Che materia stai cercando?

Appunti Letteratura Russa I, prof. Massimo Maurizio Appunti scolastici Premium

Appunti di Letteratura russa I basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Maurizio dell’università degli Studi di Torino - Unito, Facoltà di lingue e letterature straniere, Corso di laurea in scienze della mediazione linguistica. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Letteratura russa I docente Prof. M. Maurizio

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

"о" es Pamela o la virtù premiata .

• Il nome del protagonista dischiudeva una O , era tipica della letteratura russa di massa .

• Il tutto alludeva ad una tradizione di carattere psicologico O Avventuroso .

• Nella tradizione russa gli autori anonimi di letter. Non nobile aveva una valenza di

romanzetti d avventura, la tradizione romantica preferiva inserire solo il n. Dell' eroe in

cui l' eroe era presentato in maniera immediata e portava ad una facile identificazione.

• Si pone contro Tutta una serie d tradizioni alte , nobili ,romanzi inglesi e francesi . Si

pone in linea con riferimenti culturali che alludevano a linee basse

• Da questo momento questa costruzione del titolo inizia as essere usuale . Inserimento

del

cognome com una volontà di avvicinamento. Cambiamento di ricezione

• Evgenij era nela prima parte dell'800 un nome che ispirava rispetto : attribuibile a un

giovane nobile > ceto era in riferimento al ceto di appartenenza .

• Vuol dire " Nobile d' animo" , viene attribuito nel caso a un nobile che non lo è

particolarmente d' animo. Gioco di ricezione tra ciò che aspetta lettore e come è Eugenio.

• Cognome è molto più identificativo da : Oniga = fiume in Russia . Fiume della parte

eruopea a nord ...a confine con la Finlandia .

• Il cognome era un' invenzione letteraria molto specifica ! I cognomi nella letter. Del

periodo venivano dati o cognomi parlanti , riferiti ad aggettivi per esempio . Al comtrario

c'erano i personaggi positivi con cognomi positivi .

• I cognomi venivan composti con sostantivi e parti del discorso che alludevano alle loro

caratteristiche principali.

• Situazione reale : i cognomi dei nobili non eran mai composti da fiumi, o dai territori

che possedevano o da città o da area di sfera religiosa.

• I Protagonisti di Guerra e Pace la famiglia Rastov : era la famiglia nobiliare .

• Idea di giocare con i fiumi era strana Lenzkij da Lena : fiume della Siberia. Il

protagonista di " un eroe del ns tempo " è Pičorin = Pičoria è un fiume . Questo alludeva

ad una realtà assokutamente letteraria non concreta

• Il cognome ispirava il nome di nobile lignaggio ma poco probabile . I contadini non

avevano cognomi, al massimo avevano il patronimico. Chiamati x nome.

• Oneghin e Lenskij , Lena è un fiume lunghissimo, Oneghin più corto. Da un punto di

vista idrologico Lenskij è più di Oneghin.

• Lettera a Biazin : lettera del '23 , decabrista anche lui. Dice di scrivere un romanzo in

versi . Composizione , le tematiche alte erano estranee a questo romanzo.

• Questo metro , il poema e nn la poesia implicava una serie di connotazioni . 1 capitolo

Oneghin pubblicato nel '25 , scrisse un' introduzione che non ci sarà nell' oepra

definitiva :

• Dice che alcuni canti sono già pronti , sono allegri , dice che ricordano i suoi primi

racconti. Il 1 racconta la vita mondana di un giovane uomo alla fine del 1819 e ricorda

un' opera scherzosa del cupo Byron .

• Coesistenza tragico comico e cupezza , detto nn come facente parte della commedia .lui

mette in bocca ai critici delle peculiarità del poema. Tutta l' ironia dell, introduzione

viene messa in evidenza all' inizio.

• Gli avvenimenti piacevoli si rifanno al suo esilio , durante il quale iniziò L' Oneghin. Da

subito riferimento ai suoi amici , a quelli che lo capiscono e sanno di cosa parla.

Avrebbero dato una lettura inversa agli avvenimenti .

• Prefazione in cui sono contenuti degli elementi citati. Introduzione di carattere ironico,

particolarmente aulica, con alcuni cliché, arcaismi ....

• Si pone in linea con una trad. letteraria precedente , invece l' inizio è dichiarativo di voler

negare la pomposità aulica . Da subito gioco linguistico sottile

• Inizio è il verso + famoso di tutta la letteratura russa . Introduce il lettore in medias res ,

non ci sono indicazioni ecc

• Il primo capitolo si conclude con delle "" ma non termina il discorso , scrive 50 strofe in

cui cambia l' altro e poi riprende il discorso dopo. Nessuna ricezione e allusione concreta e

chiara non poteva essere colta

• Introduce subito 2 persone , Io e questo zio. La mancanza di un' introduzione era

assolutamente nuovo! Dopo quelle strofe in cui si parlava in maniera romantica di

sentimenti alti/ elevati segue un abbassamento di registro

• Andamento marcatamente colloquiale nei primi versi , crestomatici , oggi sono

• La descrizione dell' atmosfera è quotidiana e volutamente bassa . Attenzione

marcatissima alla quotidianità della malattia , un vecchio che sta morendo. Segue

andamento volgare : introduce in russo la parola Diavolo che nella visione linguistica del

tempo era vietata come espressione

• Era bandita dal linguaggio popolare , si diceva che chiamarlo l avrebbe richiamato , si

usavano sostitutivi eufemistici

• " Ma quando il Diavolo ti prenderà" all' orecchio dei nobili era chiaramente una frase

francese ! Per assenza del riferimento al Diavolo era vista di derivazuine straniera

• Questo fatto dà un disegno di CHI È ONEGHIN , uno che disprezzava la morte . Segno

di

avvicinamento a Dio, inserzioni di parole vietate , tono sarcastico e marcatamente di

sfida dava un disegno che fosse un dandy , mondano e irrispettoso delle norme

comportamentali e norme linguistiche .

• Progettazione psicologica del personaggio : cultura e visione a cui si riferiva quest uomo.

Il linguaggio e molto basso per la visione della poesia del tempo

• Colloca il parlante in una sfera a poetica in una sfera che si vede come poetica.

• La 2a strofa : apre il discorso , fa capire di chi si sta parlando : introduzione

contenutisticamente canonica in ambito di poemi, introduce direttamente l eroe come

letterario , reale.

• Immediata immedesimazione, parlano di Oneghin , perché fa cosa.

• ...Ludmila : primo grande poema di stampo romantico, di Puskin. Era un poema

romantico e P.era identificato cn quel romanzo , qui c e una polemica cn la visione che di

P. Si aveva

• E l' ultima opera da lui pubblicata , violava anche qui canoni linguistici poetici. Era

stato reputato come indecente . L' identificazione di Oneghin come persona reale , e

anche

di Ludmila è di nuovo un giochino di Puskin che lo presenta come reale .

• Senz altra introduzione anche qui c e una freccettina al canone del tempo..... Il discorso

in medias res crea rottura

• Ultimi 2 versi : scherzo all' indirizzo di chi leggerà. E visto come chi si preoccupa dei suoi

censori , visione ironica esilio.

Lezione 10 01/03/2016

- il 3-5-6 > sono un racconto di Oneghin che il narratore fa. Racconta la formazione di O,

uomini vari che rientrano nel novero di qst descrizione.

- -3 strofa si apre con una forma della lingua burocratica del tempo apposta ai nobili che

avevano prestato servizio, usato in un momento in cui cambia radicalmente la lingua che

usa.

- Il cambio di registro è nettissimo. Lingua monoscignificante , è un momento ij cui segna

momento nuovo di narrazione. Utilizzatl per cambiare argomento.

- Viene detto solo quello che è importante x il mondo di Oneghin e di suo padre , le attività

degne della nobiltà pietroburghese.

- Discorso in filigrana. A quello di Griboedov , riferito alle tendenze occidentali che

discostano la cultura russa reale da questa copertura dorata di stampo francese

- Istruzione di Oneghin: istruzione frammentaria , ha una funzione che trascende quella

tradizionale. Mette in evidenza lo status .

- Il testo russo vede : inserzioni di parole francesi ,> funzione estraniamento , usata con

sottigliezza . Le inserzioni rompono il discorso russo .

- Una volta terminati gli studi in casa , il precettore venne licenziato. Era vestito come un

dandy londinese tipica del ceto nobiliare

- Conversava e scriveva in francess : non era competente jn russo

- È anche un romanzo di costume: P. Da indicazione netta e precisa del modo di

vestire ,della moda ecc.

- Moda di Londra, dei Dandy arrivò nei primi anni '10. Implicitamente rivela anche vari

comportamenti del dandy russo , tendenza a non essere gentile,incurante delle persone

che lo circondavano

- Cultura > presupponeva l' arte della chiacchierata da salotto ... Scherzi,battute sagaci ,

punzecchiature dell' interlocutore

- Danza e inchini: ai giovani si insegnavano i vari inchini ,ed erano tutti elementi che

concorrevano a formare il giovane

- Visione che non si piega alle convenzioni inculcate e 1 visione opposta. Dice che conta

ciò

he dicono intorno

- Tema : re inserzione narratore nel discorso, parola pedante = parola francese , voleva

dire

in tale contesto: molto attento ai dettagli.

- Qsta parola ispirò la traduzione di Nobokov . Usato il latino in maniera inutile . Questo

discorso riprende la 5ª strofa : è il modo in cui Rudin si atteggerà cn chiunque abbia a

che fare . Idea di saper stare al mondo , nn esprimere trp le proprie posizioni, il punto di

vista

- Latino vista come una delle discipline che contribuivano a formare I sensi civili ! Detto da

Radiscev , quo aveva un sotto testo politico , in realtà grande discordanza rispetto questa

visione educativa molto idealizzata . Oneghin non conosce bene queste discipline

umanisticofilosofiche

- Giovenale : citazione molto chiara al circolo di appartenenza di Puskin ,uno dei detrattori

del despotismo politico , legato a una visione politica particolare poco autocratica ,volta

alla

liberalizzazione del sistema.

- ê un' opera formale , la frase è di 12 versi con moltissime subordinate e concordanze

difficili. > simboleggia la poca chiarezza che Oneghin aveva di quelle cose e la tortuosità

con cui venivano espressi .

- Poesia vista in misura del progresso sociale. Qualcosa che distraeva i giovani dall'

attività sociale . > poesia anni 10 di stampo romantico, ideale di uomo e vita distante da

attivismo sociale .

- A.Smith > economista . Era letto per moda,per mostrare le loro tendenze liberali ... Teorie

spicciole di economia politica .

- Il riferimento a Smith ricalca una Tendenza a , nell' ambito della servitù della gleba , a

rendere la vita dei contadini decente , li si faceva lavorare solo un certo n di ore, so davan

delle terre da coltivare in alcuni giorni ... Ecc politica sociale molto marcata ! Sono quelli

che 35 anni dopo avrebbero lottato per abolizione servitù della gleba

- Rudin : faceva parte della generazione ,libro del '59 .

- Giornata tipo: di un nobile che aveva poco da fare ! La successione dei momenti della

giornata d un giovane tipo Oneghiano era scandita da sveglia tardi , quando la vita

comincia il nobile è a letto.

- Le serate si succedevano freneticamente , dare una serata visto come elemento di vanto

.

Stuolo di parenti femminili con cui intrattenere rapporti !

- Strofa XVI : пади пади forma contratta , detto da giovane di Pietroburgo, erano modi di

dire specifici !

- Chiara allusione alla perdita di identità dei nobili! Vivere all' estero non li faceva sentire a

casa , l idea della Francia stereotipata in Russia e quella vera cozzavano. Anchs oggi in

Russia ci si ispira a tradizioni occidentali che in realtà sono molto stereotipate e diverse

dalle reali , caratteristica costante della Russia e della letteratura trattata.

- Cap, marcatissimo dal punto di vista di storia del costume !

- XVIII strofa : l ultimo anno prima dell esilio di Puskin 1819, lo trascorse a Pietroburgo all'

insegna di piece teatrali straniere e russe molto vivaci . Molti diari di Puskin riguardo le

dispute di carattere teatrale che animavano i nobili pietroburghesi , anche discussioni e

divisioni riguardo i gruppi teatrali cui appartenere.

- Quando il discorso diventa documentale ritorna il discorso in 1 persona ! Continuo

sfalsamento del punto di vista. Fuoco su 2 personaggi

- Modo in cui P. Vuole presentare Oneghin è sempre duplice ! Il giovane scavezzacollo o

un

amico rappresentante della soc. di cui è parte.

- 23/24. Strofa : presentato gabinetto di Oneghin , messe in evidenza aggeggi e

armenicoli presenti che rendono tipiche le stanze

- Allontanamento discorso: la parola inventiva sottolinea gli argomenti di fantasia ! Ironia

su Oneghin discepolo

- la filosofia di stampo illuminista citata : Rousseaux , filosofia del cambiamento libertario

viene meno quando il giovanotto si fa le unghie ecc anziché studiare

- Studio di Oneghin descritto nelle tradizioni delle satire del 17 secolo ..... Ci sono molti

calchi linguistici del secolo precedente , lingua + arcaica

-ci sono rimandi alla lingua precedente es: zaregrala ( città dello Zar) . Fialette , profumini

erano innovazioni ! Arrivate a fine 18esim secolo ! 26 esima strofa > vestiario.

-frac e gilet entrati nella moda russa in quel periodo !

Finisce narrazione esteriore della vita di Oneghin , proprio xk il primo capitolo era

concepito

come un poema a sé .

- su racconta di come ci si comporta ai balli, poi discorso torna all' io del narratore ! Si

atteggia ironicamente a difensore delle virtù contro le mode frivole .

- - strategia scrittoria per marcare il personaggio . Parentesi vagamente erotica del

narratore in un contesto pudico , strofe da 30/33 prende tutti i metodi espressivi di

classicismo e sentimentalismo creando strofe xmolto intertestuali .....

- Effetto ironico particolarmente marcato ! Sono 4 strofe unite dai piedini ( in realtà la

parola è gamba ) intonazione erotica

- Ci sn cliché espressivi > estetica del 18 secolo , freddo= dell arsenale del classicismo ,

32eskma strofa $ rimando alla lettura classica e tributo alla tradizione eronica di

Lomonosov

- Lo fa x giocare con i piani temporali . Pone se stesso su un piano diverso da Oneghin e x

poter fare la morale .

- $$$$$$$

- C' è un gioco stilistico compositivo che sbilancia da un lato o l altri del classicismo ,

manca la derisione aperta i tratti ridicoli messi in evidenza in maniera sottile.

- 37/39 autore parla della disillusione di Oneghin per tutto questo mondo decantato fin

ora e la disillusione di stampo romantico !

- E della vecchiezza dell' animo che giunge prima del tempo , è un tropo romantico, al

tempo

visto come ridicolo e anacronistico

- Continua narrazione grottesca ironica in un punto in cui ormai non c' entra più molto!

PUskin viene a conoscenza di Kiscinov > uno dei momenti si ispira alla conoscenza di

questa ambientazione ( è la capitale della Pessaravia ) alla base ci sn sempre persone

reali

- Particolarmente riconoscibili !

- Spleen inglese legato a Byron , non aveva desiderio di uccidersi , 37 e una

rielaborazione

in chiave Oneghiana della trattazione psicologica dei libri precedenti di Puskin !

- Aleka dice che non gli mancano i balli, vuole ritornare ad un mondo semplice .

- Qui il discorso è molto + complesso ,il discorso di Puskin era di comprensione dej suoi

personaggi prima ! quì p. parla di se stesso , di come lui stesso si sente annoiato da tutte

queste cose e il tono è greve personalistico

- per P. È la missione del fatto che tutto a Pietroburgo fosse venuto a noia, era una fase ,

ma

dopo l' esilio la sua vita continuerà allo stesso modo.

- mandato a Novgorod , quando arriva a Pietroburgo ricade in un vortice mondano! Qui

prende coscienza del modo in cui non bisogna vivere.

- 40-41 i modi in cui elementi extra letterari entrano nel testo , tutti i critici sono d accordo

che i ..... Siano interruzioni fittizie di versi mai scritti !

- Cambia la lunghezza della Pausa ch i puntini segnalano. Frammentarietà Oneghin ,

indicano un segnale di chiacchiericcio

- Uno dei critici di Puskin Yuri Tinianov , critico di un movimento sovietico : del

formalismo , secondo cui aspetto formale opera gli elementi extratestuali erano +

importanti della trama !

- Facendo affidamento a questi elementi extra intreccio lui pone attenzione a questi: a

proposito di tali strofe mancanti ce ne possono essere 14 versi di puntini ! Puskin voleva

togliere il capitolo 8 e mettere un numero romano (VIII e le pagine bianche )

- In sintesi nell'8 non c'è azione , P. Mette in evidenza l'aspetto delle strofe mancanti: es

strofe che non poteva pubblicare ! Volontà di non chiarire la mancanza delle strofe!

- P. Dice che manca un intero capitolo ! > cap. 8 si discosta più di tutti !

-

- Tiniav confronta le vecchie versioni e l, ultima : arriva alla conclusione che nn manca

assolutamente niente ... Due conclusioni una per riequilibrare l' Oneghin ( si sarebbe

dovuto aggiung troppo x spiegare passaggi da un capitolo all' altro)

- Altra teoria : elementi extra testuali inseriti per variare come geroglifici e arzigogoli .

- In realtà Oneghin è scritto con disegnini di decorazione accanto ai versi ! Libro

illustrato ... Le strofe mancanti eran elementi artistici illustrativi

Lezione n.11 02/03/2016

-si sta per concludere l' opera di Oneghin , dal cap. 2 l' organizzazione concettuale è molto

+

legata ad un' idea di poema e una costante innovAzione dei personaggi

-dalla 45 le strofe scritte nell' Ottobre '23 periodo difficile di sentori di una qualche

sommossa

possibile , il regime Zarista strinse le libertà del Paese in particolare nei posti in cui

venivano esiliati

i personaggi scomodi

• Sensazione di cappa , mancanza di discussioni ... Fu zione di isolare all' interno di

compagnie di

pari gli appartenenti a ceti alti , discussioni su possibile cambiamento del ruolo di nobiltà

• Influenza sulla percezione che P. Ha ,e degli intellettuali sul ruolo dell intellettuale stesso

• Oneghin segnato da evokuzione personaggi che crescono con Puskin , innovazioni

formali alla

base.

• Cambiamento radicale da questo momento inn poi è l associazione mentale che porta all

identificazione dell eroe non più con la figura del giovane entusiasta politicamente attivo

Chatskij , la rapp di Oneghin fin ora data tendeva fin lì, nel momento in cui termina la

descrizione esteriore cambia il senso della scrittura x p. E quindi anche la

rappresentazione del

personaggio! Questa descrizione appartiene ad un personagg che non doveva essere

com è

• Cambiamento matura nel senso di identificazione con una figura di stampo vagamente

demoniaco e dubbioso ,privato di tratti romantici che prima gli venivano attribuiti

• Tratti marcati eccessivi forti .

• Passaggio da una visione speranzosa ad una più cupa in cui la sensazione di una cappa

imminente si faceva + forte . Uno dei tratti + evidenti è la Skuka > mancanza di energia

propulsiva e illusione

• Il tema della noia acquista un significato molto diverso , nel,e opere precedenti si riferiva

molto al

Romanticismo , quì diventa Noia semplicemente privata da qualsiasi elmento accessorio

• X la prima volta nel poema c'è un avvicinamento assolutamente sensibile e reale al

personaggio

• Identificazione emozionale di P. Con Oneghin , Oneghin incomincia davvero ad essere

espressione

del modo di vedere la realtà di Puskin

• Le caratteristiche di O. Sono un alta capacità intellettiva , viva e l' originalità dei

comportamenti

non soltanto nel senso di opposizione allo status quo ,uno che esula da qualsiasi

standardizzazione netta

• Dipinto come giovane romantico chiaramente in linea con una visione a fine capitolo lui è

già

altro! No sensazione di scorrere del tempo m sembra che cambi in maniera immotivata ! È

una

contraddizione delle tante nel poema , una ruvidezza .

• Discordanze evidenti. P. Mantiene le discordanze ... Una delle cause dei cambiamenti in

Puskin

fu la rielaborazione del pensiero di Rousseaux e in particolare del pensiero che postulava

la bontà

innata dell' uomo . Rovinatl dalle convenzioni sociali

• Con acuirsi delle tensioni sociali viene vista l' idea di base della concezione e viene

rielaborata e

rivista .

• Nella parte finale 61 strofa , P.comtraddice se stesso e il sé precedente ! Affermazione

netta del

fatto che Oneghin sia una cosa e lui un' altra . .... Creazione immaginifica , sottolinea la

sua

lontananza da Oneghin . Si parla di byronismo : postulava la fusione totale di autore e

personaggio , l ' autore avrebbe dovuto avere una vita altrettanto cupa e romantica.

• P. Si svicola da qualunque incasel,amento

• 2º capitolo : inizia con un' epigrafe . Nella lingua di allora = campagna ha significati

diversi ....

Sia rurale ma anche come buco di provincia nel quale si vive in maniera provinciale. Rus .

Il resto

è провинция ancora oggi . Posti piccoli senza cose....

• Traduzione fitta , falsa del Russ Oraziano , aveva anche senso di Russia come buco di

provincia ,

paese arretrato .

• In uno dei manoscritti dell' Oneghin a inizio di questo capitolo c'era questa descrizione :

dava un'

idea profonda della provincia , un posto nudo di Saturno o come la miseria dei contadini .

Da idea

della noia in campagna .

• Nel 2 capitolo ampio spazio a Lenskij ( sproporzionato ). Aveva idea di fare di Lenskij un

personaggio paritario rispetto ad Oneghin , speculare , e le vicende avrebbero dovuto

essere

rappresentate in due versioni di Oneghin e L.

• Idea di presentare un' entusiasta della filosofia d del modo di vita romantico e uno

scettico di

stampo romantico , nichilista .

• Entrambi i personaggi avrebbero dovuto essere una proiezione di 2 periodi di vota di

Puskin ,

Oneghin = giovane p. Ventiduenne , compiva le azioni di P.giovane e Lenskij rappresenta il

P.

Diciassettenne . Sono rappresentazioni poetiche ispirate all' autore stesso

• Nelle poesie dal diario poetico di Lenskij viene usato un linguaggio molto simile all' Ode

alla

libertà ( quella visione del mondo ).

• La natura fittizia è relativa xk si riferisce alla vita di Puskin, rende la realtà immaginaria

molto

+ documentaria.

• Di L.dice cose che gli rendono molto nome . Riguardo l' acuto ingegno e il successo tra le

donne .

• La triplice partizione , fa sì che l atteggiamento del narratore possa permettersi di avere

degli

atteggiamenti diversi rispetto i personaggi.

• Capire chi parla e da che parte sta Puskin è difficilissimo. Sovrapposizione voci, stili

,piani.

Compare Lenski : anima glttinghiana , bello giovane dalla Germania. Era estimatore di

Kant e

poeta .... Tradizione di rime e associazioni parole che rimanda alla lett. Romantica

• Anima ardente ..... Non poteva esser definito nobile perché i censori non permettevano l

associazione di un tipo strambo con loro.quinsi viene cambiato dopo.

• Veniva chiamato " strillone " " ribelle " anima attiva nel fomentare ribellioni ma poi venne

modificato in : altro termine.

• Dal 3 cap. Nome e motto molto riconoscibile dopo la condanna dei decabristi , P. Viene

chiamato a

testimoniare riguardo la sua condotta rispetto il decabrismo : chiamato a parlare del suo

ruolo

nella congiura decabrista .

• Era il poeta con la P maiuscola al tempo! Erano la voce della Russia . A P.venne

affibbiato un

censore in particolare : lo Zar appena insediato , che approvava o meno. X questo l'

Oneghin è

infarcito di allusioni.....

• Gottinga era una città btedesca in cui v era Università + liberale , in cui andavano i nobili

liberali. Insegnavano le dottrine che in Russia dal '17 vennero vietate! > anima

gottinghiana :

ispirata a idee della riv francese

" dalla Germania nebulosa " e " portò i fiori della scienza " = sono cliché già sentiti .

Questo indica

un passaggio di voci : dal narratore a Lenski che parla così. Stacco netto ,denota cambio

stilistico e

psicologico.

L. Sottolinea i riccolino lungo che rappresentava i filosofi di stampo tedesco , un modo di

farsi

conoscere . Il narratore prima era neutrale.

Strofe di punti d vista contrastanti. Poi descrizione della natura di Lesnki:

Strofa 9-10 : sono una prova poetica di L. Che parla di sé stesso . Non ci sono antitesi , il

narratore

sembra accettare il punto di vista caldeggiante l ispiraz di Lesnki... In russo è un discorso

di

giustapposizioni estampi .

9 strofa affastellarsi di stampi romantici Non puskinianki . 9 parole di CHIARO riferimento

al

romanticismo . Sintassi complessa ....

Indirizza a una visione che non è dell' AUTORE ma quella che il personaggio HA DI SÉ .

10ma strofa : .... Strofe precedenti perdono la forza. Questo cambio di ritmo cambia l'

evidenza

delle strofe precedenti , è un ragazzino dalle volontà alte ma non troppo, forse non così

totalizzanti.

La prima stesura era + marcata politicamente . Un altro elemento che fa notare che siano

prese da

Lenski e riproposte da P. È la valutazione data ai versi di Lenski.

• Lenski Cantava e offendeva i costumi con la sua lieva. Riferimento Presentista alla lirica

erotica

e ai divertimenti , c' eran riferimenti chiari ai limiti per uno scrittore .... Idea che si potesse

scrivere

di erotismo , di tutto .

• Lenski dice che un poeta romantico non possa parlare di cose basse , solo cose morali. (

sembra lo

dica P.) ma chi ll conosceva sapeva della doppia ipostasi poetica di P. In realtà si era

dedicato ad

una scrittura non pudica ... Eccedette con racconti carichi .

• Umberto eco introdusse il concetto di lettore ideale : cioè si fa un idea d chi leggerà. L'

idea di

Puskin in questo caso è degli amici a lui + vicini , i partecipanti alla rivolta decabrista.

Vuole

renderla poco comprensibile a chi non faccia parte della cerchia ristretta . Una decina di

persone.

-ogni punto di vista > pare avere pari dignità. In realtà cn il procedere della lettura si

scopre che nn è

così .. Un gioco : l inganno dell attesa del lettore > mostrare al lettore una cosa e portarlo

poi in una

direzione completamente differente .

• Nella 10ima strofa messe in evidenza tecniche scrittorie importanti , cliché romantici " le

lore" "

ventre del silenzio ..." " il sonno quieto"... Repertorio rispolverato e usato amfronte dinun'

uso

particolarmente trito del sistema di rime e versi che quindi per il lettore attento rivela

inconsistenza di tutto il discorso romantico in generale

• Uso della lingua particolare : forma trita di ciò che dice Lenski che crea un discorso meta

letterario

. Atteggiamento formalista diverrà caratteristico di tutta una serie di opere letterarie che si

porranno come resistenza culturale ....

• Uso di linguaggio di valore esotico : risulta essere eloquente e impo come quello

normale. Es uso

acrostici ecc che nascondono diversi messaggi .

• Strofe 13/14 mettono a confronto i 2 personaggi. Acqua fuoco ecc sono cose

contraddittorie , alla

fine i due si piacquero. Oneghin nella 14 vede negativamente Lesnki. Sono 2 generazioni

a

confronto ,,, amicizia non così stretta ... Dopo quella del narratore c' è la visione di

Oneghin che è

+ blanda , anche se è quasi cm quella del narratore.

• 14 esima strofa > uno degli slogan della visione illumistica in Russia , dice " noi siamo

illuministi , noi uccidiamo i pregiudizi" , riferimento a Napoleone chiaro , siamo nel 25

Alessandro êaveva sconfitto Napoleone , il rapporto rispetto Napoleone era duplice era il

rappresentante superonismo di stampo romantico , uomo che tutto può che ha conquistato

l'

Europa , visione cara e vicina ai giovani come Lesnki

• D altro canto la Russia era stat distrutta dall' armata Napoleonica , terra bruciata e

distruzione

città, il suo passaggio fu particolarmente forte , unione di poveri e ricchi forte , visto come

tiranno

che aveva fallito nella conquista della Russia .

• Siamo tutti dei napoleone

Lezione n, 12 14/03/2016

- Da metà del secondo capitolo in poi. Lenskij .

- Presentazione dei due personaggi principali.nla presentazione avviene per gradi . Il

modo in cui vengono presentati rispecchia in qualchs modo la caratterizzazione

psicologica dei personaggi

- L. Si era innamorato di Olga sin da piccolo, aveva girato x tutta l' Europa . Si era formato

attraverso la filosofia post illuminista romantica tedesca.

- Insistenza marcata su sentimenti attribuibili a Lenski. Il modo in cui si parla di L. È

tratto dalla lingua che userebbe lui per descrivere se stesso

- Strofa 21 piena di cliché romantici , in qsti versi , due espressioni arcaiche , con una

lingua e grafia di 20 anni prima .

- Oneghin > lingua ha un ruolo preminente rispetto a ciò nche si dice . Alla fine della

descrizione dell' amore per Olga , Puskin ritorna alla concretezza , al chiacchiericcio che

aveva posto a fondamento dell' opera .

- Ultimo distico abbassa tutte le strofe precedenti

- Introdotte le due signorine . In maniera meglio definita Tatiana. Attenzione all'

onomastica , già vista per Oneghin.

- 24 esima strofa c'è una nota : fa un commento inedito : sposta lo sguardo ad un altro

punto crea interruzione nella lettura , voluta. Un arteficio per de- poetizzare il testo

- Le note sono futili e superflue di solito

- Cerca di rivolgere l attenzione del lettore ai no,mi dicendo che alcuni sono usati dal

popolino .

- Tatiana : nome altisonante, legato alla sfera nobiliare. Fa parte della famiglia di media

nobiltà. Ha una funzione generale sul " fate attenzione a come si chiamano i

protagonisti ".

- la figura che porta qst nome è reale > doppio gioco di identificazione e allontanamento.

- Nelle strofe successive viene introdotta tutta la famiglia , di Tatiana e della Madre viene

detto che avevano gli stessi interessi , la loro cultura era sentimentale tardo russa ,

identica.

- Formazione simile di madre e figlia porta a risultati diversi , concepiscono il mondo

diversamente .

- Fine 32 esima strofa : compare una nota rispetto al tempo di P. Che allude a realtà che

avrebbero dovuto essere evidenti, chiare a chi era liberale . Scontro di attività elencate,

da metà '700 , momento in cui i signori ottengono il controllo completo sui

contadini....ogni cittadino russo era tenuto a contribuire all' esercito nella misura in cui

disponeva di servi .

- 20/35 anni di servizio militare per i servi della gleba, era usata come punizione nei

confronti dei servi. Era un modo per fare soldi : i nobili che volevan tenere i loro

servi , ne compraVano da altri e poi inviavano quelli a servire come soldati.

- 3º capitolo accumula : uno dei capitoli più importanti . Riferimenti artistici / letterari .

Oneghin e Tatiana non si conoscono ancora , Lenski dics che va a delle serate.

- Oneghin parla cn Lenski , che è fidanzato cn Olga .

- ci sn riferimenti molto chiari : la romantica Svetlana , personaggio di un ciclo di ballate

composte da Giukovskij. Ciclo importante di жжуковский : prima dimostrazione di

adattamento russo al romanticismo. L autore inseri delle digressioni riguardo s il

folclore russo al quale viene dato x la prima volta uno status colto. Fino a auel

momento il folclore era visto come basso, zotico. Riscoperta del folclore tramite

romanticisimo.

- interessante lo scontro di riferimenti classici : es la Madonna di Vandik , lui paragona

Olga a questa opera già vista più e più volte.

- Tatiana si innamora immediatamente di Oneghin.

- Cap. Da 9 a 12 carrellata di personaggi e dischiude la visione di Tatiana riguardo

Oneghin come potenziale sposo.

- Julia Volmar amante , un romanzo di Rousseaux , Adel > romanzo languido di Madame

Courtin ( eran romanzi d' appendice). Clarissa eroina di Richardson , Delfina eroina di

Madame d estale.

- Riferimenti a ciò che entusiasmava Tatiana > la rilettura di tali eroi avviene alla luce

del pensiero dell autore

- Riferimento alla storia di Byron e Shelley . Le storie create durante la notte al riparo....

- Visione aulica di tali eroi accanto ad una visione fattizia, crea due livelli, uno do

Tatiana una dell' autore.

- P. Ebbe una visione negativa del Romanticismo e del Byronismo perché avevano illuso la

sua generazione. Gli Critica la visione individualistica , che ha portato alla nascita e

formazione dei personaggi come Oneghin.

- Uomo superfluo nasce da una visione oggettiva dell' uomo romantico.

- Dalla 12/15 strofa : ci sono continui picchi letterari e anti- letterari che portano a un

livello basilare .

-dalla 17 in poi> Tatiana aveva a disposizione una balia , i nobili avevano centinaia di

servi i più fortunati eran quelli che servivano in casa.

- C' era una categoria mediana ( es cocchieri) e quella di chi viveva in casa . Una sotto

categoria eran quelli che stavano con i padroni.

- Арина родионовна > nome della balia di Puskin.

- Discorso tra la njanja e Tatiana : distacco netto di lingua rispetto le strofe precedenti .

Cosa interessante: incomunicabilità tra le due donne.

- Per la Njanja amore è sinonimo di sesso . La parola amore usata in senso negativo nel

ceto della balia

- Età da marito 13 anni nei ceti bassi. Treccia simbolo di salute + folta + salute. Quando ci

si sposava veniva sciolta e si facevano due trecce.

-la balia allude a : la nobile doveva essere illibata dopo il matrimonio il libertinaggio era

accettato....

- Tania scrive la lettera ad Oneghin in cui gli confiderà i sentimenti del suo cuore: la

parte che lrecede la lettera dà una visione marcatamente concentrata sulla purezza dei

sentimenti. Da un lato essa è vista come affezione per un sentimento derivante dalle

letture , dall altro infantilismo ingenuità del non comprendere cosa faceva davvero

- Scambio epistolare visto come una caduta morale se la famiglia non approvava.

- T. Accetta la sua condizione dopo ma mantiene la poca attenzione x l'etichetta. P. Fa una

digressione sul come sia scritta la lettera. Tatiana parlava in russo solo nelle situazioni

quotidiane.

- Russo : imparato con servi e testi ecclesiastici. Espressione sentimenti avveniva con

cliché

letterari ....... Tedesco , russo francese usati. Fino a un secolo e 1/2 prima c era ancora

rapp. Diglottico tra russo e slavo ecclesiastico

- Due lingue con usi relegati a campi specifici l slavo : lingua del culto per leggere le

sacre scritture , russo x altri usi. Per pregare : russo.

- Questa situazione rigida porta all idea che ogni lingua abbia un ambito d uso marcato.

Atteggiamento esteso anche alle lingue straniere.

- Idea d P. Era : come possiamo trovare una lingua che esprima tutto? La disquisizione

rispetto la lettera è lunga, vengono citati gli scrittori + importanti dell epoca

- LETTERA : P. Dice che ha lui la lettera e che > c' è bisogno di riavvicinare Tatiana al

lettore.

- Uno degli es + chiari della poesia per varie generazioni. P. Dice che T aveva scritto in

francese la lettera , i linguisti dicono che era stata scritta in russo. Aggiunge aura di "

miracoloso originale " alla lettera .

- Nella ri- traduzione della lettera ci sono cliché tratti da una letteratura francese e in

riferimento a una poetessa francese : Marcelina ..... Che scriveva storie mielose spiacevoli

- P. Sceglie lei come referenza . Lei fu autrice di opere mielose , mal scritte .

- P. Fa riferimento a lei xk la lettera di Tatiana è poco originale , i versi della poetessa

eran facilmente identificabili come femminili !

- Tutti i cliché.... Nn privano la lettera di sincerità. P simpatizza per questa ragazza e ne

prende le parti tutto il discorso è credibile

- Passaggio da lei a tu .

- Sincerità legata ai cliché da una visione fi Tatiana .... Puskin non la deride più ma crede

che lei si identifichi con quei cliché, li senta come suoi

- ripresa delle parole dell Oneghin riprende una visione che Tatiana ha di Oneghin ....

Lezione : 15/03/2016

-cliché di Tatiana sono prodtti di fantasia. Lettera importante nell economia del poema

xk il modo in cui P. Presenta T Quì è duplice, da un lato ricalca giochi di detto non detto

e citazionismo .

- MA dimostra la simpatia di Puskin nei confronti del personaggio.

- da quì inizia l' evoluzione di T. ! c'è l' affidarsi in maniera totale al destinatario e di

fare la cosa che nn va fatta.

- SPIEGAZIONE DI ONEGHIN E IL SOGNO DI TATIANA : Quí le strofe sono sostituite da

puntini ( dall'1 a 6) > i puntini indicano ora una rielaborazione del testo, una continua

riflessione. Da una visione delle incongruenze molto diversa.

-

-

- vengono chiariti aspetti prima lasciati vaghi. 1º distico è una frase fortunata di Puskin,

nota : è il pensiero di Oneghin. Viene messo in quel punto x dare senso al capitolo e

attirare attenzione, è un tropo letterario.

- Natura totalmente angelica o diabolica non è definita. I due si incontrano in giardino e

O. Si pronuncia in merito alla lettera

- Tono risposta Oneghin è neutrale, no riferimenti sociali,letterari. Nega d essere l' eroe

che

T.aveva visto in lui. La freddezza di O. Si ritroverà nell'8 capitolo.

- Onegin si pone al di sopra della ragazza , come chi sa cosa vuole. Lui si sente indegno .

- XIV : parole dure , ammissione della propria debolezza, uno scarto che trasforma eroe

romantico in un uomo superfluo !

- Picco affermazione superfluità di Oneghin : ci sono sempre cose pompose e cose che

potrebbero essere dette in maniera differente.

- 30 strofe successive : opposizione tra amore reale e vita quotidiana. P. Parla dei cliché

che per Oneghin sono cose passate . Questo modo di porsi nei confronti di T è dovuto

alla perdita di importanza del discorso culturale

- scontro generazionale, senza giudizi di valore. Riguarda diverse differenze d vedute.

- Posizione implicita di O. E Lenski , per dire .... Non si sa cosa credere . > strofa LI , si

parla di abbandonarsi nelle illusioni .

- Dicotomia : quotidianità e letterarietà. ...... Affermazione della testa rispetto il cuore >

sintomo che la cultura sta cambiando rispetto il passato. Cultura che permetta di

riflettere su molti aspetti della vita

- se gli eroi prima si riferivano a canoni letterari e narrativi sempre validi, quando questa

cosa viene meno allora l identificazione assoluta viene meno

- Prima il mondo era a tt tondo , gli incasellamenti erano netti l qui ci sono maggiori

dubbi , incertezze

-5 capitolo : riferimento a Jukowki , riferimento alla cultura bassa, al folclore.

Informato ad una letteratura folcloristica.

Viaggio onirico di Tatiana , all ' interno di simboli molto precisi che portano ad una

maggiore autocoscienza della fanciulla.

- " russo in tutta l'anima" cozza apertamente con ciò che viene detto di lei nel 3º.

- Riferimento a 2 aspetti diversi dell eroina , prima la sua distanza dalla cultura

specificatamente russa. Dopo a un pensiero russo totale , alla sua russeità.

- Tratto tipico della soc meno acculturata ....

- Le ballate di jukowski descrivono in dettaglio tutto cio che si faceva x inddovinare il

futuro, folclore.... Atteggiamento nei confronti del folclore fu molto legato ai fermenti

culturali del tempo

- Per i nazionalisti del 900 erano visti come futili , come una cosa illogica , irrazionale

da evitare , x il romanticismo era esotico e da rivalutare . ..

- Visione socialmente impegnata si forma dopo il tardo illuminismo ! Per cui era vista

come futile e arcaica

- P e la sua generazione hanno suggestioni duplici , pubblicamente rilegate a simpatiche

esotiche e folcloriche in realtà non era così nell intimo!

- Implicava questa suggestione arriva a P. Tramite la poesia popolare

- p sente le visioni che da riguardanti i passatempi delle ragazze , non + attuali , passa

così le serate invernali Tatiana, facevano delle divinazioni , presupponevano la

preparazione di un ambiente adatto a divinare.....

- Attività complessa e lunga , portava via molto tempo. I vecchi contadini eran coloro che

divinavano o comunque persone dei ceti bassi.

- c' era una cena, canti , dopo si portava nella stanza un tavolo, invitata la svacha ( colei

che organizza i matrimoni), apparecchiava e c era un piatto contenente acqua , tutti

cantavano e poi si scopriva il piatto immediatamente

- Riti atavici , modo di disporre capelli,anelli , davano risposte riguardo chi e come

avrebbe trovato marito

- Tatiana spera che compaia il no,e di Oneghin ma il passante a cui lo chiede dice

Agafon .( dopo il rito , il primo che sarebbe passato vicino alla finestra avrebbe dato il

nome del futuro marito .)

- 10 /21 esima strofa : riferimenti alle pratiche e

- Specchio sotto al cuscino : per propiziare i protettori del sonno che inducessero un sogno

eloquente riguardo al futuro della fanciulla .

- Cintura seta, posate im bagno , > pratiche del folclore che spiegano xk 5 strofe prima T.

Fosse stata chiamata " russa nell' animo", riferito alle credenze seguite.

-sogno di Tatiana : serve a anticipare ciò che accadrà. Visione di oneghin

inedita che cozza con la precedente im cui era meravigliosamente diabolico o angelico

- Qui è un dominatore delle bestie. Distanza delle due ipostasi di Oneghin richiamano le 2

ipostasi di Tatiana.

- È una lode alla vita russa, l' aspetto onirico legato alle varie superstizioni allude a

istintività dei sentimenti molto + forte ora.

- Mancan filtri e capac. Di vedere la realtà oggettivamente,

- Ballate di Jukoski : alla fanciulla addormentata a 1/2 notte compare il fidanzato morto

... Discorso inserito come scherno x le credenze.

- Evoluz, interiore sperimentata nel capitolo. Il cambiamento è in corso in maniera

inconscia,la parte onirica dell’oneghin mostra questo

Tatiana sta cambiando , ed è innovazione in quel momento. Il sogno era un elem

predominante delle fiabe del folclore . Citata Svetlana , a lei apparve in sogno il

fidanzato morto , P. lo presenta come avvenimento tragico .

- accumulate varie note che rimandano al motivo del matrimonio. > Ponte , orso, neve ,

bosco sn elementi tipici russi -> ponte = cambiamento di status a quello di moglie.

-

- Orso : uno dei simboli della Russia, nel folclore aveva una doppia valenza, quella di

fiera, feroce e anche quella positiva di aiutante dell’eroe nelle tradizioni folcloriche in

cui la narrazione era basata sul matrimonio

- Oggi è simbolo della Russia , partito di Putin ecc. anche alle Olimpiadi del 1980 . Mishka

l’orso . Mishka Misha > diminuitivo di Michail

- l’orso si chiama Michail Ivanovic , l’orso era sempre personificato nelle fiabe russe.

- aveva un nome, era un animale forte e sta sulle zampe posteriori, pseudo antropomorfo.

Era x questo motivo legato ad una funzione positiva.

- Tatiana vede l’orso che si scrolla dalla neve , sa di potersi fidare, l’orso le corre

incontro ( contesto di fiaba) l’orso ha quindi valenza positiva, accoglie l’orso come

aiutante. Le porge la mano e l’orso aiuta l’attraversamento

- Tatiana passa quindi da 1 status ad un altro > nubile , sposata.

- L’orso la insegue, lei corre nel bosco , sembra che non possa raggiungerla ma le sta

vicino … fino a quando lei giunge presso una casa e l’orso scompare : funzione

dell’animale portarla ad un punto preciso. La casa

- L’orso dice che lì abita un compare e che si potrà scaldare, la alza e la porta alla casa .

Si parla di una schiera di morti ad un banchetto: Banchetti funebri, nel giorno della morte,

x far vivere il ricordo, mangiano bevono tanto tanto. Idea che il morto , lo spirito

raccolga il brindisi delle persone presenti.

Ci sono due ipostasi : della vita e della donna . La ragazza diventa donna nel momento

in cui si sposa , una seconda nascita

- La confusione tra matrimonio e tema del banchetto funebre è questa dualità.

- La narrazione si chiama Canalizzata : la canalizzazione è una tecnica di scrittura delle

opere letterarie che sovvertono la realtà. il Re diventa il buffone, la brutta del villaggio

diventa la bella ecc.

- questo veniva rappresentato nel Carnevale : i giorni di sfogo , per evitare rivolte, sfoghi

popolari venivan concessi 4-5 giorni nei quali si potevano vestire da Re. si prendevan in

giro i gendarmi e nessuno poteva dire nulla.

- questo sovvertimento delle gerarchie è un tropo letterario diffusissimo in diversi generi

la favola del folclore ha questo sovvertimento della realtà, strana-

- Uno degli eroi delle fiabe russe è Ivan Kulach = Ivan lo scemo, in realtà lui nn è stupido

ma la sua astuzia lo porta a compire la missione a lui assegnata. Uno che sembra

scemo , messo alla berlina della vita sociale in realtà trionfa.

- tutte le descrizioni alludono al circo, al carnevale. In russo > ci sono parole

onomatopeiche. Non dovevan far parte della poesia in quanto suoni. Puskin dice che

anche le onomatopee fan parte della lingua russa, è un discorso meta-letterario e

inserisce questa parte dell’Oneghin nel dibattito

-capitolo improntato alla difesa e sulle sonorità e le fiabe. Lei guarda tra le assi della

porta e dopo aver visto la congrega di morti incrocia Eugenio . Lei viene fatta entrare,

tutti le vanno attorno, e lui urla “è mia , è mia !” Eugenio a capo della congrga dei morti.

-tutti scompaiono ,rimangono soli , ritorna la luce e compaiono Olga(la sorella di

Tatiana) e Vladimiro Lenski .

-ultima parte del sogno anticipa il duello di L. e O.

5 capitolo > realizzazione delle profezie

Lezione 14. 15/03/2016

- no lez , 30 /03 , 4/5/6 no lezione!

- Oneghin sesto capitolo : scena di un ballo in cui Oneghin chiede a Olga di

ballare,per noia .

- Per fare una cosa sgradita a Lesnki. Scopo di Oneghin raggiu to , L.lo sfida a

duello x dovere .

- Una cosa del genere vista come offesa all' onore, si usava così. Èun particolare

non di poco conto

- volontà di compiere ciò che è previsto dalle leggi d ' onore. Duello preso da

Oneghin sottogamba.

- Ci sono info tecniche sul modo in cui vengono portate avanti le cose. Vengono

inserite info tecniche sul duello , x ampliare interesse antropologico rispetto al

proprio tempo

- Inserzione e insistenza sul dettaglio testimonia un interessa che va oltre la

mera narrazione

- Duelli fatti con dei secondanti che garantiscono il rispetto delle regole d'

onore. Quell di Lenski è Zariskij.

- Atteggiamento di Puskin è di superiorità rispetto i suoi personaggi dicendo che

ha superato le questioni futili d' onore

- Rifeimenti a Griboedov , p. Usa una citazione diretta di Griboedov

rivolgendosi a pochi lettori che avrebbero compreso l' inserzione inter testuale

-

-ultimo distico XII : tecnicismi riferiti ai duelli. C' era una etichetta rigida, si

colpiva alla tempia o alla coscia , perché finisse senza morte .

- implicava una scusa parziale o un' ammissione di colpa ( coscia) o la non

volontà di scusarsi ( tempia)

- Passi di distanza. 6/10. Oppure si sparava in aria , ma era segno di sdegno > "

non sei degno d ' essere ucciso "

- Chi sfidava sparava per primo , se lo sfidato veniva mancato poteva sparare.

- Lermontov morì in duello , Puskin ne fece uno con un messo e anche

Griboedov li i fece . Era una prassi comune in un ceto sociale , per dimostrare

la propria dignità

- di solito avvenivano in luoghi lontani, sulle alture : così chi moriva cadeva in

un dirupo.

- I secondi dovevan essere di lignaggio nobili, l ora stabilita era precisa

altrimenti non si era seri ,responsabili. Due pistole pregiate regalate ai giovani,

usate in una sola occasione.

- Dopo aver visto Olga Lenki torna a casa e scrive :

- Tatiana vedeva Oneghin come salvatore o corruttore è così anche Olga.

- Elegia funebre di Lenski. Importante al pari delle canzoni e lettera di

Tatiana . Con molto pathos . A differenza della lettera e dl canto delle

fanciulle questa elegiw rientra nella struttura strofica e ritmica del poema .

- È un intertesto

Poetismo ingiustificato , riferimenti a Schiller .

- il duello avverrà al Mulino , all' alba . Ma Oneghin ê ancora a letto. Poi giunge ,

tarda ( segno di disprezzo) e dimostra disprezzo per la propria vita.

- Uno dei caratteri della generazione e degli uomini superflui > la vita è una

cosa da scommettere costantemente

- Oneghin arriva alle 9.30 , il duello poteva essere sospeso per viltà. Lenski da

grande importanza al duello e aspetta Oneghin per molto tempo.

- secondanti venivano scelti con cura, eran persone di fiducia , di ranghi alti > c'

era gente che lo faceva quasi di mestiere .

- Oneghin sceglie un servo francese come secondo. Anche il modo in cui Oneghin

si rivolge a Lenski è irrispettoso " beh andiamo?!"

- Lenski spara ad Oneghin e lo manca, Oneghin colpisce Lenski al cuore. Anche

questa cosa ß indice della poca umanità di Oneghin.

- Ci sono cliché romantici di Oneghin , molto banali. C' è adattamento linguistico

a quello di Lenski, ci si esprime come avrebbe voluto lui. È una continuazione

della sua elegia, un tributo del narratore al giovane poeta.

- a fine capitolo : Olga ha ben presto sposato un soldato , ha lasciato la casa

padronale.

- Attenzione a legame tra maturazione , evoluzione uomo e allontanamento dalla

poesia ! Visione prosastica, trita del mondo .

- Settimo capitolo: Oneghin abbandona tutto , la campagna. C' è una digressione

lirica in cui Tatiana passeggiando finisce nella vecchia casa di Oneghin ,

tramite i suoi occhi viene descritta la casa di Oneghin .

- Attraverso le cose di Oneghin lei mantiene un contatto con Oneghin. Lei poi

riconsidera la figura di Oneghin ( parte importante) , lo abbassa a livello

terreno, non è eroe romantico o assoluto.

- " Un moscovita ...." Porta a zero la sua visione , dice che veste i panni d eroe

romantico ma non lo è . Lei rimette Oneghin a suo posto, lo ri-umanizza!

Fondamentale per quando si ritroveranno

- 24esima strofa

- Tatiana viene portata a Mosca da parenti , per cercare marito nell alta soc di

Mosca dove c erano dei parenti .

- Mosca come contraltare di S.Pietroburgo > La rivalità con Mosca fu sempre

molto attiva. Una città sullo stampo di Versailles ( Pietroburgo) dove venne

trasferita la corte. Tutti gli Zar aggiunsero palazzi > scintillio europeizzante !

- Mosca rimase esterna a tali cambiamenti aveva mantenuto un' anima russa. Città

ricca, meno eccessiva. T, va in un nuovo contesto ricco , interessante ma di

stampo russo ! Tania che era diventata russa nell' anima si trasferisce nella

città + russa delle due

- c' è satira della soc. nobiliare e una moscovizzazione della vita di Tatiana

prima di andare a Mosca. T. Si sente estranea al contesto .

- C' è un vuoto che porterà all' ultimo cambiamento di Tatiana. T. Non trova

contatto . Oneghin dice che avrebbe condotto la vita di T alla noia e a nessun

contatto cn lui .

Ottavo capitolo:

O. Ritorna a Mosca . P. Scrive i frammenti del viaggio di Oneghin come

frammenti, testimonian che O. Ha compiuto davvero un viaggio

- di nuovo abbassamento della figura di Oneghin , quando Tatiana smette di

idealizzarlo anche al lettore viene presentato come uno qualunque .

- Banalizzazione di Oneghin è relativa !

- Digressione : strana per l! oneghin. È però in linea con la letteratura

precedente cui l' oneghin si contrappone . Ha però valore ironico e P. Vuole dire

di più: scritta quando P. Si sta per distaccare dalla poetica. (1830 anno in cui

si afferma come prosatore.)

-Visione meno entusiastica della sua vita. Si avvicina alla posizione della gente

normale!

-costante muoversi ! > caratt. Uomo superfluo. Riferimento a Chatski per

normalizzare Oneghin.

-Ad una serata si vedono, lei è principessa. Lei no sentimento , lui stupito.

-ONEGHIN SCRIVE A TATI/: ultimi cliché romantici p. 226 , ci sono punti fermi

ma posti diversamente

-Oneghin fece la ramanzina a Tatiana qui lei non sembra che gliela farà

-

-

-Lettera inserita dopo la fine del romanzo. Ha molti punti di contatto con quella

di Tati. Ma quella di T. Dimostrava sincerità del sentimento, qui è in dubbio.

Scritta in russo, senza rimandi letterari!

-Lui si dispera, ad una serata va prima dell orario e trova Tatiana che si fa

bella,lui si inginocchia e lei finalmente gli parla .

-oneghin finisce senza finale, era inedito x il tempo, la forza di Tatiana è di

aver conservato i sentimenti e aver capito che eran impossibili

-Lei rimarrà fedele a suo marito !

-strofa 48

-Lei dice che prima non l ha voluta e ora la corteggia ma è sposata

-Dice che ciò he lui non aveva detto allora era meno offensivo di quanto dice

ora

-36 esima opposizione ricchi poveri e campagna città

-Lei si sposa con uno non giovane e non bello.

-Trama interrotta bruscamente e si rivolge al lettore il narratore. E un tropo

classico come velleità diversa

-Un critico disse che il romanzo senza finale non è un romanzo, si chiede che

romanzo sia. Simile ad una vita senza evoluzione .... Così dicendo fa un

complimento a P. Che voleva un romanzo vicino alla quotidianità

- Lezione 15 21/03/2016

★ Generazione dopo Puskin: cambia idea di letteratura > raccontate 5 storie ( sn 5

racconti uniti

dal protagonista). Apparentemente non c’è complessità strutturale ma in realtà ci sn

argomenti

interessanti.

★ Opera in prosa: L. conosciuto come poeta . L’opera è una delle due facce del tardo

romanticismo

usso. La tendenza è post romantica , molto + dell’Oneghin , è formato da una visione

politica e

anche sociale marcata.

★ Venne scritto a fine vita di lermonotov (24 anni) , iniziato nel 1829.

★ Un eroe del nostro tempo: è un romanzo analitico,interessa quel che sta sotto il livello d

percezione. Il periodo a cavallo degli anni 30/40 è quello in cui la Russia cambia faccia

★ La delusione per la rivolta decabrista inizia a scemare lasciando spazio a differenti

tensioni

sociali. Nel ’41 la morte di Lermonotov marcò la fine dell’epoca

★ nel ’45 debuttò cm prosatore Gogol’ e ci fu il primo romanzo importante di Dostoevskij

(Le notti

bianche). Il cambiamento dell russia si riflette anche culturalmente , ci furono prosatori con

tendenze poetiche

✦ il romanzo va letto su diversi piani : una cultura che sta finendo ma anticipa dei modi di

interpretare il mondo che saranno caratteristici dell’epoca del V romanzo russo in cui

compaiono

i grandi realisti degli anni ’40 .

✦ Importante nel periodo fu la fine della vecchia società : a inizio anni ’30 prese piede un

nuovo

ceto dei : rasno cin zew , un ceto emergente chiamato “l’altro ceto” . Fino ad allora ci

furono solo

3 categorie sociali marcate : contadini nobili e clero.

✦ Lo scrittore che + di tutti espresse questo nuovo atteggiamento rispetto al mondo

circostante fu

Dostojevskij che vi apparteneva , i suoi personaggi e ambienti furono espressione di

questo.

✦ il protagonista del romanzo è un nobile …. fa parte di una schiera di letterari che

fioriscono nel

V precedente. L’innovazione sta in due caratteristiche: la scrittura analitica ,attraverso

avvenimenti

e impostazione che gli eroi hanno cn il mondo circostante .

✦ uno dei punti di forza che si sviluppa nella critica degli anni ’40 chiamata critica sociale i

4

critici di questo periodo sono : Dobrolijubov , Belinskij, Herzen e Cernysevskij .ma anche

Bakunin ,

ideologo dell’anarchismo) :

✦ non sono solo critici ma anche anche uomini politici , pensatori sociali che hanno una

visione

socialista (chiamata così) e saranno fautori di un’interpretazione del mondo che sfocerà

nella

critica marxista del periodo successivo

✦ nel ’49 Dostojevski viene arrestato x la partecipazione ad un circolo intellettuale e verrà

condannato e poi graziato in extremis. ’49 periodo pseudo rivoluzionario che venne

sedato. Anche

Rudin sarà tratteggiato sulla falsa riga di Bakunin.

✦ Lermonotov rimase assente dal dibattito politico, morì 7 anni prima. la sua scrittura xò

fece

attivismo per un certo tipo di visione sociale per es attraverso un’ode scritta quando era

sedicenne

✦ 1837 un’altra ode scritta per Puskin in cui si dice che la colpa della sua morte sia dovuta

al

sistema, alle calunnie. ù

✦ La sua indole anti conformista lo portò a sfidare a duello Dantes visto da lui e dai

contemporanei come chi fomentato dal potere voleva disfarsi di Puskin

• TESTO: è una dichiarazione molto forte, scritta nel 1831 ,poco dopo la rivolta decabrista,

in cui il

testo fu quello dell’impossibilità della rivendicazione decabrita, la mancanza di prospettiva!

• Un eroe del nostro tempo ha evidenti paralleli tra i personaggi che presenta e quelli

dell’Oneghin ,nn i principali ma quelli secondari piuttosto

• Grushnizkij x es. Ripresa dei personaggi sociali meglio definiti rispetto l’Oneghin

• avvenimenti importanti: 1) Rivolta decabrista 2)Rivoluzione francese . Si trova a cavallo

tra gli

impulsi della rivolta e cm figlio della rivoluzione due pulsioni che collidono . (romanticismo/

razionalità - matematicità )

••

Il titolo del romanzo è indicativo non ironico. Il protagonista di fatti non conclude niente , è

chiamato eroe non in riferimento ai fatti ma rispetto al tempo, visto rispetto alla gente

• Il titolo originale è “uno degli eroi dell’inizio del nostro secolo “ in maniera ancora più

marcata

c’è una contestualizzazione temporale

• “ uno degli eroi” allude al ftt che molti erano così ai tempi dell’autore e il suo eroismo

viene in

qualche modo annullato dalle caratteristiche sociali e ideologiche imposte a inizio secolo

••

Questo atteggiamento di definirlo eroe è in linea con l’articolo di Cernicevskij sul Nostro

Romeo.

✦ un eroe a inizio del secolo: va anche visto come riferimento alla generazione

decabrista : il

protagonista è più vecchio di Lermonotov , di sei anni ciò significa che durante la

rivoluzione

decabrista aveva 17 anni : piccolo ma forse un possibile prototipo.

✦ lermontov non poteva scegliere un coetaneo + giovane-> Pecorin viene detto che venne

mandato

in esilio.

✦ sembra una frase buttata lì in realtà nel’38 avvenne la prima stesura un anno dopo la

morte di

Puskin. a 20 anni viene mandato in esilio come Puskin

✦ alla 1 stesura > introduzione piuttosto breve , nn ha a che fare cn lo sviluppo

dell’intreccio. (non

coinvolge) serve come spiegazione

✦ sembra metta le mani avanti: viene fatta in reltà nn tanto per i lettori ma in difesa dei

lettori!

Questo è un peccato. Il pubblico non coglie la loro ironia x cui tenta di incanalarlo

✦ sn quelli che si affermeranno cm ceto medio e di mercanti. Lo scrittore che meglio

espresse questo

nuovo atteggiamento rispetto al mondo circostante fu Dostojevskij che vi apparteneva. +

✦ il lettore è male educato, nn sa che l’educazione contemporanea ha inventato un’arma

invisibile nn

meno letale che in forma di lusinga ports un collpo.

✦ Il pubblico è simile ad un provinciale che ascolta un discorso tra due diplomatici di sfere

opposte

rimane convinto che ognun inganna il proprio stato a favore di un’amicizia vicendevole.

sembra

che tutto abbia una morale, un secondo fine

✦ -ALCUNI lettori si offendono,altri riconoscono dei conoscenti. La russia è fatta in

maniera tale che

tutto si rinnova , (in opposizione al significato reale )

✦ L’eroe del ns tempo è il ritratto dei vizi della ns generazione nella sua evoluzione

continua:

direte che una persna nn può essere così stupida , ma se avete creduto a tutti i

personaggi

romantici perchè nn credere e comprendere questo personaggio?

✦ L’autore descrive solo,nn vuole risanare i vizi, si mostra la malattia ma come guarirla lo

sa solo

Dio.

✦ In esso risulta un riferimento al discorso romantico inteso come modo d interpretare il

mondo ,

che rispetto alla visione eccessivamente idealizzata,

★ ci sn punti nel romanzo nei quali il discorso viene espresso dai personaggi in maniera

vaga

sospesa. La critica molto forte viene ftta da un personaggio a Byron ,dipinto come colui

che

rovinò la morale dei giovani .Piciorin negli anni 30 si trova nel Caucaso e nn viene

approfondito

altro. Parallelo con Puskin, altri riferiemnti sottili : es prima del duello nella narrazione

Piciorin

legge un romanzo di Walter Scott “Iv in Scozia” > viene detto alla leggera in realtà era un

romanzo

politico che parlava di battaglia tra l Re e i protagonisti.

★ Pecorin è alter ego di Puskin > punizione per esser libertario

★ C’è scomposizione dell’ordine cronologico nel libro che ha la funzione di distrarre dal

cogliere

troppi riferimenti. Il protag. è in costante pericolo di morire , rischia di morire nel 2 racconto

per

la curiosità di una vicenda di contrabbandieri , poi deve duellare con…. e nell’ultimo

racconto

rischia la morte contro un cosacco ubriaco

★ A metà del libro sappiamo che Pecorin è morto, c’è un continuo rimando a tutto il

discorso della

morte di Puskin e quindi ad u particolare discorso politico-sociale.

★ questo atteggiamento in rif. al fato e l’immagine che passa di Pecorin insieme alla

società

descritta , dà una visione utopica del personaggio, che insegue costantemente qualcosa

che nn si

sa cosa sia.

★ partiamo al vedere “Duma “ =meditazione , di Michail Lermontov , di partenza per la

comprensione

della sua letteratura . NB : Questa visione è della generazione di Puskin e Lermontov che

si esaurì

negli anni ’30.

★ Duma > una parola molto marcata, erano intitolate così delle produzioni di un genere

specificoprecedentemente erano le Odi di carattere meditativo filosofico. Dà l’idea d

qualcosa di

profondo e concettuale ,ponderato. Quì è una meditazione molto congetturale ,legata ad

un

momento specifico , espressione personale di L., espressione di uno stato d’animo che

con lui

inizia e termina.

★ Parla di sè e della sua generazione come uomini superflui. Immagine di un banchetto

ricorrente ,

è quello che di fatto rovina il banchetto agli altri presenti.

★ L’idea generale è incapacità d’agire, si presagisce si voglia farlo ma c’è incapacità di

fare

qualunque cosa. La colpa di ciò è imputabile alla generazione precedente ,viziata , figli di

chi ha

avuto ed ha tutt’ora nulla da proporre , in cui tutte le strade sono state percorse e nessuna

ha

portato a nulla.

✦ Nashe = la nostra generazione, io e voi, no possibilità di tirarsene fuori.

✦ Ciò che domina la seconda parte è l’incapacità di provare alcunchè ,anche se avessimo

provato

qualcosa, l’abbiamo gettato in nome di un modo d essere che bisognava seguire per avere

considerazione , per essere degni al loro tempo, al tempo di Piciorim

✦ la poesia è scritta da un sedicenne che manterrà questa visione per tutta la sua vita.

✦ Senso di esssere appena nati, ma di essere già al capolinea, tutto ciò che si fa nn ha

rilevanza

( fatalismo)

✦ Interessa talmente poco la nostra vita, tutto, che morire x caso, per una curiosità va

bene , tanto

non vi è alcun senso in tutto quello he si può fare—-> visione estremamente negativa

✦ La tragedia di lermontov è quella di nn appartenere nè a una generazione nè ad

un’altra.

differenza abissale con l’Oneghin di Puskin. lenski prima di morire scrive a Olga

un’epistola

poetica e Oneghin ha delle pulsioni ,voglie di provare sensazioni inedite

✦ Quì manca questa cosa, tutte le vicende di Pecorin sn fatte per noia, per ammazzare il

tempo, la

sua noia causa la rovina degli altri in un modo o nell’altro > due fanciulle muoiono per

causa

sua. Anche Piciorin stesso morirà con “leggerezza”

✦ Atteggiamento di Lermontov di simpatia ma anche estremamente critico nei confronti di

P. ma in

realtà la sua è un’autocritica alla sue debolezze > in tal senso si può definire un romanzo

psicologico.

✦ Questo farà del romanzo uno dei simboli di una certa politica e una certa filosofia. In ciò

non

v’è nulla di attaccabile, nel testo c’è solo un personaggio che che agisce e che è

responsabile delle

sue azioni come singolo.

✦ la reazione dei critici fu contr questa visione così totalizzante dell’uomo russo in quanto

tale.

Non si parla di russità na si allude alla soc. russa solo nel capitolo della principessina

Mary- in

cui si parla con interesse dei costumi caucasici, circassi della famiglia della principessa

Bela.

✦ si parla di contrabbandieri x es , ma nn d Russia! C’è un interesse per tutta

l’ambientazione

caucasica che richiama l’opera di Puskin “ viaggio a Arsrum , opera biografica in cui

racconta x

es il suo incontro con la salma di Griboedov. Con Puskin ha in comune un interesse vivo

per il

Caucaso visto cm espressione di modo di vita alternativo ( stesso stampo primitivistico che

sottende gli Zingari e Prigioniero del Caucaso)

✦ interesse per ciò che è esotico e che produrrebbe un’alternativa a una civiltà che n fa

sentire

alcunchè.

✦ è interessante notare che tale meditazione viene fatta in forma leggera: è un romanzo

d’avventura

nel caucaso , di un giovane che x noia si immette in varie vicende . E un esperimento ben

riuscito

,opera però in due facciate , ma è ben delineato

✦ Anche qui come Oneghin c’è un sottile gioco di coinvolgimento ed estraniamento del

narratore

con le vicende narrate. L. costantemente introduce invita lettore nelle vicende narrate e

QUANDO

inizia l’identificazione cn il lettore > succede qualcosa che riporta alla realtà.

✦ L’identificazione dei personaggi con quelli dell’Oneghin è evidente. Belinski già dagli

anni ’40

affermò che Pecorin sarebbe stato un Oneghin del loro tempo. Il rifarsi a Oneghin da parte

di

Lermonotov si esprime principalmente nella struttura del romanzo e del modo in cui

l’autore si

pone verso i personaggi

✦ Però Pecorin esprime una serie di caratteristiche che diventeranno un modello di questo

genere ,

espresse in parte in Duma. Oneghin è estraneo al suo tempo e quindi è superfluo,ma

vuole anche

essere estraneo. Ma non ha un atteggiamento che lo renda così lontano dal mondo in cui

vive.

✦ per Pecorin il discorso è molto + profondo: è un’incompatibilità di fondo che lo rende

insensibile

nn xk cattivo ma figlio d una generazione un contesto che non ha quei valori.

✦ P. non è immorale ma amorale : in questo senso è una rilettura di Oneghin , quel che fa

Lermonotov è collocare in un contesto pre decabrista avanzato. > quando si inizia a

sentire

l’inutilità delle pulsioni . per Lermonotov è una sconfitta ancor prima di cominciare

Lezione 22/03/2016

• Lermontov : Michail Jur'evič

• Opera di passaggio epoca discontinua della Russia. Si pone sullo sfondo di un

contesto culturale marcato

• È uno specchio sociale della Russia dell' epoca. In quel momento c era

Baratynskij Come poeta famoso dopo Puskin. Scrive in maniera filosofica

• Rappresentate + importante del tardo byronismo dell epoca . Fu il poeta che

meglio espresse un sentimento decadente di malinconia rispetto al mondo

circostante e fu contraltare di Lermontov

• Entrambi: pessimismo , malinconia.

• Poesia : Autunno ( ha impianto molto tradizionale anche per la lirica europea.)

• Очень è una meditazione sull' autunno che sta arrivando , come fine della fioritura e

inizio dell inverno

russo.

• In ambito russo questo tipo di riflessione nasce solamente adesso, prima c' eran

solo i grandi temi. Sulla falsa riga della democratizzazione dei temi

compaiono anche questi temi

- opera importante del periodo sono le lettere filosofiche di чаадаев nel '35

pubblica la sua prima lettera una critica al potere costituito, un' accusa della

condizione della sua generazione

- La causa è il potere zarista legato a stilemi inattuali e arcaici. Il discorso non

piacque allo zarismo e l' autore venne rinchiuso in manicomio e dichiarato

pazzo.

- Tale pratica verrà abbandonata solo sotto Stalin .

- Picioria ricalca stilemi attuali, in voga e diffusi. C' è un senso di appartenenza

ad un modello culturale

- Tutta Duma è scritta nome di un " noi" ( tutti gli appartenenti alla sua

generazione) Piciorin è espressione di un intera generazione è un tipo sociale

- La narrazione però è individualista. Piciori ha nome e cognome , per

individualizzarlo!

- Tale atteggiamento fondamentale per la letteratura russa del secolo dopo, tutti

personaggi tranne quelli di Dostojevkij sono identificabili con tipi sociali

molto netti

- es : Rudin versione invecchiata di Piciorin. Ganciarov tipo sociale molto russo,

ben determinato. akakj ..... Questo personaggio inizia a contraddistinguere i

personaggi della letteratura

- Dostojevkij non presentò dei tipi sociali, è primaria l' attenzione allo

psicologismo e alle pieghe umane.

- Prima di Un eroe del ns tempo l' autore giovane scrisse un poema

rappresentativo nel '39 " il Demone" che darà inizio a una tradizione di demoni

letterari le cui caratteristiche vengono stravolte di volta in volta. Es il demone

di Dostojevkij

- È un poema, storia romantica nella quale si scorgono parLlelismi molto

caricaturali con la figura di Piciorin.

- Storia del demone , cacciato , caduto dal Paradiso che vaga sul Caucaso

centrale , vola nel momento in cui Tamara si appresta a convolare a nozze , il

demone la scorge se ne invaghisce e fa di tutto per averla ! La vede nel

momento in cui lei balla e si prepara nel rituale x diventare moglie.

- Tamara viene data in sposa non contro la sua volontà ad un giovane di cui è

sinceramente innamorata, il demone fa in modo che lui muoia. Gli manda

contro dei briganti che lo feriscono , alla fine lo fa uccidere da una pallottola

vagante.

- Nozze cancellate > inizi il lutto di Tamara che sente una voce e la attira , lei

chiede di essere mandata in un monastero dove comunque prega il demone.

- Alla fine il demone la conquista , le apre la sua ani,ma , c'è un monologo

importante fatto dal demone in cui lui colpisce Taamra con L infinita della sua

tristezza e lei soffre un dolore non umano

- Lui destinato a solitudine e vagare, quando i due si baciano la ragazza muore .

Il poema s conclude con la sepoltura di tamara

- Ricorda il Faust

- L immensità della sua malinconia e dolore diventa una figura centrale per la

def. della poetica di Lermontov e può essere riferito a Piciorin

- piciorin: figura demoniaca , rinchiuso , ridotto alla dimensione umana mortale.

Demonismo che s esprime in mancanza di etica . Porta ad uno spiccatissimo

egoismo e all annullamento delle persone che gli stanno intorno

- Interesse per personaggi mai completamente negativi, rispetto ad Oneghin la

totalità della negazione è assolutamente evidente è strabiliante. Piciorin è

odiato dal lettore, costantemente impietosamente cattivo

- altro tratto di Piciorin è l altereita estraneità : il demone è confinato in una

dimensione non umana ,che non gli appartiene . Non può + avere una

dimensione sua , Piciorin destinato a soffrire di quella malattia del secolo ,

della quale comunque non ha colpa.

- Da sensazione di profugo in un mondo che non si merita. Nel modno di

Piciorin ci sono personaggi negativi e positivi che emergono , ma l ambiente è

di intriganti , impiccioni , furbetti ch vogliono vivere alle spalle degli altri .

- P. Non riesce ad accettare questa dimensione delle cose , emerge inaccettabilità.

È pusillanime ma è migliore di molti altri ipocriti! Rif al " nostro Romeo"

- è tentativo di superare sentimentalismo e romanticismo , cercando di dare

qualcosa di più che è lo psicologismo in quanto la narrazione è realistica ,

descrive tutta la psiche dei personaggi e quindi un nuovo approccio all opera

letteraria

- Uno dei punti importanti è la vicinanza all opera di Puskin , opera di stampo

documentale diaristico in prosa " viaggio ad Arzrum " . C' è parentela

strettissima tra le due opere

- Non è un caso che il referente letterario fu l opera di Puskin xk fu una delle

sue opere più monumentali in un periodo di prosa storicistica che indica

avvicinamento al realismo , sono cose vere.

- Metà '33 tantissime prose documentali storiche da parte di Puskin. Rivolta di

Pugacev . ) prima rivolta contro lo Zar insieme a contadini . Crea di fatto un

idea di uso della terra fino a quando viene squartato

- attegg di superiorità del russo che porta la civiltà nel Caucaso rispetto ai locali

. Lermontov esprime questa sua convinzione , il concetto tramite i suoi

personaggi.

- Unod ei narratori parla della morte di Pecorin: viene descritta in maniera

uguale a lla morte di Griboedov

- Passaggio da personaggio reale a uno fittizio è giustificato dal filo che avvicina

letteratura e realtà

- Libro di Puskin accolto dalla critica come critica al potere russo nel Caucaso .

Il riferimento velato e diretto al pubblico che capisce cosa dice L. Aveva un

valore dichiaratamente politico .

- L. Quando lo scrive è appena tornato dall esilio per " in morte del poeta"

riferito a Puskin. Molti riferimenti a Puskin che aggiungono dei sotto testi all'

opera !

- romanzo di facile lettura nel quale L. Gioca cn il lettore. È fatto da 2 parti

simili . Prima parte (3 racconti e la prefazione ), e la seconda parte che è il

diario di Pecorin

- La divisione è piuttosto netta ... Nella 1 parte ci sn 2 narratori , la seconda parte

è elementare ...

- L unico racconto diaristico è la principessina Mary , gli altri sn fatalisti e

sembrano strani in un diario!

- L espress. Della figura di Pecorin e espressa nn solo tramite un punto di vista

ma con stili e forme differenti !!! Pare che i punti di vista cn cui si racconta

vengano diversificati.

- è 1 romanzo di Amori , relazioni , flirt, cose sessuali di Pecorin che

identificano diversi tipi di amore. Ogni tipo rappresenta la ricerca di un ideale,

da parte di uno che nn ha scopo nella vita ......

- Pecorin emerge come figura soltanto nel momento in cui ha a che fare cn altri.

Relazionarsi con altri fa emergere lo spessore di Pecorin , non fa emergere gli

altri.

- 4 fanciulle nel romanzo che descrivono 4 modi e situazioni diverse.

- Bela = amore naturale , che si manifesta senza sovrastrutture è una circassa

- Lei ama in maniera istintiva , pura .... Senza considerazioni ulteriori

- Tamagni : amore puramente fisico , Pecorin ha attrazione per Ondina ( chiamata

così da Pec.) lui attratto da modi sensuali , lei vuole ucciderlo ma lui se la

cava .

- Principessina Mary: ritorno all amore mondano. È figlia di una principessa di

Pietroburgo in vacanza alle terme. C' è la ricreazione del momdo

Pietroburghese in ambiente piccolo e la ripresa delle concezioni mondane .... La

corte che lui fa alla ragazza ingenua e istintiva ( ricorda Tatiana)

- Leva : l' amante vera di Pecorin , sposata cn un nobile. Indica l' avventura. È la

sua unica vera relazione!

- dr Verner che è un Pecorin Maturo

-p. Si relazione ad alcune prove in maniera che lui reagisca! P.mreagisce e

dischiude il suo carattere soltanto se viene messo alla prova!

Risulta sadico, eccedente.... Mancanza pentimento. Nn si ravvede mai.

- " Vativ" romanzo storico che L.proba a scrivere 1839. Nel '38 parla in una lettera

di un racconto " la principessina ...." Che è il racconto della principessina Mary .

Erano racconti indipendenti

- Poi scrive " il fatalista " che chiude Un eroe del nostro tempo, che avrebbe

dovuto precedere il racconto " Bela"

- L' ordine doveva rispettare una coerenza logica ma nel romanzo definitivo

questo manca...pecorin doveva essere un letterato che scriveva racconti con

velleità letterarie

- Ci sono dei punti in cui si sottolinea il caratt, amatoriale dei racconti... Il

cambiamento di visione di Lermontov s riferisce alla ricerca di sincerità di

Lermontov

- Mancano 2 racconti che verranno scritti dopo.

- il narrato è frammentario, sembra ci siano blocchi indipendenti.

- Tamagn e il primo racconto, dopo c è la principessina Mary > il fatalista> Bela >

Maxim Maximic ( i due si incontrano) e alla fine introduzione al secondo

capitolo con la morte del protagonista. Questa è l’esposizione corretta del

poema

- ma ci sn altri spostamenti : La sensazione di realtà è data da differenti

prospettive

- Ci sono almeno 3 narratori : Pecorin ( forbito, si esprime con uno stile alto,

ricercato) Maxim Maximic ( incolto ) e uno non identificato .

- Sensazione di veridicità costituita in maniera così puntuale sia in rapporto di

forza con l’intreccio. Pecorin ha troppe storie, donne , ha sempre pene.

- molteplicità di caratterizzazioni psicologiche, ci sono tante sfaccettature di

personaggi buoni, medi, cattivi … dà una sensazione di umanità variegata.

-

- Il primo racconto è narrato un personaggio interno alla narrazione , non solo

osservatore è Maxim Maximic , partecipa in maniera emozionale , con le

sensazioni che prova. -Prova bene faterno per Bela -

- In Bela avvenimenti narrati in maniera cronologica ,fino alla sua morte.

Narrata in maniera neutra distaccata, la fine del racconto porta a rivistarlo

tutto .

- Narrazione incolta , ignorante di Maximic, era un soldato. Crea una narrazione

molto secca, il taglio dato a Bela è avventuroso, sin da subito .

- La storia di Bela è una possibile presentazione è un romanzo d’amore ,…. No

caratterizzazione psicologica, ci sono accenni che il lettore può cogliere .

- Maxim Maximic > digressione sui monti , poco lirico e poco romantico. Lui va sui

monti cn le scarpe sporche ecc…

★C e costante accumulo di suspance presentato come caratteristico di questa

narrazione. Per es Max. maximic si interrompe ,racconta una storia al narratore

dopo ...

➡Nel racc> Bela > Maximic soldato di basso rango ,Pecorin è un nobile , ha una

funzione schiettamente di narrazione veridica.

Fine

Lez.17 23/03/2016

• -il secondo narratore è anche un personaggio . È evidente che quando inizia a parlare

non è personaggio, deve portare avanti delle vicende .

• Il personaggio in question è Maxim Maximovic , presentato come personaggio dal

narratore non identificato .

• È un soldato di ceto basso viene presentato come colui che incontra Piciorin durante un

viaggio. Questo ha la funzione di fornire una descrizione documentale , spacciata come

vera.

• L' incontro ha funzione di sottolineare l' attenzione documentale per Lermontov di ciò

che racconta. Questo artificio è tratto dall' Oneghin

• Per spostare centro narrazione ad uno stile pre-realista ( proto realista), la veridicità

della narrazione acuisce lo psicologismo.

• Se la descrizione psicologica del personaggio porta a credere che quello sia vero essa è

molto profonda.

• È un personaggio molto imperfetto, è un piccolo uomo, molto umano e concreto. ( terra

terra). Conduce una vita modesta

•M. m per tutto il racconto effettivamente risulta essere sommesso, si esprime e si espone

poco, ha la funzione di genitore di un figlio molto in vista, notevole . Lui rimane in

ombra come figura

• Le parole semplici con le quali si esprime aiutano + della caratterizzazione molto

elaborata a cogliere la psicologia di Pecorin.

• La magrezza delle pallide dita : denota un portamento molto aristocratico di Pecorin.

• Il raccomto che si intitola " Maxim Maximic " ha la funzione di raccontare e mostrare i

personaggi attraverso i suoi occhi. In questo racconto non è narratore ,a solo

protagonista

• Un altro moto narrativo è quello che apre la 2ª parte del libro, è molto particolare l'

avvertenza > sebbene il diario di peorin abbia come narratore Pecorin mette in una

dimensione duplice il lettore . Chi scrive non è Pecorin, alcune cose potrebbero non esser

pubblicate

•Racconto di centrale importanza è quello della Principessina Mary : di fatto introduce in

questo ambiente molto esotico del Caucaso l' alta società pietroburghese.i racconto inizia

con l' arrivo di Pecorin a пятигорск . Da quel posto si torna in Russia .

• C'è un clima montano e le terme . L' inserzione dell' alta società ripropone uno schema

sociale che si sarebbe attuato a Pietroburgo.

• In tale racconto è inserita la vicenda di Pecorin con грушницкий che ripropone il duello

presente nell Oneghin. Qui atteggiamento strafottente e insofferente di Pecorin rispetto al

suo rivale .

• La principessina Mary è uno dei racconti + leggeri del libro. As un certo punto l' amante

di Pecorin propone al suo amico di sedurre la principessina Mary per essere invitato e

poterla vedere ....

• A Mary lui fa capire il suo piano e giustifica l' azione turpe con un discorso simile a

quello di Oneghin a Tatiana. In quel momento Pecorin si rivela a Mary e al lettore

•Curioso che tale apertura / confessione sia in forma diaristica.

• La forma diaristica è il 3 modo di narrazione , il primo è il narratore onniscente e il

secondo è quello tramite Maxim Maximic.

• Il terzo è Pecorin che parla di se stesso ,ma non si è sicuri che sia farina del suo sacco

o di chi ha trovato il diario!

• Ultimo racconto " il Fatalista" , sarebbe dovuto essere un racconto di apertura ma viene

messo in fondo per confondere la comprensione del lettore .

• I senso profondo del racconti costringe a rileggere alla fine tutte le vicende che hanno

preceduto con questa chiave di lettura. È una chiave di lettura data alla fine .

- è un racconto snello, 10 pagine. Raccontata una storia molto meno complessa rispetto le

altre, in cui il ruolo di Pecorin è marginale

- Capitolo che si ricollega all' apertura del diario stesso... Nel fatalista Pecorin nn è morto,

ma la morte è vicino a lui in tutti i racconti.

- Mentre la morte di Pecorin è all inizio> rende più circolare la narrazione

- Idea del fato: Pecorin cn altri ufficiali seduti al tavolo , ce n è uno serbo , prova a fare

la roulette russa : Bulič, non muore, il colpo dopo viene sparato in aria

- Bulič dice che nn ha paura a fare ciò perché se è la sua ora è la sua ora cmq , poco

dopo viene ucciso da un cosacco ubriaco.

- Il racconto è scarno, poco importante mancanza di un filo che collega a racconti

precedenti....

- Fatalismo: sullo sfondo della figura di Pecorin aggiunge particolari molto chiari

aumenta il romanticismo della figura ... Di predestinazione e di demonismo che lo

accompagnano..

- Ritratto finale. He emerge richiama il passato , un periodo in cui lui nn era così, una

spiegazione data a cuore aperto a Mary e questa visione concreta sembrerebbe essere di

Maximic xk terra-terra

- Con la parola " metafisica" si conclude il romanzo .... Ammissione inconscia del

fatalismo ,Maximic conferma il pensiero di Pecorin ,

- Hanno appena ftt una dissertazione metafisica che avrebbe dovuto essere a inizio

romanzo.

- altrettanto indicativo è il sistema dei personaggi : sono le 4 donne che prendono parte

alla vita di Pecori, Maximic , l' avversario e il dott. verner

- Le 4 figure femminili sono rappresentazione di un atteggiamento del protagonista

rispetto le relazioni con le donne.

- Bela vive in simbiosi con gli elementi naturali, esprime una lontananza da idea della

civiltà > paragonabile a Zemfira ( del racconto di Puskin) è un idea dell' autore per

creare un dibattito con Puskin

- Come Zemfira Bela prova odio e amore per le attenzioni di Pecorin, ha una grande

forza morale.

- Opposizione interessante tra Bela che agisce in maniera romantica, la fuga che compie è

un tropo romantico e che accetta quando si innamora di Pecorin le fa assumere una

rettezza tipica degli eroi romantici che non è suo

- Bela ha due connotazioni: una sua selvaggia e una di Pecorin , romantica.

- Quando B, si innamora di lui e si concede lui si rivela la sua natura vera e proprio , lui

si annoia e scompare .

- Atteggiamenti di P. E Bela si scambiano durante la narrazione. Hanno due visioni di

indifferenza diverse : quando lei indifferente lo ODIA , quando lo è lui è xk ha ottenuto

ciò che voleva

- Lui atteggiamento di bambino viziato, di un personaggio romantico al di fuori del

contesto! Queste costruzioni mentali , il byronismo ecc non sono comprese da Bela che

viene dal mondo delle sensazioni vere.....

- Lei viene rapita dal fratello di lei a cui P. Abeba promesso un cavallo. Questo gesto non

può essere giudicato, è riferito ad un contesto antropologico

- Maximic è isolato e sommesso il contraltare di Pecorin . Maximic può essere accostato a

Bela , un anima semplice non fiaccata da speculazioni varie

- Ś il custode , in un contesto russo, di quei valori : amicizia, im cui Pecorin non crede +.

Prova sentimenti paterni un po' nei confronti di tutti i personaggi

- Deve ridurre l aura romantica che ammanta pecorin

- È un tipo sociale chiaro> ha indole pacata e inerzia ,è privo di prospettiva autoanalitica

e psicologica. Oecorin agisce. E fa muovere il mondo attorno a se .... maximic cerca di

rimanere nella sfera dove è sempre stato, paura e incapacità del cambiamento

- Loro sn i 3 personaggi meglio rappresentati, la verità non è affidata a nessuno di loro o

degli altri. L. Non prende le parti di nessun personaggio m sembra che ognuno esprima

una variante che L. Avanza agli occhi del lettore

- No volontà di identificazione cn nessun personaggio, questo punto di vista sarà

importante per gli autori successivi , questa narrazione , che qui è in nuce

- Narrazione polifonica : uma delle caratteristiche + preminenti delle narrazioni di

Dostojevkij. Dal '60 im poi scrisse i Grandi Romanzi , i più famosi.

- Per es i 5 fratelli Karamazov presentano 5 visioni differenti che abbracciano tutto lo

spettro di sentimenti umani, l unione delle loro voci rappresenta visioni proposte senza

una prevalente

- Sottopone a una certa variante il mondo e ogni lettore sceglie la sua preferita.

- Ci sono altri personaggi , che definiscono Pecorin quindi hanno importanza marginale

una è Ondina protagonista di un racconto breve

- Lei alloggia da un cieco segue delle ombre che la portano sulle rive di un lago e trova

dei contrabbandieri, uno è imparentato con il ragazzo cieco ,lo seduce e cerca di

ucciderlo.

- Il modo in cui viene narrato non mette lei in centro che è uno strumento delle cose di

Pecorin . Svelano il carattere di Pecorin del rischio, del non pensare alle conseguenze

delle proprie azioni.. Azzardo .

- Descrizione in Tamani è onirica, come avvolta nel sonno, di notte, con contorni incerti e

vaghi

- X senso indeterminatezza e suspance ... Ma anche x mettere in evidenza che il

protagonista non sa cosa fa

- Gruscnitskij : nel racconto della principessa Mary ha la stessa funzione di Lenski , ma

lui ha una funzione descrittiva non narrativi.

- Ci sono tratti Oneghiani, è il giovane ragazzino romantico che aderisce a una visione

precisa,..

- Quando Grush. Otterrà gli agognati gradi si comporterà im maniera molto meno

sottomessa rispetto Pecorin che lo indurrà al duello. Quando però muore : la sua figura

diventa tragica ....

- Quel po' di supponenza con cui P. Parlaba di lui scompare, diventa vittima di una

congiura compiuta ai suoi danni da altri giovani soldati, vittima della sua stupidità

- Uno dei personaggi + interessanti è il dr Werner : raffigurato come cinico, incapace di

sentire pietà. È il dottore del villaggio dove avviene la vicenda della dottoressina Mary

- Pecorim piange sul corpo di Gursh... E lui lo deride l unico con il quals Pecorin ha un

dialogo concreto e vero .

- Verner : tratto diabolico per insolenza marcata , lo rende una potenziale variante di

Piciorin , sembra un Piciorin vecchio se fosse vissuto ancora. Verner è un personaggio

conservatore, poetico. Ama la meditazione la solitudine . La versione di Verner come

futuro Pecorin .... Atteggiamento pratico che lo discosta da Pecorin! Potenziale alter ego

-

- Un altro dei personaggi è Mary: versione rielaborata della prima Tatiana, una ragazzina

molto mondana,attiva, allegra, dapprima si prende gioco di Pecorin e Gursh... Quando

Pecorin decide di entrare nelle sue grazie. Lei vittima x eccellenza con Bela delle trame

di Pecorin

- E simbolo della pochezza dell alta soc russa crea . Facile da prendere in giro e ferire.

Si fa chiamare Mary all inglese . > Maria , allude a tutto un discorso della gallomania in

chiave critica rispetto la cultura inglese .

- Viera è una donna fredda, calcolatrice, contraltare di Mary. V. È di fatto una Mary

cresciuta, ferita, delusa dalla vita.... Questo essere calcolatrice è un modo per vendicarsi

di coloro che sono ancora illusi .

- Sono state cresciute alla luce delle stesse fonti . Ma Viera è più cinica.

-

- Duma : la colpa della pochezza della generazione di Lermontov è imputabile ai

genitori. Abbraccia uno spaccato sociale molto ampio che problematizza la crescita e

maturazione come qualcosa che rende freddo, statico, cinico.

- La freddezza di Viera la rende l unica donna per lui , l unica da non ingannare . Tutti

e due sono e voglion essere così insensibili, freddi nei confronti del sentimento . Si

trovano sullo stesso livello di freddezza!

- Lei se ne va con il marito ma di nascosto da Pecorin, lui la segue con un cavallo in

maniera talmente assennata da far morire il cavallo.

- Sentimento forte di Pecorin per Viera che lo pone si un piano diverso in realtà ha una

maschera di non voler mostrare i suoi sentimenti ....

- Unico personaggio che è + di come viene descritto : è Ulič , incarnazione del fato , a lui

accade ciò che accade perché non può essere altrimenti .

- Ê un giocatore incallito , simbolo del fato e della casualità della vita. Il gioco conduce

tutta la sua vita... Non è russo ma slavo

- È considerato russo ma non troppo.... La sua funzione è quella di fornire una chiave di

lettura alternativa!

- p. Appare ogni volta da un punto di vista inedito che si aggiunge a quello che lo

descrivono e ne offrono una visione a tutto tondo totalizzante .... Da una visione in

maniera non banale .

- P. È visto come " nobile d' animo", l' unico gesto nobile che fa è salvare Mary da uno che

la importuna ad una festa. Alla fine risulta essere non così eroico .

- Il discorso sulla generazione di cui è rappresentante > P. È un' identificazione di

Lermonotov.

Il sistema dei personaggi ha lo scopo di presentare

-lezione n. 18 11/04/2016

- IL CAPPOTTO DI GOGOL' :

40 pagine, una delle opere più importanti , inaugura la stagione del realismo ,

contemporaneamente introduce una narrazione assolutamente razionale e

Gogoliana. Una dei fattori culturali con cui fare i conti anche oggi

È una delle narrazioni più attive , viene recuperato dai simbolisti nel 20 esimo

secolo coniuga la visione reale con un aspirazione

La tradizione sarà attuale per tutto un filone di letteratura ufficiale post

Staliniano

In questo contesto il Cappotto risulta essere una chiave di svolta e di fatto

testimonianza di una coscienza culturale scrittoria già formata

Prima ci furono opere folcloriche .

- Il personaggio è particolarmente strano, a differenza di quelli di Puskin e

Lermonotov, una leggera follia tipica di diversi scrittori e creatori d' ora in poi,

una delle marche + riconoscibili della letter. Russa

- Mm esordisce nel 1828 arriva dall Ucraina a Pietroburgo con un poema

manoscritto , del 1809. Arriva con l idea di diventare un grandissimo poeta ,

viene rimandato indietro questo poema viene ricevuto negativamente dai critici.

- Un poemaccio di imitazione scritto in una lingua trita e banale. He tratta delle

vicende di vita di un giovane romantico tedesco .

- Per riprendersi dallo shock , intraprende un viaggio in nave dalla Russia alla

Germania e verrà accettato dai veri romantici tedeschi. Aveva un diario in cui

si capisce il suo entusiasmo , dopo 18 h di navigazione sparisce

- Torna a Pietroburgo e inizia a riflettere su ciò che ha fatto, l esperienza è 1

lezione di vita , prende spunto da quel che ha scritto lasciando quelle idee

buone e dagli anni '30 inizia a scrivere alla madre chiedendole di scrivere

delle storie dei villaggi ucraini che lui conosceva

- Nel 1835 Gogol esordisce con un libro " Le veglie della fattoria...." È un

racconto di stampo folclorico ucraino riletti in chiave personale Gogoliana .

- Storie folcloriche romanzate , si tratta di cultura bassa... Quest opera ha un

successo strepitoso, diventa uno scrittore portato d esempio

- I racconti sono tutti in prosa. Nel 1836 pubblica un libercolo : i racconti di

Pietroburgo che è preceduto da " Arabeskij" un ciclo di 3 racconti

- L ' anno successivo scrive " il Naso" e nell edizione del 1842 dei racconti viene

inserito il Cappotto

- Scrisse 2 commedie teatrali e nel '43 esce " le anime morte "la sua opera più

rappresentativa che secondo Gogol, la prima tappa per la scrittura in prosa

nella storia della letteratura russa

- Doveva essere composta di 3 volumi che avrebbero dovuto rappresentare tutta la

vita russa , il 2 volume che rappresenta il Purgatorio, molto lungo finito negli

anni'40 , intanto si era trasferito a Roma

- A Roma brucia il secondo tomo in quanto sembrava non rispecchiasse la luce

divina che lui voleva

- I racconti sono caratterizzati religiosità molto marcata , eccessiva e lo porterà

ad una via religiosa marcata sara un fervente religioso ortodosso

- Il Cappotto ha 4 edizioni, viene rivisto in maniera radicale nel 1839 viene

ingiunto episodio nascita protagonista , la terza edizione a fine '39 , la quarta

a inizio del '41 con il manoscritto x la pubblicazione ufficiale .

- Nel 39 viene rielaborata la sua stesura

- Coincide con la stesure dell eroe del nostro tempo. Leggendo il Cappotto ci si

accorge della distanza enorme rispetto all eroe, e moderna con una scrittura

realistica dal punto di vista storico

- Un romanzo non nobiliare il protagonista è di basso rango, un copista , causa

delle sue molte sventure e poche avventure e povertà estrema

- Si stacca dalla trad. nobiliare precedente .

- Unico caso era per mettere in evidenza dei tipi russi > il povero , il virtuoso ,

altrimenti interesse x i protagonisti nobili.

- Il cappotto diventa modello di romanzo sociale in cui le miserie della classe di

Akakj rappresentano il mondo russo e vennero ripresi dalla critica marxista.

- Gogol non voleva fare critica sociale. Lo stacco dalla trad. precedente è

evidentissimo

- Opera marcatamente anti romantica, quello che era interesse x gli scrittori

precedenti manca completamente o viene completamente rovesciato

- Sottoposto a beffa . 2 dei grandi nuclei del Cappotto . Per la prima volta un

opera è marcatamente ridicola , scanzonata e senza freni derisa la società dell

epoca ! In maniera inedita

- A Gogol non interessava far parte di qualche cerchia particolare .

- Tutto il periodo compreso fra le Veglie e le Anime morte è caratterizzato da

immensa libertà scrittoria.

- Ci sono diversi momenti costitutivi del cappotto tutti han a che fare con il

protagonista : 2 protagonisti> il sarto e Akaki .

- Akaki: copista , vive a Pietroburgo e trascrive le carte che gli vengono date per

lui la copiatura è un attività del tutto meccanica, ricopia delle forme .

- Attività noiosa e priva di qualunque interesse che per lui acquista una

dimensione artistica.e protagonista insieme a .... Per i quali il mondo che sta

intorno è quasi avulso , estraneo al loro microcosmo.

- Vive in un mondo suo intangibile al mondo dei suoi colleghi non si interessa di

niente, di essere accettato , deriso, estraniato o meno

- Non interessa , non vuole dimostrare un approccio diverso è una posizione di

coerenza rispetto al suo microcosmo di lettere .

- Tutto quel che sogna ,vvede ispira Akaki è dato da lettere , in alcune vede cose

buffe altre cose sensuali, in altre messaggi nascosti ecc.

- A fronte di ciò è sana come persona. Non meno sano di chi gli sta intorno. Il

non conformismo di Akaki è qualcosa di assolutamente innato

- Non è una ribellione dichiarata come quella di Pecorin è perfettamente

soddisfatto e inserito in questo cosmo. Ruba ogni sera delle carte dall ufficio

dove lavora e copiarle dopo cena

- Quest attività è l attività che dà senso alla sua esistenza artistica . Lui lavora

giorno e notte a dipingere su carta

- Il mondo circostante , dei conformisti , degli inseriti non è detto sia meno

matto! Tutto scorre su questi binari

- Succede una disgrazia , in un giorno particolarmente freddo sente sulla schiena

un dolore scopre che il cappotto ch lui portava fino ad allora si è liso sulla

spalla

- Lo porta al sarto che gli ripara sempre il cappotto che dopo un' analisi

approfondita dichiara che non c'è nulla da fare

- Momento di svolta del racconto. Akaki entra in completa confusione xk è caro

ed è un momento di cambiamento epocale per lui!

- Dopo essersi rassegnato all' idea alla fine per una serie di coincidenze fortunate

,dopo infiniti sogni sul cappotto nuovo finalmente riceve un cappotto nuovo

- È un punto di svolta, indica qualcosa,il cappotto è indice di un cambiamento,

nel momento in cui il sarto lo prepara Akaki si abbandona a sogni tralasciando

di scrivere le sue lettere.

- Tradimento alla sua dimensione personale. È il mezzo con il quale il fato fa si

che riceva una gratifica a fine anno dal suo superiore e che il sarto trovi tessuti

a buon mercato e sia pronto velocemente

- Indica il ponte tra il microcosmo di Akaki al mondo esterno, conosce la vanità

, piccola , impercettibile..( collegare al tema della vanità di Dostojevkij)

- Il giorno in cui riceve il suo cappotto viene invitato da un collega a casa per

festeggiare , in una Pietroburgo spettrale , in un cambio di prospettiva da buio

a luce . Va a casa , per la prima volta esce di sera !

- Visione diversa del mondo ! Si inebria di due coppe di champagne, smette di

pensare e quella sera .....non a caso viene derubato del cappotto

- Akaki si ammala , viene preso da un delirio, freddo, dolore per la perdita dell

unica cosa a cui tenesse. Cerca di andare x diverse stanze a occuparsi del suo

caso

- Finché giunge a cospetto di un personaggio importante che lo umilia davanti ad

un suo amico e Akaki frustrato e umiliato dopo aver perso tutto torna a casa e

muore.

- Dopo qualche tempo a Pietroburgo inizia ad aggirarsi uno spettro che cerca di

strappare i cappotti dalle spalle dei personaggi importanti, dopo averlo avuto

scompare. Era Akaki .

- Sono 3 punti, parti piuttosto definite : una vissuta prima del cappotto, una che

vive dal cappotto alla scomparsa , la terza post mortem

- A fronte di quest esposizione sommaria c'è una serie di particolari e mezze

frasi ch permettono letture compresenti e inedite

- La grandezza di Gogol sta nell inserzione di particolari minimi di secondaria

importanza che invece hanno um ruolo notevolissimo .

- Ruolo dato dalle allusioni , linguaggio esotico per chi vuole capire come faceva

Puskin . Gogol. Per uno scopo legato al modo di scrivere

- Cappotto consegnato dal sarto quando lui sta per andare a lavorare, quando lo

appende a ritorno da lavoro affianco alla " vestaglia" ad Akaki sfugge un

sorrisino e si chiede come potesse girare con quello

- Primo indizio di vanità che si era sviluppata nella sua vita

- Prima di andare al compleanno del suo collega , dopo aver cenato si dette alla

pigrizia sul divano . Akaki non trascrive per la prima volta.

- Alla fine il protagonista si avvicina inconsciamente al mondo che l aveva

estraniato. La festa è una sorta di iniziazione al mondo per Akaki

- C' e un percorso di conformizzazione al mondo nuovo, tralasciare la propria

dimensione personalistica che l aveva reso Akaki ...

- La prima parte : Akaki non parla! Balbetta parole incomprensibili, non riesce a

esprimersi e riesce a pronunciare solo delle cose

- Gli tiran cose sulla schiena... Ma lui continua a lavorare indisturbato. L unica

frase la dice quando rischia di sbagliare la copiatura ! " Lascia temi stare

perché mi offendete " unica frase pronunciata correttamente

- Ha un valore purificatore per chi entra in contatto con noi. Un giovane collega

non ancora conformato al mondo degli impiegati avvertito qualcosa di alto,

elevato che gli mosse compassione per il poveretto.

- Nel suo mondo Akaki è una sorta di sacerdote , di santone ...

- Questo tema è molto presente nella tradizione russa del '500 ,in Russia c erano

i Folli in Cristo , persone considerate malate che dicevano quello che davvero

pensavano dello Zar , del potere ecc. Considerati folli ma dotati di una strana

santità fece si che fossero intoccabili per lo Zar come emanazione di voce

divina

- Non eran fomentatori del popolo . Eran figure tradizionali del medioevo russo.

- Anche Dostojevkij farà riferimento a loro ogni tanto , ed anche Gogol. Akaki

non è un folle ma tutto letto in chiave di Akaki può esser visto così, viene preso

in giro ma accettato .

- Punto importante in cui il cappotto viene rubato da due ceffi di cui vede due

baffi e un pugno, ne sente la voce, glielo sfilano e vanno.= questo ritorna nella

parte finale del cappotto quando a un certo punto viene rubato il cappotto dallo

spettro

- Ci sn ancora alcune apparizioni , se ne parla in giro. Pugno e baffi >

riferimento ai due ceffi di prima .

- Nn si sa di preciso se sia Akaki o meno ,al lettore viene ftt credere quello. L

ultimo spettro rimanda a uno dei ceffi! Può essere che siano incarnazione del

fato e quindi la parte fantastica del Cappotto inizia in precedenza,nn si sa

quando,

- Quindi la narraz. Realistica delle due parti precedenti nn si sa quanto sia

realistica! Un altro particolare è il suo delirio, prima di morire lui sta

malissimo

- Per la prima volta impreca, bestemmia e maledice tutti quelli cn i quali aveva

avuto a che fare. A gran voce. Qui cambia Akaki !

- Questo punto costringe a rivedere tutto il resto !

- Il cappotto e un opera di gerarchia : in russo il cappotto si chiama Paltok ma

shiniel , parola femminile antiquata e indica un cappotto lungo di lana spessa

tipico delle divise zariste

- Il titolo stesso esprime una visione / lettura gerarchica era il capo cui si

appendevano le medaglie !

- Gerarchia ovunque nel racconto .di akaki descritta la vita, modo in cui

mangia, stanza, vestaglia e la necessità di mangiare meno per risparmiare

- I colletti : nel momento in cui bisogna scegliere il cappotto lunghissima

diquisizione sui colletti e le pellicce , sceglie un collo gatto di il più

economico ... Dogressioni hanno valenza gerarchica

- Insistenza sui gradi , ciò che uno è e deve essere frutto di sentimento e

ispirazione di Gogol xk la sua letteratura era indirizzata non ai nobili ma al

terzo ceto degli anni '30. Eran discorsi mirati

- Volontà di de letterarizzare la propria opera è un elemento che rende l' opera

inedita nel panorama russo!

- Idea di vendicarsi per le offese ricevute e di andare contro la trad. precedente.

Idea del realismo : viene costantemente messa in evidenza , l idea del cappotto

è stata suggerita all' autore da Puskin

- Gogol' chiese a P. Alcune storie interessanti , P. Racconta a Gogol la storia e

lui la riscrive. Narrazione realistica

- Insistenza sulla narrazione , elementi sempre + realistici la rende meno

realista : l' immedesimazione del lettore in quello che avviene.

- Costantemente l autore si inserisce nella narrazione , distanziando

immediatamente la narrazione. Difficile da collocare ! < nn opera fantastica ,

romantica o altro

- È IBRIDO . Gogol' fa costantemente rimandi che allontanano. X es quando Akaki

sta andando dal collega il narratore dice : che nn si può entrare nella testa

del personaggio. Scioglimento di quel patto cn il lettore

- Ci sn 4 finti inizi della vicenda e di fatto il narratore vuole sempre aggiungere

e convincere il lettore di ciò che dice ma in maniera sbagliata ....

- Ci sono parti del discorso totalmente inutili. È un gioco che Gogol porta avanti

per distrarre sil lettore dalla veridicità.

- " quando quando quando", se se se e diVersi gerundi che si richiamando

rendono la traduzione difficilissima.

- La scrittura appare poco curata i poco ortodossa , in realtà sono stratagemmi.

Ritratti chiari dei pietroburghesi alla fine degli anni '30

- Inserzioni narratore sono di poco senso, di Akaki si dice che la storia non

finiva lì, si racconta vita e morte.

- IL FATO : Comprende anche il narratore, anche il narratore è in balia del fato, 2

parti che sono assolutamente crestomatici .

- Racconto nascita Akaki : descrizione del dipartimento dove lavora > 5/6 pag in

cui si racconta la nascita , fin da subito il sup destino è segnato !

- Si chiama come suo padre , casuale , prosegue la vita di suo padre, avrebbe

potuto essere un altro uomo invece il fato lo ha marchiato.

- Rapporti affettivi : tema dell amore , di stampo realista . Temi in maniera

sfalsata diversa da quella cui siamo abituati .

- Le lettere sostituiscono la moglie e l amore

- Morte : fittizia , post mortem .. Richiamo ai temi classici della letteratura e

della visione del,a vita in quanto tale atteggiamento rispetto al mondo

costantemente port ata a zero

- Lunga citaz sull amore ! Dice che si ciba di spirito, tradizione legata all amore

traslata su un oggetto : IL CAPPOTTO.

- Sfasamento da descrizione realistica ad una altra . Del sarto non viene detto il

nome.

- L altro nome è quello del, amante del personaggio importante , a parte quello

di Akaki.

- SARTO : inserito come a forza e descritto , si dice poco. Ha un pollice cn un

unghia callosa e ha una tabacchiera da cui prende Tabacco .

La narrazione viene di nuovo lasciata in 2 piano , negletta e l idea di mondo "vero e

– realistico”

Lezione 19 12/04/2016

- corso finisce il 4 maggio

- 2 personaggi comprimari , ruolo attiguo. Ci sono altri personaggi che han

funzioni romanzesche,

- Funzione > non di muovere la trama ma di inserire problematiche nell opera

- Petrovich permette il passaggio della creazione del cappotto . Gli altri sono

funzionali

- I personaggi che compaiono alla fine sono funzionali

- Ultimo personaggio non ha un nome che indica una rappresentazione come

individuo singolo,permette di vedervi qualsiasi personaggio importante delle

gerarchie russe

- Lunghissima citazione C' e tutto il senso del cappotto come lettura gerarchica.

Si parla di importanza del personaggio commisurata a chi vi si rivolgeva .

- Akaki era infimo . Tutto quello che viene detto è visto attraverso gli occhi degli

ultimi

- Cambio di prospettiva : sarcasmo nel dire che la stanza delle udienze era stata

creata da lui, per darsi importanza .

- Inserzione punti di vista differenti per proporre visioni alternative. Inizio

citazione, il personaggio importante diventa tale dopo un po'. La dizione , l ha

fatto diventare altro da sé altro da prima, gli si attribuisce un ruolo sociale cui

si sottomette.

- Rappresenta la burocrazia russa, e la Russia che si basava su tali rapporti.

- Più si va su nella scala gerarchica + è prestigiosa la figura, questa è svuotata

di identità, senza nome e la sua completa inutilità....

- Figura usciere che gira una maniglia ,la sua funzione è quella. Idea di

facciata ... quel posto veniva assegnato a qualcuno x regalo

- Galloni sulle spalle > dava indicazione del ceto del possessore come i colletti,

uno status di usciere.

- Un altra cosa è la disciplina imposta nell ufficio e la lingua = punto focale del

cappotto,molto continua. Interiezioni, monosillabi e cose non chiare.

- Personag. Importante conoscenza linguistica vuota, frasi tese a sottolineare

differenze di grado . Rispecchia la cultura e ritratti psicologici evidenti

- Mancanza capacità di esprimersi , indice di reale pochezza. Verrà derubato del

suo cappotto , va dall' amante perché era d uso avere un amante per il suo

rango,nn gli va.

- Rigidissima ri codifica che priva ogni azione di senso. Se il personaggio impo

è una macchietta allora tutto il resto viene riconsiderato. ( es i colleghi di

Akaki.)

- Attività di Akaki di copista---> in realtà pare esser l unica sensata, con

fondamento perché la fa per se stesso non x la macchina statale.

- Lui vuole ritrovare il cappotto, strappa cappotti a caso finché non lo ritrova. Il

fatto di strappare e lasciarli poco vestiti nel freddo Pietroburghese è una

vendetta a nome di Akaki Akakivich e un sovvertire le regole valide per tutta

la sua vita

- Per tutta la vita aveva balbettato

- Descritti colletti dei cappotti che ruba , un fantasma di infimo rango ha la

forza di strappare ciò che è simbolo di ceto a chiunque. Sovvertimento delle

gerarchie .

- Quando strappa i cappotti dice sempre frasi ironiche,ben dette .... Implica una

presa di coscienza che restituisce la dignità umana a Akaki .

- Lingua : quando Akaki è ancora inserito nel suo mondo le parole

sostanzialmente nn servono.

- dimostra chw il discorso nn è importante, dimentica di esprimersi quando deve

esprimersi per altri. C'è un discorso molto più ampio : scritto cn una lingua

malfatta,incredibilmente semplice , Gogol era un grandissimo esteta dell anti

estetismo russo.

- Man mano che la vicenda va avanti C' e una introduzione di particolari

topografici, i nomi sono reali riconoscibili : massimo grado di astrattezza, non

si capisce nulla si capirà dopo .

- Questo coinvolge anche i nomi dei personaggi : Akaki Akakivich e il nome dell

amante con i patronimici , la quale non ha nessuna funzione nel racconto! Non

si vede neanche

- Carolina : nome tedesco Ivanova : cognome. > persona interessante , deriva da

una cultura altra . Per dare concretezza al narrato man mano che si va verso la

fine

- gogol' nella parte realista da una visione sfumata, poco realista nella parte

finale la città diventa tangibile, riconoscibile . Modo in cui nega il realismo

della prima parte e si aggiunge una sensazione nella 2a parte.

- Lingua dei personaggi di Gogol in generale : decine di personaggi fantastici

marcati dalla loro lingua.

- Due lettere scritte a distanze di un mese con lo stesso umore , figlie frutto di

un cuore meditabondo. La prima '27 scritta alli zio , quando sta per entrare all

uni di Pietroburgo e necessita di denaro

- Chiede i soldi , in un altra parla dei compagni di scuola

- Usa 2 lingue diverse frutto dello stesso umore meditabondo, scritte a 18 anni ,

esattamente con tali eccessi sk esprimono i suoi personaggi.

- Tantissime parole inventate .....continui cambiamenti. Affastellamenti di stile .

- Gogol ê virtuoso della contraddizione attraverso la lingua , parlando del

fantasma: uno dei commissari di polizia dice ai sottoposti di portare il

fantasma vivo o morto

- Elementi che fan si che la 1 parte del cappotto sia ad esempio della tendenza

che si chiama proza. Molto scandita, evidenzia punti focali . È una prosa

ritmica : quel tipo di ricerca linguistica messa in evidenza dai critici di Gogol

.

- Opera nella quale c e una rilettura più ampia .

- Critico scuola formalista russa : opera di critica > Kimbau, il romanzo visto

come d avventura , molto Akakiana, mostra scheletro racconto che permette di

ricostruire lo scheletro del Cappotto

- Sta a cavallo tra romanzo realista e fantastico costantemente violando una o l'

altro genere.

- Le piccole cose, i dettagli sono importanti . La trama è una scusa per scrivere ,

i particolari il non detto, le allusioni ... In realtà sono quelle che nel racconto

danno una lettura convincente.

- .

- 1880 Dostojevkij un anno prima della morte nel discorso su Puskin per la

morte parla di Gogol e dice una frase celeberrima : siamo tutti usciti dal

cappotto di Gogol . Uscire :Ha qui una doppio significato > Gogol aprì la

strada ai grandi romanzieri realisti o tutti si sn affrancati , sn sgusciati via

dal Vcappotto

- Idea è cmq che l opera sia uno dei punti focali della cultura russa del 19esimo

secolo . È un' opera cn cui fare sempre i conti

- 1969 esce un romanzo : romanzo che dà inizio al post modernismo москва пету

шки /в. Ерофеев romanxo produzione sovietico , riscrittura dei Vangeli in chiave

alcolica , protagonista russo che si purifica attraverso l acqua . Segna il 20

esimo secolo e si ispira al cappotto di Gogol

- A fine viaggio il protagonista viene afferrato da alcuni ceffi alla stazione d

arrivo seguito w si dice che avevan baffoni e grandi mani! Riferimento

- In Italia il cappotto fu un grande successo !

- caratteristiche oggetti > come in oneghin ma qui c e meta-narrazione attraverso

vari elementi G. Ci dice come va vista la narrazione ! Tutta la sovrastruttura

sociale è ftt di niente gli altri personaggi accettano la gerarchia , fa si che l

attenzione del lettore si rivolga ad altro > nn alla trama , al modo in cui viene

portata avantila vicenda ma a alla comicità della narrazione

- Comicità intrinseca, velata , danno un quadro comico dell apparato statale. La

dissonanza, assurdo di questa metafora crea una lettura assurda di tutto quel

che viene letto

- Lo spunto per la composizione fu l aneddoto di Puskin ( lettera '35) che si

esaurisce in 4 parole > attorno a ciò costruisce la trama ! Es le anime morte

- Mondi di azione minima, sn momenti, descrizioni dove nn avviene nulla , colpi

di genio di Gogol che rendono alla fine il romanzo un capolavoro della let.

Russa

- Questo tipo di atteggiamento sarà di kaciov : Oblomov :

- Tutta una sequenza di figure letterarie attorno al dipartimento dove lavora

Akaki . Figure immediatamente riconoscibili per il ruolo che hanno nel

dipartimento

- Sn senza senso , fanno cose insensate.

- Di Akaki si dice che suo padre nonno e cognato avessero portato stivali . La

stirpe di Akaki e collegata a questo assurdo

- Nei dialoghi del racconto si parla di cose banali, il lavoro le serate tra colleghi

, dialoghi cn Petrovich . A fronte della tematica > il linguaggio nn è mai

neutrale

- Ogni persona è portatrice di un linguaggio. Petrovich 2> sobri è esigente, chiede

prezzi alti . P. Parla una lingua gerarchica, Akaki è dipendente da lui e il

linguaggio è quello di uno che si s nte superiore

- in Oneghin x ogni personaggio una lingua A che lo caratterizza e P. Adotta

riferimenti linguistici , P. Ha inventato il russo letterario. Nel caso di Gogol si

parla di : Сказ = si usa per indicare inserzione in un opera letteraria del

personaggio come parlerebbe lui . Es scaricatore di porto uso una lingua rude !

- Si parla del personaggio cn la sua lingua realistica. Anni '20 in Russia usato per

la proleterizzazione della cultura.

- Idioletto specifico pe ogni personaggio. Caratterizzazione che da al

personaggio un appartenenza sociale determinata

- Aneddoto burocratico di Puskin , faceva ridere nn a crepapelle. Nato in un

ambiente poco culturale , ufficio dei copisti , quindi a tutta la narrazione

sottostà un linguaggio basso .

Lingua scorrevole, umorismo crasso , poco raffinato nn espressioni forbite

lezione 20 13/04/2016

- la fiera di Sorocincy

- Ivan Turgenev: ha coniato il termine uomo superfluo 1850 " Diario di un uomo

superfluo"

- Se la letter. Di Gogol fa da tram tra periodo post romantico e il realismo, l

opera di Turgenev è realista

- Dostojevkij difficilmente collocabile

- Nasce nel 1818-1883 morte. Appartiene alla piccola media nobiltà ed è molto

antipatico a tutti.

- Snobbato da critica radicale del periodo. Lo stesso percorso formativo , le spinte

culturali eran di un tipo o 1 altro. Lui fa parte dell ala più liberale

rivoluzionaria a un certo punto rinnega le sue posizioni e immagina che l

entusiasmo messo nelle azioni e discorsi avesse qualcosa di

artificioso ,affettato.

- Rimane su posizioni mediane , poco espresse, rappresentate e ne ha di critiche

rispetto ai due poli dell intellighenzia russa dell' epoca.

- Messo da parte, trascorre la vita in Germania poi. Di fatto è una figura che è

scomoda un po' x tutti . > cm Dostojevkij

- T. Nn ha fervore religioso ma la sua scelta lo pone al di fuori d tutte le

collocazioni

- Uno dei suoi libri + interessanti cn una figura odiosa ricalcata probabilmente su

Bakunin giovane , messo alla berlina l idea del rivoluzionario russo

- Questa nn volontà di prendere una posizione, entrare in discorsi pubblici , non

aderire a posizioni varie fa sì che lui viva quello che scrive

- Romanzi costantemente , protagonisti in bilico e insicuri incapaci di scendere a

patti con la vita e trovare una collocazione.

- Con lui C ' è una canalizzazione e definizione dei tratti dell UOMO SUPERFLUO

in quanto tale. Fino a lui questa figura letteraria era in via di definizione

ancora .... Quelli di prima erano personalistici in Puskin e Lermontov

- Turgenev prima rilegato , poco letto , si leggeva Padri e figli romanzo nichilista

- Difficile collocare i suoi personaggi, creano dubbio è il fine della sua

letteratura

- Stile : era un grandissimo stilista , uno dei maestri della prosa russa '800 , il

romanzo realista gli permise di esprimersi a pieno

- Scrittura liscia curata. Romanzi e stile di Dostojevkij sono lunghe,cervellotiche ,

nervose. Spigolose

-3 opere : Rudin, Uomo superfluo e un racconti di Memoria di un cacciatore :

Ščigry ( 1849. Da fama a Turgenev , immediatamente si fa conoscere come lo

scrittore x il quale la lingua russa è più bella e ricca in quel momento. )>

racconti slegati

- racconti di costume sulla Russia dei nobili di campagna, molti, brevi . Spicca : L'

Amleto del distretto di Sigry..... Viene messo in evidenza il personaggio del,

uomo superfluo

- : gruppo di cacciatori che vanno in una tenuta da un ricco nobile

- 2 parti : la prima meno pregnante, si parla di discussioni nella tenute , in

evidenza la pochezza della società riunita. Scritto tutto in 1 persona , narratore

è protagonista coincidono. Trama non importante .

Per Turgenev è fondamentale xk il Diario .... È scritto in forma di diario come un

eroe del nostro tempo con attenzione diaristica maggiore di Lermonotov. Da

questo momento inizia nella let. Russa un maggiore interesse per l' introspezione

psicologica. Diario= si mente meno.

- Diario , non un caso che sia anche nelle Memorie del sottosuolo. Permette un'

autoconfessione

- La prima parte è generale , ci sono vari uomini che si trovano dopo una battuta

di caccia e giocano a carte... Mostra uno spaccato della società. È molto geloso

dei propri spazi e convinzioni , curiosa la scelta di soli uomini per la

narrazione

- Sono superficiali e leggeri come le pettegole di Griboedov.

- Seconda parte : tutti van a dormire e dormiranno con qualcuno : l' Amleto , il

quale nel buio della stanza > il narratore e lui non si vedono quindi L amleto

racconta la storia al protagonista

- Si inizia con una conversazione vaga , a un certo punto il narratore incalza

Amleto con domande che lo portano a raccontare. Interessante COME SI

DESCRIVE... Si tratta di una persona colta - istruita

- Discorso istruzione : diventa primario per la presa di coscienza della propria

superfluità. Amleto ha passato la gioventù all' Estero per vicinanza a culture

altre cm Chatsky ecc

- Tende a darsi addosso, mette in evidenza la pochezza .

- Nella lettura si Asia : abbiamo visto che l uomo superfluo è sincero , critico e

mette in evidenza le caratteristiche scomode.

- Una delle dichiarazioni + interessanti viene fatta a inizio conversazione quando

parla dell' esperienza all' Estero.

- Idea che andare in civiltà lontane esotiche sia più facile xk sono più

penetrabili di quella Russa . La cultura russa è quella popolare , anche quelle

umili non vivono la vera vita russa , la conducono in posti alienanti che

privano l uomo della propria individualità come Akaki A.

- La vera vita è quella dei contadini , di chi ha contatti reali. Scollamento

profondissimo tra i die centri storici russi > da cui deriva incomprensione

- Unica unione fu fatta negli anni '60 , incontro tra contadini e nobili movimento

di andate al popolo..... Ipotizzato da Kapotki uno storico del governo ,

dicendo agli istruiti , professori e studenti ecc di lasciare la vita contadina e

andare nell Isba a conoscere i contadini liberati che avrebbero ftt parte dello

Stato nuovo

- Questa cosa fallì miseramente , perché i contadini stessi iniziarono a

denunciare i cittadini estranei alla polizia che li arrestava

- sfiducia enorme per i contadini , privati di cibo, vestiti ecc fin ora. Nessuno

pensava di essere rappresentato a livello statale, utopismo del programma.

Portato da una scarsa conoscenza di elementi sociali ! Pensavano che i

contadini avrebbero pensato come loro ma non avevano formazione critica.

- natura dell uomo russo lo porta comunque a non essere parte delle società che

lo accolgono ..... Succede ancora oggi .

- Non è un caso che nel '57 Тючев scrisse una poesia una poesia, citazione famosa

mistica dicendo che la Russia non si può comprendere ma si deve credere in

essa.

- Rudin di Turgenev

- Titolo ironico rispetto l Amleto Shakespiriano , il distretto non aveva rilevanza e

lì c fu una piccola tragedia di un piccolo uomo, epitome di valori umani

condivisibili non universalmente ma solo nel distretto

- Una lady Macbeth del distretto di ?.......

- Il fatto di aver visto mondi nuovi , d' esser stato all estero aumenta la

comprensione della pochezza, è chiaro che lì una cultura a 360 gradi , aver

conosciuto le menti migliori del, epoca in quel distretto non serve a nulla.

- All estero insegnano tante cose astratte . > si diceva. Questa cosa è vera se non

si sa come impiegare le conoscenze assorbite, da applicare

- Discorso alla base del dramma generazionale di Rudin .

- ritorno in Russia descritto molto alla Griboedov . Allora il protagonista scappa

in campagna come Oneghin

- Pensieri sul suicidio sono molto meditati, qui passa per essere lo sfizio del

momento.

- Tema del duello fondamentale per l uomo superfluo

A tappe canoniche : lui voleva essere qualcosa d altro, alla fine ha vissuto in

Russia , fuga all estero per dichiarare indipendenza, necessario ritorno in Russia

e matrimonio

- nella confessione dell Amleto nulla di tragico, stupefacente. Anche la morte

della moglie viene visto come episodio della vita da accettare e basta

- Diverse attività frenetiche nn portano a nulla

- Si chiude il romanzo ---> cn qualche elemento sx comprendere bn il

personaggio, inettitudine all azione > dà del ciccione ma poi si scusa .

- T.parla a nome della sua generazione. Lo sguardo di T. È pacato d maturo

rispetto a quello di Lermontov, potrebbe essere la voce di Lermontov se non

fosse morto giovane.

- T. Animato da pulsioni diverse da L. , nuova Russia, anni 40 .

- T vive nel '48 > impennata utopica, marxismo e rivoluz. Europee

- Risultati di questi cambiamenti epocali arrivano 12 anni dopo con abolizione

servitù gleba

- No delusione per decabrismo , ma figlio di delusione e mancanza appigli

sentita da tutta la sua generazione . Pessimismo.

- Il '48 in Russia rappresenta un ulteriore delusione per Turgenev.... Da un lato un

pensiero liberale e di sinistra , aspetti virulenti socialisti , dall' altro adesione

alla speranza utopia sociale che immediatamente vengono sopiti

Dostojevkij come T. Ebbe delusione x entusiasmo sociale. > per lui si sviluppa in

un socialismo mistico all base dei suoi eroi , in T, è quieta.

- Rudin simbolo fallimento utopia.

- 1850 > diario " dal 20 marzo 18... Al 18... " la vicenda dell uomo ridicolo

avviene nella città di O. ( città d origine di T.) dura 10 giorni la vicenda. Non è

un caso che da fine marzo a inizio Aprile è il periodo di passaggio alla

primavera.

- Avvenimenti atmosferici accompagnano il diario del protagonista. E le date 24

Marzo ,.... > sbalzi di temperatura.

- È scritto per se e viene detto immediatamente, sta morendo e lo fa per non

annoiarsi. Anche la morte rientra in un coso noioso banale , non poetico l

strano che si annoi in punto di morte !

- Strano , non ha nessuno a cui lasciare il diario. T. Allude a idea che finalmente

in un punto d non ritorno c e tentativo di capire se stessi e quello che si e

stati... Auto introspezione

- Narrazione incomincia in medias-res , unico avvenimento presentato a se stesso

è un idillio d' amore che lo fa risultare ridicolo inadatto.

- Ci sono caratteristiche messe in evidenza : ad eccezione dei viaggi dell'

aristocrazia. Il protagonista è di umili origini . La visione e formazione che

traspare dal diario è connesso all' Amleto del distretto di...... In cui T, sentii

quanto il tipo letterario potesse essere sviluppato

- Rudim ecc sono rielaborazioni dell' Amleto. 1859 pubblicazione di Rudin .

Rudin è un' ulteriore rielaborazione di Amleto alla luce del Diario di un uomo

superfluo e delle altre opere

- fase sperimentale dell uomo superfluo: il fatto che stia x morire è comodo per

l' autore perché e il momento in cui non ha + nulla da perdere, non si può

tornare indietro ma soprattutto questo fatto insieme alla f, diaristica , la morte

incombente lo assolve dalle funzioni sociali. Si comporta come vuole , ha 2

settimane di vita

- Tralascia tutte le censure che potrebbe aver avuto in altri ambiti . Questo lo

ricollega al personaggio di Akaki A. Che sta per morire , le invettive che lancia

contro tutti sono reali

- Il protagonista dice d esser nato dalle viscere della natura > inabile . In realtà

> è inetto a vivere di Cekov . Inabilità alla vita, pregressa. È nato ,predestinato

per essere incapace a vivere

- Чулкатурин nome protagonista , ciulok= calza da donna, lui stesso nota la sua

inettitudine dovuta già al suo nome. Non si confà ad un uomo. Esattamente la

stessa idea di Akaki al netto dell' ironia della sorte che Akakivich manca !

- Qui ironia data dal narratore. Non ha nome patronimico , indice di

spersonalizzazione, diversamente da Akaki

- Ha ricevuto istruzione casalinga specchio di volontà di viziare i bambini

mantenerli a casa e farli crescere come non coscienti e inetti a vivere.

Amleto, Oblomov e questo figli di genitori troppo protettivi .

Lezione 21 18/04/2016

Idea di Turgenev :

- introspezione sincera > questo tema viene fuori in quest opera ! Afflato eroico e scrittura

privata di quel peso che turba sull uomo superfluo!

- Az. si dipana dal 20 marzo XX ecc > una delle prime cose messe in evidenza dal

narratore è l istruzione casalinga

- I precettori e l istruzione casalinga è legata a quest epoca

- Il protagonista ha crica 40 anni, rappresenta generazioni di Lermonotov. Figlio di una

sensibilità particolare , sensazioni di vuoto legate a / mancanza di propulsione

- La narrazione avviene in maniera + o meno contemporanea e quindi il protagonista ha

sperimentato le pulsioni legate ai movimenti del 1848, cambiamenti in senso moderno

europei che non attecchirono in Russia se non come idee varie e vaghe

- Nel secondo appunto del diario il protagonista riflettendo su di sé dice , riflette sulla

superfluità.

- La coscienza della propria unicità nel contesto di Ciukaturi fu un male del secolo del

quale molti non riuscirono a ravvedersi

- In tutte queste opere : la coscienza di se matura sul letto di morte , quando è tardi .

- La metafora che usa per esprimere la sua superfluità:

- Il posto libero è stato cercato dove avrebbe dovuto essere xk tutta la struttura sociale

dava x scontato che il loro posto fosse lì

- Quello che emerge dalla riflessione su questi testi > ci sono possibili varianti , adesione

cieca .... Il fatto che non ci sia un ' unica via di vita non viene considerato da questi

personaggi

- La figura di Rudin e dell uomo superfluo sono due facce, ipostasi della stessa idea . Nel

caso di Rudin > discorso sottile , adesione ad un discorso libertario, tendenza

rinnovatrice della politica che a Turgenev sembra stretta, soffocante , incapace di

proporre alternative .

- Da questo momento in poi la figura dell uomo superfluo in tutte le due modificazioni...

Sono di fatto l' ammissione del, incapacità di proseguire secondo una via propria e

valida per sé

- Spesso però sulla strada battuta non c 'è posto per tutti , e vengono esclusi .

- Co sono delle eccezioni: Oblomov che cerca d aderire a modelli comportamentali non

suoi, cercando d andare oltre quello che è lui e alla fine constatando il fallimento

- Al discorso sull educazione da da contraltare il discorso familiare di Rudin, pecorin !

Oblomov : iperprotettivo ! Di mamme che si preoccupano troppo

- mamma iperattiva , frenetica , che protegge da qualsiasi influenza esterna che potrebbe

porlo in condizione non confortevole . Metafora del potere . È un discorso di

conformismo, convenzionalità > non far fare quell che non si dovrebbe fare

- Questo pone l uomo superfluo come vittima di un sistema fallito che reitera il

fallimento nelle generazioni successive

- Rimando al SARTO di Cernucenvkij

- Il protagonista parla di suo padre, timido ma severo , non si faceva accarezzare in

pubblico.... Mancanza di affetto in pubblico, non sapendo se si poteva fare crea una

relazione molto formale

- Nel momento in cui il padre muore, il bambino urla sul letto . > quando ormai non si può

creare un contatto il padre viene a mancare e il giorno prima lo aveva abbracciato

- Unico rapporto vero : padre figlio, il resto della descrizione è fredda distaccata, la

morte del padre è quasi farsesca.

- Il prete fa come gli viene x dovere non per commozione .

- Malattia dei genitori , passa al figlio che qui . Lo mette costantemente in evidenza

- A differenza della letteratura sulla malattia dell epoca viene costantemente fuori,la fa

emergere in Lermonotov non veniva detto ma si capiva, c er un immensità di sentimenti

- Ma non viene detto mai che soffriva ecc di Pecorin

- Il diario è una confessione psicologica

- Non importa niente > mancanza di mezzi , se vi fosse stata una istruzione differente ,

aprendo la sua visione e non conformarsi.

- Personaggio di Turgenev posto a rappresentante. Le menti + brillanti di quella

generazione , i suoi contemporanei .... Tolstoj ecc

- Tutte quelle menti eran riuscite a trovare una via personale , nn giusta x forza , il

dissidio che separerà T. Dai suoi compagni di critica di sinistra implica che si può

cambiare strada

- A inizio romanzo c e una sofferente ricerca di spiegazione di incapacità. Ciucaturin

stanco di raccontare le sue mancanze esteriori racconta un intreccio romanzesco di una

mancanza esteriore

- Unico episodio in cui s è sentito realmente vivo : episodio durato 6 mesi di tutta la sua

vita , durante i quali ha vissuto nel distretto di O. Una città di provincia , vita

conformata alla quotidianità. Unici momenti di svago sono le Feste > corrispettivo della

campagna di Puskin raccontata però nel 1850.

- In questa città conosce Elisa , figlia di un possidente della città che lui stesso dice

essere bruttina , vivace e mite , descrizione dell unico amore della sua vita

- Questo tipo di descrizione è curiosa, indica una incapacità di esprimere e lasciarsi

andare anche nel momento + alto di innamoramento giovanile

- Mantiene una facciata a modo, conforme alle regole. Non sa avvertire sentimenti in

maniera forte, è atrofizzato

- tutti i sentimenti sono descritti dal basso, in maniera banale. Lui dice xó dessersi

innamorato e di averle fatto la corte e che a un certo punto anche lei sembrava

interessata. Elisa ha 17 anni ,in lei si sentiva quel " silente ribollire di sentimenti" che

anticipa la trasformazione di una bambina in donna

- Quando il cambiamento avviene Lisa sembra non avere più bisogno di lui, quNdo lui se

te

d essere malato in senso Dostojevskiano , dato dal fatto d non essere ricambiato messo

da parte

- Nella città di O, giunge da Pietroburgo un principe , bello atletico ,affascinante che porta

con se il fascino della Capitale di chi ha visto il mondo , esattamente come Oneghin.

Questa suggestione , scontro vita-capitale si suppone sia un tropo letterario molto

presente

- L. Si infatua del principe anche perché lui la corteggia, le presta molte attenzioni . C.

Viene messo da parte e assiste all innamoramento dei due da fuori. Ogni sera lui va

ospite dai genitori di Lisa dove avviene la vita del paese e finalmente ad un certo

punto assume una posa di UOMO OFFESO > sta in disparte per farle capire cosa ha

perso

- Il suo dolore è superiore alla sua indifferenza > nessuno nota niente , le sud pose

suscitano ventaglio di sentimenti differenti

- Nessuno si sogna di rinunciare a quel che ha.... L. Racconta di quando s rese conto d

essersi totalmente innamorata vn il trasporto di una di 17 anni il quale la amo di

riflesso xk nn aveva nullla di meglio da fare e x l abitudine d fare girare la testa alle

ragazze

- Principe M. Rielaborazione della figura di Pecorin. > riferimento a Pecorin . Rilettura

della tradizione letteraria e del contesto alla base della trad. letteraria

- Turgenev appartiene alla generazione di Lermonotov, ha 4 anni in meno. Scrive quando

quella cultura descritta da Lermonotov dall interno , viene rielaborato in visione meno

coinvolta

- C! Suscit Sentimenti pietosi , di compassione > è il poverino che assiste all idillio d

amore dei due, viene accantonato e nn fa nulla per intervenire

- Ha piacere di crogiolarsi nella propria sventura e destino avverso

- Lui continua ad esser vendicativo e a pensare d esserlo, di punire Lisa .... Da qui

nascono

i sentimenti più ferili : gelosia , invidia ....

- In questa parte e chiaro che il romanticismo e la capacità di fascino del principe fanno

da contraltare ai sentimenti di C, bassi alla sua voglia di punire, sentimenti inammissibili

- Il culmine della vicenda avviene d estate quando c e un ballo in cui si riunisce l intera

provincia > a un certo punto C. Colto da un desiderio fortissimo va dal principe e lo

insulta , nega le sue origini nobili

- La perdita di controllo porta ad una situazione in cui nn avrebbe voluto trovarsi e poi

ha paura x quel che le sue parole avrebbero provocato .... Idea del duello gli mette paura

m di morire e adesso si stupisce della paura che aveva in tale momento

- Nella vita non aveva mai accarezzato idea del suicidio. Adesso nel diario rapporto con

la vita è labile .... Si lascia trasportare nel momento presente

- alla fine la sua insolenza continua lui lo sfida a duello e viene chiamato < roba >

Shtukaturin allude a roba in maniera offensiva. Anche il momento + alto della sua vita,

in cui ha deciso di sfidare il principe l eroismo del momento viene azzerato dal sbaglio

del cognome

- L eroismo che sente nn è eroico , è la prosecuzione del sul mettersi in ridicolo. Viene

visto cm la nullità che ha osato sfidare il bel principe .

- Duello , ricalca nei modi quello di Pecorin , Lenski , ecc .... Il duello inizia C. Ha il

primo colpo > anche il momento in cui avrebbe potuto vendicarsi , imporre la propria

personalità nn sa sparare / sbaglia momento

- Il principe spara im aria ! A questo punto l onore di C. Viene annullato completamente e

chiudono la casa del padre di Lisa

- Saputo del duello C. Viene escluso dalla società e il principe viene visto come nobile d

animo è fidanzato di Lisa !

- Il principe quando la gente lo gUarda cm potenziale fidanzato se ne va. > c'è molto di

superfluo in questa persona che fin ora era stata presentatA cn gli occhi altrui cm

esempio di virtù

- Esattamente cm Oneghin, il ns Romeo , Pečorin ecc.

- Viene accolto come un eroe quando fa la proposta a Lisa , mentre lisa sta parlando con

il secondo del principe ... E gli racconta di essere innamorata del principe sinceramente

e che lo amerà x tutta la vita e non si darà a nessuno

- Il secondo del principe le fa la proposta prima di C. Usando esattamente le parole di C.

Le parole sono esattamente identiche ad altre, sono alte e belle . Lei accetta per non

esser marchiata dall abbandono del principe .

- Qui si chiude la parte del ricordo di Ciucaturin e finalmente muore . Gli ultimi giorni

scrive la confessione , muore in un contesto estraniante , leccato dal cagnolino , la

padrona di casa gli sta accanto nelle ultime ore ( una persona estranea che pensa alle

sue cose) pensa alle cose da prendre

- Il momento + importante viene banalizzato. Muore come se fosse uno scherzo un' altra

beffa del destino !

- Lui stesso dice che è indecoroso morire il 1 aprile ma poi decide di morire come è nato

- La morte di lui ricalca quella del padre. Nulla di tragico, di doloroso, non c e

compartecipazione esattamente come la generazione precedente rappresenta il nulla

- da tutta questa distruzione di persone > l unica che si distingue bene è Lisa, coerente ai

propri sentimenti , più impo del suo destino personale ,in maniera cristallina

- Ragazzi di Turgenev : esempi letterari di coerenza morale

- C. È l unico personaggio della vicenda con una sua profondità gli altri han funzioni

letTerarie . C . È chiaramente caricaturale , eccessiva , c e troppa introspezione , volontà

di farsi male , masochismo

- Questo xk è un uomo ,non é un personaggio letterario classico ma è un simbolo di

qualche cosa , non come Rudin. Questa astrattezza data al personaggio lo farà essere

capostipite di una serie letteraria vhe lo porteranno alla seconda parte dell età di

Dostojevskk : quella dei grandi cattivi , offesi dalla vita

- T. Ha aperto una strada , ma gli altri personaggi sn più realistici . C . È il primo dinuna

serie di introspezioni psicologiche

- X DOstojevski deriveranno una serie di personaggi del decadentismo dei primi anni '90 ,

psicologicamente molto caratterizzati da una psicologia leggermente deviata ,anormale

che porterà fortuna alla letter. Russa

-

- Dietro tendenza introspettiva : si nasconde ----> grande considerazione di se stesso :

nonostante si dica si senta l ultimo e sia inconsistente , sembra passi 1 discorso di IO

SONO MEGLIO DEGLI ALTRI . Processo di auto compiacimento d convinzione di non

esser

capiti , incapace di aderire a un visione generale

- Ispirazione x l uomo del sottosuolo di Dostojevkij che dice di esser migliore,

superiore ,gli altri han paura delle domande che si porrebbero avendo a che fare con lui

- C. È rielaborazione di Maxim Maximic e dell Amleto : viene detto che il narratore è una

variante psicologizzata che rappresenta l estremizzazione di un atteggiamento tipico

della piccola nobiltà del '40

- Se si guarda a tr quel che e stato detto allora : la confessione è realmente il punto +

alto della sua vita, il modo di cui dispone x sollevarsi . Il mettere tutto in maniera

evidente è unsuperamento della superfluità che presuppone un atteggiamento passivo

- Se prendiamo cosa c e scritto viene scritto x se stesso e x noia .

- Uno dei punti forti per la pratica di Dost. > il racconto è certamente drammatico , la

vita di C. È sicuramente improntata a un drammatismo marcato , lo scrittore le fa

passare X più leggere di quello che sono.

- Lui è una tragica barzelletta di se stesso . > esprime una tristezza troppo profonda x

esser narrata e rielaborato

Questa tendenza : a lato della sua coscienza sarà la chiave della grandezza di

– Rudin

Lezione 22 19/04/2016

Ultima opera che vedremo di Turgenev :

Rudin : figura simbolo che esprime un sentimento di insoddisfazione di se nel mondo

circostante , ci sono diverse trattazioni

- inizia a scriverlo nel '55 nel '59 quello definitivo , pubblicato au una rivista

contemporanea dell epoca letteraria

- Il titolo per questo poet = racconto lungo , era della natura geniale , dopo dì che il

titolo viene rivisto

- La natura geniale avrebbe dovuto essere Rudin , il giudizio postivio dell autore avrebbe

messo R. Sotto una luce positiva xk sarebbe stato un titolo troppo univoco, chiaro , in

realtà il personaggio e complesso va interpreTato im diverse maniere ci sono 3 ipostasi

che si accavallano nel racconto , compresenti

- Fan parte della stessa natura e descrivono un personaggio variegato , in continuo

cambiamento

- rudin e nell economia della prod. di Turgenev l opera che + di tutte testimonia del

particolarissimo realismo di Turgenev

- X T. Il realismo è legato alla realtà vera dei fatti e lui è il realista + realista xk il suo

punto di vista d indagine è l aspetto sociale che vede intorno a lui

- Il mondo sociale di T. È una delle manifestazioni del mondo sociale russo del tempo.

La trattazione di R è chiarissima anche senza sapere bene di che periodo si tratti

- Padri e figli è il romanzo + famoso di T. E tratta di due generazioni, qil ragazzo

rappresenta il nichilista, è una disamina della moda nichilista che min realtà, un dottore

adepto delle scienze esatte nel momento in cui sta x morire incomincia a mettere in

crisi la sua visione così scientifica della vita

- Bazar e Rudi sono indissolubilmente legati alle nuove forme di società e socialità, sono

figli del '48 , disillusi sda quella ondata di rinnovamento e dal reflusso autocratico

- le cose in Russa cambiano dal '55 dopo la morte di Nicola. Autocrazia risibile quasi

'700esca finalmente cadde in Russia , anche i sovrani si rendono conto che un

cambiamento attento e limitato era necessario . Periodo complesso in cui T. Ha ftt in

tempo a rivedere le proprie opinioni politiche , vicine a circoli di stampo liberale /

socialista e poi capisce che questa visione totalizzante nn faceva per lui

- Ritorna sui suoi passi senza rinnegare la sua posizione critica su autocrazia russa .

- Rudin parla di questo: Rudin è un radicale del pensiero il cui radicalismo rimane

confinato nella sfera del pensiero

- Uno dei primi critici di Rudin fu : Nikolai Hekracov , fu poeta in un periodo di realismo

e fu una persona fondamentale x l a cultura dell' epoca era direttore di un giornale

fondato da Puskin e rappresenta l ala più liberale dell' epoca

- Fu una figura importante , chiaramente simpatizzante delle idee di sinistra, scrisse

poemi sociali , alcuni di ispirazione folclorica " chi vive bene in Russia ?" Una domanda

retorica , una disamina delle categorie sociali popolari x giungere all idea finale che in

Russia nessuno viveava bene

- Funge da autorità intellettuale e da anello di congiunzione tra le due anime dell

intellighenzia Russa : una moderata ( cui afferiva Turgenev ) e una radicale .

- N, fu il primo critico di Rudin scrisse recensioni molto entusiaste e a lui come a molti

altri T. Scrisse lettere nelle quali descriveva il lavoro su Rudin

- Era un lavoro improvvisato , ci furono diverse idee alla base di Rudin che d volta in

volta venivan mutate

- T. Era costantemente insicuro delle proprie opere e quando pubblicato Rudin lo

sottopose

a esame di Nekrasov e ad una serie di persone del suo cerchio di amici con posizioni

molto diverse che coprivano un ventaglio di posizioni !

- S. Akrasov : era uno dei grandi scrittori realisti del tempo scrisse un romanzo famoso e

fece parte dell ala più conservatrice della corrente russa , scrisse romanzi importanti

- Conservatorismo moderato. Uno dei lettori del manoscritto , che scrisse una lettera a T.

Dp aver letto il romanzo mella quale sostanzialmente notò che c ' eran punti nn trp

credibili ma che era un ' opera che andava in direzione di Puskin e Gogol ' .

- Cernicevkij : critico radicale critica fortemente Rudin dicendo che non c e nulla della

vota reale in Rudin e che tale personaggio veniva fuori da una personalità vuota un

fautore della storia

- La reazione di C. È comprensibile perché: come contemporaneo di Turgenev , vicino all

ala che in Rudin viene presa di mira .

- Un conoscente di Cernicevkij su richiesta di quest ultimo scrisse : T, aveva cancellato il

romanzo e aveva inserendo toni positivi. Questo giudizio è estremamente negativo perché

B. Allude alla parentela di Rudin con Bakunin

- Bakunin : era un pensatore , statista e anarchico , accanto Kapotki fu per la liberazione

dei contadini . L idea di Bakunin era della distribuzione degli stati centralizzati

sostituito da stati liberi in federazioni

- Il ruolo centrale x lo stato di destra che B. Immaginava doveva esser delegato a e

operai . Era fautore di educazione libera e gratuira , obbligatoria x tutti . Negava la

necessità della fase del proletariato in quanto pericolosa , implicava una visione

autoritaria della Rivoluzione.

- Di fatto il suo anarchismo positivistico era una variante del marxismo anti statalista. Ide

che T. Facesse una caricatura di Bakunin cn il suo Rudin era offensiva ...... Sembrava

cercasse favore dei borghesi

- Rabbia e fervore nei confronti di Rudin. Tutto il contesto dei circoli intellettuali e di

questo utopismo filosofico che riempiva le bocche dei giovani russi è alla base della

formazione di Rudin

- Rudin molto fedele a questa visione eccessivamente utopica , nn ha nessuna adesione

- T, scrive delle lettere pubbliche nelle quali smentisce idea che alla base di Rudin ci fosse

Bakunin . Affermò che nn era così, che era influenzato dai circoli del tempo ma nn si

riferiva a Bakunin

- Nel '62 durante l inizio dell Andata al popolo ! Turgenev dice : che in Rudin ha messo

un immagine fedele di Bakunin , dice che R. E superiore ed inferiore a Bakunin .

- Afferma e smentisce la stessa cosa , lo smentisce nei momenti caldi e lo afferma quando

c e calma

- L idea alla base di R. E i personaggi sn tratti dalla realtà del te,po , figure realmente

esistite .

- età di rudin compresa tra : inizio ha 27 alla fine della pièce ha 35 anni, muore nel '48

sulle barricate di Parigi . Nato nel 1813. Esattamente la generazione di Lermonotov che

ha un ritorno di speranza utopica

- Quindi Rudin è un Pecorin maturo che ha abbandonato le sue spinte romantiche r ha

intrapreso una nuova strada , una variante meno egoistica del Pecorin lermonotoviano

- Figli degli stessi fiaschi sociali .

- La parte che getta luce su tutta la figura di Rudin è quella finale: viene adorato nella

prima parte da chiunque entra in contatto dopo di che agisce da uomo superfluo, messo

in ombra e la sua autorità scema in maniera sensibile e nell utlima parte viene spiegato

questo comportamento e cambia ancora ....

- Nel finale cambia completamente la visione che si aveva di Rudin fino ad allora .

- Rudin è in parte un romanzo autobiografico, nel senso dj biografia generazionale , tutto

quello in cui passa Rudin era stato fatto da Turgenev e dalla sua generazione

- Una delle maledizioni di Rudin è stata la frequentazione del CIRCOLETTO : gruppi di

giovani che si riunivano parlando delle loro utopie filosofiche e esperienze

- C era una figura che poneva problemi di stampo sociale poi discussi dai giovani . La

loro formazione era di nuovo frammentaria , si conoscevan cose ma nn altre , si

poenavano alcuni ma se ne tacevano altre

- Istruzione farraginosa, parziale e unilaterale , come x Oneghin , Amleto ecc nel caso di

Rudin l idea della cultura + profonda e di chi incanta con la parlantina ha una capacità

dialettica sopra il comune

- Ha una cultura ponderata

- Inattualità dell intelligenza se rimane a livello astratto che non consente azione .

- Turgenev faceva parte del circolo di Stanchevic : un giovane istruito legGermente +

anzianp di Turgenev ,

- Noe Stankevic : nato nel 13/14 . Crea un circolo di giovani pensatori ,li riunisce ,

giovani che discutono con lui , ascoltano le sue teorie ... Di filosofia sociale

- Questi giovani erano Bakunin , Boti , ecc l idea alla base della filosofia diaristica di

Stankevic era che l intelletuale sapeva giungere alla verità e quindi il suo scopo era

quello di mostrare la strada nobile , la strada predestinata del bene x l uomo

- Muore nel '40 a 27 anni , c e un suo ritratto del leader alterego di Stankevic

- L idea l la base di questi circoli sia assolutamente vana ..... E generale . Nn si sanno i

mezzi e le teorie per guidare gli altri .

- Alla morte di Stankevic il circolo si scioglie e ognuno delle figure + in vista cercano di

fare quel che lui postulava a livello filosofico , Bakunin collettivista , Turgenev con

atteggiamenti letterari ecc,,,,

- Ultima pagina di Rudin + strana , che cambia tutta la visione delle pag precedenti : c e

uno stacco della narrazione ---> fu aggiunta dopo e fu un tentativo di reinterpretare

quel che c era stato prima di dare a R. Uma fine romanzesca

- Questo finale cambia le cose --> e aggiunge una vena di utopismo e ingenuità al

carattere di Rudin dino ad allora in ombra .

- La critica successiva descrisse R. Come uomo superfluo partendo dal racconto e alla

luce

del, opera reinterpreta tutti gli altri personaggi dopo d lui

- In realtà rispetto l uomo superfluo : rudin mn ha molte delle caratteristiche che

troviamo nel diario , si differenzia per volontà d azione , le sbaglia ma le fa .

- X es tentato di insegnare in un liceo ma i suoi metodi vennero considerati troppo

liberarli. E venne cacciato

- Potenzialmente potrebbe e fa tanto cose > ,a non si risolvono in qualcosa d buono

perché

c e opposizione del mondo circostante . Il fallimento dei suoi progetti è dovuto alla sua

incapacità di far valere le sue posizioni

- 2/3 fase evoluzione personaggio superfluo l il modo in cui Rudin potrebbe esser definito

potrebbe essere come persona debole : una delle varianti di uomo superfluo.

- Idea di debolezza contro forza ,in luce in Rudin sarà centrale per Oblomov :

indolenza,pigrizia , in un corpo umano che si scontra contro la frenetica voglia di

attività e torna nel suo guscio

- Scontro attivismo / forza / debolezza . In oblomov la frenetica attività cui viene spinto

è una facciata : bisogna muoversi,f are un sacco di cose,s in tale forza c e molta

debolezza incapacità di trovare una strada propria

- La sua forza è la sua debolezza

- Il discorso centrale in Rudin : la sua debolezza si esprime come incapacità di

opposizione reale al mondo

- Ci sono 3 mvisioni di Rudin: una è del Primo terzo del libro arriva a posto di un nobile

che avrebbe dovuto eportare articolo di economia sociale . Economia politica e sociale


PAGINE

101

PESO

171.65 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della mediazione linguistica
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher giuliagiacone160. di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura russa I e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Maurizio Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze della mediazione linguistica

Domande e risposte esame Lingua inglese I - Pulcini
Esercitazione
L’umorismo parodico di Enrique Jardiel Poncela: i romanzi
Appunto
Appunti completi Letteratura Tedesca I - Prof. Nelva
Appunto
Appunti linguistica italiana
Appunto