Che materia stai cercando?

Comunicazione della diagnosi

Appunti di Rapporto medico-paziente sulla comunicazione della diagnosi basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della professor Todarello dell’università degli Studi di Bari, Facoltà di Medicina, Corso di laurea in Medicina e Chirurgia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Rapporto medico paziente docente Prof. O. Todarello

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Art. 1 (2014)

- Definizione -

“Il Codice di Deontologia Medica contiene principi e regole che il medico-chirurgo

e l'odontoiatra, iscritti agli albi professionali dell'Ordine dei Medici Chirurghi e

degli Odontoiatri, di seguito indicati con il termine di medico, devono osservare

nell'esercizio della professione.

Il comportamento del medico anche al di fuori dell’esercizio della professione, deve

essere consono al decoro e alla dignita della stessa, in armonia con i principi di

̀

solidarieta, umanita e impegno civile che la ispirano.

̀ ̀

Il medico e tenuto a prestare la massima collaborazione e disponibilita nei rapporti

̀ ̀

con il proprio Ordine professionale.

Il medico e tenuto alla conoscenza delle norme del presente Codice e degli

̀

orientamenti espressi nelle allegate linee guida, la ignoranza dei quali, non lo esime

dalla responsabilita disciplinare.

̀

Il medico deve prestare giuramento professionale.”

E’necessario mettere in rilievo come il codice abbia avuto una notevole evoluzione

nelle sue varie versioni, soprattutto per quanto riguarda la comunicazione della

diagnosi.

Codice di Deontologia Medica , 15 Luglio 1989

Art.39-“Il medico ha il dovere di dare al paziente , tenendo conto del suo livello di

cultura e delle sue capacità di discernimento, la più serena informazione sulla

diagnosi, la prognosi, le prospettive terapeutiche e le loro conseguenze... Il medico

potrà valutare, segnatamente in rapporto con la reattività del paziente, l’opportunità

di non rivelare al malato o di attenuare una prognosi grave o infausta, nel qual caso

dovrà essere comunicata ai congiunti.”

Codice deontologico, 1995

Art.29 IV comma- “Il medico non può più omettere o rivelare a terzi informazioni

circa la salute del paziente che diventa il suo principale interlocutore, tuttavia le


PAGINE

4

PESO

140.61 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E.)
SSD:
Università: Bari - Uniba
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher magicavally di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Rapporto medico paziente e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bari - Uniba o del prof Todarello Orlando.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento u.e.)

Psicologia, Apprendimento
Appunto