimali degli arti, come spalla e anca. Ad esempio, in caso di

lesione è compromessa la capacità di stendere il braccio controlaterale.

• area motoria primaria o area 4, corrisponde alla circonvoluzione precentrale e partecipa ai

movimenti di tutte le parti del corpo. La rappresentazione corticale del corpo è in relazione alla

destrezza del movimento, per cui mani, bocca e piedi sono estesamente rappresentati.

Istologicamente, prevalgono le cellule piramidali giganti di Betz. Riceve afferenze da area

premotoria, area supplementare, da area somestetica primaria, dai vari circuiti associativi

corticali e dal talamo (che a sua volta raccoglie dai nuclei sottocorticali, formazione reticolare e

cervelletto). Le fibre efferenti entrano nel sistema piramidale. Lesioni in area 4 causano paralisi

flaccida in quella parte del corpo corrispondente alla corteccia lesa.

Il sistema piramidale è composto per un 30% da fibre di area motoria, per un altro 30% da fibre di

area premotorie e per il restante 40% da fibre da area somestetica primaria del lobo parietale.

Queste ultime non hanno funzione motoria, ma terminano nei corni dorsali spinali oppure nei nuclei

di Goll e Burdach delle vie nervose sensitive generali, modulando la trasmissione di imput sensitivi

ascendenti. Le fibre motorie si dividono in fibre cortico-spinali e cortico-bulbari. Le prime –

discendenti prevalentemente nel cordone laterale controlaterale del midollo spinale - fanno sinapsi

con i motoneuroni alfa oppure con gli interneuroni delle corna anteriori spinali, mentre le seconde

con i nuclei motori dei nervi encefalici. Gli assoni dei motoneuroni alfa e dei neuroni motori cranici

giungono ai muscoli, ove si ramificano per innervare le singole fibrocellule. Come è noto, il

motoneurone alfa e le sue fibrocellule innervate costituiscono la unità motoria di Sherrington. Il

sistema piramidale ha la funzione di controllare la velocità, la ampiezza, la direzione ed il grado di

contrazione muscolare (cioè la forza) del movimento volontario. 2


PAGINE

3

PESO

24.66 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - durata 6 anni) (CASERTA, NAPOLI)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Fisiologia e Biofisica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Chieffi Sergio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Fisiologia e biofisica

Fisiologia e biofisica - la memoria
Appunto
Fisiologia e biofisica - vasi sanguigni
Appunto
Fisiologia e biofisica - circolazione sanguigna
Appunto
Fisiologia  e biofisica - recettori tattili, termici, dolorifici
Appunto