In Italia la gestione dell'intera rete ferroviaria è affidata a RFI, che si propone di garantire la perfetta efficienza e sicurezza della circolazione sull'intero tracciato. La rete ferroviaria italiana è costituita da circa 16.723 km di linee in esercizio, di cui 11.921 km elettrificati e 7427 km a doppio binario, per un totale di 24.227 km di sviluppo complessivo. Al fine di garantire la qualità del servizio, l'organizzazione dei collegamenti è affidata alla società Trenitalia e, per alcuni tratti, ad altre società minori.
Le linee ferroviarie si classificano in:

  • linee fondamentali: caratterizzate da un'alta densità di traffico e da un'elevata qualità dell'infrastruttura, comprendono le direttrici internazionali e gli assi di collegamento fra le principali città italiane;

  • linee complementari: con minori livelli di densità di traffico, costituiscono la maglia di collegamento nell'ambito dei bacini regionali e connettono fittamente tra loro le direttrici principali;

  • linee di nodo: si sviluppano all'interno di grandi zone di scambio e collegamento tra linee fondamentali e complementari situate nell'ambito di aree metropolitane.
  • Il sistema alta velocità
    Il progetto alta velocità è finalizzato alla realizzazione di una linea ferroviaria in grado di collegare in modo rapido e sicuro l'Italia agli altri Paesi europei, seguendo un tracciato già predisposto a livello comunitario. Il gruppo Ferrovie dello Stato, avvalendosi anche della collaborazione di altre società controllate, dovrà garantire che la parte delle infrastrutture necessarie nel nostro Paese sia in regola con gli standard stabiliti per il trasporto sia delle persone sia delle merci, in una linea ad alta capacità. Sono state realizzate finora la linea Torino-Milano-Napoli-Salerno, che si sviluppa per circa 1000 km, e la Milano-Venezia.

    Le tipologie di treni
    I treni possono essere classificati in varie tipologie, a seconda della loro frequenza, o in base al tipo di servizio.

    Frequenza
    I treni possono essere ordinari, periodici, straordinari.

    Servizio
    In base al tipo di servizio offerto, abbiamo le seguenti tipologie di treni.

  • Treni per il trasporto locale: sono dedicati ai viaggi all'interno di una regione e tra regioni limitrofe.

  • Intercity: collegano grandi, medie e piccole città.

  • Frecciarossa: treni che viaggiano fino a 360 km/h e che collegano Torino-Milano-Bologna-Firenze-Roma-Napoli-Salerno, utilizzando le linee ad alta velocità.

  • Frecciargento: treni che viaggino fino a 250 km/h e collegano Roma con Venezia, Verona, Bari/Lecce, Lamezia Terme/Reggio Calabria, utilizzando linee ad alta velocità e linee tradizionali.

  • Frecciabianca e altri Eurostar Italia: collegano grossi centri urbani utilizzando la linea tradizionale.

  • Treni notte: collegano città molto distanti tra loro, sono composti da vetture con cabine letto, cabine cuccetta e posti a sedere.

  • Treni Internazionali: treni Eurocity ed Euronight per collegamenti con la Svizzera, l'Austria, la Germania, la Francia, la Spagna, la Croazia, la Slovenia e Budapest.
  • I servizi a disposizione

  • Cuccette: posti letto realizzati nelle normali carrozze che possono essere prenotati pagando un supplemento sul biglietto. Sono disponibili fino a sei posti a carrozza, divisi tra donne e uomini.

  • Vetture letto: sono carrozze speciali allestite nei treni che fanno servizio notturno. Il supplemento da pagare è maggiore rispetto alle cuccette e varia in base al tragitto da percorrere, al tipo di sistemazione, nonché al livello di servizio.

  • Animali: è possibile trasportarli con sé; quelli di piccola taglia viaggiano gratis, mentre per gli animali più grandi occorre pagare un supplemento.

  • Ristorazione: può essere presente a bordo un servizio di vario genere, a seconda del tipo di treno.

  • Navi traghetto: servizi speciali di collegamento con la Sicilia e la Sardegna.

  • Biciclette: sui treni che prevedono questo servizio è possibile portare con sé la propria bicicletta pagando un supplemento.

  • Auto e moto: su alcuni treni è anche possibile trasportare la propria auto o moto, purché il mezzo risponda a precisi requisiti, soprattutto relativi alle dimensioni massime.

  • Disabili: alcuni treni possiedono postazioni attrezzate per il trasporto disabili; inoltre, l'acquisto della speciale Cartablu permette al titolare di ottenere, con il costo di un unico biglietto, il viaggio per sé e per il proprio accompagnatore.
  • I treni charter

  • Anche per il trasporto ferroviario, come per quello aereo, esiste la possibilità di noleggiare un intero convoglio. Normalmente, questo servizio viene richiesto dall'organizzatore di un viaggio di gruppo; l'itinerario può prevedere qualunque destinazione e fermata, sia in Italia sia negli altri Paesi europei.
    Generalmente, i gruppi interessati a questo servizio si muovono con un obiettivo comune: la partecipazione a importanti eventi religiosi o a grandi manifestazioni sportive.
    La scelta dell'allestimento delle vetture prevede molte possibilità a seconda delle specifiche esigenze; oltre ai servizi tradizionali di accoglienza e ristorazione, è possibile prenotare anche servizi di assistenza medica, animazione, intrattenimento musicale.

    Le tariffe
    Tutte le informazioni circa gli orari dei treni, le fermate, i prezzi e le tipologie di carrozze impiegate sono reperibili in qualunque momento sia negli orari stampati annualmente sia nel sito Internet di Trenitalia.
    Le tariffe di viaggio vengono calcolate normalmente sulla base della distanza chilometrica da percorrere e del tipo di servizio richiesto.
    Esistono, tuttavia, dei sistemi tariffari particolari, per tipologia di clientela oppure legati a iniziative di fidelizzazione.

  • tariffa base: è il prezzo standard del biglietto;

  • biglietto flessibile: pagando la maggiorazione del 25% rispetto alla tariffa base, si ha una maggiore libertà di scelta sulla data e sull'orario del treno;

  • offerta Familia: è rivolta a gruppi familiari composti da 2 a 5 persone, in cui siano presenti almeno un maggiorenne e un bambino fino a 12 anni, e prevede degli sconti;

  • Carta Argento e Carta Verde: prevedono offerte per i clienti che hanno compiuto i 60 anni di età e sconti per i giovani tra i 12 e i 26 anni.

  • Cartafreccia day: il sabato il biglietto costa la metà per i titolari di Cartafreccia.

  • Per i viaggiatori che amano utilizzare abitualmente i treni Frecciarossa e Frecciargento per i loro spostamenti, è stata studiata una carta fedeltà, denominata Cartafreccia. Tale strumento, disponibile presso le stazioni o tramite Internet, ha lo scopo di fidelizzare il cliente e, attraverso un sistema di raccolta punti, gratificarlo con premi, benefit e sconti particolari per l'acquisto dei biglietti.

    Il biglietto
    L'acquisto del biglietto, con o senza prenotazione del posto, può essere effettuato in qualunque momento presso le biglietterie delle stazioni, le agenzie di viaggi convenzionate, le biglietterie automatiche, nonché comodamente a casa propria tramite Internet.
    Naturalmente, anche nel trasporto ferroviario il biglietto elettronico sostituisce sempre più spesso quello cartaceo, al fine di velocizzare le procedure e ridurre i costi.

    Hai bisogno di aiuto in Tecnico Turistico?
    Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
    Registrati via email