Facoltà a numero aperto 2020 2021: Farmacia, lista degli atenei ad accesso libero

Ilaria_Roncone
Di Ilaria_Roncone
farmacia numero aperto

Il nuovo anno accademico è vicino ed è il momento di ragionare sulla facoltà da scegliere. Se stai vagliando le varie opportunità per quanto riguarda i corsi di primo livello in Farmacia, scienze e tecnologie farmaceutiche, stai leggendo l’articolo giusto che può aiutarti a ottenere le informazioni utili sui vari atenei in Italia che non prevedono il numero chiuso e l’accesso programmato.
Noi di Skuola.net abbiamo deciso di stilare l’elenco - grazie all’elaborazione di Sole 24 Ore su dati AlmaLaurea sui corsi di primo livello in scienze e tecnologie farmaceutiche - di tutti i corsi che presentano solo un test di orientamento con eventuali OFA da recuperare nel corso del primo anno, quindi che non stabiliscono nessun meccanismo di sbarramento all’entrata. Quali sono e dove si trovano i corsi della facoltà di Farmacia, scienze e tecnologie farmaceutiche a numero aperto?





Farmacia, Scienze e tecnologie farmaceutiche a numero aperto 2020 2021: tutti i corsi di laurea e le università



Università Gabriele D’Annunzio di Chieti Pescara: Tecnologie Eco-Sostenibili e Tossicologia Ambientale


Per l'accesso a questa facoltà sono richieste conoscenze di base al fine di poter seguire proficuamente il corso di laurea, tra cui: una soddisfacente familiarità con il calcolo matematico di base, padronanza delle principali leggi della fisica meccanica e conoscenze di base della biologia cellulare e della chimica generale, doti di logica, una capacità di espressione orale e scritta senza esitazioni ed errori, una discreta cultura generale. Ogni studente dovrà affrontare un test di ingresso selettivo con una serie di quesiti a risposta multipla su argomenti di biologia, matematica, chimica, fisica e logica. Saranno ammessi senza Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) gli studenti che abbiano risposto correttamente ad almeno il 50% dei quesiti di ogni singola disciplina.

Università degli studi di Roma La Sapienza: Scienze farmaceutiche applicate


La modalità di accesso prevede, anche in questo caso, una prova in ingresso per la verifica delle conoscenze. Per effettuare l’iscrizione occorre quindi partecipare ad una prova d'ingresso che non è selettiva ai fini dell'iscrizione, ma che serve a valutare la preparazione iniziale dello studente e ad attribuire, nel caso di eventuali carenze, degli OFA da recuperare entro il primo anno. Questo corso ha la finalità di formare professionisti che abbiano un'adeguata conoscenza di contenuti e metodi culturali e scientifici per il conseguimento del livello formativo richiesto dall'area professionale in questione.

Università degli studi di Camerino: Informazione scientifica sul farmaco e sui prodotti della salute


Per accedere al primo anno è necessario verificare la preparazione iniziale con un test di 25 domande a risposta multipla su algebra, equazioni e disequazioni di 1° e 2° grado, trigonometria, geometria piana e solida, risoluzione di semplici problemi di logica. Il corso ha lo scopo di formare figure professionali che, partendo da una buona preparazione di base,
abbiano acquisito specifiche competenze necessarie a trasmettere l’informazione scientifica
relativa ai farmaci ed ai prodotti della salute

Università degli studi di Urbino Carlo Bo: Scienze della nutrizione


La laurea in questione mira a formare figure professionali con conoscenze, capacità e competenze su: valore nutrizionale e composizione chimica degli alimenti; proprietà di alimenti, integratori e nutraceutici; controllo chimico e microbiologico di alimenti, integratori e nutraceutici; determinazione dell’inquinamento chimico e microbiologico degli alimenti. Il corso è ad accesso libero con un numero di partecipanti massimo pari a 180 studenti. È obbligatoria sostenere il Test di Verifica della Preparazione Iniziale (test VPI) volto all’accertamento del possesso delle conoscenze di Matematica di base, ma non coercitivo ai fini dell’immatricolazione. Sono previste 3 possibilità di test fra settembre e gennaio. Per il recupero degli eventuali debiti di preparazione, il Corso di Laurea organizza “corsi di allineamento”.

Università degli studi di Messina: Scienze nutraceutiche e alimenti funzionali


L’obiettivo primario del corso di studio è formare un laureato che abbia le basi scientifiche e la preparazione teorico-pratica sulla composizione chimica e sul valore nutrizionale degli alimenti, di integratori alimentari e dei nutraceutici; che possieda inoltre abilità specifiche per il controllo chimico, nutrizionale e microbiologico degli alimenti, che gli consentiranno di svolgere attività in diversi ambiti professionali. Per iscriversi occorre procedere con tutte le pratiche entro e non oltre il 30 settembre 2020.

Università di Pisa: Scienze dei prodotti erboristici e della salute


Il corso di laurea in Scienze dei prodotti erboristici e della salute è ad accesso libero tuttavia è necessario sostenere un test non selettivo di verifica della preparazione iniziale. La prova può essere sostenuta sia prima che dopo l’immatricolazione. A seconda del curriculum scelto si formano esperti che si occuperanno di prodotti vegetali per la salute, di informazione dei prodotti per la salute e di controllo/assicurazione di qualità dei prodotti per la salute, settori che rispondono alle esigenze del sistema economico e produttivo territoriale.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà l'ospite della nuova live? Continua a seguirci e lo scoprirai!

22 febbraio 2021 ore 15:30

Segui la diretta