Che materia stai cercando?

Atteggiamenti misurazioni e scale

Appunti sull'argomento di "atteggiamenti, misurazioni e scale" in riferimento al libro consigliato dal docente: "Psicologia sociale" di Eliot Smith e Diane Mackie. Appunti basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Vezzali dell’università degli Studi di Modena e Reggio Emilia - Unimore. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Psicologia sociale e dei gruppi docente Prof. L. Vezzali

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Condizionamento operante, associando uno stimolo alle sue conseguenze;

I vari processi analizzati nella formazione dell’atteggiamento rientrano nel campo

d’azione dell’esperienza diversa, infatti in questo modo gli atteggiamenti sono più

chiari e forti. Molti atteggiamenti derivano però da terzi.

Gli atteggiamenti derivanti da esperienze indirette si formano per:

Acquiescenza, remissività;

• Identificazione;

• interiorizzazione, che è più forte.

MISURAZIONE DEI COSTRUTTI PSICOLOGICI

Il sistema più semplice per rilevare un atteggiamento è chiedere alle persone cosa

pensano di un centro argomento, ma non sempre questo garantisce di ottenere

un’informazione accurata.

Si può distinguere tra tecniche dirette e tecniche indirette. Le tecniche sono molte,

di seguito se ne distinguono alcune.

Per quanto riguarda le tecniche dirette (chiedere direttamente al partecipante) esse

possono essere:

Scala ad intervalli soggettivamente uguali (thurstone), che consiste nel produrre

• una serie di informazioni rispetto ad un oggetto di atteggiamento, metterle in fila

in modo che il partecipante scegliendo una di queste affermazioni riesca ad

esprimere la propria negatività o positività rispetto all’oggetto di atteggiamento.

Per creare questa scala bisogna formule tante affermazioni, sottoporre le

affermazioni a giudici che ordinano tali item, selezionare gli item più rilevanti;

Scala likert, la scala più diffusa in assoluto nel campo della psicologia sociale

• nella quale i partecipanti valutano una serie di affermazioni su una scala a

intervalli a diversi gradi. Ci possono anche essere diversi item (domande).

Differenziale semantico, costituito da scale bipolari (dove vi + un po punto

• centrale neutro e ogni item si sviluppa su due polarità. Il compito di partecipanti

è quello di indicare per ogni item se sono neutri o se si collocano su una o l’altra

polarità. L’obbiettivo di questa tecnica è verificare ciò che un certo concetto

significa per le persone. Non necessariamente gli item devono essere in relazione

con l’oggetto. A finché funzioni al meglio le persone devono rispondere il più in

fretta possibile. Nel calcolare la media della valutazione nel differenziale

semantico per esempio, nonostante i gradi scritti, si deve considerare la scala da 1

a n per gli item positivi, da n a 1 per gli item negativi;

Scala di inclusione dell’altro nel se, è una scala grafica composta da una serie di

• cerchi che vanno dalla separazione e andando avanti si sovrappongono sempre di

più. È molto facile da somministrare. Un limite principale è il fatto che questa

scala ha un item solo;

Termometro dei sentimenti.

A volte potrebbe però essere inopportuno utilizzare tecniche di tipo diretto.

Quando usiamo tecniche dirette riportiamo infatti solo la parte cosciente dei nostri

atteggiamenti. Ci sono aspetti inconsapevoli degli atteggiamenti e in questo caso è

necessario usare tecniche che vanno più a fondo, ovvero le tecniche indirette.

Alcune tecniche indirette possono essere:

Falso canale di informazione, nel quale si registrano i movimenti muscolari dei

• partecipanti e gli viene detto che tale sistema rileva il vero atteggiamento. In

queso modo i partecipanti sono scoraggiati dal fornire informazioni inaccurate;

Misure fisiologiche, nel quale viene presentato uno stimolo e viene misurata la

• risposta fisica. Esse vanno a cogliere la reazione affettiva, e si stanno diffondendo

sempre di più. Gli aspetti misurati possono essere:

-riflesso galvanico della pelle,

-dotazione pupillare,

-movimenti oculari

-ammiccamento

-elettromiogramma facciale

-risonanza magnetica

-strutture corticali e sottocorticali

-potenziali evocati, analizzando le vie nervose che dalla periferia portano le

informazioni verso il cervello

Misure implicite, che vanno a rilevare gli atteggiamenti di tipo implicito, ovvero

• l’associazione che c’è nella memoria tra un concetto e una valutazione. Furono


PAGINE

5

PESO

61.92 KB

PUBBLICATO

6 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'educazione
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher toto_giada_g di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia sociale e dei gruppi e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Modena e Reggio Emilia - Unimore o del prof Vezzali Loris.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicologia sociale e dei gruppi

La percezione degli altri
Appunto
Metodologia della ricerca psicosociale
Appunto
Persuasione
Appunto
Storia dell'educazione: riassunto di tutto il materiale richiesto all'esame (2015-2016)
Appunto