SOS discussione di laurea: i consigli per la presentazione

CristinaLegnini
Di CristinaLegnini

Siete finalmente arrivati al traguardo più ambito: la laurea! La tesi è finita, stampata, rilegata e dovete solo attendere il giorno della discussione per ricevere la corona d'alloro. Anche se il 95% del lavoro è fatto, il giorno della discussione è molto importante: la commissione valuterà la tua tesi di fronte a un'aula piena di parenti, amici e laureandi come te. Dovrai presentare il tuo lavoro di tesi in maniera sintetica, semplice e efficace...ma come?
Eccovi qualche dritta per la discussione di laurea...

Chiedi al tuo relatore

Non tutte le discussioni sono uguali e nemmeno tutte le tesi. Per questo chiedere al proprio relatore è fondamentale per capire come presentare al meglio il proprio lavoro. Il relatore e la segreteria dell'università potranno spiegarvi quanto tempo avrete durante la discussione: solitamente 10 minuti. Spesso e volentieri è la presentazione PowerPoint il modo migliore per esporre i concetti di tesi e con il relatore concorderete di cosa tratterà: se della tesi in generale o se di un argomento specifico. Tuttavia, potrebbe capitarvi di imbattervi n un relatore tradizionalista che non gradisce la presentazione in slide ma che predilige l’esposizione classica senza PowerPoint: a quel punto non avete scelta e dovete prepararvi un discorso impeccabile.

Perchè il PowerPoint

Le slide rappresentano una soluzione ottimale per riassumere la vostra tesi e per rendere il lavoro comprensibile anche al vostro pubblico di amici e parenti. Per voi potrà fungere da canovaccio, da poter utilizzare nel caso estremo di totale vuoto di memoria, per i docenti della commissione sarà utile per valutare la vostra capacità di sintesi e il vostro pubblico rimarrà attento e concentrato sulla vostra tesi che potrebbe risultare di difficile comprensione a coloro che non sono del settore di studi. Serve altro per convincervi che il PowerPoint è la soluzione migliore? La vostra tesi raramente verrà letta interamente (lo so, che delusione!) dal vostro pubblico di docenti, amici e parenti. Alcuni membri della commissione, valuteranno tutto durante la vostra discussione, sfruttare al massimo quei dieci minuti è davvero molto importante. Aver creato una presentazione efficace potrebbe persino accrescere il vostro pacchetto punti.

Il Discorso

C'è differenza però tra presentazione e discorso di tesi. La presentazione, come già detto, viene di solito fatta con Power Point creando un vero e proprio percorso animato. Il discorso rappresenta invece l’esposizione orale che, NOTA BENE, non è la lettura delle slide! La presentazione sarà un'ulteriore sintesi in punti chiave di quello che sarà il vostro discorso orale (che è già la sintesi della sintesi della tesi). I docenti presteranno molta attenzione a cosa direte e come lo direte. Avendo pochissimo tempo a disposizione pensate e selezionate bene le informazioni fondamentali e cercate di essere concisi. Un errore fatale potrebbe essere quello di avere l'illusione di poter dire tutto quello che c'è nella tesi semplicemente parlando in maniera molto veloce. Il risultato sarà sembrare una macchinetta pronta ad incepparsi durante le domande dei docenti. Inoltre parlare troppo veloce renderà la tesi di difficile comprensione.

Ma cosa mettere nel PowerPoint?

Introduzione, aspetti principali di ogni capitolo e conclusioni. Ma, come già detto, il tutto va concordato con il relatore che vi consiglierà anche un numero massimo di slide. Solitamente 10. Che sono davvero poche, ma anche 10 minuti sono davvero pochi. Non fatevi prendere dall'ansia, ce la potete fare a fare tutto con così poche slide e così poco tempo! Innanzitutto le slide non devono riportare pezzi interi di testo, ma devono essere schematiche e concise. Conterranno per lo più parole chiave, che resteranno nella mente di chi segue il vostro discorso. E' buona pratica utilizzare grafici, tabelle ed immagini per catturare l'attenzione dei presenti e rendere tutto più chiaro. Sarà meglio utilizzare un carattere semplice e leggibile ed evitare vari fronzoli e animazioni che potrebbero bloccarsi e mettervi in imbarazzo. Anche lo sfondo della presentazione PowerPoint dovrà essere semplice, per evitare di creare confusione con slide illeggibili: state attenti a far emergere bene il testo dallo sfondo che sia chiaro oppure scuro.
Commenti
Consigliato per te
Calcola il voto della tua laurea!
Skuola | TV
Non perdere il prossimo appuntamento!

Nella prossima puntata della Skuola Tv potrebbe esserci una sorpresa per te! Curioso di sapere di cosa si tratta? Tieniti aggiornato sul nostro sito!

21 dicembre 2017 ore 18:30

Segui la diretta