Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

SCALE DIMENSIONALI

Altri aspetti dell'Anatomia sono:

• L'anatomia dello sviluppo, che studia le modificazioni

morfologiche che avvengono tra il concepimento e la

maturazione fisica. La disciplina che studia i processi dello

sviluppo è l'embriologia.

• L' anatomia radiologica si occupa della nomenclatura e

dell'aspetto delle singole parti del corpo umano così come

appaiono alla radioscopia, alla radiografia, all'ecografia ed

alle più recenti tecniche di diagnostica per immagini (TAC,

RMN, PET)

• L'anatomia chirurgica studia i problemi anatomici relativi a

malattie che ottengono risoluzione con metodi chirurgici, ai

loro sintomi ed agli interventi corrispondenti.

• L'anatomia clinica studia le modificazione anatomiche

durante lo sviluppo delle patologie

• L'anatomia comparata è una parte dell'anatomia che studia

e compara la forma e la struttura di organismi diversi fra loro.

Appartiene alle Scienze Naturali. Levels of Structural

Principio di Complementarietà Organization

Smooth muscle cell Molecules

Cellular level

2

• La funzione riflette sempre la struttura Cells are made up of molecules Atoms Chemical level

1 Atoms combine to

form molecules

Smooth

• Ciò che un organo può fare dipende dalla muscle

tissue Heart

sua struttura 3 Tissue level Cardiovascular

Tissues consist of system Blood

similar types of vessels

cells Epithelial

tissue

Smooth Blood

muscle vessel

tissue (organ) 6 Organismal level

The human organism is

Connective made up of many organ

tissue systems

Organ level

4 Organ system level

5

Organs are made up of Organ systems consist of different organs

different types of tissues that work together closely Figure 1.1

CELLULE TESSUTI ORGANI APPARATO

Organi morfologicamente e funzionalmente diversi, con

¤

¤ ¤

¤

¤ ¤

¤

¤

¤

¤

¤ diversa derivazione embriologica, che svolgono funzioni

¤

¤¤ ¤

¤¤

¤¤

¤ ¤ ¤ diverse ma coordinate

¤ ¤ ¤

¤

¤ Apparato cardiovascolare Apparato urinario

SISTEMA

insieme di organi analoghi per struttura,

funzione e derivazione embrionale

(sistema scheletrico, muscolare, nervoso)

APPARATO

insieme di organi che cooperano alla stessa

funzione pur essendo diversi in struttura e

derivazione embrionale

(apparato digerente, respiratorio, urinario) SISTEMA

APPARATO Organi morfologicamente e funzionalmente omogenei, con

Organi morfologicamente e funzionalmente diversi, con uguale derivazione embriologica

diversa derivazione embriologica, che svolgono funzioni

diverse ma coordinate

Apparato locomotore sistema

immunitario

APPARATO SISTEMA

Organi morfologicamente e funzionalmente diversi, con Organi morfologicamente e funzionalmente omogenei, con

diversa derivazione embriologica, che svolgono funzioni uguale derivazione embriologica

diverse ma coordinate

Apparato digerente Apparato respiratorio sistema

nervoso

APPARATO APPARATO

Organi morfologicamente e funzionalmente diversi, con Organi morfologicamente e funzionalmente diversi, con

diversa derivazione embriologica, che svolgono funzioni diversa derivazione embriologica, che svolgono funzioni

diverse ma coordinate diverse ma coordinate

Apparato genitale femminile Apparato tegumentario

Apparato genitale maschile Apparato endocrino

ORGANO ORGANO CAVO

Assemblaggio ordinato di vari tessuti.

Nell’ambito di apparati o sistemi organi diversi svolgono

funzioni diverse ma coordinate. • Tonaca Mucosa

• Epitelio di rivestimento

organo cavo • Membrana basale

• Lamina propria

• Muscolaris mucosae

• Tonaca sottomucosa

• Tonaca muscolare

• Tonaca sierosa o avventizia

organo pieno

Gli organi cavi Organi cavi - La parete dei visceri

• Tonaca mucosa

• Visceri e organi cavi dell’apparato – uno strato epiteliale, con

circolatorio (cuore, vasi sanguiferi e linfatici); funzione di protezione, di

scambio trofico e di

secrezione di sostanze nel

• Lume reale (ad es. la trachea, costantemente lume;

pervia) e lume virtuale (ad es. l’esofago, le cui – una lamina propria,

connettivale, con funzione

pareti sono accollate fino al transito del bolo trofo-meccanica, al cui

interno possiamo a volte

alimentare). ritrovare ghiandole,

cosiddette intramurali;

• Sono formati da una parete che si dispone a – una muscolaris

delimitare un lume o una cavità di forma e mucosae, che assicura

alla tonaca mucosa un

dimensione variabile. dinamismo indipendente

dalla motilità complessiva

dell’organo.

Organi cavi - La parete dei visceri

• Tonaca sottomucosa,

Formata da connettivo lasso,

favorisce la mobilità della

mucosa dai piani sottostanti.

E’sede di dispositivi vascolari

e nervosi e, in qualche

viscere, anche di ghiandole

intramurali.

• Tonaca muscolare, formata

da fibre con diverso

orientamento. Conferisce

all’organo la capacità di

movimento, che si estrinseca

nell’attività peristolica e

nell’attività peristaltica ORGANO CAVO -ARTERIA

Organi cavi - La parete dei visceri • Tonaca intima

• Tonaca media

• Tonaca avventizia

• Tonaca avventizia, formata da

connettivo denso, riveste gli organi

cavi, prende contatto con l’ambiente

periviscerale, determina la stabilità

dell’organo attraverso mezzi di fissità

e/o legamenti che ad essa si

ancorano.

• Tonaca sierosa, sostituisce in alcuni

visceri cavi situati nell’addome e nella

pelvi (peritoneo) la tonaca avventizia.

E’ formata da un

– mesotelio nello strato più

superficiale (elementi appiattiti

disposti in un unico strato)

– strato sottomesoteliale

(connettivo denso)

– strato sottosieroso, (ricco di

tessuto adiposo), che si pone

tra la sierosa e la muscolare. La capsula è un foglietto ORGANO PIENO

Organi pieni che riveste tutti gli organi

pieni, formato

prevalentemente da

Parenchima connettivo denso, ed invia

Stroma all’interno dell’organo dei CAPSULA

setti di vario spessore P

che, in profondità, si P

dividono in tralci e lamine

sempre più sottili, S

producendo una

suddivisione dell’organo S S

in lobi, in lobuli ed in S

porzioni sempre più

tridimensionalmente P

limitate. P

L’insieme di tali setti è

detto stroma, allo stesso

tempo mezzo di sostegno

e di suddivisione

dell’organo e dispositivo

di supporto e di guida per

vasi e nervi.

Organi pieni POSIZIONE ANATOMICA

Parenchima Negli spazi delimitati

Stroma asimmetricamente dai

setti, alloggia il

parenchima,

composto da tessuto

variamente strutturato

ed addensato.

E’ al parenchima che

spettano le attribuzioni

caratteristico-funzionali

dell’organo


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

14

PESO

656.24 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Anatomia I
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Biotecnologie mediche e farmaceutiche
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Anatomia I e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Zecchi Sandra.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anatomia i

Anatomia I - Dispense
Dispensa
Anatomia I – Cranio e colonna – Slides 3
Appunto
Anatomia I - Muscoli avambraccio – Schema
Appunto
Anatomia I – Ossa, articolazioni, muscoli – Slides 2
Appunto