Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Enzimi coinvolti nel metabolismo delle lipoproteine

• Enzimi lipolitici

– Lipoproteina lipasi (LPL): idrolizza i trigliceridi di VLDL e chilomicroni a

livello dell’endotelio dei capillari nel tessuto adiposo, muscolare e cadiaco.

Necessita di fosfolipidi e apoCII come cofattori

– Lipasi epatica dei triglicerdi (HTGL): ha una azione limitata rispetto alla

LPL a livello delle membrane cellulari non parenchimali e non necessita di

apo-CII come cofattore. Sembra agire sulla trasformazione di VLDL e IDL

in LDL. È più attiva sui fosfolipidi e trigliceridi delle HDL.

• Lecitina colesterolo aciltrasferasi: presente nel plasma, catalizza

l’esterificazione del colesterolo trasferendo gli acidi grassi dalla

lecitina con formazione di lisolecitina e colesterolo esterificato.

– Sintetizzato dal fegato, circola nel plasma associato alle HDL

– Coinvolto nella rimozione di colesterolo e lecitina dalla circolazione

– È attivato dalla apo-AI

Variabiltà biologica ed analitica di lipidi, apoproteine

e lipoproteine nel plasma

Vbiol Vbiol (NCEP) Van Van

Componente CV % CV % Bias % CV %

colesterolo 5,0 6,4 < 3 < 3

trigliceridi 17,8 23,7 < 5 < 5

LDL colesterolo 7,8 8,2 < 4 < 4

HDL 7,1 7,5 < 5 < 4

colesterolo

Apo-AI 7,1 - - -

Apo-B 6,4 - - -

LE IPERLIPIDEMIE

•L’accumulo di lipidi nei tessuti è causa di danno cellulare.

• Tali eventi sono dovuti principalmente all’accumulo delle lipoproteine ad alto

contenuto di colesterolo (LDL e IDL)

• Le lipoproteine si possono accumulare in:

• pareti arteriose (placche ateromasiche)

• tessuto sotocutaneo (xantomi)

• tendini

• cornea

• Le IperTrigliceridemie sono dovute ad un aumento di Chilomicroni e/o VLDL,

a causa di una loro ridotta clearance plasmatica.

• Sono la causa principale di torbidità/lattescenza del plasma

• Si associano spesso a dolore addominale, pancreatite e xantomi eruttivi

• Alcune forme sono dovute a difetti genetici di alcune apoproteine

Classificazione basata sul colesterolo totale ed

HDL colesterolo (adulti)

• Colesterolo totale

– Colesterolo ematico desiderabile <200 mg/dl

– Colesterolo ematico al limite alto 200-239 mg/dl

– Colesterolo ematico alto >240 mg/dl

• HDL colesterolo

– HDL colesterolo ematico basso <35 mg/dl

• Trigliceridi

– Trigliceridi ematici desiderabili <200 mg/dl

Valore delle LDL calcolato

LDL colesterolo = Colesterolo totale - HDL - (trigliceridi/5)

Definizione dello stato di rischio per la

cardiopatia coronarica (CHD)

• FATTORI di RISCHIO POSITIVI

• Età: maschi > 45anni ; femmine > 55anni

• Storia familiare di CHD

– Familari di primo grado maschi affetti da infarto o morti

improvvisamente prima dei 55 anni (se femmine prima di 65 anni)

• Abituale fumatore di sigarette

• Ipertensione: > 140/90 mmHg

<35 mg/dl)

• HDL colesterolo basso (

• Diabete mellito

FATTORI di RISCHIO NEGATIVI

>60 mg/dl)

• HDL colesterolo alto (

Decisione del trattamento in base ai livelli di

LDL colesterolo

• Dieta livello iniziale LDLgoal

– Senza CHD 1 FR >160 mg/dl <160 mg/dl

&

– Senza CHD 2 FR >130 mg/dl <130 mg/dl

&

– Con CHD >100 mg/dl <100 mg/dl

• Farmaci livello iniziale LDLgoal

– Senza CHD 1 FR >190 mg/dl <160 mg/dl

&

– Senza CHD 2 FR >160 mg/dl <130 mg/dl

&

– Con CHD >130 mg/dl <100 mg/dl

Classificazione delle iperlipoproteinemie

ematiche secondo Fredrickson

• TIPO pattern lipoproteico

• I TG estremamente elevati per la presenza di

chilomicroni

• IIa LDL elevate

• IIb LDL & VLDL elevate b-

• III colesterolo e trigliceridi elevati, presenza di

VLDL, rapporto VLDL-colesterolo/TG > 0,3

• IV VLDL elevate

• V VLDL elevate e presenza di chilomicroni

Ipercolesterolemie con LDL alte

• Secondaria: ipotirodismo e sindrome nefrotica

• Poligenica: la più frequente ad eziologia genetica

multifattoriale

• Familiare (FH): malattia genetica autosomica dominante

dovuta a mutazioni del recettore LDL (frequenza

eterozigoti 1:500)

• Difetto familiare di apo-B: autosomica dominante, simile

alla precedente (frequenza 1:750)

• Sitosterolemia: abnorme assorbimento dei fitosteroli che

si accumulano: molto rara

• Xantomatosi cerebrotendinea: dovuta al difetto della

sterolo-27 idrossilasi

Ipertriglicerdemie con colesterolo normale

• Secondaria: farmaci (diuretici, beta-bloccanti), diabete,

sindrome nefrotica

• Familiare: autosomica dominante (TG tra 250-500 mg/dl)

causa non chiara, aumentata sintesi di VLDL, spesso

associata a obesità e resistenza insulinica.

• Eccesso di Apo-CIII: interferenza con l’attività della LPL,

si lega con apo-B prevenendo il legame al recettore

• Difetto di LPL: rara, autosomica recessiva, il difetto

completo dell’enzima causa la forma di tipo I con dolori

adominali e pancreatite in età infantile

• Difetto di Apo-CII: rara, autosomica recessiva, il difetto

causa un blocco funzionale della LPL

Ipertriglicerdemia ed ipercolesterolemia

• Secondaria: farmaci (steroidi, ciclosporina), severo ipotiroidismo,

diabete, sindrome nefrotica

• Iperlipidemia Familiare combinata: autosomica dominante, base

genetica sconosciuta, multifattoriale, alcuni casi mostrano un difetto

della LPL, altri un aumento di apo-B ed altri una clearance difettosa

• Disbetalipoproteinemia (tipo III): Apo-E presenta 3 isoforme

elettroforetiche attribuibili a mutazioni genetiche, il fenotipo

comune è E-3 > E-4 > E-2. Individui omozigoti che esprimono il

fenotipo E-2 presentano eguali aumenti di colesterolo e trigliceridi

con un rapporto VLDL-colesterolo/trigliceridi > 0,3 (v.r. < 0,2),

xantomi ed aterosclerosi

• Difetto della Lipasi epatica: raro disordine familiare associato con

variabili aumenti di colesterolo e trigliceridi (fino a 1500 e 8000

rispettivamente), xantomi ed aterosclerosi


PAGINE

24

PESO

436.95 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Biochimica Clinica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Corso Gateano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Biochimica clinica

Fegato e Bile - Funzioni epatiche
Appunto
Biochimica Clinica e patologia clinica - Introduzione
Appunto
Biologia Molecolare Clinica
Appunto
Biochimica Clinica - Affezioni renali
Appunto