Tutor 42718 punti

saggio breve di italiano sulla Seconda Rivoluzione industriale

Rivoluzione Industriale


La rivoluzione industriale fu un processo che ebbe inizio nel 1780 in Europa.
Si utilizza non a caso il termine "Rivoluzione" perchè si introdussero, nel settore industriale, macchine azionate da energia meccanica, le quali grazie ai combustibili fossili e non più al lavoro di molti uomini, permisero una crescita incredibile e un grande sviluppo.
La Rivoluzione industriale comportò una grande trasformazione del sistema produttivo, che di conseguenza aiutò il sistema economico.
Questo sviluppo fece nascere la classe operaia, la quale per il tempo e il lavoro che svolgeva in fabbrica percepiva un salario, quest'ultima lavorava per un'imprenditore, ossia per il proprietario della fabbrica,il quale puntava ad aumentare sempre di più il profitto.
Questo importante processo si distingue in prima e seconda Rivoluzione industriale.
La prima interessò prevalentemente il settore tessile con l'introduzione della Macchina a vapore nella seconda metà del '700, la seconda invece per convenzione viene fatta partire nel 1870 con l'introduzione dell' elettricità e del petrolio.
Nel 1970 con la massiccia introduzione dell'elettronica delle telecomunicazioni e dell'informatica cominciò un nuovo periodo storico che possiamo considerare come una terza rivoluzione industriale.
La Rivoluzione Industriale ha coinvolto molti Paesi non solo in Europa come gli Stati Uniti e il Giappone prima fra tutte in Occidente fu l'Asia.
L'Inghilterra fu la prima a sfruttare l'agricoltura non per auto-consumo, ma per profitto, tutto questo, unito all'introduzione di "nuove tecnologie", eliminò la mano d'opera nei campi agricoli e la fece confluire invece nelle città con la presenza delle fabbriche.
In genere per dire che un Paese si stia industrializzando si deve verificare un'aumento del PIL sia maggiore dell'incremento demografico, proprio come succedeva in Inghilterra durante la Rivoluzione Industriale, la sua crescita del PIL variava dal +2% al +4% mentre il suo incremento demografico aumentava del +1%.
Questo permise all'Inghilterra di accumulare capitali e l'aumento demografico permise di incrementare la forza lavoro, di abbassare i prezzi e quindi favorire l'offerta.
Durante la Rivoluzione Industriale sono state introdotte molte innovazioni tra cui il filatoio idraulico, il telaio meccanico inventato da Edmund Cartwright, James Watt modificò la macchina a vapore ed Henry Cort introdusse il pudellaggio cioè un trattamento siderurgico di ossigenzione del carbonio.

A cura di Enrico.

Hai bisogno di aiuto in Saggi brevi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email