Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Monitoraggio

I problemi di agenzia possono essere evitati mediante un monitoraggio, che comunque genera altri costi. Il

suo limite è quando 1 euro speso per il monitoraggio non è compensato da almeno 1 euro di rendimento in

più che deriva dalla riduzione dei costi di agenzia.

Nelle public company è il CDA a monitorare il management e sono inoltre nominati dei revisori esterni (che

non devono assolutamente avere rapporti con l’impresa per garantire l’imparzialità) che controllano

l’operato dei manager ed esprimono pareri. Se i revisori richiedono dei cambiamenti nelle decisioni poiché

si evidenziano dei problemi, il management spesso le accoglie perché altrimenti i revisori rilascerebbero una

qualified options, che vale come notizia negativa e metterebbe in allarme il mercato.

Il monitoraggio può essere effettuato anche dai creditori, esempio le banche che elargiscono un grosso

prestito sono poi attente alle finanze dell’impresa per garantire la solvenza, e di conseguenza effettuano il

monitoraggio che fa comodo anche agli azionisti.

Nelle imprese ad azionariato diffuso avviene il free-rider problem: in queste imprese ci sono una moltitudine

di soci, ciascuno ha una piccolissima parte di proprietà e quindi la partecipazione in azienda non è attiva, di

conseguenza nessuno di sua iniziativa vorrebbe spendere soldi in monitoraggio che poi andrebbe a vantaggio

di tutti, ma al contrario ciascuno spera che sia un altro a pagare per il monitoraggio e beneficiarne anche lui

senza sostenere alcun costo.

La delega dell’attività di monitoraggio alle società di revisione competenti è la soluzione più frequente,

tuttavia è necessario che queste siano imparziali e che quindi non abbiano alcun rapporto (anche passato)

con l’impresa o i suoi componenti; alle società è vietato prestare servizi di controllo e contemporaneamente

a servizi di consulenza alla stessa impresa.

Remunerazione dei manager

Un adeguato piano di remunerazione è fondamentale affinché i manager siano incentivati a lavorare bene e

naturalmente serve anche ad attrarre manager particolarmente competenti. Il problema delle retribuzioni

eccessive è stato a lungo discusso, da un lato si pensa che sia perché effettivamente quelli competenti sono

davvero pochi, dall’altro ci possono essere dei rapporti molto stretti tra CEO e il CDA, che compromette anche

gli interessi futuri degli azionisti approvando dei compensi aggiuntivi che potrebbero pure essere evitati.

sono due prospettive fondamentali in relazione alla remunerazione

àCi

1. Dinamica competitiva tipica di un mercato in cui scarseggiano i talenti manageriali

2. Una governance efficiente ed un CDA debole non sono in grado di porre limiti agli eccessi negli schemi

retributivi.

Incentivi ai manager

Il pacchetto retributivo dovrebbe incoraggiare i manager a massimizzare la ricchezza degli azionisti, l’input

del loro operato, ovvero lo sforzo che ci mettono per massimizzare la ricchezza, non può essere osservato

quindi la remunerazione deve essere basata sull’output, cioè su risultati verificabili.

à

Al momento la maggior parte delle imprese preferisce legare la ricchezza dei manager al valore delle azioni,

fornendo remunerazione sotto forma di: premi in azioni, azioni vincolate e stock options: azioni che danno

à

il diritto ai manager (ma non l’obbligo) di acquistare in futuro azioni della società per la quale lavorano ad un

prezzo di esercizio prestabilito, che solitamente è fissato pari al prezzo raggiunto dalle azioni il giorno

dell’assegnazione delle opzioni. Se grazie alle performance aziendali il prezzo delle azioni sale, il manager può

trarre il vantaggio dalla differenza tra il prezzo delle azioni e quello di esercizio al quale le hanno acquistate.

La convenienza del legare retribuzione e prezzo delle azioni sta nel fatto che un manager lavora sodo perché

se massimizza il valore dell’impresa favorisce se stesso, ma al contempo anche gli azionisti che sono tranquilli.

Svantaggi della remunerazione in stock options

• Le ricompense vengono fatte dipendere da variazioni assolute, ¹

Variazioni assolute variazioni relative:

rispetto al livello dei prezzi nello specifico

ovvero rispetto al livello genarle dei prezzi azionari, per questo si settore in cui opera l’impresa o ai valori

obbliga il manager a farsi carico di rischi del mercato al di fuori .

raggiunti direttamente dai concorrenti

del suo controllo 15

• Il prezzo delle azioni dipende dalle aspettative degli investitori sugli utili futuri, il tasso di rendimento

dipende da quanto le performance aziendali soddisfano queste aspettative.

• Per avere incentivi i manager sarebbero tentati a gonfiare i dati sugli utili per far crescere il prezzo delle

azioni più del dovuto

• Possono effettuare decisioni notevolmente rischiose per aumentare il rendimento.

Misura e remunerazione dei risultati: reddito residuo ed EVA

La remunerazione dei manager dipendente dal prezzo delle azioni si riferisce alle imprese quotate. Però

abbiamo detto che questo costituisce una porzione di remunerazione, il resto dipende anche dall’incremento

degli utili o da altri indicatori contabili di performance.

Se parliamo di manager di basso livello possiamo dire che la loro remunerazione è commisurata a misure

contabili (costo investimento)


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

30

PESO

974.56 KB

PUBBLICATO

3 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher federica.ilenia di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Finanza aziendale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Guido Carli - Luiss o del prof Spisni Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Finanza aziendale

Finanza aziendale ( completo/ esercizi + domande)
Appunto
Riassunto esame Storia dell'economia, prof. Di Taranto, libro consigliato Globalizzazione diacronica, Di Taranto
Appunto
Economia industriale
Appunto
Appunti e riassunto di Economia industriale
Appunto