Che materia stai cercando?

Appunti di Linguistica italiana, L'evoluzione della nostra lingua

Appunti dettagliati di linguistica italiana, professoressa Cacia, UniTO. Argomenti: l'italiano, un'evoluzione del latino; fonti del latino volgare; evoluzione del vocalismo tonico e atono; direttrici principali del cambiamento a livello lessicale. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Linguistica italiana docente Prof. D. Cacia

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

APPUNTI DI LINGUISTICA ITALIANA PROF.SSA CACIA – UNITO

L’italiano è un’evoluzione del latino, ma di quale latino?

5 varietà di latino:

- arcaico (VIII sec a. C. )

– preclassico

- classico

- postclassico

- tardo o volgare (fine del II sec d. C, fino al VII-VIII sec d. C.)

Le lingue storico-naturali sono delle entità viventi che cambiano nel corso del tempo.

L’italiano contemporaneo è un mutamento dell’italiano standard. L’italiano non è altro che un latino

modificato e come tutte le lingue romanze rappresenta un’evoluzione del latino volgare (> lat

vulgare(m) “comune a tutti, ordinario”, da vulgus cioè volgo) cioè del lat parlato.

Quando l’impero iniziò a sgretolarsi cambiarono le cose pure sul versante linguistico.

Innanzitutto ricordiamo che gli aggettivi dimostrativi di oggi risalgono a ecce + dimostrativi latini

(ecca, eccum, eccos, eccistam, eccilla, eccillum, eccillud). Nelle lettere di Cicerone troviamo un

uso molto frequente delle preposizioni. Le vocali cambiavano a seconda delle funzioni.

In modo da diffondere il cristianesimo i padri della Chiesa cercavano di avvicinarsi al parlato.

Fonti del latino volgare:

- tracce dell’uso parlato nelle opere degli scrittori latini (Commedie di Terenzio e Plauto)

ǔ

Latino classino vetus “vecchio”  Plauto usava una forma alterata, ossia vet lus (diminutivo di

ǔ

vetus; nasce dalla base vetus + un suffisso, lat volgare). Vetus + - lus.

L’esito italiano non può derivare da vetus , altrimenti avremmo avuto  vetu > veto.

ǔ ǔ ǔ ǔ ǔ

Deriva appunto da vet lus > vet lu > vet lo. Da vet lo la cade  sincope = vetlo. TL era difficile

da pronunciare ed era simile a KL per cui > veklo > (rafforzamento dell’occlusiva velare sorda)

vekkjo > (trascrizione in grafemi italiani) vecchio.

ǔ = indica la brevità della vocale (u breve)

ū = indica la lunghezza della vocale

A seconda della brevità o lunghezza delle vocali in latino, abbiamo oggi suoni diversi in italiano. Il

sistema italiano si basa sul timbro (sulla qualità), ovvero sulla chiusura o apertura delle vocali. Il

sistema latino si basava invece sulla quantità.

- iscrizioni (due tipi):

ufficiali  funzionavano come messaggio alla popolazione

umili  le scriveva il popolo; dediche ecc..

Molte iscrizioni sono andate perdute col tempo. Degli studiosi tedeschi hanno però fatto una

raccolta di iscrizioni ricordata come Corpus Inscriptionum Latinarum, che si pone come fonte

autorevole di documentazione epigrafica, relativa ai territori compresi nell’Impero Romano. Diverse

furono ritrovate sui muri di Pompei e furono considerate più importanti di tutte le altre, in quanto

possono essere datate (ciò lo ha permesso la lava). Nel 79 d. C. ci fu una delle più grandi eruzioni

del vulcano Vesuvio e anche una delle prime ad essere documentate. La maggior parte di questi

graffiti presenta tratti del latino volgare: sonorizzazione delle consonanti sorde intervocaliche;

caduta di -m finale dell’accusativo; riduzione di dittonghi AE/OE > E e di AU > O; chiusura di E in

iato (iato = sequenza di due vocali che appartengono a due sillabe distinte e non costituiscono

dittongo).

Auricūlas è una forma che troviamo nelle iscrizioni pompeiane.

Alcune iscrizioni:

1 Valerius Antoninus ispose rarissime fecit (proveniente dall’Africa)  in latino classico ispose

sarebbe stato scritto isponsae.

2 Antipatra dulcius tua, hic so et non so (proveniente da Napoli)  sum > su > so


PAGINE

4

PESO

27.59 KB

PUBBLICATO

10 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della mediazione linguistica
SSD:
Università: Torino - Unito
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher elemiotto di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Linguistica italiana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Torino - Unito o del prof Cacia Daniela.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Linguistica italiana

Appunti completi Linguistica Italiana Cacia - Onomastica (Modulo B)
Appunto
Onomastica
Appunto
Appunti di linguistica italiana, sostrati e testi antichi
Appunto
Appunti completi Linguistica Italiana - Prof. Cacia
Appunto