Che materia stai cercando?

Appunti: Le funzioni della comunicazione, Teorie della comunicazione e dei media

Riassunto per l'esame di TEORIE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente F. Colombo: Comunicazione, Cultura e Società by Gilli, Colombo. Gli argomenti trattati sono i seguenti: 1. Conoscere e rappresentare la realtà - funzione referenziale 2. Creare, mantenere e modificare le relazioni sociali - funzione sociale 3.... Vedi di più

Esame di Teorie della comunicazione e dei media docente Prof. F. Colombo

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

3. Funzione  pragmatica

La  terza   funzione  fondamentale  collega   comunicazione  e   azione.  

• Coordinare  l'azione:  la  comunicazione  può  servire   a   coordinare  l'azione   di  più  

individui  verso  uno  scopo  comune

• Influenzare  l'azione:  la  comunicazione  può  promuovere,  favorire  o  impedire  

l'azione

Propria:  conferisce  una  direzione   alla   propria  azione  attraverso  

-­ giuramenti,  promesse  e  prese   di  impegni

Altrui:  tende  a  dirigere   il   comportamento  di  altri   attraverso  ordini,  

-­ comandi  o  richieste   in  forme  più  o  meno  esplicite   e  dirette   ( funzione  

imperativa)

• Costituire  azione  in  se:  gli   atti  comunicativi   costituiscono  di   per  sé  un'azione,  

producono  un  evento  che   modifica  la  realtà   avendo  effetto  pratico   sulle  

persone,  ne  cambiano  lo  status  e   la   condizione  di  vita.  La   capacità  di   far  

accadere   le   cose  può  dipendere  anche   dal  contesto  e  dalle   relazioni   sociali.

4. Funzione  identitaria  

La  quarta  funzione  collega   comunicazione  e   identità.

Nella   comunicazione  

si  e sprime  l'identità,  cioè  si  manifesta  e  si   rende  noto  agli   altri  

chi   siamo.  Ma,  al  tempo  stesso,  nella   relazione   comunicativa  con  gli   altri   si  forma,  si  

conferma  e  si  modifica  e  l'identità.  Comunicare  significa  sempre  protendersi  verso  

l'altro,   esporsi  e  mettere   a  rischio   la   propria  identità  con  la   possibilità  che   si  possa  

indebolire.

Chi  parla  di  chi?

Nella   comunicazione  i  soggetti  presentano  sempre  se   stessi.  In  ogni  atto  

comunicativo  è  contenuta  un'affermazione  e splicita  o  implicita  su  chi  sono  io  e  

come  voglio  e ssere  considerato.  La  funzione  di  presentazione  di   sé  contiene  

sempre,  come  essenziale   elemento   complementare,  

la  richiesta  di  riconoscimento  

da  parte  dell'interlocutore.

La  presentazione  di   sé  avviene  in   tre  modalità   principali:

1  -­‐ La   facciata  personale:  comprende  caratteri   più  stabili   ( sesso,  età,  etnia)  e  

caratteri   più  mobili   ( espressività  non  verbale,  lo   stile   comunicativo,  

l'abbigliamento)

2  -­‐ I  simboli  di  status/ruolo:  i  simboli  di   appartenenza  a  determinate   categorie   o  

gruppi  sociali

3  -­‐ L'ambientazione:  lo  scenario  in   cui  si   svolge  la   comunicazione;  comprende  i  

dettagli   di  sfondo  che  forniscono  informazioni  sul  soggetto  ed  il   suo  status  

sociale.

La  presentazione  di   sé  e   la  richiesta   di   riconoscimento  che  il   soggetto  possono  

presentare  tre   modalità  con  cui   l'interlocutore   può  reagire:

1  -­‐ Conferma -­‐ accettazione   della   definizione  che   il   soggetto  ha  dato  di  se

2  -­‐ Disconferma -­‐ negazione  totale   della   definizione  che   il   soggetto  ha  dato  di  sé:

3  -­‐ Rifiuto -­‐ presa  in   considerazione  della   definizione  di  sé   da  parte  

La  presentazione  di   sé  e   la  richiesta   di   riconoscimento  che  il   soggetto  possono  

presentare  tre   modalità  con  cui   l'interlocutore   può  reagire:

1  -­‐ Conferma -­‐ accettazione   della   definizione  che   il   soggetto  ha  dato  di  se

2  -­‐ Disconferma -­‐ negazione  totale   della   definizione  che   il   soggetto  ha  dato  di  sé:

3  -­‐ Rifiuto -­‐ presa  in   considerazione  della   definizione  di  sé   da  parte  

dell'interlocutore   e  successiva  negazione;  può  assumere  comunque  un  ruolo  

costruttivo

Identità   organizzative

Le   organizzazioni  a   differenza  delle   persone,  si   presentano  ai   loro  interlocutori   con  

un'identità  costruita e  in   genere   coerente   con  il   prodotto,  caratterizzata  inoltre   da  

maggior  stabilità.  L'identità   delle   organizzazioni  si  presenta  attraverso:

• Una  reputazione  consolidata  nella   loro   storia  e  tradizione per   segnalare   nella  

stessa  durata  nel   tempo  la   riprova  della   propria  serietà   e  affidabiltà

• La  loro   attività  attuale e  dal   modo  in  cui   viene   svolta;  la   capacità   di  assolvere  

efficacemente   le  sue   finalità

• Figure  chiave  significative che  incarnano  e  interpretano   nel  modo  

considerato  più  autentico  le   finalità  e   la   filosofia  interna  conferendole  un  

volto  personale  riconoscibile.

5. Funzione  metacomunicativa

L'ultima   fondamentale  funzione  si  riferisce   alla   comunicazione  stessa  e  si   realizza  

quando  il  linguaggio  parla   di  se  stesso.  Questa  funzione  risulta   specifica  degli   esseri  

umani  e  scaturisce   dal  fatto  che  essi   sono  consapevoli  che  i   loro  segnali   sono  

segnali.

Questa  funzione  presenta  tre   differenti  possibili  accezioni:

• Spiegare  il  significato:  la   funzione  metalinguistica   si  realizza   nella   spiegazione  

del   significato  di  una  parola  o  di   una  locuzione;   essa  serve  a  raccordare   i  

processi  di   codifica  e   decodifica  e  verificare   la   compatibilità  del   codice  

linguistico   usato

• Definizione  di  utilizzo:  la  funzione  metalinguistica   si   realizza   nel  definire   in  

che   modo  un  certo   messaggio  debba  essere  inteso.  Questo  aspetto  è   sempre  

presente  a   segnalare  il   modo  in  cui    deve  essere   inteso  l'aspetto  di   contenuto  

della   comunicazione,  anche  se  non  sempre  appare  intenzionale

• Incorniciare:  definire   i   diversi  livelli   di   astrazione.

Il  più  elementare   livello   di   significato    consiste  in  quello   in  cui   le   cose  sono  

come  appaiono  e  come  le   interpretiamo;   altri   inquadramenti  consentono  di  

dare  all'azione   un  significato  diverso  da  quello   che  appare   più  immediato  ( es:  

gioco,  minaccia   o  inganno).  In  queste  situazioni  per   capire   che  cosa  sta  

accadendo  o  in  quale   ordine  di  realtà   ci   si   trova  occorre   mettere   in  atto  un  

inquadramento  metacomunicativo-­‐ astrarre  dal  più   immediato  e  semplice  

livello   di   significato  per  cogliere   un  significato  ulteriore.


PAGINE

5

PESO

145.96 KB

AUTORE

BestNote

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di TEORIE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente F. Colombo: Comunicazione, Cultura e Società by Gilli, Colombo. Gli argomenti trattati sono i seguenti: 1. Conoscere e rappresentare la realtà - funzione referenziale 2. Creare, mantenere e modificare le relazioni sociali - funzione sociale 3. Produrre e coordinare l'azione - funzione pragmatica 4. Presentare un'immagine dell'io - funzione identitaria 5. Definire la comunicazione stessa - funzione metacomunicativa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in comunicazione e società
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher BestNote di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teorie della comunicazione e dei media e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Colombo Fausto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Teorie della comunicazione e dei media

Appunti: I Cantautori, Teoria della comunicazione e dei media
Appunto
Appunti: Un Anno di Domenica, Teorie della comunicazione dei media
Appunto
Appunti: 1- Il grillo e il corvo, il topo e il gatto. Industria culturale e fisionomia nazionale, La Cultura Sottile. Esame di Teorie della comunicazione e dei media, F. Colombo
Appunto
Appunti: Norme della Comunicazione, Teorie della comunicazione dei media
Appunto