Test Bocconi 2020: esempi e simulazioni per esercitarsi

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone
simulazione test bocconi

Presto si svolgerà la winter session del test bocconi del 2020 e chi sogna di frequentare uno dei corsi della prestigiosa università milanese si starà sicuramente chiedendo come prepararsi al meglio alla prova di ammissione. In realtà la Bocconi non segnala esplicitamente dei testi, tuttavia per permettere agli studenti di esercitarsi, ha pubblicato un esempio delle varie di tipologie di domande che é possibile trovare nel test di ammissione.


Leggi anche:
  • Test ingresso 2020: Date e calendario ufficiale
  • Test ingresso Bocconi: date, domande, requisiti per l'ammissione
  • Test Bocconi 2020: posti disponibili e classi


  • Test Bocconi 2020: esempio e simulazione online

    Il tempo a disposizione per completare il test di ammissione alla Bocconi è di 105 minuti. Tenetene conto sia nel momento della prova vera e propria, sia durante le esercitazioni e le simulazioni, per imparare a gestire il tempo. Per risolvere alcuni quesiti è richiesto poco meno di un minuto, per altri quesiti il tempo di risoluzione potrebbe essere di poco superiore.

  • Clicca qui per leggere l'esempio del test Bocconi 2020

  • Domande del test Bocconi 2020

    Vi ricordiamo che per quanto riguarda l'ammissione alla Bocconi, il test vale il 55% del punteggio, mentre al Curriculum scolastico va il 43%. Eventuali certificazioni linguistiche (se possedute) contano invece il 2%. Ma vediamo quali sono le tipologie di domande che andrete ad affrontare il giorno della prova. Il test è composto da 70 domande a risposta multipla per 4 aree tematiche:
    • Comprensione Brani, 20 domande
    • L’obiettivo di queste domande è quello di verificare la comprensione del testo e la capacità di elaborare le informazioni in esso contenute. Si raccomanda di leggere attentamente i brani. Una volta terminata la lettura, seguono alcune domande. Per rispondere correttamente è necessario aver assimilato il senso e le informazioni contenute nel testo: alcune di queste domande sono infatti di verifica della comprensione di informazioni chiaramente esplicitate, altre sono relative al significato implicito del brano nel suo complesso o di alcune sue parti.

    • Logica, 20 domande
    • Per affrontare queste domande, non è necessario possedere avanzate conoscenze di matematica, poiché di volta in volta il compito consiste nel risolvere il problema presentato principalmente tramite il ragionamento e ponendo attenzione ai dati a disposizione. Quando è necessario svolgere dei conti, questi sono generalmente semplici, e il più delle volte la difficoltà maggiore sta nel riuscire a leggere correttamente un grafico o una tabella, e capire in questi, quali sono le informazioni che realmente servono, e quelle che sono inutili per la soluzione del problema.

    • Matematica, 20 domande
    • Le domande dell’area Matematica vengono sviluppate con riferimento a uno o più argomenti quali, a titolo di esempio:
      • Comprensione d’informazioni date in termini statistici elementari
      • Soluzione di semplici problemi concreti che richiedono equazioni di 1° o 2° grado o di semplici equazioni esponenziali
      • Semplici sistemi d’equazioni lineari
      • Calcolo letterale
      • Soluzione di semplici problemi d’enumerazione
      • Calcoli numerici elementari, sensibilità numerica
      • Soluzione di semplici disequazioni
      • Problemi elementari di probabilità
      • Soluzione di semplici problemi di geometria analitica (rette e parabole)
      • Elementari problemi di logica (vero/falso), diagrammi di Eulero-Venn
      • Interpretazione di brani descrittivi di situazioni complesse

    • Ragionamento numerico, 10 domande
    • Le domande di logica consentono di valutare la capacità di ragionare e di analizzare le informazioni in maniera razionale, sapendo discriminare tra le informazioni rilevanti e quelle irrilevanti per una corretta risoluzione dei quesiti.
      Tali quesiti non si basano su nozioni specifiche apprese durante il corso di studi, ma vanno a testare abilità trasversali di ragionamento logico. Per esempio, data la verità di una proposizione di partenza, vi potrà essere richiesto di valutare la verità di proposizioni da essa derivate attraverso l’uso di connettivi logici (operatori che trasformano una o più proposizioni in altre proposizioni, il cui valore di verità dipende dai valori di verità delle proposizioni di partenza). Sono esempi di connettivi logici il “non” (negazione), la “e” (congiunzione) o la “o” (disgiunzione). Vi potrà essere inoltre richiesto di applicare la logica insiemistica o il ragionamento probabilistico.
    Skuola | TV
    A Skuola con... Il Menestrelloh

    In conduzione, Gianluca Daluiso e Valeria Angione. La webstar sfiderà Il Menestrelloh in una challenge molto particolare...

    19 febbraio 2020 ore 16:00

    Segui la diretta