Che materia stai cercando?

Archivistica Lezioni I-II-III-IV

Appunti di archivistica basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Moscadelli dell’università degli Studi di Siena - Unisi, facoltà di Lettere e filosofia, Corso di laurea in scienze dei beni culturali. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Archivistica docente Prof. S. Moscadelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

conservati e tutelati in modo tale da essere conosciuti da più

persone possibile. La sensibilità verso i beni culturali viene portata

alla luce nel trecento e soprattutto nell’ottocento nel regno

pontificio, il quale veniva costantemente saccheggiato dei suoi beni

culturali. Successivamente lo stesso accadde negli altri stati italiani.

Con l’unità d’Italia, viene applicato lo Statuto Albertino: questo

contiene un articolo (il 29) in particolare che enuncia una prima

forma arcaica di gestione dei beni culturali. Articolo 29: Tutte le

proprietà, senza alcuna eccezione, sono inviolabili. Tuttavia quando

l'interesse pubblico legalmente accertato, lo esiga, si può essere

tenuti a cederle in tutto o in parte, mediante una giusta indennità

conformemente alle leggi. La cosa importante di questa norma è

che lo Stato, per la prima volta e pur mantenendo il diritto della

proprietà privata, può garantire una sorta di protezione di questi

beni culturali. La norma aveva però dei limiti: gli interventi eseguiti

furono per lo più occasionali e non c’era un organo preciso dello

stato cui fosse affidato questo compito. Nel 1909 si fa un passo in

avanti con la legge Rosadi, nella quale si stabilisce che un bene è

un patrimonio inalienabile dello Stato. Solo nel 1939, durante il

ventennio fascista il problema viene affrontato in maniera più

efficace, attraverso la legge Bottai, con la quale vengono elaborate

una serie di norme che organizzano la struttura di vigilanza e di

tutela di questi beni da parte dello Stato, con un forte controllo

centralizzato nel ministero delle Belle Arti. Questo sistema rimarrà

immutato fino al 1965 e più in particolare nel 1999 con l’istituzione

del ministero dei beni culturali. Questo è un passaggio

fondamentale perché adesso lo stato ha la possibilità di violare la

proprietà privata del cittadino con l’obiettivo di espropriare i beni

culturali considerati come patrimonio inalienabile della collettività.

Nella Repubblica Italiana, l’articolo 9 della costituzione regola il

patrimonio dei beni culturali: la Repubblica promuove lo sviluppo

della cultura, della ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e

il patrimonio artistico e storico della Nazione. Ma ritorniamo al

Ministero. Gli archivi fino a questo momento erano considerati beni

amministrativi e quindi erano controllati dal Ministero dell’Interno.

Solo negli anni 70 questo problema viene superato attraverso la

legge Spadolini e quindi l’istituzione di un ministero incaricato a

gestire queste risorse. Dopo Spadolini il principale intervento fu

l’emanazione del “Codice dei Beni Culturali” del 2004.

Lezione III

Che cos’è il documento? Ogni mezzo che consente di tramandare la

memoria di un fatto che giustifichi un atto giuridico. Testimonianza

di qualunque genere che sia espressione di un ambiente o di un

periodo storico in particolare. La diplomatica è la disciplina che si

occupa in modo specifico di tutte le forme documentarie e ci porta

direttamente alla natura dei documenti. Per documento in

diplomatica s’intende una testimonianza di natura scritta di un fatto

di natura giuridica (un fatto che ha precise conseguenze nell’ambito

giuridico) che osservi forme determinate e destinate a dare la forza

di prova allo stesso documento. La diplomatica nasce per

riconoscere e smascherare i documenti falsi, seguendo le forme

determinate di un preciso momento storico. In archivistica il

documento è più in generale qualsiasi tipo di carta scritta che si può

trovare in un archivio e tutte le manifestazioni che hanno portato

alla loro creazione. Il supporto (mezzi attraverso cui i documenti si

trasmettono nel tempo) non è importante o determinante, incide

solamente sulla modalità di scrittura delle testimonianze e sui suoi

aspetti esteriori. Lo storico deve dimostrare ogni cosa che dice

attraverso documenti che diano fede alle sue affermazioni. I

documenti non danno informazioni neutrali, ma queste sono

condizionate dalle forme di uno specifico periodo e dalle istituzioni

che li hanno prodotti. Eugenio Casanova è stato uno degli archivisti

italiani più importanti, secondo lui l’etimologia della parola archivio

deriva dal greco “archeion”, che significa luogo di potere. Secondo

Sant’Isidoro il termine deriva invece da “archa”, che significa cassa,

contenitore in cui vengono conservati documenti con assoluta

segretezza. Le definizioni di archivio che si sono date nel tempo

sono molteplici:

Definizione Fanfani (erudito fiorentino dell’800): luogo in cui

vengono segretamente depositati e conservati atti pubblici.

Definizione dizionario Zingarelli: luogo dove si conservano le

scritture degli uffici pubblici e privati.

Definizione dizionario Battaglia: raccolta di documenti privati o

pubblici relativi a uffici privati o pubblici, famiglie, persone, aziende.

Definizione Moscadelli: l’archivio è il complesso delle carte, prodotte

e acquisite secondo uno spontaneo vincolo originario da

un’amministrazione nell’esercizio della propria attività.


PAGINE

6

PESO

16.93 KB

PUBBLICATO

8 mesi fa


DETTAGLI
Esame: Archivistica
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dei beni culturali
SSD:
Università: Siena - Unisi
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Stevo_c98 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Archivistica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Siena - Unisi o del prof Moscadelli Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Archivistica

Archivistica A
Appunto
Lezioni, Geografia
Appunto
Archivistica A
Appunto
Alla Conquista del Nuovo Mondo, Storia moderna
Appunto