Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

H (g) + 2 ICl(g) I (g) + 2 HCl(g)

2 2

[ ] [ ] [ ] [ ]

∆ ∆ ∆ ∆

H 1 ICl I 1 HCl

2 2

= − = − = =

v ∆ ∆ ∆ ∆

t 2 t t 2 t

La velocità di reazione viene definita come la variazione della concentrazione di uno

dei reagenti diviso per l’intervallo di tempo nel quale tale variazione è avvenuta

∆ C reag

= −

v ∆ t

Fattori che influenzano la velocità di reazione

1. La natura dei reagenti

2. La concentrazione dei reagenti

3. La temperatura

4. La presenza di un catalizzatore

Le concentrazioni dei reagenti

La legge di velocità

La legge di velocità si ricava sperimentalmente studiando la

dipendenza della velocità dalle concentrazioni.

velocità = k [A] [B]

x y

2 NO (g) +F (g) 2 FNO (g)

2 2 2

v = k [NO ] [F ] (k = 1,0 . 10 mol L s )

-4 -1 -1

2 2

La temperatura: l’equazione di Arrhenius

FIGURA 7-7 Illustrazione del lavoro (di

espansione) durante una reazione chimica

k = A e- Ea/RT

   

E 1

a

= − +

   

ln k ln A

   

R T

y = mx + b Teoria delle collisioni

Affinché abbia luogo una reazione le molecole devono urtarsi.

Convenzioni per i segni di q e w. Gli urti devono essere efficaci.

Perché un urto sia efficace le specie reagenti devono:

1. possedere energia sufficiente per far avvenire la reazione

2. essere orientate in modo opportuno al momento della collisione

L’energia di attivazione è l’energia minima richiesta per la formazione del

complesso attivato.

FIGURA 15-10 Profilo di reazione per la reazione (Complesso attivato)

Piccin Nuova Libraria S.p.A.

Figura 16-10 Diagramma di

energia potenziale.

Dal volume: Whitten “Chimica Generale” Piccin Nuova Libraria S.p.A.

L’energia di attivazione è la minima energia cinetica necessaria perché gli urti tra

particelle siano efficaci a far avvenire una reazione.

Figura 16-13 Effetto della temperatura sul numero di molecole che N = Ne -Ea/RT

hanno energia cinetica maggiore di E . Ea

a

k è legata alla frequenza degli urti efficaci tra quelle particelle che possiedono E a

k = Z .P e- (Z freq. collisioni, P probabilità di orientazione favorevole)

Ea/RT

0 0 I catalizzatori

Figura 16-15 Diagrammi dell’energia

potenziale che mostrano l’effetto

delle presenza di un catalizzatore.

I catalizzatori sono sostanze che fanno aumentare la velocità di una reazione. Essi

abbassano l’energia di attivazione poiché fanno svolgere la reazione con reazioni

intermedie differenti per le quali è richiesta un’energia di attivazione minore

Dal volume: Whitten “Chimica Generale” Piccin Nuova Libraria S.p.A.


PAGINE

20

PESO

1.17 MB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Chimica generale per l'esame della professoressa Arena. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la cinetica chimica, la velocità di reazione che si determina sperimentalmente, i fattori che influenzano la velocità di reazione (la natura dei reagenti, la concentrazione dei reagenti, la temperatura, la presenza di un catalizzatore.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in chimica industriale
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Giuseppe^^ di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Chimica Generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Arena Carmela.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Chimica generale

Chimica generale - acidi e basi
Appunto
Chimica generale - elettrochimica
Appunto
Che cos'è l'equilibrio chimica in chimica generale
Appunto
Struttura atomica
Appunto