Che materia stai cercando?

Adattamento dell'ordinamento

Appunti di scienze della comunicazione sull'unione europea del professor Converti. Il file contiene una lunga trattazione sulla capacità dell'ordinamento giuridico italiano di modificarsi ed adattarsi alla società in continua evoluzione ed agli altri ordinamenti europei.

Esame di Scienze della comunicazione docente Prof. F. Converti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Diritto dell’Unione Europea

Lezione del giorno 17/01/05

ADATTAMENTO

Valutare in quale modo l’ordinamento giuridico creato con i trattati istitutivi degli anni 50 entrano

negli ordinamenti interni degli Stati membri e li condiziona.

Gli effetti degli adattamenti: Gli Stati si sono obbligati a recepire le norme di quell’ordinamento nel

proprio ordinamento interno.

I risultati sono l’adattamento di quell’ordinamento comunitario in quello degli Stati membri.

L’adattamento è la modalità attraverso la quale il nostro ordinamento giuridico si è adattato

all’ordinamento della Comunità.

Si creano due piani: - l’ottica dell’ordinamento al quale ci si adatta (quello comunitario)

- l’ottica dell’ordinamento giuridico italiano

Le concezioni circa il rapporto tra ordinamento Comunitario e ordinamento giuridico nazionale

sono diversi a seconda se si fa riferimento alla Corte di Giustizia comunitaria e quella dello Stato

(interno).

La Corte di Giustizia delle comunità europee: tra le competenze c’è quella della cooperazione con i

giudici nazionali. La Corte di Giustizia ha avuto modo di affermare la sua concezione in tema di

rapporto tra l’ordinamento giuridico comunitario e quello degli Stati interno.

Parlare dei rapporti tra ordinamenti significa parlare del rapporto tra le norme che scaturiscono da

quelli ordinamenti (avvolte le norme sono in contrasto, problemi di rapporto tra norme).

Il primo caso storicamente rilevante nel quale la Corte di Giustizia delle comunità si è trovato a

giudicare un contrasto tra norme è stato nel 1964 (nella prima fase dell’integrazione comunitaria)

Caso Costa contro Enel.

Un cittadino italiano (avvocato) non voleva pagare una bolletta elettrica perché la legge che

nazionalizzava la fornitura di energia elettrica era in contrasto con il Trattato istitutivo della

Comunità (creato nel 1957). Quindi Costa riteneva che la prestazione patrimoniale che l’Enel

richiedeva erano in contrasto con le norme del Trattato.

Il giudice italiano chiese soccorso alla Corte di Giustizia (art 234) sollecitando la sua competenza e

chiedendo di interpretare la portata di quella norma del Trattato istitutivo.

Una volta che gli Stati hanno creato i trattati istitutivi hanno limitato in maniera irreversibile la

propria sovranità, hanno rinunciato a decidere su determinate materie.

Questa rinuncia di sovranità è una rinuncia che va considerata irreversibile. Gli Stati a quell’epoca

erano 6.

La Corte di Giustizia si pronunciò nel 64: a partire dall’istituzione della Comunità, in verità si è

creato un UNICO ordinamento giuridico unitario che comprende TUTTI gli ordinamenti degli Stati

membri. Questo significa che non è possibile concettualmente (è un non - senso giuridico) la

possibilità che una legge interna dello Stato possa essere in contrasto con quella della Comunità

perché con la nascita delle Comunità il diritto comunitario PREVALE su tutte le norme prodotte

dagli ordinamenti interni di tutti gli Stati membri; è preminente rispetto all’ordinamento interno

degli Stati membri.

Questo porta a dire che non è possibile giuridicamente che una norma interna possa essere in

contrasto con una norma comunitaria (questo da un punto di vista teorico).

Ogni volta che in pratica dovesse crearsi un contrasto tra la norma comunitaria e quella interna,

vince sempre quella comunitaria.

Una norma interna in contrasto con una norma comunitaria è un non – senso, ma laddove questo si

verifichi la norma comunitaria con la quale questa legge entra in contrasto prevale.

Questa prevalenza non ha distinzione con la natura della amteria della norma.


PAGINE

3

PESO

16.72 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher cecilialll di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Scienze della comunicazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Converti Fabio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Scienze della comunicazione

Organizzazioni internazionali
Appunto
Fonti del diritto comunitario
Appunto
Struttura delle organizzazioni internazionali
Appunto
Comunità economica europea
Appunto