Che materia stai cercando?

Ciclo estrale cagna e inseminazione artificiale

Appunti di Ciclo estrale cagna e inseminazione artificiale basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Robbe dell’università degli Studi di Teramo - Unite, facoltà di Medicina veterinaria, Corso di laurea in tutela e benessere animale. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Ostetricia docente Prof. D. Robbe

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

CICLO ESTRALE E MONITORAGGIO DELL’OVULAZIONE NELLA CAGNA

La cagna è una femmina mono - estrale stagionale, cioè con un unico ciclo in un

determinato periodo e presenta alcune peculiarità, tra cui :

il ciclo non è influenzato dal foto periodo, cioè dalle h di luce (nel cavallo, più

 luce, più ore; nella pecora, meno luce, meno ore);

il ciclo è particolare e ogni fase è molto più lunga rispetto alle altre specie

 (intervallo interestrale di 6 mesi), suddiviso in PROESTRO, ESTRO, DIESTRO,

ANAESTRO (SOLO CAVALLO, CANE E PECORA), ma manca il metaestro in cui si

inizia a sviluppare il corpo luteo e si produce P4 prima dell’ovulazione 

preluteinizzazione del follicolo che prima di scoppiare si è già formato in

luteocita e questo serve per la fecondazione artificiale.

La fase diestrale (luteale) ciclica è sovrapponibile a quella gravidica di circa 2

 mesi.

La pubertà è raggiunta mediamente tra gli 8-11 mesi (limiti 5-18 mesi) quando il cane

ha raggiungo il 70% del peso che avrà da adulto e con essa inizia la secrezione degli

ormoni da parte dell’asse neuro-ipofisi. Vi è un’incidenza di razza, anche se esistono

marcate differenze individuali. Generalmente vi è una correlazione tra taglia e

pubertà, infatti taglie più piccola vanno in calore prima al contrario di taglie grandi che

hanno una pubertà tardiva. Anche i fattori sociali possono influenzare la pubertà, ad

esempio infatti i cani randagi potranno avere una pubertà tardiva dovuta

all’alimentazione. La cagna cicla per tutto l’anno e se metto a contatto una cagna in

anaestro con una in proestro, sin influenzano al punto di indursi il ciclo per effetto

degli ormoni. L’intervallo interestrale medio è di circa 7 mesi, ad esempio il pastore

tedesco ce l’ha più breve al contrario che cecoslovacco che ce l’ha più lungo, ma tra i

4 e 12 non ci sono problemi. Però intervalli minori di 4 inducono infertilità e maggiori di

12 inducono ipofertilità.

Le fasi del ciclo estrale sono proestro con durata media di 9 gg, estro di 9 gg,

diestro di 60-75 gg e anaestro di 4 mesi.

VEDIAMONE LE CARATTERISTICHE COMPORTAMENTALI E CLINICHE:

nel proestro il maschio è attratto, ma la femmina non vuole, non c’è dunque

 

recettività. La vulva è troppo chiusa, ingrossata e turgida con scolo siero-

ematico dalla rima vulvare.

nell’estro il maschio è attratto ed in questo caso anche la femmina, dunque

 

c’è recettività all’accoppiamento. La femmina stimola gli estrogeni affinchè

richiamano il maschio, dunque accetta quando il P4 si alza e l’estrogeno si

abbassa (X-factor , fase di accettazione). La vulva si accorcia per permettere la

penetrazione, anche se ancora ingrossata, ma è meno turgida. Lo scolo dalla

rima vulvare è meno abbondante e meno chiaro. Al di fuori di questa fase non si

accoppiano.

nel diestro né il maschio, né la femmina sono attratti, quindi non c’è

 

recettività all’accoppiamento. Si può verificare un possibile scolo vulvare chiaro,

purulento (malattia) o emorragico nei primi giorni, dovuto ad androgeni a livello

del corno uterino. La vulva è ridotta, ma si può verificare un possibile sviluppo

mammario nella seconda metà che produce latte e la cagna adotterà un

comportamento materno. In questa fase si forma il P4 dal corpo luteo dopo

l’ovulazione. Dopo il parto si forma la prolattina, se invece diminuisce il P4 si

parla di pseudogravidanza.

nell’anaestro vulva completamente ridotta, infatti né il maschio, né la

 

femmina sono attratti.

VEDIAMONE LE MODIFICAZIONI ENDOCRINE:

nel proestro c’è un incremento degli estrogeni E2 che è massimo alla fine, il

 

P4 è basso perché è la fase follicolare (incremento di picchi di LH e FSH basso).

nell’estro declino degli estrogeni E2 e aumento del P4 e ovulazione dopo

 

11/12 gg (picco preovulatorio di LH e aumento picchi di FSH).

TRA QUESTE DUE FASI C’è UN PICCO DI LH.

nel diestro estrogeni E2 bassi, P4 sempre in aumento fino al picco 15-90

 

ng/ml in 3-4 settimane e successivo declino ai livelli basali (aumento di LH verso

la fine e FSH basso).

nell’anaestro estrogeni E2 bassi, ma alla fine aumentano di nuovo, picchi di

 

FSH verso la fine poiché responsabili del reclutamento.

VEDIAMONE LE MODIFICAZIONI FISIOLOGIHE:

nel proestro sviluppo e reclutamento dei follicoli

 

nell’estro dopo il picco di LH si verifica l’ovulazione degli ovociti primari che

 

si trovano ancora nella profase della divisione meiotica. Dopo 48 h gli ovociti

sono maturi e al 13° gg posso far accoppiare la cagna. Si sviluppano dunque i

corpi lutei e sia E2 che P4 aumentano (solo nel cane).

nel diestro il P4 arriva al top. È il periodo sovrapponibile alla gravidanza (60-

 

70 gg) della cagna, infatti i corpi lutei sono attivi sia in cagne cicliche che

gravide. Le morule in caso di concepimento arrivano in utero.

nell’anaestro si verificano varie fasi di follicologenesi con follicoli antrali a

 

vario livello di sviluppo e di atresia, i corpi lutei sono in regressione e i corpi

albicans si trovano negli stadi più avanzati.

VEDIAMONE LE MODIFICAZIONI COLPOCITOLOGICHE:

nel proestro troviamo varie forme di cellule. Ci sono i globuli rossi, dunque

 

ci sono perdite presenti e globuli bianchi che si spostano quando arriva uno

stimolo, si muovono per fenomeni di diapedesi giungendo nel luogo e ciò

avviene solo i primi gg in fase di proestro e a fine anaestro, quando i strati

cellulari sono bassi. Poi ci sono le cellule epiteliali dello sfaldamento dell’epitelio

vaginale che possono essere parabasali, vicino la membrana basale e al letto

vascolare, è quella vivente e più piccola. Vengono stimolate e si proliferano

staccandosi e diventando morte, perdono quindi il nucleo e diventano squame;

intermedie e superficiali, le più grandi che vanno incontro a sfaldamento.

Inoltre ci sono molti batteri.

nell’estro le cellule sono aumentate, si sono discostate e sono morte. Quindi

 

ci sono molte cellule superficiali (90%), molti batteri, pochi globuli rossi e globuli

bianchi assenti.

nel diestro il primo giorno di diestro citologico presenta meno del 50% delle

 

cellule superficiali, la cellula morta sparisce e ci sono dunque molte cellule

parabasali. È una fase di non crescita. I globuli rossi sono rari, mentre quelli

bianchi possono essere abbondanti nella prima fase, dovuti al destimolo e al

fatto che gli strati si stanno abbassando.

nell’anaestro il 90% sono cellule parabasali ed intermedie, batteri e globuli

 

bianchi scarsi.

RICAPITOLANDO .. correlazioni tra gli eventi fisiologici riproduttivi, con le

seguenti premesse :

1. l’ovulazione avviene 2 gg dopo del picco di LH,

2. la maturazione dell’ovocita avviene 2 gg dopo l’ovulazione

3. 4-6 gg dopo la maturazione e dopo l’ovulazione, si verifica il diestro

citologico. PICCO LH OVULAZIONE MATURAZIONE INIZIO

OVOCITA DIESTRO

CITOLOGICO

PICCO LH 2-3 dopo LH 4-6 gg dopo 8-9 gg dopo

LH LH

OVULAZIONE 2-3 gg prima 2-4 gg dopo 8-9 gg dopo

dell’ovulazion l’ovulazione l’ovulazione

e

MATURAZIONE 4-6 gg prima 2-4 gg prima 2-5 gg dopo

OVOCITA della della la

maturazione maturazione maturazione

INIZIO 8-9 gg prima 5-7 gg prima 2-5 gg prima

DIESTRO del diestro del diestro del diestro

CITOLOGICO

L’intervallo interestrale medio normale è di 6-7 mesi, ma con l’età aumenta. Il

ciclo normale si ha fino a 5-8 anni circa e dopo quest’età anche le gravidanze

diventano pericolose con rischio cesareo. Nelle cagne non esiste un fine precisa

del ciclo, non esiste il climaterio e infatti continuano ad andare in estro per tutta

la vita.

L’ ESAME COLPOCITOLOGICO prevede il prelievo di cellule dalla volta vaginale che

verrà strisciato su vetrino e sottoposto a colorazione (Diff - Quick, New Blu di Metilene,

Harris – Shorr). Come si effettua la colpo citologia? Con un cottonfiock e ci sono tre

possibilità:

1. CON LE MANI 3 dita, con il medio si esteriorizza la vulva verso di noi e con il

pollice e l’indice si aprono le labbra.

2. VAGINOSCOPIO con maniglia e tiro con le branche anteriori.

strumento

3. CONONSCOPIO permette di entrare con il tampone, spingerlo verso l’altro

mi

(no meatroretrale) con angolo di 45°. Il tampone si rotola poi sul vetrino e poi si

colora (monocromatico, policromatico).

I quadri cellulari si diversificano in base allo stadio ormonale del ciclo. L’aumento degli

estrogeni determina proliferazione e successiva cheratinizzazione delle cellule

epiteliali che aumentano di volume mentre il nucleo va incontro a picnosi. Le cellule I

parabasali si identificano molto piccole con margini regolati e con un nucleo grande.

neutrofili di forma a ferro di cavallo arrivano dopo la

stimolazione e li troviamo a fine anaestro, inizio diestro e

proestro. Quando la cellula sale e cresce diventa intermedia con un nucleo più

piccolo e con margini che iniziano a deformarsi. Infine diventa superficiale durante il

proestro intermedio e ci sono quindi anche globuli rossi perché le perdite iniziano

proprio in questa fase. È una cellula molto grande con molto citoplasma e con margini

irregolari, con nucleo picnotico cioè che sta morendo e quando non c’è più diventa

squama. Quando è acidofila si colora di rosso. Con il vetrino vedo l’estro perché il 90%

delle cellule è superficiale e quindi posso inseminare l’animale. Durante l’estro

avanzato ci sono neutrofili perché sta iniziando il ciclo.

Ci sono anche cellule particolari : cellule

schiumose, rare intermedie con vacuoli intracitoplasmatici e cellule meta estrali,

intermedie e all’interno del citoplasma ci sono neutrofili per destimolo o stimolo

ormonale. Queste le troviamo solo nel primo diestro.

La presenza di globuli rossi (unica cellula senza nucleo) non

è sinonimo solo di fase estrale, ma anche di diestro, ovviamente ci troviamo in fase

iniziale. Le cellule intermedia, fase intermedia e in anaestro ci sono cellule parabasali

in assenza di stimolo ormonale.

QUAL È IL MOMENTO MIGLIORE PER FAR ACCOPPIARE UN CANE? 2 GG DOPO

L’OVULAZIONE (11 GG) perché CI SONO GLI OVOCITI PRIMARI, DUNQUE 12-13 GG DAL

PROESTRO E PER DETERMINARE L’OVULAZIONE DEVO :

CONTARE QUINDI I GIORNI DALL’INIZIO DEL PROESTRO.

 CONTARE I GIORNI DALL’INIZIO DELL’ESTRO, QUINDI 4 GG DOPO CHE LA

 FEMMINA ACCETTA (2 perché OVULA + 2 perché DEVE MATURARE).

CONTARE 63 GG – GG REALE DELLA GRAVIDANZA O GRAVIDANZA APPARENTE.

 LA GRAVIDANZA DURA 63 GG DAL MOMENTO DELL’OVULAZIONE, 65 GG DAL

PICCO DI LH E 57 GG DAL DIESTRO CITOLOGICO.

GIORNO DIESTRO – 6 GG DOPO CHE HA OVULATO, QUINDI è UNA CONFERMA DI

 Ciò CHE HO FATTO.

MISURARE LE CONCENTRAZIONI DI P4.

Per monitorare meglio vedo l’ovulazione e doso il P4 che è più alto già in estro. Ad

esempio se ho l’ovulazione il gg 19 ho il P4 basso all’11 gg.

Se accoppio 8 gg prima dell’ovulazione ho una gravidanza più lunga rispetto ai 63 gg,

se invece l’accoppio 8 gg dopo ho una gravidanza più breve, dunque resta sempre la

gravidanza, ma mi cambia il numero dei cuccioli in entrambe i casi.


PAGINE

9

PESO

31.35 KB

PUBBLICATO

3 mesi fa


DETTAGLI
Esame: Ostetricia
Corso di laurea: Corso di laurea in tutela e benessere animale
SSD:
Università: Teramo - Unite
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher consuelo.dantonio081296 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ostetricia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Teramo - Unite o del prof Robbe Domenico.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Ostetricia

Ciclo estrale bovina e inseminazione artificiale
Appunto
Fisiopatologia e immunopatologia animale
Appunto
Ciclo estrale bovina e inseminazione artificiale
Appunto