Che materia stai cercando?

Barocco, Storia dell'arte moderna

Appunti di Fondamenti di storia dell'arte moderna per l'esame della professoressa Bottacin. Gli argomenti trattati sono i seguenti: il Barocco, il termine e la periodizzazione, il barocco a Roma – gli artisti, il Barocco in Europa, la Residenza del principe vescovo.

Esame di Fondamenti di storia dell'arte moderna docente Prof. F. Bottacin

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il Barocco

Il termine e la periodizzazione

- Il termine deriva dal portoghese barroco che significa “perla irregolare, è passato poi al

francese baroque con il significato di “bizzarro”;

- Nel 700 è stato preso con accezione negativa, per indicare un genere privo di equilibrio ed

armonia, governato dall’eccesso e dalle stranezze;

- Il termine è rimasto ma è passato dall’accezione stilistica a quella storica;

- Indica un periodo storico compreso tra la fine del XVI secolo e gli inizi del XVIII (1600-

1750);

Le caratteristiche

- Il seicento è l’epoca della controriforma cattolica: la chiesa si serve dell’arte per riavvicinare

eretici e dubbiosi alla dottrina cattolica, per fare ciò doveva servirsi di un’arte in grado di

colpire e commuovere i fedeli;

- L’arte di questo periodo quindi non deve seguire la difficile via del razionalismo;

- L’elemento unificante del Barocco in Europa infatti è la volontà di stabilire un

coinvolgimento emozionale con il fedele;

- Ed ecco la necessità di effetti illusionistici, teatrali, volontà di suscitare la “maraviglia”;

- Monumentalità data dalle grandi dimensioni;

- Fusione di tutte le arti;

- Esuberanza decorativa;

- L’architettura è monumentale, navate uniche pianta centrale copertura con cupola (simbolo

della centralità della chiesa di Roma), e coperture con volte a botte (richiamo delle

coperture degli edifici degli inizi del secolo);

- Gli elementi scultorei sono abbondantissimi, la facciata perde la propria funzione

architettonica e diventa una quinta scenografica;

- Agli inizi del XVIII lo stile dominante è ancora il Barocco ma con l’insinuarsi delle idee

illuministe, provoca una spaccatura nel mondo dell’arte: da un lato il perdurare dello stile

Barocco, che però riproponendo sempre gli stessi motivi diventa ripetitivo e fine a se stesso

(quest’ultimo periodo dello stile Barocco prende il nome di Rococò e deriva dal francese

rocaille che indicava un tipo di decorazione con conchiglie e pietruzze naturali); dall’altra

parte si crea una risposta agli eccessi del Barocco cioè il Neoclassicismo, basato sulla

riproposizione dei modelli antichi.

Il barocco a Roma – gli artisti

- Giovan Battista Gaulli detto il “Baciccia” – decorazione del catino, volta e cupola della

Chiesa del Gesù a Roma (nella volta “Trionfo del nome di Cristo”);

- Andrea Pozzo – La gloria di Sant’Ignazio (Roma, Sant’Ignazio);

- Ferdinando Fuga – Facciata di Santa Maria maggiore, Roma;

- Alessandro Galilei – Facciata di San Giovanni in Laterano;

- Niccolò Salvi – Fontana di Trevi;

- Francesco De sanctis – Scalinata di Piazza di Spagna;

Il Barocco in Europa

- Il modello di riferimento è senza dubbio costituito dagli edifici romani;

- A Vienna, San Carlo (fusione tra Roma antica e Roma moderna con facciata a timpano e

colonne trionfali, fuse con pianta ellittica di derivazione borromiana);

- In Spagna, i retablos (pale d’altare in cui si alternano motivi a rilievo, in stucco o intarsi, a

motivi dipinti);

- Germania, il maggior architetto è Johann Balthasar Neumann; nel 1731 viene chiamato in

occasione dell’elezione a pontefice di Wuzburg del conte Johann Philip Franz von

Shonborn, per trasformare la città e renderla regna del nuovo ruolo di sede della corte;

l’edificio più importante è sicuramente

la Residenza del principe vescovo:

- È un edificio con pianta ad U;

- La facciata è movimentata dalle sporgenze dei corpi centrali e dalle lesene modanature e

finestre;

- In due ambienti (la Kaisersaal, e lo scalone principale), ha come collaboratore Giambattista

Tiepolo che esegue gli affreschi sui soffitti, nello scalone rappresenta L’olimpo con le

allegorie dei quattro continenti.

Diffusione

- Questo stile non si diffonde in tutta Europa, alcuni paesi mostrano una certa resistenza

come:

- Inghilterra : Grazie all’architetto Inigo Jones,che fa diversi viaggi in Italia, nasce il fenomeno

del “palladianesimo”, architettura basata sul classicismo e in particolare sui modelli italiani

dell’antichità e del Rinascimento come Michelangelo, o Andrea Palladio;

- Olanda :

1- paese protestante ecco il motivo per cui non si diffonde il Barocco che invece ha maggiore

fortuna in paesi cattolici;

2- Ha grande fortuna invece la tipologia del “quadro da stanza”, adatto sia nelle dimensioni

che nei soggetti al decoro delle dimore borghesi, paesaggi, nature morte, marine, ritratti di

famiglia, vedute di città e scene di interni domestici;

3- Ogni centro dell’Olanda si specializza in un determinato genere;


PAGINE

5

PESO

35.50 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico (Facoltà di Lettere e Filosofia e di Scienze e Tecnologie)
SSD:
Università: Carlo Bo - Uniurb
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher martolina89 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Fondamenti di storia dell'arte moderna e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Carlo Bo - Uniurb o del prof Bottacin Francesca.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Fondamenti di storia dell'arte moderna

Arte ad Urbino nel 400
Appunto