Test professioni sanitarie 2017: le università dove passare è 'impossibile'

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di test professioni sanitarie 2016 corsi e università dove entrare è impossibile

Per una carica di quasi 80mila aspiranti matricole, oggi è il grande giorno. Quello, cioè, in cui devono vedersela con il tanto atteso e sospirato test professioni sanitarie 2017. A ogni modo, non in tutti gli atenei le probabilità di farcela e realizzare il proprio sogno sono le stesse. Per esempio in alcuni passare e superare la prova di ammissione professioni sanitarie 2017 sarà tutt'altro che semplice. Ecco, infatti, i terribili atenei dove è più difficile entrare a professioni sanitarie.

I corsi di Professioni Sanitarie 2017 dove la concorrenza è spietata

La Conferenza Nazionale Professioni Sanitarie ha pubblicato l'annuale analisi degli iscritti ai test per le professioni sanitarie 2017 nei 37 atenei italiani. Il corso più ambito è Fisioterapia, con un rapporto di 14 candidati per ogni posto. Viene poi Logopedia, con 1 posto ogni 10 candidati. C'è poi Ostetricia dove passerà 1 su 9 circa.

Professioni sanitarie 2017: corsi ed atenei "impossibili"

Dai dati messi a disposizione dagli atenei sugli iscritti al test ingresso professioni sanitarie 2017 relativi al rapporto numero iscritti/posti disponibili, emergono altre informazioni molto importanti. Da un'attenta analisi su 13 atenei presi a campione da Skuola.net, infatti, abbiamo notato come alcuni si distinguano per l'enorme difficoltà che i candidati avranno nel superare il test ingresso di professioni sanitarie. Per l'esattezza, si tratta di Dietistica a Reggio Emilia, dove passerà solo 1 su 34. Notevole anche Fisioterapia a Pisa, con 1 posto ogni 33 aspiranti matricole, e a Torino, dove c'è un posto ogni 29 partecipanti. Ostetricia a Bari? Un vero incubo: ce la farà solo 1 su 29. Qui è difficile anche Logopedia, dove la spunta uno su 21.
Commenti
Skuola | TV
Adolescenti e relazioni malate

Quando un rapporto è malato? Quali sono i segnali che devono farti allarmare? Di questo e molto altro parlereno nella prossima puntata con il supporto di un sessuologo.

18 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta