Che materia stai cercando?

Analisi linguistica Appunti scolastici Premium

Appunti della facoltà di lettere e filosofia del professor De Masi sulla linguistica generale. Il file sontiene una lunga trattazione sulla struttura grammaticale e lessicale del testo italiano, le regole di selezione, la sintassi, la semantica e la fonologia.

Esame di Linguistica generale docente Prof. S. De Masi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Luisa ha comprato una piccola abitazione, Giacomo ne ha comprato una enorme = non c’è elisione perché con “ne” c’è

la traccia e interrompe la contiguità tra vocali. elementi

Grammatica - capacità generativa debole > genere frasi

Grammatica - capacità generativa forte > genere strutture

- Ci sono coppie di frasi che da attive fatte passive hanno lo stesso significato, ma non tutte (idea del raggio d’azione

dei quantificatori)

Es: tutti amano qualcuno

qualcuno è amato da tutti > non hanno lo stesso significato. Come si spiega?

L’interpretazione semantica si applica alla struttura profonda generata dalla sintassi; l’ordine lineare degli elementi

riguarda la struttura superficiale e si definiscono i raggi d’azione degli elementi.

- Ho bisogno di definire il concetto di frase minima cioè che contiene gli elementi indispensabili. Es. Mario corre >

soggetto e verbo, Mario lava il pavimento > soggetto, verbo, complemento. Quindi la frase minima è composta dal

verbo e dagli elementi che esso richiede.

I verbi differiscono riguardo la valenza. Esempio:

i verbi come “piove” sono avalenti perché non hanno soggetto

i verbi come “correre” sono monovalenti perché hanno soggetto

i verbi come “andare” sono bivalenti perché hanno soggetto e complemento

i verbi come “dare” sono trivalenti perché hanno soggetto e più complementi.

Luisa corre nel prato. F

/ \

SN SV

| / \

N V SP

/ \

in SN

/ \

Art. N

Luisa va a Roma. F

/ \

SN SV

| / \

N V SP

/ \

P SN

\

N

Queste due frasi non possono avere la stessa struttura profonda e ciò si risolve con la terza categoria, quella della

Proiezione Massima che sta tra quella lessicale e quella grammaticale.

Quelle(determinante) ragazze alte.

SN SN

/ | \ / \

Det. N SA strutt. errata Det. SN / \

N SA

Teoria “X Barra”

X + compl. (espansione)

X = categoria lessicale con barra di espansione

X > X + Compl. oppure X > X + aggiunto

X > Specif + X (proiezione massima)

Quelle ragazze alte. N

/ \

Det. N

/ \

N A

Luisa | va a Roma | V

|

V

/ \

V P

|

4 P

/ \

P N

|

N

|

N

Luisa | corre nel prato | V

|

V

/ \

V P

|

P

/ \

P N

/ \

det. N

|

N

Elementi obbligatori > nucleari

Elementi facoltativi > circostanziali (nel prato) aggiunti

Il complemento è fratello del verbo (es. andare + a Roma) relazione semantica forte con la testa lessicale.

- Aggiunti + verbo > relazione debole

Luisa | va a Roma con il treno | V

|

V

/ \

V P

/ \ |

V P P

| / \

P P N

/ \ |

P N N

| / \

N Art. N

|

N

Mario | costruisce le case di mattoni con la gru |

Ilaria | mangia la pasta con le cozze con le mani | 5

Frase minima > elementi nucleari

V doppia barra = struttura sintagma verbale

Aggiunzione alla Chomski > l’aggiunto si aggiunge ad una categoria uguale all’aggiunto cioè l’aggiunto in quanto tale

non dà origine ad una categoria diversa come fa il complemento.

I complementi si distinguono dagli aggiunti per il legame con la testa lessicale (compl > forte, aggiunto > debole) e c’è

una selezione lessicale.

I modificatori dei verbi sono gli avverbi

I modificatori dei nomi sono gli articoli.

Accanto al problema dell’ambiguità, ci sono dei casi opposti in cui due strutture differenti hanno la stesso significato:

Attiva e Passiva.

Le regole di riscrittura devono avere

X + complemeto è uguale a X barra, + specificatore è uguale a X doppia barra e quindi

X doppia barra > specif + X barra

X barra > X + compl.

Tutto ciò che può essere soppresso si comporta come un aggiunto e non come un complemento, ma non solo. Per

capire questo è necessario vedere la relazione semantica se c’è una relazione lessicale stretta, è complemento. Es.:

Casa di mattoni (complemento), di Carlo (aggiunto).

Luigi | ha inseguito un malvivente con la pistola con l’auto |

Con la pistole è l’aggiunto perché potrebbe esserci prima, per esempio incallito e quindi in posto sarebbe occupato.

Schema con complemento

Schema con complemento e aggiunto 6

Adesso consideriamo il soggetto e sarebbe F ma così perdiamo simmetria.

/ \ N V

Argomento interno > gruppo verbale

Argomento esteno > gruppo al di fuori di esso

Il verbo porta la traccia di ciò che avviene intorno ad esso, mostra l’accordo con il soggetto, mostra la temporalità della

frase, tuttavia queste caratteristiche non sono esclusive del verbo ma la relazione tra soggetto e verbo. Per il tempo ne

risente tutta la frase. Caratteristica specifica dell’italiano ruotare intorno al verbo.

Nuova categoria FLESSIONE che non è una testa lessicale ma una serie di funzioni grammaticali, quindi è detta Testa

Funzionale.

FLESS > FLESS + compl.

FLESS > FLESS + spec.

Quindi una fraase seguirà questo schema:

Esempio: L’amico di Luisa va a Roma con la macchina

Come fare frasi complesse?

I meccanismi ricorsivi permettono di formulare frasi all’infinito. Ci vuole un meccanismo che si permetta la

complementazione frasale (una frase dentro l’altra).

I complementatori sono gli elementi di raccordo fra la proposizione e la sua subordinata.

Es.: Luigi dice la verità (compl. oggetto); Luigi dice (frase matrice) che Mario parte (compl. oggetto) (frase subordinata).

Grammatica > struttura modulare - sintassi - semantica

Sintassi > modulo componente di base (X barra) > modulo trasformazioni non creano strutture devono prendere un

costituente e spostarlo in una posizione già esistente.

Luigi dice che Mario parte 7

Chi e le parole interrogative hanno le caratteristiche di essere spostate dalla posizione in cui viene generato (post-

verbale) e andare nello specificatore di COMP (regola del WH).

Nei pronomi personali quando diventa complemento “te” e perde il “caso”. Es.: Ho visto te; dipende dalla posizione dove

viene generato. Tre elementi possono assegnate il caso: FLESS - VERBO - PREPOSIZIONE. Nel latino, il caso è

visibile (dominus, dominum ecc.)

Irene taglia il pane con il coltello

Ci sono parole che non hanno un referente: di, ciao, streghe, ippogrifo.

De Sassoure > ided ???

Oppure parlare di significato che non risiede tutto nell’espressione stessa anche in inferenza che parte dalla logica e

altri meccanismi...

Linguaggio = deve avere una sintassi e una semantica, cioè regole per costruire e regole per interpretare. Formula ben

formata, insieme di elementi di base usati dalla formula per costruire espressioni più complesse; le preposizioni

atomiche che per noi non sono scomponibili in parti più piccole es.: oggi piove. Ci interessa solo il valore di verità. “p” è

una proposizione qualsiasi, elemento base del linguaggio so solo che può essere vera o falsa. “q” uguale a “p”. Il

linguaggio è composto da un insieme di proposizioni atomiche più i connettivi che servono a mettere insieme le

preposizioni atomiche. L’insieme si chiama Preposizioni molecolari.

Semantica di tipo logico

Logica > intersse di tipo strumentale, si occupa del modo in cui alla proposizioni viene attribuito un valre di verità cioè il

legame con lo stato del mondo. Attraverso le proposizioni individuiamo uno stato possibile del mondo. Ci interessa il

8


PAGINE

12

PESO

57.76 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher cecilialll di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Linguistica generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Salento - Unisalento o del prof De Masi Salvatore.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Linguistica generale

Riassunto esame Linguistica Generale, prof. De Masi, libro consigliato La linguistica, Berruto, Cerruti
Appunto
Riassunto esame Linguistica Generale, prof. De Masi, libro consigliato: La frase: l'analisi logica, Graffi
Appunto
Appunti di Linguistica Generale (Parte 1)
Appunto
Dati linguistici
Appunto